SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Commento ragionato alla riforma fallimentare

Commento ragionato alla riforma fallimentare

Autori Giuseppe Leogrande - Filippo Ghignone
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 200
Pubblicazione Maggio 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891634122 / 9788891634122
Collana Crisi di impresa e insolvenza

Collana Crisi di Impresa e Insolvenza

Prezzo Online:

24,00 €

22,80 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Questo agile manuale, strutturato in forma compilativa, intende offrire una prima infarinatura sulle grandi novità che verranno introdotte nel nostro ordinamento per effetto della entrata in vigore del Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza, prevista al 15 agosto 2020, attraverso la lettura e l’analisi dell’articolato predisposto dal legislatore della riforma ed il raffronto con la disciplina vigente.
Gli Autori operano qualche riflessione sull’efficacia dei nuovi strumenti introdotti, quali le procedure d’allerta, e sulla possibilità che possano davvero centrare gli obiettivi posti dalla riforma; affrontano le novità che interessano istituti ad ampia diffusione, quali il concordato preventivo e gli accordi di ristrutturazione, analizzandone le differenze con la normativa vigente.
Infine, uno sguardo è volto a come il legislatore ha ritenuto di disciplinare un fenomeno complesso ed articolato quale quello della crisi o dell’insolvenza di gruppo.

Giuseppe Leogrande Avvocato del foro di Bologna. Da oltre trent’anni svolge la pro- pria attività professionale nell’ambito del diritto commerciale e fallimentare, con particolare attenzione alle procedure di amministrazione straordinaria che ha avuto modo di approfondire tanto nella veste di consulente, quanto nella veste di Commissario Straordinario. È stato relatore in numerosi convegni e seminari di approfondimento in materia di diritto fallimentare.

Filippo Ghignone Avvocato del foro di Bologna – Dottore di ricerca in Diritto Fallimentare presso l’Università di Bologna. Svolge la professione e l’attività di ricerca nell’ambito del diritto fallimentare e concorsuale in genere, occupandosi prevalentemente di ristrutturazione del debito, di distressed investments e di c.d. special opportunities. È autore di diverse pubblicazioni in materia di diritto commerciale e fallimentare.

La collana dedicata al Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza prende in esame le novità della riforma attuata dal D.lgs n.14/2019 ed è diretta a tutti i Professionisti che agiscono nel settore delle procedure concorsuali: le opere che ne fanno parte trattano la tematica nel suo complesso, con uno sguardo d’insieme su ciò che cambia e un’analisi dettagliata e approfondita delle singole fattispecie. I volumi proposti rappresentano uno strumento di apprendimento rapido, concreto ed efficace: l’ideale per padroneggiare gli istituti appena emanati e farsi trovare preparati all’appuntamento con la loro pratica applicazione, sia in sede stragiudiziale che processuale.

Capitolo I – Introduzione

Capitolo II – Le procedure di allerta e di composizione assistita della crisi

1. L’inedita “gestione della crisi”

2. La fase di allerta

2.1. Gli strumenti di allerta: le segnalazioni

2.2. I presupposti soggettivi

2.3. Gli indicatori della crisi

2.4. Gli obblighi di segnalazione e i soggetti coinvolti

2.5. Gli obblighi di segnalazione degli organi di controllo societario: la c.d. “allerta interna”

2.6. Gli obblighi di segnalazione di creditori pubblici qualificati: la c.d. “allerta esterna”

2.7. Gli OCRI: i protagonisti della gestione della crisi

2.8. L’audizione del debitore

3. Il procedimento di composizione assistita della crisi

3.1. L’apertura del procedimento

3.2. Le misure protettive

3.3. La conclusione del procedimento

3.4. La segnalazione al pubblico ministero

3.5. Le misure premiali

4. Conclusioni

Capitolo III – Il procedimento unitario per l’accesso alle procedure di regolazione della crisi e dell’insolvenza

1. Premessa

2. Ambito di applicazione del c.d. procedimento “unitario”

3. Cenni sulla giurisdizione applicabile

4. Le novità in tema di competenza. Riflessioni sulla disciplina transitoria

5. Gli eventi patologici che possono incidere sull’avvio e sullo sviluppo delle procedure concorsuali

6. Il procedimento unitario per l’accesso alle procedure di regolazione della crisi e dell’insolvenza. Considerazioni preliminari

7. Il procedimento volto a ottenere l’apertura della liquidazione giudiziale

7.1. Considerazioni preliminari

7.2. La dichiarazione di apertura della liquidazione giudiziale

7.3. L’impugnazione del provvedimento che rigetta la domanda di apertura della liquidazione giudiziale

7.4. L’impugnazione del provvedimento che accoglie la domanda di apertura della liquidazione giudiziale

7.5. La sospensione della liquidazione

7.6. Gli effetti della revoca della liquidazione giudiziale

8. Il procedimento volto a ottenere l’accesso al concordato preventivo e al giudizio di omologazione degli accordi di ristrutturazione

8.1. La domanda di accesso alle procedure di regolazione della crisi

8.2. Il procedimento

8.3. Il giudizio di omologazione

9. Le misure cautelari e protettive

Capitolo IV – Il concordato minore

1. Requisiti soggettivi del debitore

2. Requisiti oggettivi del concordato minore

3. La domanda di concordato minore

4. L’assistenza dell’OCC nella formulazione della domanda di concordato minore e la difesa tecnica

5. Il vaglio di ammissibilità della domanda di concordato minore

6. Votazione ed omologazione del concordato minore

7. L’esecuzione del concordato minore

8. Revoca dell’omologazione e conversione in procedura liquidatoria

Capitolo V – Gli accordi in esecuzione dei piani di risanamento

Capitolo VI – Gli accordi di ristrutturazione dei debiti

1. Le novità

2. Le principali caratteristiche degli accordi di ristrutturazione dei debiti

3. La rinegoziazione degli accordi, le modifiche al piano e l’efficacia estesa

4. La convenzione di moratoria

5. Gli accordi di ristrutturazione agevolati, la transazione fiscale

Capitolo VII – Il concordato preventivo. Un primo parallelismo tra le disposizioni vigenti e le norme di prossima introduzione

1. Il concordato preventivo ancora vigente

2. Il nuovo concordato preventivo

3. I termini

4. Il concordato con finalità liquidatorie

5. Il concordato in continuità

6. Le proposte concorrenti

7. Le offerte concorrenti

8. I contratti pendenti

9. Le maggioranze per l’approvazione del concordato

10. Considerazioni conclusive

Capitolo VIII – I finanziamenti nelle procedure di crisi

1. Finanziamenti prededucibili autorizzati prima dell’omologazione

2. Finanziamenti prededucibili in esecuzione di un concordato preventivo o di un accordo di ristrutturazione dei debiti

3. Finanziamenti prededucibili dei soci

Capitolo IX – La liquidazione giudiziale

1. La “nuova” liquidazione giudiziale

2. I presupposti soggettivi e oggettivi della liquidazione giudiziale

3. Gli organi preposti alla liquidazione giudiziale

3.1. Il tribunale concorsuale e il giudice delegato

3.2. Il curatore “riformato”

3.3. Il comitato dei creditori

4. Gli effetti dell’apertura della liquidazione giudiziale per il debitore

5. Gli effetti dell’apertura della liquidazione giudiziale per i creditori

6. Gli effetti della liquidazione giudiziale sugli atti pregiudizievoli ai creditori

7. Gli effetti sui rapporti giuridici pendenti

8. Custodia e amministrazione dei beni compresi nella liquidazione giudiziale

9. L’accertamento del passivo e dei diritti dei terzi sui beni compresi nella liquidazione giudiziale

10. L’esercizio provvisorio e la liquidazione dell’attivo: in particolare, il programma di liquidazione e i nuovi obblighi informativi del curatore

11. La vendita dei beni

11.1. La vendita dei beni: la centralità del portale delle vendite e poteri del giudice delegato

12. La ripartizione dell’attivo

13. La cessazione della procedura di liquidazione giudiziale

14. Il concordato nella liquidazione giudiziale: poche (e problematiche) novità

15. La liquidazione giudiziale delle società

Capitolo X – I gruppi di imprese e il piano unitario di risanamento

1. Definizioni

2. Il concordato e gli accordi di ristrutturazione di gruppo

Capitolo XI – Le norme di carattere sostanziale di immediata applicazione

1. Premessa

2. La certificazione dei debiti fiscali e tributari

3. L’albo degli incaricati della gestione e del controllo nelle procedure

4. Le spese di giustizia nel fallimento revocato

5. Le norme relative all’assetto organizzativo dell’impresa e alla nomina degli organi di controllo

6. La responsabilità degli amministratori

7. Le garanzie in favore degli acquirenti di immobili da costruire


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top