SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
Il nuovo codice dell'Amministrazione digitale

Il nuovo codice dell'Amministrazione digitale

Autori Fabio Trojani
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 100
Pubblicazione Dicembre 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891620538 / 9788891620538
Collana Progetto ente locale

dopo il d.lgs. 179/2016 e il Regolamento eIDAS 
Guida operativa per le P.A. e le società pubbliche

- Schede tecniche di sintesi
- Delibera - Nomina del responsabile per il digitale

Prezzo Online:

28,00 €

Nell’ambito del disegno di riforma della pubblica amministrazione (cd. “legge Madia”), il legislatore ha assegnato alla cittadinanza digitale un ruolo fondamentale, al fine di garantire l’innovazione delle relazioni tra i diversi soggetti di diritto (persone, operatori economici, imprese e pubbliche amministrazioni), nonché il riconoscimento di una serie di diritti del digitale, l’inclusione sociale, l’accesso ai dati e ai servizi, l’utilizzo delle soluzioni e degli strumenti digitali. La delega è stata esercitata mediante l’adozione del d.lgs. 26 agosto 2016, n. 179, entrato in vigore il 14 settembre 2016. Le novità più rilevanti, al fine della transizione al digitale, riguardano il nuovo diritto all’uso delle tecnologie, il domicilio informatico e la disciplina organica dell’identità digitale (SPID). Il presente testo ha lo scopo di approfondire le novità e gli impatti del decreto di riforma del CAD, mediante un’analisi ragionata per macro argomenti, al fine di fornire agli operatori una visione organica dei diversi istituti e delle soluzioni e strumenti che devono essere implementati e utilizzati. Nel primo capitolo si esaminano il perimetro di intervento del decreto di riforma e si approfondiscono gli obiettivi ed i capisaldi del nuovo Codice dell’amministrazione digitale: cittadinanza, cultura e competitività digitali. Il secondo capitolo ha ad oggetto l’approfondimento dell’ambito di applicazione e delle principali novità sotto il profilo soggettivo e della governance, con specifico riferimento alle nuove competenze dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). Il capitolo terzo costituisce il cuore del presente contributo: è dedicato alle novità più rilevanti connesse alla cittadinanza digitale e alla cultura digitale, nonché all’approfondimento delle soluzioni e degli strumenti fondamentali, tra cui il domicilio digitale, l’identità digitale, le disposizioni in tema di PEC. I capitoli quarto e quinto hanno un taglio pratico e approfondiscono le novità in tema di documento informatico e di firme elettroniche, richiamando ed esaminando anche le disposizioni del Regolamento eIDAS (entrato in vigore il 1° luglio 2016), cui il nuovo CAD espressamente rinvia. Corredano infine il testo una bozza di delibera per la designazione del responsabile per il digitale e una serie di schede tecniche aventi ad oggetto gli istituti e le novità in tema di digitalizzazione. 
La delibera, compilabile e personalizzabile, è disponibile al link indicato all’interno del volume.

Fabio Trojani Avvocato, Specialista in studi sull’amministrazione pubblica – SPISA, Segretario Comunale. Autore di pubblicazioni in materia e docente in corsi di formazione presso enti pubblici e aziende sanitarie.

Capitolo I Il perimetro di intervento della riforma del Codice dell'Amministrazione Digitale da parte del d.lgs. 179/2016
1. Una modifica per sottrazione al fine di favorire la transizione alla modalità operativa digitale
2. Gli obiettivi della riforma del CAD ad opera del d.lgs. 179/2016
3. I capisaldi della riforma del CAD: dalla centralità del procedimento amministrativo alle 3C. Cittadinanza, Cultura e Competitività digitale
4. Il d.lgs. 179/2016 in cifre
Capitolo II La rideterminazione dell'ambito di applicazione del CAD, le novità in tema di profili soggettivi e di governance di digitalizzazione
1. La rideterminazione dell'ambito di applicazione soggettivo
2. La rideterminazione dell'ambito oggettivo di applicazione del CAD e l'estensione anche al processo telematico delle norme del d.lgs. 82/2005
3. Prestatori di servizi fiduciari e servizi fiduciari: la nuova visione e dimensione per lo sviluppo dei servizi on-line e la garanzia della fiducia dei cittadini e delle imprese nell'accesso alle soluzioni ICT
4. La governance in materia di digitalizzazione e il nuovo ruolo delle regioni e delle autonomie locali
5. La razionalizzazione delle funzioni dell'Agenzia per l'Italia digitale (AgID) ai fini della realizzazione degli obiettivi dell'Agenda digitale e della promozione dell'innovazione digitale
Capitolo III Cittadinanza digitale, diritto all’uso delle tecnologie e cultura digitale
1. La nuova carta della cittadinanza digitale: dal processo di digitalizzazione alla centralità dei diritti delle persone fisiche e dei soggetti di diritto
2. Il nuovo diritto all'uso delle tecnologie, tra identità digitale e domicilio digitale: il ruolo fondamentale dello SPID e della PEC per la fruizione dei servizi e dei dati in modalità "first mobile"
3. Il domicilio digitale delle persone fisiche e le diverse forme di comunicazione
4. Gli strumenti di identificazione e di autenticazione per l'accesso ai servizi e la presentazione di istanze e dichiarazioni: identità digitale e SPID
5. Il diritto ai pagamenti elettronici da parte dei soggetti giuridici
6. Le comunicazioni tra P.A. e imprese e professionisti: l'INI-PEC, la garanzia della esclusività di utilizzo e la previsione della non ripudiabilità
7. La promozione della cultura digitale, la disponibilità della connettività e la semplificazione delle attività da parte degli utenti
Capitolo IV Le novità e le modifiche del CAD in tema di documento informatico e firme elettroniche
1. Il principio della rilevanza della forma elettronica nel Regolamento eIDAS e le novità in tema di firme e sigilli elettronici
2. Le novità in tema di documento informatico nel Regolamento eIDAS e nel CAD
3. L'efficacia del documento informatico sottoscritto con firma elettronica
4. (segue) La previsione di particolari obblighi di utilizzo di specifiche tipologie di firme elettroniche per la sottoscrizione di atti e scritture private ai sensi dell'art. 1350 c.c.
5. Le novità in tema di redazione degli atti pubblici e di documenti amministrativi informatici
Capitolo V Le novità in tema di digitalizzazione dell'azione amministrativa e di operatività digitale delle P.A.
1. Le norme generali per l'uso delle ICT nell'azione amministrativa e le novità in tema di Sistema pubblico di connettività e cooperazione (SPC)
2. La transizione alla modalità operativa digitale, l'ufficio per il digitale e le modalità di realizzazione
3. Le novità in tema di gestione del procedimento e tenuta del fascicolo informatico, nonché di gestione e conservazione dei documenti informatici da parte delle pubbliche amministrazioni
4. Le disposizioni relative ai siti internet delle pubbliche amministrazioni
5. L'effettività dell'adozione delle azioni, delle soluzioni e degli strumenti in tema di obblighi di digitalizzazione: incentivi e sanzioni.
APPENDICE
Facsimile – Delibera nomina responsabile per il digitale
Schede tecniche di sintesi – Produzione, gestione e archiviazione dei documenti informatici


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top