SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Organizzazione aziendale

Organizzazione aziendale

Autori Richard L. Daft
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 620
Pubblicazione Febbraio 2017 (VI Edizione)
ISBN / EAN 8891621191 / 9788891621191
Collana Apogeo Education

Sesta edizione del Manuale di management di Richard L. Daft

Libro di testo adottato nei corsi di Organizzazione aziendale presso Università Milano Bicocca, Università Cattolica di Milano, e gli atenei di Verona e Ancona.

Prezzo Online:

44,00 €

Aggiornamenti e Contenuti Digitali

Contenuti Digitali riservati ai Docenti

“Organization Theory and Design” di Richard Daft si conferma un vero classico del management: insostituibile strumento per l’insegnamento della teoria organizzativa, prezioso punto di riferimento per chi opera in azienda. 

Edizione dopo edizione il testo ha saputo rinnovarsi, incorporando e accompagnando gli sviluppi nella teoria e nella prassi manageriale, e al tempo stesso conservare le caratteristiche che ne hanno decretato il duraturo successo: la capacità di offrire un quadro equilibrato e attuale del pensiero organizzativo, l’integrazione tra schemi di riferimento teorico e risultati di ricerca, la puntuale osservazione di situazioni aziendali concrete. 

In questa sesta edizione, arricchita con una serie di casi aziendali originali tratti dal contesto italiano ed europeo, il testo è stato aggiornato ai più recenti sviluppi del dibattito teorico e interamente rivisto negli esempi citati, con particolare attenzione a fenomeni quali i Big Data, la “internet delle cose”, il social business e l’industria 4.0. 

Richard L. Daft è Brownlee O. Currey, jr., Professor of Management alla Owen Graduate School of Management della Vanderbilt University. L’edizione italiana è curata
da Daniele Boldizzoni, professore di Organizzazione Aziendale presso l’Università IULM di Milano, e da Raoul C.D. Nacamulli, professore di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Presentazione della sesta edizione italiana 
Prefazione
Autore 

Parte I Organizzazione e management

Capitolo 1 Organizzazioni e progettazione organizzativa
La teoria organizzativa in azione
Temi
Sfide attuali 
Obiettivi del capitolo 
Che cos’è un’organizzazione? 
Definizioni 
Dalle multinazionali alle organizzazioni non profit
L’importanza delle organizzazioni 
Le dimensioni della progettazione organizzativa 
Dimensioni strutturali 
Fattori contingenti
Risultati di performance ed efficacia
L’evoluzione della progettazione organizzativa 
Prospettive storiche
Contingenze cruciali
Modelli organici e modelli meccanici a confronto
Idee contemporanee di progettazione organizzativa: decentralizzazione organizzativa
Schema del libro
Livelli di analisi
Piano del libro
Piano di ciascun capitolo
Riepilogo e interpretazioni
Uno sguardo sull'Europa – Dallara: l’eccellenza made in Italy gareggia sulle auto da corsa 
Glossario 
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Misurazione delle dimensioni organizzative
Domande

Parte II Obiettivi strategici e architetture organizzative

Capitolo 2 Strategia, progettazione organizzativa ed efficacia
Obiettivi del capitolo 
Il ruolo della direzione strategica nella progettazione organizzativa
Il fine organizzativo 
Progetto strategico 
Obiettivi operativi 
Obiettivi conflittuali e organizzazione ibrida
L’importanza degli obiettivi
Due quadri di riferimento per la selezione della strategia e della struttura
Le strategie competitive di Porter
La tipologia strategica di Miles e Snow
Come le strategie influiscono sulla struttura organizzativa
La rilevazione dell’efficacia organizzativa
Definizione 
Chi sceglie? 
Quattro approcci alla misurazione dell’efficacia 
Approccio degli obiettivi 
Approccio basato sulle risorse
Approccio dei processi interni 
Approccio dei costituenti strategici 
Un modello di efficacia integrato 
Uno sguardo sull'Europa – Virgin Active e il settore del fitness nel Regno Unito
Riepilogo e interpretazioni 
Glossario 
Domande per la discussione 
Quaderno di lavoro – Identificazione delle preferenze in termini di obiettivi 
Domande

Capitolo 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa
Obiettivi del capitolo 
Struttura organizzativa
Approccio alla struttura basato sulla condivisione delle informazioni
Centralizzazione e decentralizzazione
Condivisione verticale delle informazioni 
Condivisione delle informazioni e collaborazione orizzontale
Coordinamento relazionale 
Alternative di progettazione organizzativa 
Attività di lavoro necessarie 
Relazioni di reporting
Opzioni per il raggruppamento delle attività
Strutture funzionali, divisionali e per area geografica 
Struttura funzionale 
Struttura funzionale con collegamenti orizzontali .
Struttura divisionale 
Struttura per area geografica 
Struttura a matrice 
Condizioni per la matrice
Punti di forza e di debolezza
Struttura orizzontale 
Caratteristiche 
Punti di forza e di debolezza
Strutture a rete e outsourcing
Come funziona la struttura
Punti di forza e di debolezza 
Struttura ibrida 
Applicazioni della progettazione organizzativa 
Allineamento strutturale 
Uno sguardo sull'Europa – La struttura organizzativa di Ferrero tra globalizzazione e internazionalizzazione
Sintomi di inadeguatezza strutturale
Riepilogo e interpretazioni
Glossario 
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Voi e la struttura organizzativa 
Premessa 
Pianificazione della vostra organizzazione

Parte III Elementi di progettazione dei sistemi aperti

Capitolo 4 L’ambiente esterno
Obiettivi del capitolo
L’ambiente dell’organizzazione .
L’ambiente di riferimento
L’ambiente generale
L’ambiente internazionale
L’ambiente che cambia
Complessità 
Dinamismo
Un modello di valutazione 
Adattarsi a complessità e dinamismo
Aggiungere posizioni e unità organizzative
Costruire relazioni
Differenziazione e integrazione
Processi di management organici e meccanici 
Pianificazione, previsione e rapidità di risposta 
Un modello per adattarsi a complessità e dinamismo 
Dipendenza dalle risorse finanziarie
Influenzare le risorse finanziarie
Stabilire relazioni formali 
Influenzare i settori chiave
Modello di integrazione organizzazione-ambiente 
Uno sguardo sull'Europa – Dalla Germania la rivoluzione dell’e-commerce con Zalando 
Riepilogo e interpretazioni 
Glossario 
Domande per la discussione 
Quaderno di lavoro – Organizzazioni da cui dipendete
Domande

Capitolo 5 Relazioni interorganizzative
Obiettivi del capitolo 
Ecosistemi organizzativi
La competizione è morta? 
L’evoluzione del ruolo del management
Modello interorganizzativo
Dipendenza dalle risorse
Tipologie di relazioni di dipendenza dalle risorse 
Implicazioni di potere 
Network collaborativi 
Perché collaborare?
Da avversari a partner 
Ecologia delle popolazioni 
Che cosa ostacola l’adattamento? 
Modello organizzativo e nicchia di mercato
Il processo di cambiamento ecologico
Strategie di sopravvivenza 
Istituzionalismo 
L’approccio istituzionale e la progettazione organizzativa
Somiglianza istituzionale 
Uno sguardo sull'Europa – La spagnola Zara e il just in time applicato al settore del fashion 
Riepilogo e interpretazioni
Glossario
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – La Shamatosi

Capitolo 6 Progettazione organizzativa per l’ambiente internazionale
Obiettivi del capitolo
L’ingresso nell’arena globale
Le motivazioni di un’espansione globale
Stadi di sviluppo internazionale 
L’espansione globale attraverso alleanze internazionali e acquisizioni
Le sfide della progettazione globale
Maggiore complessità e differenziazione
Maggiore esigenza di coordinamento
Maggiore difficoltà nel trasferimento della conoscenza e dell'innovazione
Progettare la struttura per adattarsi alla strategia globale
Strategie per sviluppare le opportunità globali o locali
Divisione internazionale
Struttura globale divisionale per prodotto
Struttura globale divisionale geografica
Struttura globale a matrice
Ulteriori meccanismi di coordinamento globale
Pianificazione centrale
Espansione dei ruoli di coordinamento
I vantaggi del coordinamento
Modello transnazionale
Uno sguardo sull'Europa – In tutto il mondo la bellezza parla francese con Sephora 
Riepilogo e interpretazioni 
Glossario
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Prodotto negli Stati Uniti?

Parte IV Elementi di progettazione interna

Capitolo 7 Tecnologie per la produzione manifatturiera e per i servizi
Obiettivi del capitolo
Tecnologia “core” manifatturiera
Aziende manifatturiere
Strategia, tecnologia e prestazioni
Applicazioni contemporanee 
Tendenze
La fabbrica intelligente
La produzione snella
Performance e implicazioni strutturali 
Tecnologia “core” per i servizi a livello organizzativo
Aziende di servizi 
Progettare le organizzazioni di servizi 
Tecnologia ausiliaria a livello di unità
Varietà
Analizzabilità
Il modello di riferimento
Progettazione delle unità organizzative
Interdipendenza del flusso di lavoro tra le unità
Tipi di interdipendenza 
Priorità
Implicazioni strutturali 
Sistemi socio-tecnici
Uno sguardo sull'Europa – L’Industria 4.0 e la rivoluzione tecnologica nel settore manifatturiero: il caso Tetra Pak
Riepilogo e interpretazioni
Glossario 
Domande per la discussione 
Quaderno di lavoro – La tecnologia dei ristoranti 
Domande 

Capitolo 8 Tecnologie per il controllo, il social business e i big data
Obiettivi del capitolo 
L’evoluzione dell’information technology 
Filosofia e focalizzazione dei sistemi di controllo
La mutevole filosofia del controllo 
Sistemi di controllo a feedback 
Livello dell'organizzazione: la balanced scorecard
Livello delle unità operative: controllo del comportamento e controllo dei risultati
Facilitare il coordinamento e l’efficienza del personale
Knowledge management 
L’analisi delle reti sociali 
L’aggiunta di valore strategico 
Il social business 
Progettazione strutturale per il social business 
I big data
Big data e struttura organizzativa
Uno sguardo sull'Europa – Verso il knowledge management 2.0 di Danone 
Riepilogo e interpretazioni
Glossario 
Domande per la discussione 
Quaderno di lavoro – Esercizio di balanced scorecard

Capitolo 9 Dimensioni organizzative, ciclo di vita e declino
Obiettivi del capitolo
Dimensioni organizzative: grande è meglio?
Spinte alla crescita
Il dilemma delle grandi dimensioni 
Ciclo di vita organizzativo
Stadi dello sviluppo del ciclo di vita
Caratteristiche organizzative e ciclo di vita
Dimensioni organizzative, burocrazia e controllo
Che cos’è la burocrazia?
Dimensione e controllo strutturale 
La burocrazia in un mondo che cambia
Organizzazioni temporanee
Altri approcci per ridurre la burocrazia 
Burocrazia e altre forme di controllo organizzativo
Controllo burocratico 
Controllo di mercato
Controllo di clan 
Declino organizzativo e “downsizing” 
Definizione e cause 
Un modello degli stadi del declino organizzativo 
L’implementazione del ridimensionamento 
Uno sguardo sull'Europa – Tra declino e turnaround: la crisi del colosso finlandese della telefonia Nokia 
Riepilogo e interpretazioni 
Glossario 
Domande per la discussione 
Quaderno di lavoro – Controllo della classe
Domande

Parte V Gestione dei processi organizzativi

Capitolo 10 Cultura organizzativa e valori etici
Obiettivi del capitolo
Cultura organizzativa 
Che cos’è la cultura?
Manifestazione e scopo della cultura
Interpretare la cultura
Cultura e progettazione organizzativa 
La cultura adattiva
La cultura della missione
La cultura di clan 
La cultura burocratica
Coesione culturale e sottoculture organizzative
Cultura costruttiva, apprendimento e performance
Valori etici e responsabilità sociale 
Le fonti dei principi etici individuali 
Etica manageriale 
Responsabilità sociale d’impresa
L’essere buoni ripaga?
Come i manager formano la cultura e l’etica
Leadership basata sui valori
Struttura e sistemi formali 
La cultura aziendale e l’etica in un ambiente globale 
Uno sguardo sull'Europa – La cultura svedese nel mondo: IKEA e Ingvar Kamprad 
Riepilogo e interpretazioni 
Glossario
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Il potere dell’etica
Domande 

Capitolo 11 Innovazione e cambiamento
Obiettivi del capitolo 
Il ruolo strategico del cambiamento
Innovare o fallire 
Tipologie strategiche di innovazione e cambiamento
Elementi per un cambiamento di successo 
Cambiamento tecnologico
L’approccio ambidestro 
L’approccio dal basso verso l’alto 
Tecniche per incoraggiare il cambiamento tecnologico 
Nuovi prodotti e servizi 
Tasso di successo per i nuovi prodotti 
Ragioni alla base del successo di un nuovo prodotto 
Modello di coordinamento orizzontale 
Innovazione aperta e crowdsourcing 
Ottenere un vantaggio competitivo: la necessità di essere rapidi 
Cambiamenti tecnologici e strutturali 
L’approccio duale 
La progettazione organizzativa per la realizzazione di un cambiamento gestionale
Cambiamento culturale
Le forze del cambiamento culturale
Interventi di sviluppo organizzativo per il cambiamento culturale 
Strategie per la realizzazione del cambiamento
Leadership per il cambiamento
Tecniche per la realizzazione del cambiamento 
Uno sguardo sull'Europa – Il cambiamento culturale di Philips attraverso il riposizionamento del brand
Tecniche per superare la resistenza al cambiamento
Riepilogo e interpretazioni
Glossario 
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Orientamento all’innovazione
Domande

Capitolo 12 Processi decisionali
Obiettivi del capitolo
Tipi di decisioni
Decisione individuale
L’approccio razionale
La prospettiva della razionalità limitata
I processi decisionali organizzativi
L’approccio delle scienze manageriali
Il modello Carnegie
Il modello del processo decisionale incrementale
Le decisioni organizzative e il cambiamento
Combinare il modello Carnegie e il modello del processo incrementale
Il modello del contenitore dei rifiuti
Modello contingente per il processo decisionale
Consenso sui problemi
Conoscenza tecnica relativa alle soluzioni
Il modello contingente
Circostanze di decisione particolari
Ambienti ad alta velocità
Errori decisionali e apprendimento
Trappole cognitive
Superare le trappole cognitive
Uno sguardo sull'Europa – L’utilizzo dei Big Data nel processi decisionali:
il caso Reale Mutua
Riepilogo e interpretazioni
Glossario
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Le trappole cognitive influenzano
il processo decisionale?
Risposte

Capitolo 13 Conflitto, potere e politica
Obiettivi del capitolo
Il conflitto intergruppo nelle organizzazioni
Le fonti del conflitto
Modello razionale e modello politico
Tattiche per l’aumento della collaborazione
Il potere e le organizzazioni
Potere individuale e potere organizzativo
Potere e autorità
Fonti verticali di potere
Il potere dell’empowerment
Fonti orizzontali di potere
I processi politici nelle organizzazioni
Definizione
Quando utilizzare l’attività politica
L’utilizzo del soft power e della politica
Tattiche per aumentare il potere
Tattiche politiche per l’utilizzo del potere
Uno sguardo sull'Europa – Dal conflitto alla collaborazione:
l’approccio cooperativo di Volkswagen
Riepilogo e interpretazioni
Glossario
Domande per la discussione
Quaderno di lavoro – Come gestite il conflitto?
Domande

Note al volume

Glossario

Indice analitico

Indice dei casi


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top