SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Azienda agricola e fisco

Azienda agricola e fisco

Autori Sergio Mogorovich
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 530
Pubblicazione Aprile 2021 (III Edizione)
ISBN / EAN 8891649294 / 9788891649294
Collana Professionisti & Imprese

Aggiornato con:
› Legge di bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178)
› D.M. 5 febbraio 2021
› D.M. 10 febbraio 2021
› D.L. 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. Decreto sostegni)

Prezzo Online:

52,00 €

49,40 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il volume – dopo un inquadramento degli aspetti civilistici – prende in esame tutta la disciplina fiscale dell’attività dell’imprenditore agricolo, con un particolare focus sul regime IVA, per poi soffermarsi sulle altre imposte indirette, fino alle imposte sui redditi e relative Dichiarazioni, senza dimenticare le scritture contabili di settore.

La parte finale è dedicata alle sanzioni in materia di imposte sui redditi e alle agevolazioni concesse ad imprese e cooperative agricole.

Gli interventi dottrinali sono volontariamente ridotti al minimo, al fine di ottenere un’esposizione schematica e pratica delle norme in vigore.

La trattazione tiene conto anche delle più recenti risposte ad interpello e dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle entrate.

L’edizione è aggiornata con tutte le novità normative in vigore, che si sintetizzano in seguito:
› Legge di bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178)
› D.M. 5 febbraio 2021
› D.M. 10 febbraio 2021
› D.L. 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. Decreto sostegni)

Sergio Mogorovich
Dottore Commercialista in Gorizia, già vicepresidente della Commissione Nazionale di Studio dei Dottori Commercialisti per le imposte indirette, ha fatto parte del Gruppo Ristretto per lo Studio del “Contenzioso Tributario” del C.N.D.C.E.C. È autore di pubblicazioni specializzate in materia tributaria e collabora con importanti quotidiani e riviste del settore.

PARTE I – CODICE CIVILE

1 I lineamenti dell’impresa agricola

1.1 L’attività agricola come esercizio di attività d’impresa

1.2 L’evoluzione della figura di imprenditore agricolo

1.3 Le attività agricole

1.4 L’acquacoltura

1.5 L’attività cinotecnica

1.6 L’apicoltura

1.7 L’imprenditore agricolo professionale

1.8 Le società agricole

1.9 L’attività agromeccanica

1.10 L’agriturismo

1.11 L’imprenditoria agricola giovanile

1.12 I distretti del cibo  

1.13 L’enoturismo  

1.14 L’oleoturismo

1.15 La coltivazione e la raccolta di piante officinali

1.16 Le “locazioni brevi”

PARTE II – IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

2 L’IVA in agricoltura

2.1 L’art. 34 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633

2.2 L’ambito soggettivo

2.3 L’ambito oggettivo

2.4 I soggetti assimilati all’imprenditore agricolo

2.5 Le peculiarità del regime speciale

3 L’impresa agricola tipica

3.1 I lineamenti dell’impresa agricola tipica

3.2 La forfetizzazione dell’imposta sul valore aggiunto

3.3 L’opzione per la detrazione dell’IVA in maniera ordinaria

3.4 Le operazioni con l’estero

3.5 L’esclusione dalla forfetizzazione

3.6 La perdita del diritto di detrazione

4 Il regime di esonero

4.1 I lineamenti del regime di esonero

4.2 Gli obblighi del produttore agricolo esonerato

4.3 I riflessi del regime di esonero

4.4 L’opzione per la rinuncia al regime di esonero

5 L’impresa agricola mista

5.1 I lineamenti dell’impresa agricola mista

5.2 I riflessi del regime di impresa mista

5.3 Gli obblighi amministrativi e contabili

6 L’impresa agricola in regime ordinario

6.1 Le condizioni per accedere al regime ordinario

6.2 I rimborsi nel corso dell’anno  

6.3 Il passaggio al regime ordinario

6.4 Il passaggio al regime speciale

7 Il regime di commissione  

7.1 Il profilo del regime di commissione

7.2 La documentazione contabile del rapporto

7.3 I prodotti ittici

8 L’impresa agricola nell’ambito dell’esercizio di più attività

8.1 I lineamenti del problema

8.2 L’esercizio di più attività

8.3 Gli obblighi contabili

8.4 La detrazione ai sensi dell’art. 36

8.5 L’art. 36 e l’opzione per l’applicazione dell’IVA in maniera ordinaria  

8.6 Le problematiche risolte in via amministrativa

9 Le forfetizzazioni speciali

9.1 La forfetizzazione per le attività connesse

9.2 L’agriturismo

9.3 Le coltivazioni per conto di terzi

9.4 L’enoturismo

9.5 L’oleoturismo

10 Le operazioni rilevanti ai fini dell’IVA

10.1 Il momento generatore dell’imposta

10.2 Il volume d’affari

10.3 Le operazioni non imponibili

10.4 Le operazioni esenti

10.5 Le cessioni di beni strumentali

10.6 Le cessioni di aree fabbricabili

10.7 Le prestazioni di servizi

10.8 L’autoconsumo

10.9 Le cessioni gratuite

10.10 Le operazioni imponibili con indetraibilità dell’imposta pagata a monte

10.11 La rettifica della detrazione

10.12 Le operazioni escluse dal computo della base imponibile

10.13 Le cessioni ad enti pubblici

10.14 La scissione dei pagamenti

10.15 L’affitto dell’azienda agricola

10.16 Gli «imballaggi a perdere»

10.17 Il contributo CONAI

10.18 Gli acquisti di tartufi

10.19 La raccolta occasionale di prodotti selvatici e piante officinali

10.20 Il regime di semplificazione speciale

10.21 La produzione di energia elettrica

10.22 La cessione di quote latte e di diritti di reimpianto di vigneti

10.23 Il trasferimento di aiuti

10.24 L’integrazione della fattura di acquisto

10.25 I sacchetti di plastica

10.26 La regola di detrazione dell’IVA

10.27 La detrazione dell’IVA per gli acquisti di carburante

10.28 Le attività socio-educative

10.29 Le attività connesse

11 La vendita al dettaglio

11.1 La vendita dei prodotti aziendali  

11.2 La disciplina fiscale

11.3 La cooperativa di vendita

11.4 I farmer market

12 Gli altri contratti rilevanti

12.1 Il contratto di soccida

12.2 La mezzadria

12.3 La colonìa parziaria

12.4 L’enfiteusi

12.5 L’affitto di azienda

12.6 La società semplice

13 La pesca

13.1 L’imprenditore ittico

13.2 La norma fiscale

14 Gli obblighi contabili  

14.1 La fattura

14.2 L’autofattura

14.3 La fatturazione elettronica

14.4 I libri contabili  

14.5 La semplificazione contabile

14.6 Il pagamento mediante POS

15 Le operazioni con l’estero

15.1 Le esportazioni

15.2 Gli acquisti intracomunitari

15.3 Le cessioni intracomunitarie

15.4 I documenti di accompagnamento

15.5 Le prestazioni di servizi intracomunitari

15.6 La dichiarazione delle operazioni intracomunitarie

15.7 Le sanzioni

16 Le incombenze periodiche

16.1 Le dichiarazioni anagrafiche

16.2 Le liquidazioni periodiche ed il versamento

16.3 Le comunicazioni trimestrali delle liquidazioni dell’IVA

16.4 L’acconto IVA

16.5 I rapporti società-soci

16.6 Lo “spesometro”  

16.7 La comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute

16.8 L’“esterometro”, la regola dal 1° gennaio 2019

17 L’esercizio delle opzioni

17.1 L’opzione per la rinuncia all’esonero

17.2 La duplice opzione per i produttori esonerati

17.3 L’opzione per l’applicazione dell’IVA in maniera ordinaria  

17.4 Le modalità di esercizio delle opzioni

17.5 La rettifica della detrazione a seguito del mutamento del regime

18 La dichiarazione annuale in agricoltura

18.1 I soggetti obbligati a presentare la dichiarazione

18.2 Le «attività connesse»

18.3 L’esercizio di più attività

18.4 La presentazione della dichiarazione annuale IVA

18.5 La gestione del credito IVA

19 Le sanzioni

19.1 Il quadro sanzionatorio

19.2 La commisurazione all’operazione e all’imposta dovuta

19.3 La variabilità tra il minimo ed il massimo

19.4 Il versamento e la regolarizzazione

19.5 Il ravvedimento operoso

19.6 La responsabilità solidale per talune cessioni

19.7 Il termine per gli accertamenti

20 Le percentuali di compensazione

20.1 La tabella A allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633

PARTE III – ALTRE IMPOSTE INDIRETTE

21 Il documento di trasporto

21.1 La bolla di accompagnamento dei beni viaggianti  

21.2 Il documento di trasporto

22 L’imposta di bollo

22.1 La fattura

22.2 Le lettere di sollecito

22.3 Le esenzioni

22.4 Le ricevute bancarie

22.5 Gli estratti conto

22.6 Le istanze per aiuti comunitari e nazionali

22.7 I libri, i registri e gli altri documenti informatici

PARTE IV – IMPOSTE SUI REDDITI

23 L’impresa agricola nelle imposte sui redditi

23.1 L’imprenditore agricolo ai fini civilistici

23.2 L’imprenditore agricolo ai fini fiscali  

23.3 I redditi fondiari

24 L’imposta sul reddito delle persone fisiche

24.1 Il reddito dominicale

24.1.1 La qualifica e l’imputazione

24.1.2 Le comunanze agrarie

24.1.3 I consorzi di bonifica, irrigazione e miglioramento fondiario

24.1.4 Le partecipanze agrarie

24.1.5 I terreni degli enti di sviluppo

24.1.6 I terreni in comodato

24.1.7 La contitolarità

24.1.8 La determinazione del reddito dominicale  

24.1.9 Le variazioni del reddito dominicale  

24.1.10 La perdita per la mancata coltivazione del fondo

24.1.11 Le perdite dovute ad eventi naturali

24.1.12 I terreni concessi in affitto

24.2 Il reddito agrario  

24.2.1 La qualifica e l’imputazione

24.2.2 La determinazione del reddito agrario

24.2.3 La coltivazione del fondo e la silvicoltura

24.2.4 Le attività «agricole connesse»

24.2.5 Le attività di conservazione, manipolazione, commercializzazione

24.2.6 L’attività di trasformazione

24.2.7 Il concetto di «prevalenza»

24.2.8 Le attività di prestazioni di servizi

24.2.9 I redditi forfetizzati

24.2.10 I redditi occasionali forfetizzati

24.2.11 Le attività di impollinazione

24.2.12 L’acquisto di prodotti presso terzi

24.2.13 La vendita al dettaglio

24.2.14 La coltivazione dei funghi

24.2.15 L’allevamento di cavalli da corsa

24.2.16 La rendita IVA

24.2.17 L’incubazione di uova

24.2.18 L’ortoflorovivaismo

24.2.19 Il set-aside

24.2.20 Lo smaltimento di fanghi

24.2.21 Le case rurali con reddito da fabbricati

24.2.22 Le tariffe di estimo catastale  

24.2.23 I redditi di fonte immobiliare  

24.2.24 Il diritto di superficie

24.2.25 L’agriturismo  

24.2.26 Le attività agricole connesse

24.2.27 La produzione di vegetali

24.2.28 L’enoturismo e l’oleoturismo

24.2.29 Le operazioni di carattere speculativo

24.2.30 Le aree fabbricabili

24.2.31 Gli espropri ed i risarcimenti di danni

24.2.32 Le attività occasionali extra-agricole

24.2.33 La produzione di energia elettrica

24.2.34 La mitilicoltura

24.2.35 La cessione di quote latte e di diritti di reimpianto di vigneti

24.2.36 La produzione del micelio da fungo

24.2.37 Il trasferimento dei diritti all’aiuto comunitario

24.2.38 La produzione di vegetali per conto terzi

24.2.39 Lo smaltimento di fanghi

24.2.40 L’attività faunistico-venatoria

24.2.41 L’apicoltura

24.2.42 La pluralità delle attività

24.2.43 L’elicicoltura

24.2.44 Il pesce eviscerato e il caviale

24.2.45 Le “vertical-farm”

24.2.46 I raccoglitori di prodotti legnosi

24.2.47 Le prestazioni di servizi in zona montana

24.2.48 L’ippoturismo

24.2.49 La ritenuta sugli appalti

25 L’imposta sul reddito delle società

25.1 I soggetti passivi

25.2 La determinazione del reddito

25.3 Le società di capitali in agricoltura

25.4 La tassazione con reddito agrario per le società agricole

25.4.1 La qualifica di «società agricola»

25.4.2 L’esercizio dell’opzione

25.4.3 La determinazione del reddito

25.4.4 I valori fiscali

25.4.5 Le plusvalenze e le minusvalenze patrimoniali

25.4.6 Considerazioni finali

25.4.7 La tassazione dei dividendi

25.4.8 La cessione del “ramo di azienda commerciale”

26 L’IRAP

26.1 I soggetti passivi

26.2 La base imponibile

26.3 Le modalità di calcolo del valore della produzione netta

26.3.1 Le società di capitali

26.3.2 Le società di persone e le imprese individuali

26.3.3 I produttori agricoli

26.4 Le regole comuni per la determinazione del valore della produzione netta

26.5 L’imposta

26.6 Le sanzioni

26.7 La cessione di terreni edificabili

26.8 La società semplice che affitta i terreni

26.9 La procedura per la deduzione forfetaria dell’IRAP

26.10 Gli aiuti di Stato

26.11 L’impresa agricola e il diritto annuale della CCIAA

PARTE V – DICHIARAZIONE DEI REDDITI, ADEMPIMENTI CONTABILI E FISCALI

27 La dichiarazione dei redditi

27.1 Il domicilio fiscale

27.2 L’obbligo della dichiarazione dei redditi

27.3 Le modalità di presentazione della dichiarazione

27.4 I casi pratici della dichiarazione

27.5 Il modello per dichiarare i redditi dei terreni  

27.6 Le aliquote dell’IRPEF

27.7 Le addizionali all’IRPEF

27.8 Gli oneri deducibili e detraibili

27.9 Il versamento

27.10 Il ravvedimento operoso  

28 L’allevamento di animali

28.1 I criteri di determinazione del reddito

28.1.1 I termini del problema

28.1.2 Le fasce di qualità

28.1.3 Le diverse fattispecie di imprese di allevamento

28.1.4 Gli obblighi contabili

28.1.5 La determinazione del reddito

28.2 L’allevamento e la vendita di carni macellate

28.2.1 Gli agricoltori e la vendita al minuto

28.2.2 La vendita di prodotti di allevamento

28.2.3 Le operazioni effettuate fuori dall’azienda

28.3 L’attività di allevamento e gli obblighi contabili

28.3.1 I soggetti interessati  

28.3.2 L’allevamento esercitato nei limiti dell’art. 32 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917

28.3.3 L’allevamento intensivo

28.3.4 L’allevamento considerato come attività commerciale

28.4 Il registro di carico e di scarico

28.5 L’allevamento di cani

29 Gli obblighi contabili

29.1 Le scritture contabili

29.1.1 Premessa

29.1.2 Gli agricoltori esonerati ai fini IVA

29.1.3 Gli agricoltori non agevolati ai fini della contabilità IVA

29.1.4 La semplificazione contabile

29.1.5 Le imprese di allevamento

29.1.6 Gli imprenditori commerciali

29.1.7 Le società di persone

29.1.8 Le società di capitali

29.1.9 Gli altri soggetti passivi IRES

29.1.10 Le scritture contabili delle imprese commerciali, delle società e degli enti equiparati

29.1.11 La tenuta delle scritture contabili

29.2 Le opzioni

29.3 La contabilità per le imprese minime

29.4 Il registro per i cereali

30 L’attività ortoflorovivaistica

30.1 Introduzione

30.2 L’evoluzione della tassazione in agricoltura

30.3 Le operazioni accessorie alla vendita

30.4 Le prestazioni di servizi

30.5 L’attività agricola residuale

31 La coltivazione industriale di vegetali

31.1 L’individuazione dell’attività di coltivazione industriale

31.2 Il passaggio dal reddito agrario al reddito d’impresa

31.3 Il reddito dell’attività di coltivazione industriale

31.4 La coltivazione industriale di funghi

32 Le società non operative

32.1 La disciplina

33 La nozione di “agricoltura sociale”

33.1 Le attività interessate

33.2 La qualifica di “attività connesse” a quella agricola

33.3 Le misure fiscali

34 L’impresa agricola e la tassazione di energia elettrica

34.1 Introduzione

34.2 La tassazione forfetaria

34.3 La tassazione ordinaria  

34.4 L’IRAP

PARTE VI – SANZIONI E AGEVOLAZIONI

35 Le sanzioni in materia di imposte sui redditi

35.1 L’adeguamento all’euro

35.2 La dichiarazione annuale

35.3 La dichiarazione del sostituto d’imposta

35.4 Le variazioni dei redditi fondiari

35.5 Il contenuto e la documentazione delle dichiarazioni

35.6 Le scritture contabili

35.7 Le altre violazioni

35.8 Le sanzioni accessorie

35.9 La riscossione

36 Le agevolazioni per l’agricoltura

36.1 I giovani agricoltori

36.2 La valorizzazione dei fabbricati rurali

36.3 La comunicazione di variazione della coltura

36.4 La ristrutturazione delle aziende  

36.5 Le costruzioni rurali per l’agriturismo

36.6 Le aziende agricole montane

36.7 L’integrità dell’azienda agricola

36.8 I vincoli per la proprietà coltivatrice

36.9 Gli interventi previsti per i territori montani

36.10 La conservazione dell’attività agricola

36.11 L’estensione del diritto di prelazione o di riscatto agrari

36.12 I contratti di affitto

36.13 La società cooperativa

36.14 L’acquisto di terreni e le imposte indirette

36.15 L’imposta sulle successioni e donazioni

36.16 Le vendite di terreni da parte dell’ISMEA

36.17 La pesca

36.18 La promozione sui mercati esteri

36.19 I contratti per le cessioni di prodotti agricoli e agroalimentari

36.20 L’equiparazione degli imprenditori agricoli

36.21 L’equiparazione dei “familiari coadiuvanti”

36.22 I crediti d’imposta

36.23 Il contratto di affiancamento per i giovani agricoltori

36.24 Il sostegno a favore dei pescatori  

36.25 L’agricoltura in aree montane

36.26 La dismissione di terreni demaniali agricoli

36.27 Le vendite di terreni da parte dell’ISMEA

37 Le agevolazioni per la cooperazione  

37.1 La qualifica di imprenditore agricolo

37.2 Le cooperative agricole

37.3 Le agevolazioni per la piccola pesca

37.4 Le cooperative di produzione e di lavoro

37.5 La L. 23 dicembre 2000, n. 388

37.6 Le somme ammesse in deduzione dal reddito

37.7 La ricomposizione aziendale a mezzo di società cooperativa

37.8 La tassazione in base al reddito agrario

37.9 Le cooperative operanti in comuni montani

37.10 La cooperativa agricola mista

PARTE VII – GLI ISA IN AGRICOLTURA

38 Gli indici sintetici di affidabilità fiscale nell’agricoltura

38.1 L’innovazione normativa

38.2 I contribuenti interessati

38.3 L’adeguamento del profilo di affidabilità

38.4 I benefici riconosciuti

38.5 Le sanzioni

38.6 La misurazione dell’affidabilità fiscale

38.7 Le aziende agricole

38.8 I dati contabili


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top