SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Crisi del sistema sanzionatorio e prospettive evolutive

Crisi del sistema sanzionatorio e prospettive evolutive

Autori Elena Mariani
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Dimensione 17x24
Pagine 232
Pubblicazione Dicembre 2014 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8891610782 / 9788891610782

Un’analisi criminologica dalla giustizia penale minorile a quella ordinaria

Prezzo Online:

14,00 €

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Online:
14,00 €

Disponibilità: Disponibile

Crisi del sistema sanzionatorio e prospettive evolutive prende le mosse dalle considerazioni effettuate da quella parte della letteratura che evidenzia come il sistema sanzionatorio penale, anche minorile, stia perdendo sempre più di effettività, con preoccupanti conseguenze sul piano del funzionamento della giustizia, e come sia improcrastinabile una sua ponderata e globale revisione che preveda l’introduzione di misure idonee a  ispondere efficacemente alla criminalità nel pieno rispetto, nondimeno, della persona umana e della sua dignità.


Infatti, il legislatore italiano, negli ultimi quattro decenni, pur nel lodevole intento di porre un ‘correttivo’ ad una disciplina irragionevolmente rigorosa quale quella prevista dal codice penale Rocco – anziché predisporre una coerente riforma globale – è intervenuto di volta in volta introducendo o ampliando numerosi istituti del diritto penale sostanziale, del diritto penale processuale e del diritto penitenziario.

Ciò, tuttavia, ha prodotto, da un lato, ampie aree di sostanziale impunità, anche per reati di elevata gravità, e, dall’altro, un’ingiustifi cata disuguaglianza di trattamento tra autori di reato, dovuta spesso alle loro condizioni personali e sociali, con l’inevitabile conseguenza di minare irreparabilmente i principi della certezza e dell’utilità della pena.

Tale situazione infl uisce negativamente non solo sulla capacità della sanzione di prevenzione generale e speciale e di rieducazione, ma anche sul sentimento di fi ducia dei cittadini nei confronti della giustizia, esasperando così il senso di insicurezza e dando vita a richieste sempre più pressanti di carattere neoretributivo.


Essa si presenta in modo ancor più marcato nel settore del diritto minorile, ove – più che per gli adulti – si pone la necessità del  ilanciamento dei contrapposti interessi alla realizzazione della pretesa punitiva ed alla tutela della collettività, da un lato, ed al recupero sociale del minore, dall’altro.

PARTE PRIMA

 Capitolo I – L’evanescente certezza della pena nell’attuale sistema sanzionatorio 

1.    La perdita di certezza della pena 
         1.1. Nel diritto penale sostanziale
         1.2. Nel diritto penale processuale
         1.3. Nella fase dell’esecuzione penale 
2.  Il senso di insicurezza collettivo e la crescente domanda di “legge ed ordine” 
3.  Le possibili strategie di intervento 
4.  La questione nel sistema penale minorile 


Capitolo II – Il sistema penale minorile: evoluzione, principi e caratteristiche attuali

1.  La filosofia della pena attraverso i secoli
2.  In particolare, la filosofi a della pena nella giustizia penale minorile
         2.1. Il trattamento penale dei minorenni nel passato
         2.2. L’istituzione di una magistratura specifica per i minorenni e del centro di rieducazione per minorenni
         2.3. La valorizzazione della finalità educativa della pena e la nascita delle moderne strutture comunitarie
3.   L’attuale normativa in tema di processo penale minorile
         3.1. L’adeguamento alle indicazioni costituzionali ed internazionali
         3.2. I principi caratterizzanti il diritto penale minorile
         3.3. La realizzazione delle esigenze educative del minore attraverso il diritto processuale minorile
         3.4. La realizzazione delle esigenze educative del minore attraverso le peculiari formule defi nitorie del processo
         3.4.1. La sentenza di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto
         3.4.2. La sospensione del processo e messa alla prova
         3.4.3. Il perdono giudiziale
         3.4.4. Le sanzioni sostitutive
         3.5. La realizzazione delle esigenze educative del minore attraverso l’utilizzo della sanzione detentiva e delle misure di sicurezza
         3.6. La realizzazione delle esigenze educative del minore durante la fase esecutiva della pena
4.   Una ‘controversa’ precisazione in tema di rieducazione, risocializzazione ed educazione
5.   Le recenti istanze neoretributivistiche e le principali critiche all’attuale sistema penale minorile 


PARTE SECONDA


Capitolo III – La ricerca empirica in tema di criminalità e di risposta della giustizia penale. Alcune premesse

1. La finalità della ricerca
2. L’importanza ed i limiti delle rilevazioni statistiche
3. L’oggetto e la metodologia della ricerca 

 

Capitolo IV – Gli autori di reato minorenni 

1.  I soggetti denunciati per delitto alle procure della Repubblica per i minorenni
      1.1. I delitti per i quali vi è stata denuncia
2.   L’esercizio dell’azione penale
3.   Le pronunce di non imputabilità
      3.1. I soggetti infraquattordicenni
      3.2. I minori immaturi
4.  Le sentenze di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto
5.  Il perdono giudiziale
6.  La sospensione del processo e messa alla prova
      6.1. L’entità dei provvedimenti di messa alla prova
      6.2. I soggetti messi alla prova
      6.3. Gli esiti della prova
7. Le sentenze di condanna
      7.1. La tipologia e l’entità della pena
8. Le ‘alternative’ alle pene detentive
      8.1. L’applicazione di sanzioni sostitutive
      8.2. La concessione di misure alternative alla detenzione
      8.3. La liberazione condizionale
      8.4. Confronto tra le ‘alternative’ alla detenzione 
9.  Gli ingressi in istituto penale minorile
10. Alcune riflessioni riepilogative 


 Capitolo V – Gli autori di reato maggiorenni 

1. Delitti e persone denunciate
2. L’esercizio dell’azione penale
3. I soggetti condannati ed i tipi di pena 
    3.1. In particolare, gli stranieri
4. La sospensione condizionale della pena
5. I soggetti detenuti
6. La concessione di misure alternative alla detenzione 
7. L’applicazione di sanzioni sostitutive di pene detentive brevi
8. La riscossione delle pene pecuniarie
9. Alcune riflessioni riepilogative 

Capitolo VI – Spunti di riflessione per una possibile riforma globale del sistema sanzionatorio 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top