SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
Sconto 15%
La comunicazione  inizio lavori

La comunicazione inizio lavori

Autori Mario Di Nicola
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 194
Pubblicazione Gennaio 2015 (II Edizione)
ISBN / EAN 8891609533 / 9788891609533
Collana Ambiente Territorio Edilizia Urbanistica
Argomenti Lavori pubblici

dopo il “Decreto Sblocca Italia” (Legge 11 novembre 2014, n. 164)
-   Novità in materia 
di comunicazione inizio lavori -   Manutenzione ordinaria -  Manutenzione straordinaria - Frazionamento e accorpamento 
di unità immobiliari -  Pavimentazioni 
spazi esterni e di sosta -  Pannelli solari termici e fotovoltaici -   Elementi di arredo aree 
pertinenziali degli edifici - Generatori eolici 
di modeste dimensioni -  Responsabilità e sanzioni

Prezzo Online:

32,00 €

27,20 €

Spedizione Gratuita

Con la legge 11 novembre 2014, n. 164, di conversione, con modificazioni, del decreto legge 12 settembre 2014, n. 133 “Decreto sblocca Italia”, sono state apportate sostanziali modifiche all’attività edilizia libera, di cui all’articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, per le opere realizzabili mediante la comunicazione inizio lavori.

In particolare è stata ampliata la sfera degli interventi di manutenzione straordinaria, infatti ora con la comunicazione inizio lavori si possono effettuare anche gli interventi consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.

Mentre con l’istituto della manutenzione ordinaria si possono ora realizzare anche gli interventi di installazione di pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW. Inoltre viene rimarcata la suddivisione in tre distinti regimi giuridici degli interventi realizzabili senza titolo, nonché gli adempimenti, le procedure e le sanzioni previste per ogni tipologia di intervento.

La sanzione pecuniaria per la mancata comunicazione di inizio attività, nei casi in cui è dovuta, da 258 euro viene aumentata a 1000 euro, con la riduzione di due terzi, qualora la comunicazione viene effettuata spontaneamente in corso di esecuzione.

Per gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all’articolo 6, comma 2, lettera a), decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, qualora comportanti aumento del carico urbanistico, è dovuto il contributo di costruzione commisurato alla incidenza delle sole opere di urbanizzazione, purché ne derivi un aumento della superficie calpestabile.

Le formule per la comunicazione inizio lavori e per la comunicazione inizio lavori asseverata sono state predisposte secondo i modelli unici approvati dalla Conferenza Unificata e possono essere spuntati mediante doppio clic sulla casella di interesse, si aprirà una finestra da cui si può scegliere l’opzione “selezionato” e il comando “OK” per la conferma.
Il volume è organizzato per argomenti all’interno dei quali sono trattate le indicazioni operative, la successione cronologica e le informazioni utili alla gestione procedurale di ciascuna attività, al fine di porre il tecnico nella condizione di poter disporre di tutte le informazioni utili a garantire la completa copertura delle problematiche che sarà chiamato ad affrontare nell’assolvimento del suo incarico.


Mario Di Nicola
, architetto, opera presso gli uffici tecnici del Comune di Roseto degli Abruzzi (TE) per i settori Edilizia e Urbanistica; ha redatto numerosi piani urbanistici e progetti di opere pubbliche. è noto autore di numerose pubblicazioni in materia di edilizia e urbanistica.

1 - Evoluzione legislativa della comunicazione inizio lavori
1.1 - Legge 22 maggio 2010, n. 73
1.2 - Decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28
1.3 - D.P.R. 1° agosto 2011, n. 151
1.4 - Legge 7 agosto 2012, n. 134
1.5 - Legge 9 agosto 2013, n. 98
1.6 - Legge 11 novembre 2014, n. 164

2 - Opere realizzabili senza titolo abilitativo
2.1 - Manutenzione ordinaria
2.2 - Eliminazione barriere architettoniche
2.3 - Opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo
2.4 - Movimenti di terra
2.5 - Serre mobili stagionali
2.6 - Depositi gas di petrolio liquefatti

3 - Opere realizzabili con la comunicazione inizio lavori
3.1 - Manutenzione straordinaria
3.2 - Opere dirette a soddisfare esigenze temporanee
3.3 - Pavimentazione di spazi esterni
3.4 - Finitura di spazi esterni e di sosta
3.5 - Pannelli solari termici a servizio degli edifici
3.6 - Pannelli fotovoltaici a servizio degli edifici
3.7 - Aree ludiche pertinenziali degli edifici
3.8 - Elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici
3.9 - Interventi su immobili adibiti ad esercizio di impresa

4 - Comunicazioni attività edilizia libera
4.1 - Comunicazione edilizia libera
4.2 - Comunicazione inizio lavori
4.3 - Comunicazione inizio lavori asseverata

5 - Contenuti della comunicazione inizio lavori
5.1 - Relazione tecnica
5.2 - Asseverazione del tecnico abilitato
5.3 - Elaborati progettuali

6 - Formazione della comunicazione inizio lavori
6.1 - Invio della comunicazione
6.2 - Comunicazione inizio lavori
6.3 - Autocertificazione igienico-sanitaria
6.4 - Aggiornamento Agenzia delle Entrate

7 - Adempimenti amministrativi e sanzionatori
7.1 - Attestazione di ricevimento
7.2 - Istruttoria comunicazione inizio lavori
7.3 - Attestazione comunicazione inizio lavori
7.4 - Diniego comunicazione inizio lavori
7.5 - Avvio del procedimento di interruzione dell’attività
7.6 - Comunicazione spontanea in corso di esecuzione

ADEMPIMENTI ENDOPROCEDIMENTALI
8 - Prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali
8.1 - Piano regolatore generale
8.2 - Regolamento edilizio comunale
8.3 - Piano particolareggiato
8.4 - Piano di edilizia residenziale pubblica
8.5 - Piano per insediamenti produttivi
8.6 - Piano di recupero
8.7 - Piano di utilizzo risorse turistiche
8.8 - Piano di lottizzazione
8.9 - Attività edilizia in assenza di pianificazione urbanistica

9 - Impianti ed efficienza energetica
9.1 - Impianto elettrico
9.1.1 - Relazione impianto elettrico
9.1.2 - Dichiarazione di conformità alla regola d’arte
9.2 - Impianto termico
9.2.1 - Contenuti della relazione impianto termico
9.2.2 - Dichiarazione di conformità impianto termico
9.2.3 - Rapporto di controllo impianto termico
9.2.4 - Dichiarazione di conformità alla regola d’arte

10 - Superamento barriere architettoniche
10.1 - Relazione tecnica
10.2 - Dichiarazione di conformità
10.3 - Criteri di progettazione
10.4 - Richiesta concessione di contributi
10.5 - Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

11 - Beni culturali e del paesaggio
11.1 - Autorizzazione paesaggistica
11.1.1 - Procedure per l’autorizzazione paesaggistica
11.1.2 - Autorizzazione paesaggistica semplificata
11.2 - Richiesta autorizzazione paesaggistica
11.3 - Relazione paesaggistica
11.4 - Richiesta integrazioni
11.5 - Modello istruttoria
11.6 - Invio atti alla Soprintendenza
11.7 - Autorizzazione paesaggistica
11.8 - Diniego autorizzazione paesaggistica
11.9 - Opere soggette ad autorizzazione semplificata

RESPONSABILITÀ E SANZIONI
12 - Responsabilità civile e penale
12.1 - Responsabilità del progettista
12.2 - Responsabilità del richiedente

13 - Sanzioni amministrative
13.1 - Sanzioni per la mancata comunicazione
13.2 - Riduzione sanzione per la spontanea comunicazione


Scrivi la tua recensione

Only registered users can write reviews. Please, log in or register

Prodotti consigliati

Back to top