SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%

La quadratura del cerchio

La quadratura del cerchio

Autori A. K. Dewdney
Editore Apogeo Education - Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 256
Pubblicazione Maggio 2005 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838787549 / 9788838787546
Collana Saggi
da impostare

Prezzo Online:

15,00 €

12,75 €

Ovunque ci sono limiti, alcuni naturali, altri convenzionali: gli esseri umani non possono volare con i loro soli mezzi, nel gioco della briscola il due non può battere l'asso.

Questo libro riguarda i limiti che si ergono come pareti granitiche attorno alle nostre imprese scientifiche e tecnologiche.
Sono i problemi, nella matematica e nella fisica, che non ammettono una soluzione: non si può produrre il moto perpetuo, non si può viaggiare a velocità superiore a quella della luce, così come non si può costruire con riga e compasso un quadrato che abbia area esattamente uguale a quella di un cerchio dato, e, in tutte le teorie matematiche abbastanza potenti, esistono teoremi (cioè affermazioni vere) non dimostrabili.

Questi "limiti" della scienza non sono peraltro "smacchi" per la nostra ragione, ma piuttosto sono come "i no che aiutano a crescere", ostacoli non sormontabili e non aggirabili che, in realtà, ci dicono molto di come è fatto il mondo, di come siamo fatti noi esseri umani e di come funzionano il nostro linguaggio, i nostri sistemi simbolici di rappresentazione, l'impresa scientifica.

Gli autori

A. K. Dewdney ce lo racconta con arguzia, con quel piglio che ne ha fatto uno dei "columnist" più apprezzati della rivista "Scientific American" (la rubrica, che ha tenuto per otto anni, nella versione italiana su "Le Scienze" si chiamava "(Ri)creazioni al computer").
Autore di vari libri di successo su argomenti matematici e scientifici, tra cui Il planiverso (tradotto in italiano da Bollati Boringhieri, 2003), Dewdney ha insegnato per trent'anni al Dipartimento di computer science della University of Western Ontario e alla University of Waterloo, dove nel 1996 è diventato "professore aggiunto" di biologia.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top