Appunti di un itinerario napoletano tra Chiaja e dintorni

 
Prezzo speciale 13,30 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 14,00 €
Disponibile

Autori Giancarlo Ferulano

Pagine 152
Autori Giancarlo Ferulano
Data pubblicazione Ottobre 2016
ISBN 8891618191
ean 9788891618191
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 15x21
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Giancarlo Ferulano

Pagine 152
Autori Giancarlo Ferulano
Data pubblicazione Ottobre 2016
ISBN 8891618191
ean 9788891618191
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 15x21

Un itinerario negli spazi dell’abitare.
Lo sfondo culturale del  dialogo  tra committente e architetto spes- so sparisce e l’interno dell’ogget- to casa diventa l’esterno di una città  medina  che  riesce  sempre a mostrare la sua storia stratificata. Inizio e fine del progetto di confondono come nelle partiture di Bach e la lettura delle esperienze lungo l’itinerario urbano conserva le mille valenze evocative del disegno urbano. Basterebbe  lo  schizzo  di Roberto Einaudi di prefigurazione dell'antico teatro romano per dar conto del fatto che il teatro antico non è fuori della casa, ma forse è dentro nell’abitare, e queste tracce finiscono per essere raccontate nella varietà delle situazioni che si incontrano. L’autore  non ha la pretesa di  presentare una classifica percettiva dell’abitare, ma di raccontare l’importanza della percezione sulla forma legata alla cultura della pro- fessione che coniuga il  rapporto tra semplicità e complessità che sempre esiste nel progetto di casa. Napoli, per la sua storia geomorfo- logica e per le vicende dei suoi processi insediativi e sociali si  presta al racconto infinito di casi tipologici e topologici.
Pasquale Persico

Paesaggi portatori di senso
Le città sono, da sempre, al centro dei grandi cambiamenti in cui si distinguono molte storie come quella della vita pubblica con le architetture dei palazzi e dei luoghi rappresentativi delle istituzioni, e quella della vita privata con le trasformazioni molecolari imposte dalle necessità quotidiane. Le prime sono quelle che esaltano le icone che hanno contrassegnato l’immaginario collettivo di ogni città e che accompagnano gli interventi recenti nella competizione tra le aree urbane; le seconde sono quelle in cui si condensano le vite e le professionalità di molti e i cambiamenti insediativi influenzati dai caratteri geografici, e dalle comunità insediate. Se, nel passato, esisteva una relativa continuità tra vita pubblica e privata, oggi si è di fronte a una separatezza tra ciò che è espressione di una eccellenza, e quanto   è conseguenza di una crescita insediativa priva di identità. Eppure la vita di una città è l’espressione di una molteplicità di esperienze portatrici di senso, in cui vi concorrono tutte le trasformazioni. L’intreccio tra il vissuto professionale  e il vissuto degli affetti domestici, come fa questo testo, ci fa capire  le relazioni tra i clienti, gli amici, i grandi maestri, i famigliari e i tanti momeni di reciproca influenza  in un paesaggio inimitabile come quello della città di Napoli.

 

 

*

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Appunti di un itinerario napoletano tra Chiaja e dintorni