SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 20%

Design for all - il progetto per tutti

Design for all - il progetto per tutti

Autori Isabella Tiziana Steffan
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x21
Pagine 289
Pubblicazione Dicembre 2012 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838761817 / 9788838761812
Collana Politecnica

Metodi, strumenti, applicazioni
Parte Seconda
Ergonomia 5

Prezzo Online:

26,00 €

20,80 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Consegna in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

ISABELLA TIZIANA STEFFAN
Architetto (dal 1982) ed ergonomo europeo certificato (Eur-Erg dal 2001), è esperta di Ergonomia e Design for All. Si appassiona ai temi della progettazione accessibile alla fine degli anni '70, con la tesi di laurea in architettura e collabora con lo studio di Architettura Ornati-Cosulich. Nel 1994 partecipa ai lavori della neo associazione IIDD Istituto Italiano Design e Disabilità, ora Design for All Italia, di cui è stata anche Presidente. Inoltre ha rappresentato l'Italia alla rete europea EIDD - Design for All Europe. Attualmente si occupa di progettazione e ricerca, nel campo della fruibilità ambientale. di verifiche della normativa e usabilità di prodotti, ambienti, servizi, percorsi e manufatti urbani, per committenti pubblici e privati. È consulente di diverse associazioni, tra cui Design for All Foundation (Barcellona) e il Ministere de la Culture et de la Communication, Observatoire interministeriel de l'accessibilité et de la conception universelle (Parigi). Svolge anche attività didattica per vari Enti e Istituti, tra cui il Politecnico di Milano, l'Università Cattolica di Milano, l'Università degli Studi di Milano Bicocca. Per quest'ultima ha condotto recentemente il Laboratorio 'Accessibilità e Turismo residenziale", presso il Lab. Turismo sociale per i disabili Facoltà di Sociologia (A.A. 2011/2012). Già membro della Commissione Edilizia del Comune di Milano e dell'Osservatorio Edilizio cittadino, è tuttora membro dell'Osservatorio permanente del Design ADI, del direttivo del Collegio Ingegneri e Architetti di Milano e della Società di Ergonomia.
Partecipa alla rete EDeAN European Design for All e-Accessibility Network, sull'accessibilità informatica dal 2002, ed è e promotore della rete "Flag of Towns and Cities for All". È cofondatrice di ENAT- European Network for Accessible Tourism.
La mancanza di risposte dell'ambiente costruito, dei prodotti, ad esigenze che possono essere molto differenziate causa una situazione di handicap. La mancanza di un'abilità è un handicap solo se il progetto non l'ha previsto.
Dopo più di 40 anni di normative sull'eliminazione delle barriere architettoniche, l'accessibilità dei luoghi e degli oggetti da parte delle "persone diversamente abili", è oggigiorno un requisito minimo da garantire.
Il Design for All o il "Progettare per Tutti" va oltre, è innovativo, è un approccio progettuale condiviso, trasversale e multidisciplinare, applicabile a sistemi di comunicazione, ambienti, servizi pubblici e prodotti di largo consumo, così che questi possano essere fruiti dalla più ampia gamma di popolazione possibile.
Quali sono le problematiche, le metodologie, gli strumenti di lavoro e i criteri a cui fare riferimento in caso di progettazione o di valutazione di progettazione for All" Quali sono gli strumenti di verifica idonei"
La presente pubblicazione cerca di mettere in evidenza i diversi campi applicativi, con diverse esperienze professionali e di ricerca.
Il primo volume riguarda alcuni tra i principali settori di ricerca e alcuni esempi a scala urbana. il secondo raccoglie alcune testimonianze relative alla progettazione architettonica, di prodotto, di servizi, e all'attualissimo tema della formazione universitaria.
Parliamo di una progettazione centrata sulla persona, più che su categorie di persone, che tenga conto delle esigenze, anche inespresse, e di aspettative.
Il Design che va bene a Tutti esiste davvero, è davvero realizzabile nella realtà"
Se è utile che sia un obiettivo a cui tendere, come pare, con questa pubblicazione si vuole sollecitarne il dibattito e l'approfondimento, per una sempre più diffusa applicazione del Design for All in tutti gli ambiti professionali e di ricerca.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top