SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
Sconto 20%
La perizia patrimoniale nella separazione coniugale

La perizia patrimoniale nella separazione coniugale

Autori Salvatore Dammacco
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 366
Pubblicazione Aprile 2017 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891621733 / 9788891621733
Collana Professionisti & Imprese

› Determinazione degli assegni di mantenimento
› CTU nei procedimenti in materia di rapporti familiari
› Imposta sul reddito, imposte indirette e tributi locali
› Detrazioni, deduzioni, esenzioni e agevolazioni
› Separazione coniugale e attività d’impresa

Prezzo Online:

39,00 €

31,20 €

Nella separazione e nel divorzio, gli aspetti economici costituiscono uno dei terreni di scontro più controversi e problematici della coppia e in particolare, per il Professionista che deve effettuare gli accertamenti sul reddito e la perizia patrimoniale.

Questo volume affronta, nella prima parte, i temi connessi alla ricerca dei beni dei coniugi e – prendendo spunto dallo Studio del Consiglio Nazionale O.D.C.E.C. “Linee guida sulla consulenza tecnica d’ufficio nei procedimenti in materia di rapporti familiari” – illustra le metodologie da seguire per l'indagine reddituale, rapportata alle singole categorie di reddito, previste dal TUIR, e patrimoniale immobiliare e mobiliare, fornendo indicazioni utili sulle procedure da adottare.

Numerose tabelle aiutano il consulente tecnico, sia esso d’ufficio che di parte, ad ordinare in forma prospettica il lavoro affidatogli - rispettivamente dal giudice e dal cliente - ma soprattutto a produrre un elaborato peritale corretto e apprezzato dal giudice della separazione.

Nella seconda parte, il testo approfondisce i profili fiscali, sia sotto l’aspetto delle imposte dirette che di quelle indirette e dei tributi locali, con un’analisi schematica dei principali argomenti da evidenziare in sede di separazione che può rivelarsi un check up della completezza del relativo ricorso prodotto dal legale.

Completa la trattazione l'esame di una serie di problematiche di vario genere legate alla separazione dei coniugi: la residenza fiscale, la notifica dell’avviso di accertamento, la disciplina del fondo patrimoniale e del trust.

PARTE I
1 La determinazione degli assegni di mantenimento ai figli e al coniuge
1.1 L’assegno di mantenimento al coniuge nella separazione
1.2 L’assegno di mantenimento al coniuge nel divorzio
1.3 L’assegno di mantenimento al coniuge secondo la Corte Costituzionale: il tenore di vita ed altri fattori a suo fondamento
1.4 L’assegno di mantenimento ai figli
1.5 Il valore probatorio della dichiarazione dei redditi
1.6 Il valore probatorio del mod. ISEE e della D.S.U.
1.7 L’onere della prova sui redditi dei coniugi
Allegato A – Dichiarazione sostitutiva di atto notorio contenente informazioni sui redditi e sul patrimonio
Allegato 1A – Prospetto conseguimento redditi negli anni del Sig./Sig.ra
Allegato 2A – Prospetto patrimonio immobiliare del Sig./Sig.ra
Allegato 3A – Prospetto dei beni mobili (azioni, obbligazioni, B.d.T., ecc.) del Sig./Sig.ra
Allegato 4A – Prospetto dei beni mobili registrabili (auto, moto, imbarcazioni, aerei, elicotteri, ecc.) del Sig./Sig.ra
Allegato 5A – Prospetto dei depositi bancari e postali, inclusi i libretti bancari del Sig./Sig.ra
Allegato 6A – Prospetto di altre fonti di reddito anche di origine estera del Sig./Sig.ra
1.8 La prova per testimoni
1.9 La ricerca dei beni del coniuge: l’Anagrafe tributaria
1.10 La ricerca dei beni del coniuge: l’Anagrafe dei rapporti di conto o di deposito
1.11 La ricerca dei beni del coniuge: gli accertamenti bancari del Fisco
1.12 La ricerca dei beni del coniuge: la Polizia tributaria
1.13 La ricerca dei beni del coniuge: l’accesso ai documenti amministrativi in genere
1.14 La ricerca dei beni del coniuge: l’accesso ai documenti reddituali e patrimoniali del coniuge tramite l’Agenzia delle Entrate
1.15 La ricerca dei beni del coniuge: tramite il tribunale con modalità telematiche
Allegato A – Elenco enti cui rivolgersi per gli accertamenti reddituali e patrimoniali
1.16 La denuncia alla Guardia di finanza dopo il ritrovamento di beni non denunciati al Fisco
1.17 I mezzi istruttori del Giudice di merito
1.18 I mezzi istruttori del Giudice di merito: la nomina del consulente tecnico d’ufficio (C.T.U.)
1.19 I possibili quesiti da formulare al C.T.U.
1.20 La tariffa applicabile per la liquidazione della parcella del C.T.U. nella separazione giudiziale
1.21 La responsabilità del C.T.U.
2 Linee guida sulla consulenza tecnica d’ufficio nei procedimenti in materia di rapporti familiari
2.1 La documentazione necessaria per l’indagine reddituale
Allegato A – Fac-simile scheda di determinazione del reddito effettivo del triennio
2.2 Le richieste al giudice della famiglia per la ricognizione di redditi e di patrimoni del coniuge
2.3 Le metodologie delle ricerche per accertare i redditi e i patrimoni del coniuge
2.4 Le indagini bancarie e l’archivio dei rapporti
2.5 Il software Servizio per il contribuente (Serpico) e il suo utilizzo
2.6 La metodologia di analisi del reddito complessivo
2.7 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi fondiari
Allegato a) – Prospetto discrasie tra redditi fondiari e redditi effettivi
2.8 La metodologia di analisi del reddito complessivo: l’imprenditore agricolo e il coltivatore diretto
2.9 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi di capitale
Allegato bc) Redditi di capitale
2.10 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi di lavoro dipendente
2.11 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi di lavoro autonomo
Allegato d) Ricavi da lavoro autonomo: prospetto di raccordo tra dichiarazione fiscale, dati contabili ed entrate da c/c bancario
Allegato d1) Costi di lavoro autonomo: prospetto di raccordo tra dichiarazione fiscale, dati contabili e uscite da c/c bancario
Allegato d2) Flussi finanziari da lavoro autonomo
2.12 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi di impresa
Allegato e) Redditi d’impresa: Società
Allegato e1) Prospetto analitico di raccordo tra bilancio civilistico e dichiarazione fiscale della Società
Allegato e2) Prospetto di verifica costi e ricavi tra dichiarazione redditi, dati contabili e dati bancari della Società ........... (nell’anno n – 3)
Allegato e3) Prospetto di voci di costo e di ricavo che non generano uscite ed entrate finanziarie della Società
2.13 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi diversi
Allegato f) Redditi diversi (artt. 67-71 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917)
2.14 La metodologia di analisi del reddito complessivo: i redditi prodotti in forma associata
Allegato g) Partecipazioni societarie o in associazioni (art. 5 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917)
Allegato g1) Acquisti e vendite di quote nella Società .......... da parte del coniuge indagato
2.15 La metodologia di analisi degli oneri deducibili e delle detrazioni di imposta
2.16 La metodologia degli accertamenti patrimoniali: il patrimonio immobiliare
Allegato A – Documentazione chiesta dal C.T.U. al C.T.P. per la valutazione del patrimonio immobiliare
Allegato B – Valutazione immobili
2.17 La metodologia degli accertamenti patrimoniali: il patrimonio mobiliare
Allegato a) Titolarità di partecipazioni societarie o di ditte individuali o d’imprese familiari
Allegato a1) Prospetto documentazione raccolta dal C.T.U.
Allegato a2) Elenco documentazione di supporto alla memoria tecnica chiesta dal C.T.U. al C.T.P.
Allegato a3) Flussi finanziari pervenuti, dal patrimonio mobiliare, al coniuge esaminato
Allegato b) Prospetto visure presso il P.R.A. per la verifica degli autoveicoli
Allegato c) Prospetto visure presso il R.I.D. per la verifica delle imbarcazioni da diporto
Allegato d) Inventario e stima di altri beni mobili di pregio
Allegato e) Intestazione di beni a società fiduciarie
PARTE II
1 L’imposta sul reddito
1.1 Il coniuge separato o divorziato è fiscalmente a carico?
Allegato A – Quadro dei gradi di parentela fino al VI grado (art. 75 codice civile)
Allegato B – Quadro per il computo dei gradi degli affini
1.2 La detrazione per mancanza di coniuge non utilizzabile per il primo figlio nella separazione
1.3 L’individuazione dei figli a carico
1.4 La detrazione per figli a carico
Allegato A – Accordo tra i coniugi sulla quota di detrazione d’imposta per figlio a carico
1.5 L’ulteriore detrazione per figli a carico per le famiglie numerose
1.6 L’assegno periodico e/o arretrati al coniuge: deducibilità dall’erogante e partecipazione al reddito del beneficiario
1.7 L’assegno periodico erogato dal datore di lavoro o dall’INPS del coniuge
1.8 L’indeducibilità dell’assegno periodico per il mantenimento dei figli, secondo la Corte Costituzionale
1.9 L’indeducibilità degli assegni periodici e la deducibilità degli assegni alimentari ai figli
1.10 La compensazione di crediti verso il coniuge con l’assegno periodico dovuto
1.11 Il pagamento di un onere in sostituzione o a compensazione dell’assegno periodico
1.12 La deducibilità dell’assegno periodico costituito da quota fissa e da quota variabile
1.13 La deducibilità della variazione ISTAT corrisposta spontaneamente sull’assegno periodico
1.14 L’assegno alimentare periodico al coniuge: deducibilità dall’erogante e partecipazione al reddito del beneficiario
1.15 Le spese di alloggio al coniuge: deducibilità dall’erogante e partecipazione al reddito del beneficiario
1.16 L’indeducibilità dell’assegno di separazione o divorzile una tantum
1.16.1 Aspetti giurisdizionali
1.17 L’indeducibilità della quota di T.F.R. versata al coniuge divorziato
1.18 La detrazione spettante al coniuge beneficiario dell’assegno periodico
1.19 La detraibilità delle spese mediche per coniuge a carico e successiva separazione nel corso dell’anno
1.20 Il provvedimento di assegnazione della casa coniugale ad un coniuge: inopponibilità a terzi se non trascritto
1.20.1 Spese condominiali e denuncia del reddito fondiario
1.20.2 Detrazione degli interessi su mutuo ipotecario
1.20.3 Detrazione per ristrutturazione edilizia e competenza spese straordinarie
1.21 La plusvalenza sulla cessione dell’abitazione da parte del coniuge assegnatario
1.22 La dichiarazione congiunta dei redditi: rimborso del credito IRPEF
1.22.1 La dichiarazione dei redditi integrativa individuale dopo la dichiarazione congiunta
1.22.2 Responsabilità solidale per la dichiarazione congiunta di coniugi, poi separati
1.23 La prescrizione dei diritti nelle separazioni e nei divorzi
1.24 L’assegno di mantenimento, a carico dello Stato, al coniuge più debole in stato di indigenza
2 Le imposte indirette
2.1 L’esenzione da tasse o imposte degli atti del procedimento di scioglimento del matrimonio e del regolamento di proprietà immobiliari tra i coniugi
2.1.1 L’esenzione da tasse o imposte degli atti del procedimento ...: il pensiero dell’Agenzia delle Entrate
2.1.2 L’esenzione da tasse o imposte degli atti del procedimento ...: l’orientamento della Corte di Cassazione
2.2 La sentenza della Corte Costituzionale n. 154/1999 ed il commento dell’Agenzia delle Entrate
2.3 Le agevolazioni per l’acquisto della prima casa
2.3.1 La richiesta di agevolazioni deve essere invocata nel verbale di separazione
2.3.2 La cessione della prima abitazione al coniuge separato ed il nuovo acquisto
2.3.3 La cessione della prima abitazione a terzi ed il nuovo acquisto
2.3.4 La cessione della prima abitazione a terzi e l’intento speculativo
2.3.5 Il trasferimento della prima casa, con agevolazioni, per decesso del coniuge separato
2.4 L’esenzione da tasse o imposte degli accordi sulle attribuzioni patrimoniali ai figli
2.5 L’esenzione dal contributo unificato dei procedimenti di separazioni e divorzi
2.6 L’imposta di bollo sui certificati anagrafici nel procedimento di scioglimento del matrimonio
2.7 L’imposta di registro sull’assegno periodico a titolo di mantenimento del minore
2.8 L’esenzione da imposte delle convenzioni patrimoniali extragiudiziali, ovvero non omologate dal Tribunale
2.9 L’esenzione da imposta di registro della delibazione di nullità del matrimonio concordatario
2.10 L’imposta di registro e la successione tra coniugi separati nel contratto di locazione
Allegato A – Comunicazione dell’identità del coniuge assegnatario della casa coniugale all’Agenzia delle Entrate
2.11 L’esenzione da tasse o imposte degli atti dell’azione civile contro la violenza nelle relazioni familiari
2.12 L’imposta ipotecaria per il pignoramento immobiliare a garanzia dell’assegno alimentare
2.13 L’imposta di successione e il debito del defunto per assegno dovuto al coniuge
Tabella degli argomenti da evidenziare in sede di separazione
3 I tributi locali
3.1 L’architettura dei tributi locali sugli immobili
3.2 L’IMU e la separazione coniugale
3.3 La TASI e la separazione coniugale
4 La separazione coniugale e l’attività d’impresa
4.1 L’impresa familiare
Allegato A – Atto dichiarativo d’impresa familiare
4.2 La costituzionalità della differente detrazione per coniuge convivente e coniuge separato, nonché della differente imputazione di reddito nell’impresa familiare
4.3 La determinazione della quota di utili spettanti al coniuge nell’impresa familiare
4.4 L’impresa familiare e la separazione
4.5 I modi di costituzione e di cessazione dell’impresa familiare
4.6 La prelazione nella cessione dell’impresa familiare a favore del coniuge separato
4.7 Il recesso del coniuge imprenditore dall’impresa familiare
4.8 Il recesso del coniuge collaboratore dall’impresa familiare
4.9 La donazione dell’impresa familiare al coniuge
4.10 La donazione dell’impresa familiare ai figli
4.11 La donazione di partecipazioni in società ai figli o al coniuge
Allegato A – Agevolazioni fiscali per la donazione a figli e a coniuge di quote di partecipazione in società di persone e in società di capitali
4.12 Il conferimento dell’impresa familiare in società
Allegato A – Tabella di raffronto tra la S.N.C. e la S.A.S.
Allegato B – Tabella di raffronto tra la S.R.L. e la S.P.A.
4.13 La valutazione dell’impresa familiare
4.14 L’azienda coniugale
5 La separazione coniugale ed altre problematiche
5.1 La residenza fiscale non può essere ancorata al Paese di affidamento dei figli
5.2 La notifica dell’avviso di accertamento tributario al coniuge separato
5.3 Il fondo patrimoniale: un istituto per proteggere il patrimonio familiare
5.3.1 Chi può costituire il fondo patrimoniale
5.3.2 Quali beni possono formare il fondo patrimoniale
5.3.3 Opponibilità del fondo ai terzi
5.3.4 Impiego, amministrazione e iscrizione di ipoteca sul fondo
5.3.5 Alienazione dei beni del fondo
5.3.6 Esecuzione sui beni e sui frutti
5.3.7 Cessazione del fondo
5.3.8 Il fondo patrimoniale e l’azione revocatoria
5.3.9 Fondo patrimoniale e fallimento
5.3.10 Revocatoria fallimentare
5.3.11 Aspetti fiscali
Allegato A – Tavola sinottica dell’istituto giuridico sul fondo patrimoniale
5.4 Il trust in Italia: aspetti giuridici
5.4.1 Nascita del trust e sue caratteristiche
5.4.2 La legge applicabile e il riconoscimento
5.4.3 Il trust e il diritto di proprietà
5.4.4 La trascrizione del trust
5.4.5 Forma dell’atto istitutivo
5.4.6 Il trust e il mandato fiduciario
Allegato A – Tabella profili giuridici del trust
5.5 Il trust in Italia: aspetti contabili
5.5.1 Il bilancio del trustee
5.6 Il trust in Italia: aspetti fiscali
5.6.1 Gli adempimenti fiscali del trust
5.6.2 Il trasferimento di beni nel trust
5.6.3 La cessione dei beni durante la vita del trust
5.6.4 L’attribuzione del reddito ai beneficiari del trust
5.6.5 La natura del reddito attribuito ai beneficiari
5.6.6 Imposte dirette: assegnazione periodica di compensi al trustee
5.6.7 L’imposta di registro e l’imposta sulle successioni e donazioni
5.6.8 Imposte ipotecarie e catastali
Allegato A – Tabella profili fiscali del trust
Appendice di prassi amministrativa
Appendice normativa


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top