SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%

Manuale della disabilità

Manuale della disabilità

Autori Silvia Assennato, Marco Quadrelli
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 388
Pubblicazione Settembre 2012 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838772134 / 9788838772139
Collana Servizi sociali e diritto

I curatori dell'opera sono due giuristi disabili: l'Avv. Silvia Assennato, lavorista e previdenzialista del Foro di Roma e il Dott. Marco Quadrelli, docente di diritto amministrativo al CdL in servizio sociale nell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Chief Executive Board di &tau.&alpha.ώ.&sigmaf. Associazione di Promozione Sociale in Milano e Roma.

Prezzo Online:

39,00 €

37,05 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Se si considerano le tante definizioni fin qui prodotte per descrivere la condizione di svantaggio in cui si muovono gli oltre 2.600.000 disabili nel nostro paese, ci si rende conto del lungo, faticoso e costoso percorso a cui sono stati costrette le tante persone coinvolte e le loro famiglie per rivendicare il diritto all'integrazione, alla salute e alla piena libertà di movimento.Prima portatori di Handicap, come se si trattasse di animali da soma, poi diversamente abili, handicappati, invalidi, disabili. Nella ricerca affannosa di trovare una terminologia più rispettosa dell'essere umano svantaggiato, che per tante ragioni si trova a vivere in una società impreparata ad accoglierlo, ci si è affidati alle più disparate definizioni.
Ora il presente volume presenta un quadro completo della condizione del disabile e della normativa relativa. La novità è data dal suo carattere ad un tempo interdisciplinare e interculturale. Si evidenzia ancora una volta come la tutela delle diversità e dei relativi diritti trovi la propria unità solo attraverso la solidarietà.
Se uno sguardo più ampio è necessario, e viene perciò stilato un tentativo di un bilancio della legge 328, il cuore del volume sono gli aspetti concreti, pratici, operativi, e la condizione del disabile viene valutata sotto ogni aspetto: dalla tutela costituzionale dei soggetti inabili, all'incapacità del disabile e all'amministrazione di sostegno, dalle questioni di diritto del lavoro e della previdenza, agli aspetti assistenziali, ai profili penalistico-criminali, alle situazioni di emergenza, al turismo accessibile, al paralimpismo.
L'ambizione di partenza è quella di arrivare ad un pubblico ampio, rivolgendosi anche ai non addetti ai lavori.

Silvia Assennato
Avvocato, lavorista e previdenzialista del Foro di Roma.
Marco Quadrelli
Docente di Diritto amministrativo al CdL in servizio sociale nell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Chief Executive Board di &tau.&alpha.&#974.&sigmaf. Associazione di Promozione Sociale in Milano e Roma.

Prefazione di Morena Piccinini
Nota dei curatori
Intervento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità
1. La tutela costituzionale per i soggetti inabili
1.1. La nozione di inabilità nei riferimenti internazionali e costituzionali
1.2. Le prestazioni a tutela della salute
1.3. Il carattere polivalente della tutela
1.4. Il diritto all’integrità psicofisica
1.4.1. Il rilievo della prevenzione
1.4.2. Il risarcimento del danno biologico
1.5. Il diritto alle cure
1.5.1. Il Servizio Sanitario Nazionale
1.5.2. Il limite delle risorse disponibili
1.5.3. Il rilievo dei trattamenti obbligatori
1.6. Conclusioni
2. La figura dell’incapace disabile nella sua rappresentanza e tutela
2.1. Capacità e autodeterminazione
2.1.1. Definizione, ovvero la persona fisica come soggetto del rapporto giuridico
2.1.2. Forme di incapacità
a) Incapacità legale assoluta
b) Incapacità legale relativa
c) Incapacità naturale
2.2. Istituti di rappresentanza dell’incapace
2.2.1. La potestà genitoriale
2.2.2. La tutela
2.2.3. La curatela
2.2.4. L’amministrazione di sostegno
2.2.4.1. Ratio, presupposti dell’amministrazione di sostegno e rapporti con gli istituti previgenti
2.2.4.2. Procedura di nomina e poteri dell’amministrazione di sostegno
2.3. Fisiologia e patologia dell’amministrazione di sostegno
2.3.1. Prospettive
2.4. Fisiologia e patologia del rapporto di rappresentanza
2.4.1. Rapporti familiari e patrimoniali
2.4.2. Fisiologia e patologia della potestà genitoriale
2.4.3. Fisiologia e patologia della tutela
2.4.4. Fisiologia e patologia della curatela
2.4.5. Conclusioni
3. Il welfare italiano a dieci anni dalla 328: alcuni nodi critici
3.1. Introduzione
3.2. Aree di intervento e disabilità: uno sguardo al panorama educativo
3.3. Area della Disabilità
3.4. La Carta dei servizi: istruzioni per l’uso
4. Norme per il diritto al lavoro dei disabili
4.1. Il quadro normativo di riferimento
4.1.1. La prima disciplina generale delle assunzioni obbligatorie presso le pubbliche amministrazioni e le aziende private: la l. n. 482 del 1968
4.1.2. La l. n. 68 del 1999: dal collocamento obbligatorio al collocamento mirato
4.1.3. Il campo di applicazione: obbligati e beneficiari
4.1.4. Esoneri ex lege e su richiesta
4.1.5. Ipotesi di sospensione dell’obbligo di assunzione
4.2. Le problematiche relative alla determinazione della quota di riserva
4.2.1. La c.d. base di computo
4.2.2. I lavoratori computabili nella quota di riserva
4.2.3. Il problema della computabilità degli invalidi interni
4.3. Il sistema sanzionatorio
4.4. Discrezionalità e criteri di assunzione
4.4.1. Diritto al lavoro e libertà di iniziativa economica: due diritti da contemperare
4.4.2. Il collocamento dei disabili: un collocamento mirato?
4.4.3. I requisiti degli aventi diritto
4.4.4. Gli obblighi dei datori di lavoro
4.4.5. Assunzioni: la scelta è la regola, l’assegnazione impersonale l’eccezione
4.4.6. Ingiustificato rifiuto (o diniego) di assunzione da parte del datore: un problema mai risolto
4.4.7. Accesso dei disabili nella Pubblica Amministrazione
4.4.8. Le convezioni di inserimento lavorativo e di integrazione lavorativa
4.4.9. Le convenzioni di inserimento temporaneo: dalla legge 12 marzo 1999, n. 68 alla legge 24 dicembre 2007, n. 247
4.5. Stato di disabilità e compatibilità con l’attività lavorativa
4.5.1. Lo svolgimento del rapporto di lavoro: il divieto di discriminazione
4.5.2. Il patto di prova
4.5.3. La disciplina dei permessi e dei trasferimenti
4.5.3.1. Permessi e trasferimenti per i lavoratori disabili
4.5.3.2. Permessi e trasferimenti per i lavoratori che assistono persone disabili
4.5.4. Strumenti contrattuali atipici finalizzati all’assunzione di persone disabili
4.5.5. Disabilità sopravvenuta durante il rapporto di lavoro
4.5.6. La cessazione del rapporto di lavoro: licenziamento individuale e licenziamento collettivo
5. Aspetti assistenziali e previdenziali delle disabilità
5.1. La lunga storia della definizione dello stato di handicap
5.2. L’accertamento dell’handicap e le sue conseguenze
5.3. Le diverse categorie di invalidi
5.3.1. Invalidità da rischio comune
5.3.2. Invalidi civili
5.3.3. Invalidi psichici
5.3.4. Invalidità e inabilità
5.3.5. Ciechi civili
5.3.6. I sordi e gli ipoudenti
5.4. Le provvidenze economiche assistenziali
5.4.1. Invalidi civili: la pensione di inabilità
5.4.2. Ciechi civili
5.4.3. I sordi e gli ipoudenti
5.5. Le nuove competenze dell’Inps in tema di invalidità civile
5.6. Le prestazioni per invalidità ordinaria
5.6.1. Le invalidità dei lavoratori privati
5.7. Malattie professionali ed infortuni sul lavoro
5.7.1. Introduzione
5.7.2. Indennità giornaliera
5.7.3. Rendita per inabilità permanente
5.7.4. Il decreto legislativo 38/2000
5.7.5. La rendita ai superstiti
5.7.6. L’assistenza sanitaria, protesica e riabilitativa in ambito Inail
5.7.7. La preesistente invalidità del lavoratore
5.8. Le invalidità nel sistema pensionistico pubblico
5.8.1. La causa di servizio
5.8.2. L’equo indennizzo
5.8.3. La pensione privilegiata
5.8.4. Aspetti procedurali, un caso di specie
5.8.5. I trattamenti indiretti di privilegio e le rivedibilità
5.9. Prospettive di riforma ed aspetti procedurali
5.9.1. La legge 328/2000: applicabilità e modifiche
5.9.2. Dalla Prima alla Seconda Commissione Foglia
5.10. Considerazioni conclusive
5.11. Invalidità civile 2010: novità ed aggiornamento procedurali
5.12. Riflessi della convenzione ONU: sono passati tre anni
5.13. Il cortocircuito della sicurezza sociale
5.13.1 Spending Review e ISEE: Robin Hood o abrogazione tacita?
6. Profili penalistico criminali della disabilità
6.1. Diritto penale e disabilità
6.2. Profili processuali penalistici e disabilità
6.3. Capacità di intendere e volere
6.4. Il disabile ed il vizio totale di mente
6.5. Sordomutismo
6.6. I malati di Alzheimer
6.7. I malati di Talassemia Major
6.8. Conclusioni
6.9. Disabilità e concorso di cause (art. 41 c.p.)
6.10. Reato circostanziato e disabilità
6.11. Cause di giustificazione, scriminanti e misure di sicurezza: il disabile e l’esecuzione della pena – Conclusioni
6.11.1. L’accessibilità delle strutture carcerarie
7. Disabilità, emergenze e protezione civile
7.1. Introduzione
7.2. Disabilità ed emergenze
7.3. Il modello sociale della disabilità
7.4. Barriere nelle emergenze
7.4.1. Barriere all’accesso fisico
7.4.2. Barriere alla comunicazione
7.4.3. La sicurezza sui luoghi di lavoro
7.4.4. Aspetti legali e regolamentari
7.4.5. Capacità
7 7.5. Il Disaster management, questioni e risposte
7.6. Esperienze e riferimenti
7.6.1. Il sistema in Italia
7.6.2. Il terremoto in Abruzzo: l’esperienza sulla disabilità
7.7. Pianificazione di emergenza e disabilità
7.8. Problematiche e raccomandazioni
8. Disabilità e turismo per tutti
8.1. Turismo accessibile
8.1.1. Dalle disabilità ai bisogni
8.1.2. Manifesto sulla accessibilità delle spiagge e degli stabilimenti balneari
8.1.3. Il decalogo del viaggiatore
8.1.4. Il decalogo dell’albergatore
8.1.5. Manifesto del turismo accessibile
8.1.6. Conclusioni
8.2. La storia del turismo accessibile
8.2.1. Progetto “Italia per tutti” 1999
8.2.2. Progetto Europeo “C.A.R.E.” (Città Accessibili delle Regioni Europee)
8.2.3. Tour Operator, Agenzie Viaggi e Catene alberghiere e il turismo accessibile (ricerca EBIT)
8.2.4. I pionieri del turismo accessibile (case history Viaggi del Ventaglio)
8.3. Le nuove vie del turismo accessibile
8.3.1. I campeggi e i villaggi (case history Camping Florenz)
8.3.2. Un Benessere Speciale (case history AP Emilia Romagna)
8.4. Rilevare le informazioni utili (da IG-VAE a C.A.R.E.)
8.4.1. Le riviste e i siti internet
9. Il paralimpismo italiano
9.1. Un po’ di storia
9.2. La situazione attuale
9.3. Le prospettive per il futuro
Appendice
Bibliografie e fonti
1. La tutela costituzionale per i soggetti inabili
2. La figura dell’incapace disabile nella sua rappresentanza e tutela
3. Il welfare italiano a dieci anni dalla 328: alcuni nodi critici
4. Norme per il diritto al lavoro dei disabili
5. Aspetti assistenziali e previdenziali delle disabilità
6. Profili penalistico criminali della disabilità
7. Disabilità, emergenze e protezione civile
Autori e collaboratori


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top