SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
RIACCERTAMENTO ORDINARIO E STRAORDINARIO DEI RESIDUI

RIACCERTAMENTO ORDINARIO E STRAORDINARIO DEI RESIDUI

Autori Vincenzo Giannotti
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Dimensione ebook
Pagine 40
Pubblicazione Luglio 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891617248 / 9788891617248

eBook di Enti.it

Prezzo Online:

8,90 €

Disponibilità: Disponibile

* Campi obbligatori

Prezzo Online:
8,90 €

Disponibilità: Disponibile

Il presente e-book è stato realizzato per permettere al lettore di avere a disposizione una ricostruzione completa di una fase molto delicata, riguardante il passaggio ai nuovi principi contabili, riferita alriaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi.

Lo scopo è, pertanto, quello non solo di avere memoria delle operazioni che avrebbero dovuto essere condotte da parte dei responsabili dei servizi, ma soprattutto quello di ricostruire i vari momenti tipici delle operazioni che avrebbero dovuto essere effettuate in considerazione della irripetibilità delle stesse.

Vero è che alcune Corti contabili hanno permesso ad alcuni comuni di ripetere alcune operazioni del riaccertamento straordinario, ma ciò è avvenuto in considerazione della “grave irregolarità contabile” riscontrata e non già al fine di facilitare con operazioni additive la correzione di vari errori commessi in tale occasione. Circa le possibili conseguenze di una errata attività del riaccertamento, la parte finale si concentra sui primi verdetti di una Sezione territoriale, in merito alla cancellazione dei residui attivi, effettuata in modo per così dire leggero dall’ente locale, ossia in assenza delle dovute cautele e delle concrete e puntuali giustificazioni da parte dei responsabili dei servizi.

Tali indicazioni, unite alla citata ricostruzione delle fasi che avrebbero dovuto essere effettuate secondo la normativa, hanno quindi l’obiettivo finale di aiutare i responsabili dei servizi finanziari anche ad una ricostruzione ex post, attivando, se del caso, nei confronti dei vari responsabili dei servizi la richiesta di puntuali giustificazioni, qualora non rese nella fase tipizzata dalla legge, al fine di non trovarsi in situazioni di criticità in caso di successiva richiesta da parte dei giudici contabili.

Vincenzo Giannotti, Responsabile Settore Gestione Risorse (Finanziarie e Umane) del Comune di Frosinone.

1. Il passaggio alla contabilità armonizzata per gli Enti locali
1.1. Integrazioni e/o modifiche operate dal legislatore sul riaccertamento straordinario
dei residui attivi e passivi
1.2. La consistenza dei residui attivi
1.3. La puntuale verifica dei residui passivi
1.4. L’interruzione dei termini prescrizionali
1.5. Le conclusioni della corte dei conti sulla prescrizione
2. La lettera da parte del responsabile dei servizi finanziari
3. La costituzione del FCDE a seguito del riaccertamento straordinario dei residui
3.1. La costituzione del Fondo Svalutazione Crediti
3.2. Il calcolo a consuntivo del FCDE
4. L’accertamento ordinario e straordinario dei residui
5. La possibile riapertura del riaccertamento straordinario
6. Riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi nel rendiconto 2015
7. Riaccertamento ordinario parziale dei residui in esercizio provvisorio
8. I primi rilievi dei giudici contabili


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top