SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%

Contro la contenzione

Contro la contenzione

Autori Maila Mislej, Livia Bicego
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 109
Pubblicazione Ottobre 2011 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838769109 / 9788838769108
Collana Sociale & Sanità

Garantire sempre, a ogni cittadino, l'articolo 13 della Costituzione

Si può, si deve

Prezzo Online:

13,00 €

11,05 €

Questo saggio tratta di un segno antico dell'onnipotenza dell'uomo sull'uomo. Come afferma una delle autrici, la contenzione è pratica barbara, purtroppo ancora diffusa nelle strutture per anziani e nei reparti.
Ma perché ci si arriva" Perché è così diffusa, accettata con leggerezza nonostante la drammaticità di questa azione, se ci mettiamo nei panni di chi la subisce"
Le domande da cui prende le mosse il volume sono brucianti, drammatiche. Perché si pratica la contenzione" Cosa dicono le persone" Può essere considerata un atto sanitario" Non serve proprio mai" Fa sempre e solo male" Può essere prescritta" Può essere protocollata"
Come si capirà leggendo il volume, sono molti i miti che verranno sfatati, sul piano delle convinzioni e delle evidenze scientifiche.
Eliminare la contenzione è la battaglia del buon senso contro il non senso, della conoscenza contro l'ignoranza, l'arroganza e la presunzione, la battaglia del pensiero critico contro la consuetudine e gli automatismi.
Quindi, le domande saranno: come eliminare la contenzione" Quali sono le pratiche alternative" E dalle pagine del volume si capirà quanto sia essenziale sostenere e promuovere la capacità di mettersi nei panni dell'altro, l'acquisizione di sempre nuove competenze, il sostegno dell'innovazione e dei cambiamenti organizzativi.
La struttura del volume
1. La contenzione: segno antico dell'onnipotenza dell'uomo sull'uomo
2. Luci ed ombre sulla contenzione alle persone fragili
3.Garantire i diritti del malato nella pratica clinica
4. Reati e pene in tema di contenzione
5. La formazione come leva strategica per eliminare la contenzione e promuovere le buone pratiche
Maila Mislej, direttrice della s.c. Servizio infermieristico aziendale dell'ASS 1 Triestina, insegna al corso di laurea in infermieristica all'Università degli Studi di Trieste e in altri corsi.
Livia Bicego, dirigente infermieristica del Dipartimento della salute mentale dell'ASS 1 Triestina, dal 2006 è Presidente della "Commissione per il monitoraggio e l'eliminazione della contenzione fisica e farmacologica e delle cattive pratiche assistenziali, vecchie e nuove". Insegna al corso di laurea in infermieristica all'Università degli Studi di Trieste.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top