SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
I tributi locali nel 2017

I tributi locali nel 2017

Autori Cristina Carpenedo
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 386
Pubblicazione Febbraio 2017 ( Edizione)
ISBN / EAN 8891621092 / 9788891621092
Collana Progetto ente locale

Aggiornato con:
- D.L. 193/2016
- Legge di Bilancio 2017
- D.L. Milleproroghe
- Nel Cd-Rom la modulistica per la riscossione e il regolamento per la definizione agevolata dei comuni

- ACCESSO GRATUITO AL CORSO ON LINE "Come cambia la riscossione dei tributi locali dopo il decreto fiscale 193/2016 a cura di Cristina Carpenedo

Prezzo Online:

64,00 €

Nel 2017 la fiscalità vive un altro capitolo della riscossione pubblica, che abbandona il modello Equitalia per dare spazio alla nuova Agenzia delle Entrate - Riscossione. Il disegno del legislatore recupera la riscossione delle entrate comunali dopo un periodo di emarginazione che ha portato molti comuni a intraprendere la strada alternativa dell’ingiunzione di pagamento. Il volume analizza il nuovo attore della riscossione, le modalità di affidamento e il ventaglio di alternative che fanno capo all’ingiunzione fiscale, che rimane strumento di forte interesse per i comuni, maggiormente rispondente ai principi della contabilità armonizzata. Ad accompagnare l’uscita di scena di Equitalia è la nuova definizione agevolata delle cartelle di pagamento, estesa anche alle ingiunzioni dei comuni, a condizione che si adotti l’apposito regolamento. Il volume riporta modelli e indicazioni operative per dare attuazione alla misura agevolata e affronta le conseguenze sulle inesigibilità della riscossione. La seconda parte dell’opera esamina le situazioni più complesse della fiscalità locale: il blocco della potestà impositiva, le agevolazioni IMU sui fabbricati (abitazione principale, comodati, fabbricati merce) e sui terreni agricoli, la gestione degli errori commessi con F24, l’imposta di soggiorno e la Tari, anche nella versione patrimoniale. Uno spazio è stato riservato alle società cancellate dal registro imprese, ai fallimenti, agli accordi di ristrutturazione del debito e al concordato preventivo, per comprendere come comportarsi nella fase della riscossione. I diversi argomenti sono accompagnati da apposita modulistica (schemi di regolamento, istanze, segnalazioni, comunicazioni, ingiunzioni, avvisi di accertamento, ricorsi per ammissione al passivo del fallimento), presente anche nel Cd-Rom allegato in formato compilabile e stampabile. 

Il Cd-Rom contiene:
- Il nuovo regolamento per la definizione agevolata 
dei comuni e la modulistica per la riscossione

Requisiti hardware e software:
-  Sistema operativo Windows® XP o successivi
-  Browser Internet
-  Programma capace di editare documenti in formato RTF (es. Microsoft Word)

La legge di stabilità e la gestione dei tributi locali
PARTE PRIMA Guida alla riscossione locale
Capitolo I Soppressione di Equitalia e nascita della nuova Agenzia delle entrate - Riscossione
1.1 Il decreto legge 193/2016 e la soppressione di Equitalia
1.2 Il nuovo ente Agenzia delle entrate – Riscossione
1.3 Personale e strategie di azione del nuovo ente
1.4 La nuova proroga per i comuni
1.5 Effetti sulle società scorporate e Riscossione Sicilia
1.6 La riscossione degli enti locali dal 1° luglio 2017
1.7 Il potenziamento della riscossione
1.8 Il ruolo. Regole della formazione e cartella di pagamento nel d.P.R. 602/1973
1.9 L'ingiunzione di pagamento. Stato dell'arte
Capitolo II La definizione agevolata delle cartelle e delle ingiunzioni
2.1 La definizione delle cartelle Equitalia e degli avvisi. Ambito di applicazione
2.2 Modalità di adesione
2.3 I benefici della definizione
2.4 Effetti della dichiarazione e degli inadempimenti. Le notizie agli enti impositori
2.5 Dilazioni in corso e procedure concorsuali
2.6 La proroga delle inesigibilità
2.7 L'estensione della definizione alle ingiunzioni di regioni, province e comuni
2.8 La nota IFEL
2.9 Aspetti operativi. Regolamento tipo
- Regolamento comunale per la definizione agevolata delle entrate riscosse mediante ingiunzione fiscale
- Istanza di adesione alla definizione agevolata
Capitolo III Versamenti spontanei e notifica via PEC
3.1 Le novità sui versamenti spontanei a tutela del pubblico denaro. Il decreto Milleproroghe
3.2 La nota IFEL sui versamenti spontanei
3.3 I pagamenti elettronici nel nuovo articolo 5 del codice dell'amministrazione digitale
3.4 Notifica al contribuente: utilizzo della posta elettronica certificata (PEC)
Capitolo IV Le comunicazioni di inesigibilità
4.1 Le comunicazioni di inesigibilità e lo stato della riscossione
4.2 Il discarico automatico e le cause di diniego
4.3 I nuovi termini di presentazione delle inesigibilità dopo il d.l. 193/2016
4.4 La norma ponte sui carichi pregressi dopo il d.l. 193/2016
4.5 Il rimborso delle spese
4.6 Procedura di contestazione per il risarcimento del danno
4.7 Controllo Equitalia/Agenzia per l'inoltro delle segnalazioni. Le azioni da compiere
4.8 Stime sul magazzino Equitalia••
- Segnalazione resa ai sensi dell'articolo 19, comma 4, su cartella di pagamento
Capitolo V La rottamazione delle cartelle ante 2000 e il rimborso spese
5.1 La sanatoria dei ruoli resi esecutivi fino al 31 dicembre 1999
5.2 Il decreto 15 giugno 2015. La richiesta di rimborso spese
5.3 La verifica delle informazioni
5.4 Le spese delle procedure cautelari ed esecutive. Vecchio e nuovo regime
5.5 Il rimborso spese sugli anni pregressi maturate dal 2000 al 2013 dopo la legge 190/2014
- I modelli contrassegnati dal presente simbolo sono riportati, in formato compilabile e stampabile, anche nel Cd-Rom allegato al volume
Capitolo VI La dichiarazione di inidoneità ai fini della riscossione
6.1 L'istituto della (ex) sospensione della riscossione su iniziativa del debitore
6.2 La procedura e il silenzio significativo
6.3 Come attrezzarsi••
- Comunicazione di inidoneità ai fini della sospensione immediata della riscossione
Capitolo VII La riscossione coattiva pubblica
7.1 La riscossione coattiva pubblica
7.2 I soggetti agenti e gli strumenti della riscossione coattiva dopo il d.l. 193/2016
7.3 Criteri di affidamento della riscossione coattiva dopo il nuovo codice dei contratti
7.4 Le entrate tributarie e patrimoniali. Inquadramento
7.5 Le entrate patrimoniali di diritto pubblico. Sanzioni amministrative e mense scolastiche. Oneri edilizi ed entrate di diritto privato
7.6 La riscossione tra decadenza e prescrizione
Capitolo VIII La riscossione privilegiata mediante ingiunzione
8.1 Il procedimento di riscossione coattiva mediante ingiunzione
8.2 La composizione dell'ingiunzione di pagamento
8.3 La notifica dell'ingiunzione
8.4 Il ruolo del funzionario responsabile della riscossione
8.5 Titoli e competenze nell'adozione degli atti
8.6 Principi della procedura privilegiata
8.7 Principi della procedura privilegiata. Il Titolo II del d.P.R. 602/1973
8.8 La fase del sollecito
8.9 Le misure cautelari. Fermo amministrativo e ipoteca
8.10 La forza precettiva del titolo
8.11 Il pignoramento
8.12 Pignoramento mobiliare
8.13 Il pignoramento presso terzi
8.14 Il pignoramento immobiliare
8.15 I costi della riscossione
8.16 Le inesigibilità della riscossione mediante ingiunzione••
- Ingiunzione di pagamento••
- Ingiunzione di pagamento 
- Comunicazione preventiva di iscrizione di fermo amministrativo veicoli a motore
Capitolo IX La potestà regolamentare in materia di riscossione
9.1 La potestà regolamentare degli enti locali
9.2 Aspetti regolamentari della riscossione coattiva. Cosa scrivere
PARTE II I tributi locali nel 2017
Capitolo I La legge di bilancio per il 2017. Potestà impositiva e approvazione delibere
1.1 La legge di bilancio per il 2017
1.2 La sospensione del potere di aumento dei tributi
1.3 La situazione impositiva al 2015 e 2016
1.4 Termine per l'adozione degli atti relativi alle entrate
1.5 TARI. La mancata adozione delle tariffe o del piano entro il termine
1.6 La maggiorazione dello 0,8 TASI. La conferma sul 2017
1.7 La norma interpretativa sulle tariffe dell'imposta comunale sulla pubblicità
1.8 Cosa fare
Capitolo II IMU e TASI sull'abitazione principale, i comodati e i canoni concordati
2.1 La definizione di abitazione principale. Nucleo famigliare e pertinenza
2.2 Il livello di imposizione sull'abitazione principale dal 2012 al 2017
2.3 Le assimilazioni e i comodati
2.4 Il comodato ai parenti. La prassi interpretativa
2.5 La trascrizione del diritto di abitazione
2.6 La riduzione per gli immobili locati a canone concordato
2.7 La nuova abitazione principale a favore dell'utilizzatore
2.8 Il caso. Aire e comodato
2.9 Condominio e parti comuni. ICI/IMU dovuta
Capitolo III Terreni agricoli e fabbricati rurali. Le criticità applicative delle esenzioni
3.1 L'esenzione sui terreni agricoli posseduti e condotti da CD e IAP iscritti dal 1° gennaio 2016
3.2 I terreni agricoli dall'ICI all'IMU
3.3 Terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina. Isole minori. Proprietà collettiva
3.4 I terreni esenti dal 1° gennaio 2016
3.5 La vicenda degli orticelli
3.6 L'applicazione delle esenzioni. Criticità
3.7 I fabbricati rurali strumentali
3.8 La procedura di ruralità
3.9 Il caso. Terreni agricoli e fabbricati rurali
Capitolo IV La gestione degli errori di versamento con delega F24
4.1 Inquadramento normativo
4.2 L'applicazione nella procedura del portale www.portalefederalismofiscale.gov.it
4.3 Analisi delle singole procedure
4.4 Termine di inserimento dei dati
4.5 Versamenti F24 a comune incompetente per errore da parte dell'intermediario finanziario
Capitolo V Fabbricati merce e imbullonati
5.1 I fabbricati produttivi imbullonati dopo la circolare del catasto
5.2 L'intervento della legge di stabilità per la determinazione delle nuove rendite
5.3 Circolare 2/E del 1° febbraio 2016 dell'Agenzia delle Entrate – Direzione catasto
5.4 Il ristoro per i comuni
5.5 I fabbricati merce
5.6 I fabbricati merce tra requisiti soggettivi e oggettivi
Capitolo VI Tassa e tariffa rifiuti nel 2017
6.1 La tassa rifiuti
6.2 Rifiuti urbani e assimilati. L'applicazione alle attività economiche
6.3 Il sistema tariffario e i documenti cardine
6.4 Il termine di approvazione delle delibere TARI. Esclusione della tassa dal blocco della pressione fiscale
6.5 Le riduzioni e agevolazioni TARI
6.6 La riscossione della tassa rifiuti
6.7 I crediti di dubbia esigibilità nel PEF
6.8 La dichiarazione TARI
6.9 L'introduzione della tariffa corrispettiva
- Tributo tassa rifiuti (TARI) avviso di accertamento per omesso o insufficiente
Capitolo VII L'imposta di soggiorno
7.1 L'imposta di soggiorno nel quadro della fiscalità locale del d.lgs. 23/2011
7.2 Il regolamento comunale
7.3 Il ruolo del gestore della struttura ricettiva e la figura dell'agente contabile
7.4 Modalità organizzative e di controllo••
- Imposta di soggiorno. Definizione Linea guida per il controllo e l'accertamento degli inadempimenti
Capitolo VIII L'assetto sanzionatorio dei tributi locali. Ravvedimento operoso e cumulo giuridico
8.1 Il sistema sanzionatorio nei tributi locali
8.2 Le modifiche all'articolo 13 del d.lgs. 471/1997. Sanzioni per omesso versamento
8.3 La riduzione in caso di omessa dichiarazione
8.4 Effetti del favor rei
8.5 Effetti sul ravvedimento operoso. Tabella di calcolo
8.6 Dichiarazione periodica e dichiarazione episodica
8.7 Cumulo giuridico e continuazione
8.8 La recidiva
Capitolo IX La gestione della crisi aziendale
9.1 Le criticità della riscossione dei tributi e delle altre entrate nel mondo delle imprese
9.2 Fallimento, piano di risanamento, concordato preventivo e accordo di ristrutturazione del debito
9.3 Il privilegio per i tributi comunali
9.4 Insinuazione al passivo nel fallimento
9.5 La liquidazione volontaria dell'impresa
9.6 La cancellazione delle società dal registro imprese
9.7 Le entrate locali e la transazione fiscale••
- Ricorso per ammissione al passivo del fallimento (art. 93 l.f.)


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top