SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Il nuovo procedimento amministrativo digitale

Il nuovo procedimento amministrativo digitale

Autori Michele Deodati
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 266
Pubblicazione Gennaio 2017 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891621603 / 9788891621603
Collana Progetto ente locale

Gestione documentale e fascicolazione elettronica 
Moduli unificati standard
Istruttoria digitale
Soluzioni organizzative
Principi giurisprudenziali e casi pratici

- Con glossario tecnico
Le gestioni associate di servizi digitali: 
guida alla progettazione con schemi di delibere e di convenzioni

Aggiornato con:
-nuovo CAD
-decreti Scia1 e Scia2
-sentenza Corte cost. n. 251/2016

Prezzo Online:

48,00 €

Alla luce della crescente informatizzazione (nonostante le resistenze che si incontrano un po’ ovunque), i principi e gli istituti giuridici su cui da sempre si regge l’attività amministrativa stanno inesorabilmente cambiando. Il potenziale insito nei nuovi strumenti informatici è talmente incisivo, da mettere in crisi la tradizionale indifferenza ed estraneità del diritto rispetto alla tecnologia. Il nuovo procedimento informatico, rispetto al precedente modello cartaceo, appare più rigido, standardizzato, incanalato in schemi seriali, in definitiva più impersonale. Ciò non deve creare incertezze o ripensamenti. Mentre in passato le burocrazie hanno abusato della rigidità procedurale per negare le libertà individuali, ora, al contrario, i nuovi schematismi tecnologici sono in grado di assolvere, se ben impiegati, ad una funzione diametralmente opposta: realizzare i “diritti digitali” nell’accezione più avanzata, assicurando livelli minimi di garanzia e qualità delle prestazioni in termini di immediatezza, certezza, efficienza, economicità, imparzialità, trasparenza, accessibilità, conoscenza, che si pongono ad esclusivo servizio del cittadino e dei suoi bisogni. In altre parole, deviare dal modello telematico significa, per principio, erogare un servizio peggiore. Gli echi di tale impostazione si trovano anche nella recentissima giurisprudenza costituzionale.
Questa pubblicazione, dal taglio pratico, è diretta agli operatori della P.A. impegnati nel passaggio al digitale: segretari, direttori e funzionari appartenenti ad uffici amministrativi e tecnici interessati dalla gestione di un flusso documentale proveniente dall’utenza o da altri enti e verso di essi. Con maggior sforzo esplicativo, si è cercato di limitare al minimo indispensabile il ricorso ai tecnicismi del gergo informatico, cercando di estendere la spiegazione agli obiettivi e ai risultati da ottenere in termini di ricadute positive sull’attività amministrativa. Anche per questo e per evitare appesantimenti, le definizioni dei più diffusi termini propri del linguaggio dell’ICT e della società dell’informazione sono contenute in un glossario a parte.
Gli aspetti sopra descritti sono stati ricostruiti mediante l’analisi degli impatti della telematica sugli istituti classici del procedimento e sui tradizionali apparati organizzativi, ma ampio spazio è stato concesso anche alla costruzione di modelli operativi e organizzativi, per fornire un “libretto di istruzioni” fatto di strumenti pratici ed orientativi di pronta applicabilità nella casistica concreta. Le parti descrittive, infatti, sono spesso intervallate da schemi, esempi pratici, diagrammi di flusso, schede riassuntive, schemi di atti, privilegiando sintesi ed immediatezza.

Michele Deodati Responsabile SUAP dell’Unione Appennino bolognese e laureato in Giurisprudenza, è stato Vicesegretario comunale e funzionario della Provincia di Mantova. Svolge attività formativa per Enti locali. È stato componente dell’Osservatorio per le liberalizzazioni presso il CERMES – Università Bocconi. Partecipa a vari tavoli istituzionali nell’ambito della digitalizzazione del procedimento amministrativo. È autore di circa 200 pubblicazioni sulla disciplina statale e regionale in materia di commercio, attività produttive, concorrenza, edilizia, diritto amministrativo, P.A. digitale.

Il Cd-Rom contiene:
-Schema delibera servizi digitali
-Schema convenzione servizi digitali
-Progetto gestione associata servizi digitali
-Schema delibera servizio SUAP
-Schema convenzione servizio SUAP
-Progetto gestione associata SUAP
-Organigramma
-Flusso SUAP
-Prospetto finanziario

Requisiti hardware e software:
-  Sistema operativo Windows® XP o successivi
-  Browser Internet
-  Programma capace di editare documenti 
   in formato docs (es. Microsoft Word) EXLSX (es. Microsoft Excel)
-  Programma in grado di visualizzare documenti 
 in formato PPTX (es. Microsoft PowerPoint)

Capitolo 1 L'informatizzazione dell'attività amministrativa: una rivoluzione rimasta "sulla carta"?
1.1. Lo stato dell'arte della normativa in materia di Pubblica Amministrazione digitale
Sviluppo delle ICT e strategia europea
La strategia italiana
Regolamento eIDAS e nuovo CAD
Panoramica su altri provvedimenti normativi in tema di ICT
1.2. Punti deboli, contraddizioni e pregiudizi del lungo addio alla carta
Ragioni ed effetti dell'arretratezza
La trasparenza informatizzata: un approccio ancora "poliziesco"
Ennesimo rinvio della data di switch-off: colpa della mancata cogenza della normativa ICT?
La normativa sui procedimenti amministrativi: si predica in digitale, si lavora in cartaceo
I danni e i costi della "falsa informatizzazione"
Avvio dell'informatizzazione: possibili soluzioni
L'avvio della P.A. digitale tra fallimenti e prospettive future
Capitolo 2 Gli effetti dell'informatizzazione su principi e istituti del procedimento amministrativo
2.1. Come cambia il procedimento amministrativo a fronte delle funzionalità digitali
Alcuni interrogativi preliminari
La struttura fasica del procedimento amministrativo: alcune precisazioni
2.1.1 La fase dell'iniziativa
Il nuovo volto del front-office in ambiente digitale
Modalità di presentazione delle pratiche in digitale: PEC e accesso a piattaforme (rinvio)
La sottoscrizione in digitale della pratica
SPID: quali spazi residui per la firma digitale?
Standard di firma elettronica avanzata (firma digitale) e sistemi di front-end per l'inserimento delle pratiche: implicazioni operative
L'acquisizione di un applicativo informatico: quali problemi per Protocollo e front-office?
Acquisizione di un software di Protocollo informatico
Acquisizione di un software di gestione del front-office
Protocollazione automatica
2.1.2 L'Istruttoria
Nuove funzioni per la comunicazione di avvio del procedimento in istruttoria automatica
Istruttoria formale e automatismi procedurali: gli effetti sulle integrazioni
L'istruttoria sostanziale
Il back-office diventa obbligatorio
Acquisizione di un software di gestione del back-office: quali problemi?
2.1.3 La decisione
Procedimenti vincolati e discrezionali: effetti sugli automatismi
Come cambia la forma dei provvedimenti nel procedimento automatizzato
2.1.4 L'integrazione dell'efficacia
2.1.5 Permanenza della struttura fasica del procedimento anche in ambiente telematico: ulteriori argomenti
2.1.6 La tecnologia influisce sul diritto? Considerazioni finali su come cambiano principi e istituti del procedimento amministrativo nel contesto telematico
Riepilogo tabelle di confronto: procedimento cartaceo e procedimento telematico
2.2. Procedimento telematico e gestione documentale
Analisi dei flussi procedimentali: cinque Modelli a confronto
Modelli 1, 2 e 3 a confronto
La "falsa" informatizzazione: schemi ed esempi
Modello 4
Modello 5
2.3 Procedimento telematico e modulistica
Moduli unici nazionali: il pericolo di una "semplificazione complicata"
L'"ingegnerizzazione" dei moduli: dalle gerarchie alla struttura a nido d'ape
L'impatto della nuova Scia unica sulla modulistica informatizzata
Capitolo 3 Informatizzazione e organizzazione
3.1. Informatizzazione dell'attività amministrativa e riflessi sull'organizzazione
Le basi normative dei principi organizzativi
Innovazione digitale e razionalizzazione degli assetti organizzativi: due facce della stessa medaglia
Il coordinamento istituzionale
Evoluzione dei modelli di gestione dei flussi documentali: le corrispondenti soluzioni organizzative
La formula dello Sportello Unico telematico come risposta organizzativa alla gestione interoperabile (Modello 5)
La fascicolazione informatica: la porta d'accesso per l'esercizio dei diritti di cittadinanza digitale
Le potenzialità della fascicolazione in digitale: come organizzarla al meglio partendo da quella cartacea
Il fascicolo informatico interconnesso ed interoperabile: prospettive e criticità
3.2. Esperienze e strumenti di organizzazione digitale
Gestioni associate
Sussidiarietà orizzontale e digital divide: prospettive
Digitalizzazione: uno strumento di prevenzione della corruzione
La nuova Conferenza di Servizi in modalità "asincrona": forti aperture verso la digitalizzazione
Capitolo 4 Principi giurisprudenziali e procedimento amministrativo digitale
Casi giurisprudenziali
I vizi di legittimità del provvedimento amministrativo telematico: verso nuove categorie
Violazione delle norme sul procedimento telematico: sono illegittimità non invalidanti ai sensi dell'art. 21-octies L. n. 241/1990?
Corte Cost. n. 251/2016: i servizi digitali della P.A. diventano L.e.p.
Capitolo 5 Procedimento digitale e scenari evolutivi
5.1. Dalla rappresentazione alla conoscenza
Dal modulo-involucro alla conoscenza dei dati
Dalla PEC ai servizi RED
Cloud computing: stato dell'arte in Italia e all'estero
Potenzialità, prospettive e minacce della tecnologia cloud
Capitolo 6 Casi pratici
6.1. Gestioni associate
Studio di fattibilità per la gestione associata di servizi comunali
Servizi associati in gestione mista centro-territori: dalla frammentazione monoservizio alla sinergia della rete multiservizi
6.2. Sportelli Unici telematici: un caso di switch-off realizzato?
Il quadro normativo in materia di SUAP
Le competenze dei SUAP
Attuazione e funzionamento degli Sportelli Unici: stato dell'arte e prospettive
Assetto dimensionale per i servizi SUAP
Il SUAP in gestione associata
Gestione accentrata del flusso documentale telematico: un esempio di assegnazione dei procedimenti per "materie" e non più per territorio
Le competenze della sede centrale del SUAP associato
Appendice
1. Schema delibera servizi digitali
2. Schema convenzione servizi digitali
3. Schema delibera servizio SUAP 
4. Schema convenzione servizio SUAP 
5. Organigramma
6. Flusso SUAP
Glossario
Bibliografia


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top