SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%

Democrazia e nursing

Democrazia e nursing

Autori Maila Mislej
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 124
Pubblicazione Febbraio 2010 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838754934 / 9788838754937
Collana Sociale & Sanità

Promuovere una sanità ed un nursing d'iniziativa

Prezzo Online:

14,00 €

11,90 €

E se scompare l'empatia"

Carissima Maila,
in un ambiente di esasperato individualismo attento soprattutto al culto della superficialità estetica, abbiamo forse perduto fiducia e speranza nella possibilità di com-prenderci, nel senso etimologico del termine, ossia di prenderci l'uno dentro l'altro. Dai rapporti e dai legami umani sta gradualmente scomparendo l'empatia, quella fiducia nella relazione che peraltro è così forte nelle prime fasi della vita quando il neonato comunica essenzialmente con il pianto e con la gestualità, senza poter ricorrere a linguaggi strutturati, e ciononostante la madre non fatica a capire e ad interpretare ciò di cui lui ha bisogno. Con il passare del tempo questa fiducia si attenua fino al punto di essere considerata persino sconveniente... Nonostante negli ultimi anni siano cambiate molte cose viene ancora promossa una sorta di "ortopedia del corpo" che in molti casi coincide con una "ortopedia della mente" dato che compiere gesti troppo evidenti o troppo espressivi significa anche mostrare in modo eccessivo le proprie emozioni... Per questo il corpo è un territorio di potere, d'incontro e di scontro...
Filippo

Caro Filippo,
se uccidiamo l'empatia finisce che mettiamo in soffitta il copione dell'affettività con tutti i suoi bei fronzoli che ci aiutano a stare meglio al mondo. Ma vado oltre. Siccome ha ragione Sartori nel dire che la democrazia è una grande generosità messa a rischio dall'egoismo, uccidendo l'empatia facciamo fuori la democrazia. Empatia e affettività sono gli ingredienti della solidarietà, della cooperazione e della generosità. Per tal ragione chi ha ruoli di comando nel teatro organizzativo dovrebbe sostenere e premiare le azioni prodotte dall'empatia, dalla solidarietà e dalla cooperazione. Viceversa, quando tale sostegno non c'è, quando è premiato l'individualismo, col suo copione anaffettivo, la finalità (conscia o inconscia) è di ridurre i livelli di democrazia nell'organizzazione (e dunque anche nel Paese). La promozione della ortopedia del corpo - che esclude empatia ed affettività - è funzionale alle oligarchie perché (come dici tu) porta con se l'ortopedia della mente e il regredire della democrazia.
Ciao Maila


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top