SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Cattiva manutenzione delle strade: la responsabilità della p.a. nella giurisprudenza

Cattiva manutenzione delle strade: la responsabilità della p.a. nella giurisprudenza

Autori Giuseppe Cassano Gianluca Cascella
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17X24
Pagine 586
Pubblicazione Marzo 2015 (IV Edizione)
ISBN / EAN 8891609632 / 9788891609632
Collana Collana Legale - L'Attualità del diritto
Argomenti Circolazione stradale, Responsabilità PA

Strategie processuali e formulario

IV edizione

 

Prezzo Online:

64,00 €

54,40 €

Spedizione Gratuita

Questo volume, aggiornato con la recente GIURISPRUDENZA sotto forma di QUESITARIO, effettua l’analisi delle pronunce per la ricostruzione delle ipotesi di responsabilità civile della pubblica amministrazione per OMESSA O CATTIVA MANUTENZIONE delle strade.

Il FORMULARIO (su Cd-Rom la versione editabile e stampabile) offre al professionista una serie di modelli per esercitare, nelle sedi giudiziarie, le richieste di danni derivanti da questa tipologia di responsabilità. Si analizzano i criteri risarcitori e i DANNI RISARCIBILI alla luce dei recenti interventi in materia della Corte di legittimità, tenendo presente anche le fattispecie particolari quali L’AFFIDAMENTO IN APPALTO della manutenzione stradale, la RESPONSABILITÀ DEL GESTORE di autostrade, il CONCORSO DI COLPA DELLA VITTIMA, la MANUTENZIONE DI STRADE campestri e vicinali.

 Giuseppe Cassano, Avvocato, dottore di ricerca in diritto privato presso l’Università di Pisa, già docente di istituzioni di diritto privato presso l’Università Luiss di Roma e direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche della European School of Economics di Roma e Milano.

Gianluca Cascella, Avvocato del Foro di Torre Annunziata, Professore a Contratto di Diritto Processuale Civile presso l’Università “Federico II” di Napoli, Dottore di Ricerca in “Comparazione e Diritto Civile” presso l’Università di Salerno.


Requisiti hardware e software

  • Sistema operativo:  Windows® 98 o successivi
  • Browser: Internet
  • Programma capace di editare documenti in formato RTF (es. Microsoft Word)

1. La responsabilità civile della pubblica amministrazione per omessa o cattiva manutenzione di strade

1.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

2. L’impostazione tradizionale: la responsabilità civile della pubblica amministrazione proprietaria di strade va ricondotta nei meandri del generale principio del neminem laedere

2.1. L’insidia stradale: un innesto nell’art. 2043 c.c. di matrice pretorile. Quando il custode è la pubblica amministrazione, mutano le regole del gioco

2.2. I caratteri dell’insidia: l’imprevedibilità e la non visibilità

2.3. La casistica in materia di insidia. Una particolare ipotesi di insidia o trabocchetto: la mancanza o difetto di segnaletica

2.4. Il ripudio dell’insidia da parte della Suprema Corte

2.5. La successiva conferma da parte della giurisprudenza dell’orientamento che afferma la necessità dell’insidia ai fini dell’imputabilità della responsabilità civile della p.a.

2.6. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

 3. L’orientamento intermedio della Suprema Corte: è configurabile la responsabilità del custode in capo alla p.a. ma solo in presenza di determinate condizioni

3.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

4. L’orientamento minoritario: l’art. 2051 c.c. si applica anche se il custode è un ente pubblico

4.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

5. L’applicabilità dell’art. 2051 c.c. al proprietario del demanio stradale alla luce dei recenti interventi della Corte di Cassazione

5.1. Natura e fondamento della responsabilità da cose in custodia. Tesi della presunzione di responsabilità

5.2. Tesi della presunzione di colpa

5.3. Nesso causale tra cosa e danno e la nozione di caso fortuito. Tesi oggettiva del fortuito. Tesi soggettiva del fortuito

5.4. L’art. 2051 c.c. e la pericolosità della cosa

5.5. La nozione di custodia. Aspetti generali. La custodia del demanio stradale

5.6. Onere della prova. Profili generali. L’onus probandi in caso di omessa o cattiva manutenzione del demanio stradale

5.7. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

6. La svolta della giurisprudenza. Le note sentenze nn. 3651 e 5445 del febbraio-marzo 2006

6.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

6.2. Il mutamento di rotta della Suprema Corte: la responsabilità del custode si applica alla p.a., ma ha natura oggettiva

6.3. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

7. La quadratura del cerchio: Cass. civ., sez. III, 28 giugno 2012, n. 10860

7.1. Un recente arresto della S.C.

7.2. Responsabilità oggettiva, condotta del custode e bilanciamento dei contrapposti interessi

7.3. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

8. Criteri risarcitori e danni risarcibili. I recenti interventi della Cassazione ridisegnano il sistema risarcitorio: riflessi in tema di responsabilità da cose in custodia

8.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

9. L’affidamento in appalto della manutenzione stradale

9.1. Tesi della corresponsabilità

9.2. Tesi della responsabilità esclusiva del Comune con azione di rivalsa

9.3. Tesi della responsabilità esclusiva dell’appaltatore

9.4. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

10. La responsabilità del gestore di autostrade

10.1. Natura giuridica della responsabilità del concessionario di autostrade

10.2. Il gestore di autostrade è custode ai sensi dell’art. 2051 c.c.?

10.3. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

11. Concorso di colpa della vittima

11.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

 

12. La manutenzione delle strade campestri a vocazione ciclabile. Responsabilità dell’ente proprietario per sinistri. La manutenzione delle strade vicinali

 

13. Responsabilità per i danni da fauna selvatica e randagismo

13.1. Questioni giurisprudenziali (ad ogni quesito corrisponde il testo di una sentenza relativa sul punto specifico)

A) Strade vicinali e piste ciclabili

B) Randagismo e fauna selvatica

 

Formulario

1. Atto di citazione innanzi al Tribunale contro il gestore autostradale

2. Atto di citazione innanzi al Tribunale contro l’ANAS

3. Atto di citazione innanzi al Tribunale contro il Comune (I esempio)

4. Atto di citazione innanzi al Tribunale contro il Comune (II esempio)

5. Atto di citazione innanzi al Giudice di pace contro l’ANAS

6. Atto di chiamata in causa della ditta appaltatrice dei lavori di manutenzione

7. Comparsa di costituzione e risposta del Comune innanzi al Tribunale

8. Comparsa di costituzione e risposta dell’ANAS contro il Tribunale

9. Comparsa di risposta con chiamata di terzo del Comune innanzi al Tribunale

10. Comparsa di risposta del gestore di autostrade con chiamata di terzi in causa

11. Comparsa di costituzione e risposta del Comune innanzi al Giudice di pace

12. Atto d’appello innanzi al Tribunale contro la sentenza del Giudice di pace

13. Atto d’appello innanzi alla Corte d’Appello contro la sentenza del Tribunale

14. Comparsa di risposta in appello del danneggiato

15. Ricorso per Cassazione contro il Comune

16. Memoria di replica dell’attore danneggiato

17. Comparsa conclusionale dell’attore danneggiato

18. Raccomandata per risarcimento danni ex art. 2051 c.c.

19. Raccomandata per risarcimento danni ex art. 2043 c.c.

20. Atto di costituzione di parte civile nel procedimento penale a carico dell’appaltatore incaricato della manutenzione stradale 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top