SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sicurezza urbana: poteri e garanzie

Sicurezza urbana: poteri e garanzie

Autori Michela Manetti, Roberto Borrello
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 110
Pubblicazione Giugno 2011 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838765618 / 9788838765612
Collana Collana di Studi Diritti della persona e poteri pubblici

Atti del Convegno Monteriggioni, 11 giugno 2010
Scritti di Fabrizio Battistelli, Riccardo Chieppa, Ferdinando Pinto, Francesco Pizzetti, Giuseppe Ugo Rescigno, Alessandro Torre

Prezzo Online:

14,00 €

Questa collana, originariamente dedicata alla Privacy, si allarga, con il presente volume ad una prospettiva di più ampio respiro, che aspira a cogliere altre manifestazioni della tensione tra diritti fondamentali e principi-valori di pari rango costituzionale. In particolare, il tema del presente volume è quello della sicurezza, che è stato oggetto di un Convegno svoltosi a Monteriggioni, l'11 giugno 2010, i cui contributi sono stati qui raccolti.
La sicurezza, in questi ultimi anni ha subito una metamorfosi articolata in due profili: la dimensione spaziale e la sua aspirazione a diventare oggetto di un vero e proprio diritto. Il profilo affrontato nel volume è proprio quello della dimensione locale della sicurezza, nella accezione di "urbana", secondo la dizione di una serie di interventi legislativi attuati in questi ultimi anni. Mentre il volume andava in stampa, è stata depositata la sentenza (n. 115 del 2011) con la quale la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima l'attribuzione ai sindaci del potere di adottare ordinanze - non contingibili e urgenti - finalizzate alla tutela della incolumità pubblica e della sicurezza urbana. Dal tenore degli argomenti spesi - ma anche dall'accortezza con la quale si è mantenuto distinto il (nuovo) potere di ordinanza "ordinario" da quello (tradizionale) contingibile e urgente - si intende che la sentenza in discorso non ha affrontato a cuor leggero i temi sollevati dal c.d. pacchetto sicurezza. Ciò conferma (se non pure negli esiti, nel metodo) la scelta operata in via di principio con i convegni di Monteriggioni, che intendono riflettere sul mutamento delle istituzioni alla luce della Costituzione repubblicana, nella sua permanente attualità e nella sua continua attualizzazione.
Michela Manetti
Professore ordinario di Diritto costituzionale presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Siena.
Roberto Borrello
Professore ordinario di Diritto costituzionale presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Siena.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top