Facebook Pixel

Concessioni demaniali marittime

 
Prezzo speciale 24,70 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 26,00 €
Disponibile

Autori Stefano Bertuzzi, Gianluca Cottarelli, Céline Cusumano

Pagine 254
Data pubblicazione Marzo 2022
Data ristampa
ISBN 8891655523
ean 9788891655523
Tipo Cartaceo
Collana Concorsi&Esami - iFocus
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Stefano Bertuzzi, Gianluca Cottarelli, Céline Cusumano

Pagine 254
Data pubblicazione Marzo 2022
Data ristampa
ISBN 8891655523
ean 9788891655523
Tipo Cartaceo
Collana Concorsi&Esami - iFocus
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
L’intento di questa pubblicazione è quello di delineare, brevemente ed efficacemente, la disciplina dettata nell’ordinamento in tema di concessioni pubbliche (in generale) e marittime (in particolare): l’intervento della Direttiva Bolkestein 2006/123/CE sui meccanismi selettivi di affidamento per le attività limitate dalla scarsità di risorse naturali, la loro applicazione al settore delle concessioni demaniali marittime e la conseguente giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea; nonché alcuni profili comparatistici sul regime demaniale marittimo disciplinato in altri ordinamenti europei.

Il volume si focalizza poi sulla riforma “parziale” operata con la Legge di Bilancio 2019 e le conseguenti sentenze del Consiglio di Stato (9 novembre 2021, nn. 17 e 18) sul tema delle proroghe automatiche e generalizzate delle concessioni demaniali marittime.

L’ultima parte contiene un’utile Appendice normativa.

Nella sezione online saranno disponibili i futuri aggiornamenti normativi.

Stefano Bertuzzi
Avvocato, specializzato in diritto amministrativo, autore e curatore di testi giuridici.
Gianluca Cottarelli
Laureato in Giurisprudenza, ha collaborato con studi legali di ambito nazionale ed internazionale e con Formez PA.
Céline Cusumano
Avvocato, specializzato in professioni legali, Dottore di Ricerca in diritto comparato.

- Disciplina delle concessioni demaniali marittime
- Direttiva Bolkestein: giurisprudenza e procedure di Infrazione
- Riforma del 2018 e ultimi sviluppi normativi
- Sentenze del Consiglio di Stato n. 17/2021 e 18/2021

Materiali online:
- Aggiornamenti normativi

PARTE PRIMA LA DISCIPLINA DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME NELL’ORDINAMENTO ITALIANO
Capitolo 1 – Premessa storica
1.1 Dal diritto romano alla legislazione preunitaria
1.2 La disciplina nello Stato unitario: dal Codice della marina mercantile al Codice della navigazione
Capitolo 2 – I principi generali in tema di concessioni pubbliche
2.1 Definizione e funzione di concessione
2.2 Sulla distinzione tra concessione ed autorizzazione
2.3 Le differenti tipologie di concessioni
2.4 Le differenti figure di “concessione”: a) concessioni-contratto; b) accordi endoprocedimentali concessori; c) concessioni di lavori e servizi come contratti a titolo oneroso
2.4.1 Concessioni-contratto
2.4.2 Accordi endoprocedimentali-concessori
2.4.3 Le concessioni di lavori e di servizi come contratti a titolo oneroso nel nuovo Codice dei contratti pubblici
2.5 Il riparto di giurisdizione con riferimento alle concessioni amministrative
Capitolo 3 – La disciplina delle concessioni demaniali marittime
3.1 La concessione demaniale marittima nel Codice della navigazione
3.2 Il riparto di competenze tra Stato, Regioni e Comuni nell’ambito del demanio marittimo
3.2.1 La disciplina di dettaglio dettata a livello regionale
3.3 Il procedimento di rilascio dell’atto di concessione
3.4 L’atto di concessione
3.5 Variazioni al contenuto dell’atto di concessione
3.6 I rapporti intercorrenti tra concessionario, terzi ed Amministrazione pubblica. Casi di sostituzione del concessionario: l’istituto del subingresso e dell’affidamento
3.7 Il pagamento dei canoni concessori
3.8 Cause di cessazione del rapporto concessorio: a) scadenza e proroga; b) rinnovo; c) revoca; d) decadenza
3.9 L’incameramento delle opere inamovibili realizzate sul demanio marittimo
PARTE SECONDA L’IMPATTO DELLA DIRETTIVA BOLKESTEIN (2006/123/CE) SUL REGIME NAZIONALE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME AD USO TURISTICO-RICREATIVO
Capitolo 1 – La Direttiva 2006/123/CE: ambito di applicazione e disciplina dei regimi di autorizzazione
1.1 I meccanismi selettivi di affidamento per le attività limitate dalla scarsità di risorse naturali e la loro applicazione al settore delle concessioni demaniali marittime
Capitolo 2 – L’impatto della Direttiva 2006/123/CE sul regime nazionale delle concessioni demaniali marittime: le procedure di infrazione
Capitolo 3 – La giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea: la c.d. sentenza Promoimpresa e Melis
Capitolo 4 – I riflessi della sentenza Promoimpresa sul formante giurisprudenziale italiano
Capitolo 5 – La legislazione nazionale successiva alla sentenza c.d. Promoimpresa e la nuova procedura di infrazione aperta dalla Commissione Europea contro l’Italia del 2020
Capitolo 6 – Profili comparatistici: il regime demaniale marittimo in altri ordinamenti europei
6.1 Il modello spagnolo
6.2 Il modello portoghese
6.3 Il modello croato
6.4 Il modello francese
6.5 Il modello greco
PARTE TERZA LA RIFORMA DEL 2018 SUL RIORDINO DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME A FINALITÀ TURISTICO-RICREATIVA E L’APPRODO DELLA GIURISPRUDENZA CON LE SENTENZE 9 NOVEMBRE 2021, NN. 17 E 18 DELL’ADUNANZA PLENARIA DEL CONSIGLIO DI STATO
Capitolo 1 – Le concessioni demaniali marittime a finalità turistico-ricreativa nella Legge di bilancio 2019
1.1 Il diritto interno e la Legge di bilancio 2019
1.1.1 La Legge di bilancio 2019
1.2 La Legge di bilancio 2019 e la competenza amministrativa delle regioni e degli enti locali
1.3 La sentenza del Consiglio di Stato 18 novembre 2019, n. 7874
1.4 Le concessioni demaniali marittime e il c.d. decreto rilancio
Capitolo 2 – Le sentenze 9 novembre 2021, nn. 17 e 18 dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato
2.1 Il conflitto tra Direttiva Servizi e diritto interno
2.2 Le questioni oggetto di gravame
2.3 Il decreto 24 maggio 2021 del Presidente del Consiglio di Stato e la rimessione delle questioni all’Adunanza plenaria
2.4 Lo scenario istituzionale secondo la ricostruzione del Consiglio di Stato
2.5 Il dibattito dottrinario interno
2.6 La giurisprudenza della Corte di Giustizia
2.7 La posizione dell’Adunanza plenaria sull’applicazione dell’art. 49 TFUE
2.7.1 Le principali tesi contrarie all’applicazione della Direttiva Bolkestein alle concessioni demaniali con finalità turistico-ricreative
2.7.2 L’applicazione della Direttiva Bolkestein alle concessioni demaniali con finalità turistico-ricreative secondo l’Adunanza plenaria
2.8 Il carattere self-excuting dell’art. 12 della Direttiva 2016/123/CE e gli effetti sull’ordinamento interno: il primo quesito oggetto del decreto presidenziale di rimessione all’Adunanza plenaria
2.9 Il secondo quesito oggetto del decreto presidenziale di rimessione all’Adunanza plenaria
2.10 I casi di giudicato favorevole al concessionario
2.11 Il termine congruo per l’adeguamento dell’ordinamento interno
2.12 I principi guida per l’effettuazione delle gare
2.12.1 La regolamentazione dei rapporti concessori ha trovato definizione processuale sulla base dell’art. 1, commi 682 e 683, legge n. 145/2018
2.13 I principi enunciati dall’Adunanza plenaria
Considerazioni finali
APPENDICE NORMATIVA
1. Legge Regione Abruzzo 17 dicembre 1997, n. 141 – Norme per l’attuazione delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo con finalità turistiche e ricreative
2. Legge Regione Basilicata 16 giugno 2021, n. 24 – Disposizioni urgenti in materia di settore turistico e di concessioni demaniali marittime
3. Legge Regione Calabria 21 dicembre 2005, n. 17 – Norme per l’esercizio della delega di funzioni amministrative sulle aree del demanio marittimo
4. Legge Regione Campania 5 aprile 2016, n. 6 – Prime misure per la razionalizzazione della spesa e il rilancio dell’economia campana – Legge collegata alla legge regionale di stabilità per l’anno 2016
5. Legge Regione Emilia-Romagna 31 maggio 2002, n. 9 – Disciplina dell’esercizio delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone di mare territoriale
6. Legge Regione Friuli-Venezia Giulia 13 novembre 2006, n. 22 – Norme in materia di demanio marittimo con finalità turistico-ricreativa e modifica alla legge regionale 16/2002 in materia di difesa del suolo e di demanio idrico
7. Legge Regione Lazio 6 agosto 2007, n. 13 – Organizzazione del sistema turistico laziale. Modifiche alla legge regionale 6 agosto 1999, n. 14
8. Legge Regione Liguria 10 novembre 2017, n. 26 – Disciplina delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative
9. Legge Regione Marche 11 febbraio 2010, n. 7 – Norme per l’attuazione delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo
10. Legge Regione Molise 5 maggio 2006, n. 5 – Disciplina delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone di mare territoriale
11. Legge Regione Puglia 10 aprile 2015, n. 17 – Disciplina della tutela e dell’uso della costa
12. Legge Regione Sardegna 12 giugno 2006, n. 9 – Conferimento di funzioni e compiti agli enti locali
13. Legge Regione Sicilia 16 dicembre 2020, n. 32 – Disposizioni in materia di demanio marittimo. Norme in materia di sostegno della mobilità
14. Legge Regione Toscana 9 maggio 2016, n. 31 – Disposizioni urgenti in materia di concessioni demaniali marittime. Abrogazione dell’articolo 32 della L.R. 82/2015
15. Legge Regione Veneto 4 novembre 2002, n. 33 – Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Concessioni demaniali marittime