SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
Sconto 15%

La riforma del catasto fabbricati

La riforma del catasto fabbricati

Autori Antonio Iovine
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 320
Pubblicazione Marzo 2014 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8891603384 / 9788891603388
Collana Ambiente Territorio Edilizia Urbanistica

- Commento alla legge delega 11 marzo 2014 n. 23 - Esempi di funzioni statistico-matematiche

Prezzo Online:

34,00 €

28,90 €

Spedizione Gratuita

Finalmente, dopo circa 21 anni, con l'approvazione della legge per la riforma del catasto urbano, contestualmente alla delega fiscale, si ripresenta al Paese una opportunità da non perdere per intervenire radicalmente nel settore impositivo immobiliare, che interessa la totalità dei cittadini italiani.

Di fatto, gli effetti della riforma, che dovranno ancora essere determinati nei dettagli dall'attività governativa di legificazione, determineranno una rivoluzione del mercato immobiliare urbano. La riforma, andando a recuperare situazioni di sottostima o sovrastima catastale, potrà consentire l'abbattimento delle aliquote impositive, portandole a un livello sostenibile, e dare nuova competitività al settore edilizio attraendo investimenti interni e anche esteri.

Il testo vuole costituire una prima guida al panorama degli estimi catastali che deriverà dall'attuazione della legge delega 11 marzo 2014 n°23 in tema di revisione del sistema fiscale e del catasto dei fabbricati.

Dopo un'illustrazione generale dell'attuale sistema catastale e del lungo iter di disposizioni di leggi, rimaste inattuate e susseguitesi nel tempo dalla dichiarazione di illegittimità degli estimi vigenti da parte del TAR Lazio e del Consiglio di Stato, l'Autore, sulla base dell'esperienza maturata quale dirigente a livello centrale dell'Agenza del Territorio, sviluppa una accurata analisi dei nuovi criteri e dei principi fissati dalla legge delega in commento ponendo a confronto, passo per passo, pregressi meccanismi e nuovi procedimenti.

Antonio Iovine, ingegnere consulente in materia di catasto ed estimo. È stato dirigente dell'Agenzia del territorio, responsabile dell'Area per i servizi catastali della Direzione centrale cartografia, catasto e pubblicità immobiliare, membro della Commissione Censuaria Centrale. Autore/coautore di vari testi in materia di catasto, topografia ed estimo, ha svolto numerosi incarichi di docenza per conto della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze e di altre strutture pubbliche o private tra cui Scuola delle Autonomie locali, Consiel, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Verona. Ha sviluppato molteplici stime a titolo professionale e per l'Ente ove ha prestato la sua attività lavorativa.

1. IL SISTEMA CATASTALE ITALIANO VIGENTE
› Caratteri e finalità.
› I fabbricati rurali.
› La cartografia catastale.
› Gli atti del catasto edilizio urbano.
› L’informatizzazione degli atti.
› La consultazione degli atti.
› Le modalità di aggiornamento.
› L’impostazione attuale del catasto edilizio urbano.
› La valutazione della rendita delle unità a destinazione speciale o particolare.

2. LA LUNGA STORIA PER PERVENIRE ALLA RIFORMA

3. IL NUOVO SISTEMA ESTIMATIVO DEL CATASTO DEI FABBRICATI
› Il coinvolgimento dei comuni ovvero delle unioni o delle associazioni di comuni.
› Gli ambiti territoriali del mercato immobiliare di riferimento: La segmentazione del mercato immobiliare ai fini della stima. La microzona e la zona censuaria. La revisione delle zone censuarie. La revisione delle microzone comunali.
› Riferimento temporale dei valori e rendite.
› Le nuove definizioni delle destinazioni d’uso catastali.
Tabella di corrispondenza tra nuovo quadro di qualificazione e preesistenti categorie catastali
› Il valore patrimoniale per le unità immobiliari a destinazione ordinaria: Il calcolo della superficie catastale. La scelta della metodologia per il calcolo degli estimi. Funzioni statistiche di stima. Metodologia speciale (casi particolari).
› Il valore per le unità immobiliari a destinazione speciale.
› La rendita media ordinaria: Funzioni statistiche per il calcolo della rendita. Specifici saggi di redditività desumibili dal mercato.
› Lo sviluppo dei lavori. Gli strumenti. I tempi.
› Meccanismi di adeguamento periodico dei valori patrimoniali e delle rendite delle unità immobiliari urbane.
› Stima delle unità immobiliari riconosciute di interesse storico e artistico.
› Competenze delle commissioni censuarie provinciali e della commissione censuaria centrale.
› Partecipazione professionisti.
› Coordinamento Agenzia delle Entrate.
› Ripartizione risorse.
› Notifica degli esiti.
› Trasparenza delle operazioni.
› Testo unico leggi catastali.
› Decorrenza fiscale.
› Impatto fiscale e monitoraggio gettito.
› Tutela anticipata del contribuente.
› Ridistribuzione risorse per i comuni.
› Agevolazioni per adeguamenti sicurezza e riqualificazione energetica ed architettonica.
› Unità colpite da eventi sismici.
› Autonomia Trento e Bolzano e Valle d’Aosta.
› Notificazione atti tavolari Friuli.

5. ESEMPI NUMERICI DI CALCOLO NUOVI ESTIMI CON FUNZIONI STATISTICHE
Illustrano il procedimento di costruzione della funzione valore patrimoniale per un segmento immobiliare residenziale sviluppato su un campione di 85 unità immobiliari della nuova categoria catastale R1 (abitazioni in condomini) con l’adozione della funzione statistica di regressione multipla esponenziale nei coefficienti.
1. Regressione multipla (7 variabili).
2. Regressione multipla su valori unitari (6 variabili).
3. Regressione multipla (5 variabili).
4. Regressione multipla (5 variabili) per valore medio di fabbricato.
5. Modello misto - Regressione multipla (5 variabili)/coefficienti di aggiustamento (2).


Scrivi la tua recensione

Only registered users can write reviews. Please, log in or register

Prodotti consigliati

Back to top