SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Concorso 315 Allievi Dirigenti SNA 2020 (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) (G.U. 30 giugno 2020, n. 50)

Concorso 315 Allievi Dirigenti SNA 2020 (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) (G.U. 30 giugno 2020, n. 50)

Manuale di preparazione a tutte le prove

Autori AA.VV.
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 976
Pubblicazione Luglio 2020 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891643407 / 9788891643407
Collana concorsi pubblici

• Diritto costituzionale
• Diritto amministrativo
• Diritto Unione europea
• Economia politica (online)
• Politica economica
• Management pubblico
• Economia delle amministrazioni pubbliche
• Analisi politiche pubbliche (online)

Prezzo Online:

38,00 €

36,10 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il volume è un valido supporto per la preparazione a tutte le prove del concorso pubblico per esami per l’ammissione di 315 allievi al corso-concorso selettivo di formazione dirigenziale per il reclutamento di 210 dirigenti nelle amministrazioni statali, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 giugno 2020, n. 50.

Il testo offre una trattazione manualistica delle materie giuridiche ed economiche per affrontare tutte le prove previste dal bando di concorso, ovvero:
› Diritto costituzionale;
› Diritto amministrativo;
› Diritto Unione europea;
› Economia politica (disponibile nella sezione online);
› Politica economica;
› Management pubblico;
› Economia delle amministrazioni pubbliche;
› Analisi politiche pubbliche (disponibile nella sezione online).

Sono disponibili nella sezione online, su www.maggiolieditore.it seguendo le istruzioni riportate sul retro, alcuni contenuti e aggiornamenti normativi.

Aggiornato ai più recenti testi normativi, il volume si presenta come un valido supporto per lo studio dei candidati, assieme al testo dedicato ai quiz di logica e sulle materie per completare la preparazione a tutte le prove.

LIBRO PRIMO DIRITTO COSTITUZIONALE
Capitolo 1 Lo Stato e le forme di Stato. L’Unione europea
1.1 Lo Stato: definizione ed elementi costitutivi
1.2 Le forme di Stato: nozione e classificazione
1.3 Le integrazioni tra Stati: dalle comunità europee all’Unione europea
Capitolo 2 Le fonti del diritto
2.1 Nozione e precisazioni terminologiche
2.2 Il sistema delle fonti nell’ordinamento italiano
2.3 La Costituzione e le leggi costituzionali
2.4 Le leggi ordinarie dello Stato e i vincoli costituzionali
2.5 Le leggi ordinarie dello Stato: il procedimento legislativo
2.6 Atti aventi forza di legge: decreti-legge e decreti legislativi
2.7 Le fonti delle autonomie territoriali
2.8 I regolamenti dell’esecutivo
2.9 Altri atti amministrativi
2.10 Le fonti derivanti dal diritto internazionale
2.11 Le fonti derivanti dal diritto europeo
Capitolo 3 Diritti e libertà
3.1 Libertà e forme di Stato
3.2 I meccanismi di tutela delle libertà
3.3 Il principio di eguaglianza
3.4 I diritti inviolabili e i doveri inderogabili
3.5 Le libertà individuali
3.6 Le libertà collettive
3.7 I diritti sociali
3.8 I diritti economici
Capitolo 4 Rappresentanza politica e partiti, democrazia diretta e indiretta
4.1 I partiti politici
4.2 Il corpo elettorale
4.3 I sistemi elettorali
4.4 Gli istituti di democrazia diretta
Capitolo 5 Le forme di governo
5.1 Nozione di forma di governo e separazione dei poteri
5.2 Dalla monarchia costituzionale alla forma di governo parlamentare
5.3 Altre forme di governo
Capitolo 6 Il Parlamento
6.1 Fonti del diritto parlamentare: regolamenti, consuetudini e convenzioni
6.2 Composizione delle Camere
6.3 L’organizzazione interna delle Camere
6.4 Il Parlamento in seduta comune
6.5 Il funzionamento delle Camere
6.5.1 Durata in carica, proroga e prorogatio
6.5.2 Svolgimento dei lavori
6.6 Lo status dei parlamentari
6.7 Le funzioni del Parlamento
Capitolo 7 Il Governo
7.1 Il ruolo del Governo nell’ordinamento italiano
7.2 Nomina, operatività e caduta del Governo
7.3 La struttura del Governo: disciplina costituzionale e legislativa
7.4 Il Presidente del Consiglio
7.5 I Ministri ed i Ministeri
7.5.1 I Ministri
7.5.2 I sottosegretari di Stato e i vice Ministri
7.6 Il Consiglio dei Ministri
7.7 Altri organi e strutture governative
7.8 La responsabilità degli organi di Governo
7.9 Governo e pubblica amministrazione
7.10 Gli organi ausiliari
Capitolo 8 Il Presidente della Repubblica
8.1 Il ruolo costituzionale del Presidente
8.2 Elezione e cessazione dalla carica
8.3 La responsabilità giuridica del Presidente: alto tradimento e attentato alla Costituzione
8.4 Gli atti del Presidente della Repubblica e la controfirma ministeriale
8.5 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione legislativa
8.6 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione esecutiva
8.7 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione giurisdizionale e alla giustizia costituzionale
Capitolo 9 La Corte costituzionale
9.1 Le competenze e la composizione della Corte
9.2 Il giudizio sulla costituzionalità delle leggi
9.3 Le decisioni della Corte (ordinanze, sentenze e decreto del Presidente) e i loro effetti
9.4 La risoluzione dei conflitti di attribuzione
9.5 La messa in stato d’accusa del Presidente della Repubblica
9.6 Il giudizio di ammissibilità dei referendum
Capitolo 10 La magistratura
10.1 Ruolo e funzione degli organi giurisdizionali
10.2 Struttura dell’ordinamento giudiziario italiano
10.3 Il CSM e l’indipendenza del potere giudiziario
10.4 Principi costituzionali relativi allo svolgimento dell’attività giurisdizionale
Capitolo 11 Le autonomie territoriali
11.1 La disciplina costituzionale delle regioni
11.2 La forma di governo regionale e sistema elettorale
11.3 Il Consiglio regionale
11.4 Il Presidente della regione
11.5 La Giunta regionale
11.6 Gli enti locali: comuni, province e città metropolitane
LIBRO SECONDO DIRITTO AMMINISTRATIVO
Capitolo 1 Inquadramento del diritto amministrativo: funzioni e fonti
1.1 Caratteristiche del diritto amministrativo
1.2 La pubblica amministrazione e la cura degli interessi pubblici
1.3 La funzione politica e la funzione amministrativa
1.4 Le fonti del diritto
1.5 La scala gerarchica delle fonti del diritto
1.6 Le fonti costituzionali
1.7 Le fonti primarie
1.8 Le fonti secondarie
1.9 Le fonti terziarie
1.10 La Costituzione
1.11 Le leggi costituzionali e di revisione costituzionale
1.12 Il procedimento di revisione costituzionale
1.13 I limiti della revisione costituzionale
1.14 La riforma del titolo V della parte II della Costituzione
1.15 Le leggi statali
1.16 Il decreto legislativo delegato
1.17 Il decreto legge
1.18 Gli statuti e le leggi regionali
1.19 I codici ed i testi unici
1.20 I tratti salienti
1.21 Atti normativi secondari ed atti amministrativi generali
1.22 Le ordinanze di necessità ed urgenza
1.23 Atti necessitati e bandi militari
1.24 Le norme interne
1.25 Le fonti derivanti dal diritto europeo e gli atti giuridici dell’Unione europea
Capitolo 2 Il pluralismo istituzionale: organi e competenze della P.A.
2.1 Quadro generale dell’organizzazione statale centrale
2.2 L’organizzazione statale periferica
2.3 Gli enti pubblici nel pluralismo istituzionale
2.4 Le Autorità indipendenti
2.5 L’influenza del diritto europeo
2.6 Gli organi e gli uffici
2.7 Attribuzione e competenza: definizioni e tipologie
2.8 Il trasferimento di competenza
2.9 Le relazioni tra gli organi
2.10 Il controllo
Capitolo 3 Il rapporto di lavoro alle dipendenze della P.A.
3.1 Il cammino della privatizzazione
3.2 La riforma Brunetta: il percorso inverso della rilegificazione
3.3 Il decreto Madia
3.4 Il sistema delle fonti del pubblico impiego
3.5 La micro e la macro organizzazione
3.6 La contrattazione collettiva
3.7 La contrattazione integrativa
3.8 L’accesso al pubblico impiego
3.9 Il regime delle progressioni
3.10 La modificazione soggettiva
3.11 L’esercizio di mansioni superiori
3.12 Il nuovo status del dipendente pubblico
3.13 La responsabilità disciplinare dei dipendenti
3.14 Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici
Capitolo 4 L’esercizio della funzione amministrativa: attività discrezionale e provvedimentale
4.1 Discrezionalità amministrativa
4.2 Discrezionalità tecnica, accertamento tecnico e discrezionalità mista
4.3 Il merito
4.4 Le posizioni soggettive
4.5 Interessi diffusi e collettivi
4.6 La class action nei confronti della P.A.
4.7 Gli atti amministrativi
4.8 L’autorizzazione e le figure affini
4.9 La segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
4.10 Il silenzio assenso in luogo dell’autorizzazione espressa
4.11 La concessione
4.12 Il permesso di costruire
4.13 La comunicazione inizio lavori (CIL)
4.14 I provvedimenti restrittivi: gli atti ablatori
4.15 Gli atti sanzionatori
4.16 L’espropriazione
4.17 I certificati
4.18 Le autocertificazioni
Capitolo 5 L’informatizzazione nella P.A.
5.1 L’amministrazione digitale e le politiche normative di e-government
5.2 Il Codice dell’amministrazione digitale
5.3 La dematerializzazione dei documenti
5.4 Firme elettroniche e firma digitale
5.5 Le copie di atti e documenti informatici
5.6 Il Sistema pubblico di connettività (SPC)
Capitolo 6 L’attività procedimentale della P.A.: la L. 241/1990
6.1 Nozione e funzione del procedimento amministrativo
6.2 I principi generali dell’attività amministrativa
6.3 L’obbligo di motivazione
6.4 I principi europei interessati
6.5 L’attività non autoritativa della pubblica amministrazione (art. 1, co. 1bis L. 241/1990)
6.6 La partecipazione al procedimento
6.7 Il ruolo del responsabile del procedimento
6.8 Il diritto di accesso civico
6.9 La comunicazione di avvio del procedimento
6.10 Il preavviso di diniego
6.11 L’apporto collaborativo degli organi consultivi: pareri e valutazioni tecniche
6.12 La conferenza di servizi
6.13 Il silenzio della P.A. e l’obbligo di provvedere
6.14 La disciplina della prevenzione della corruzione
Capitolo 7 Autotutela amministrativa e stati viziati dell’atto
7.1 Il potere di autotutela
7.2 L’autotutela decisoria: gli atti di ritiro
7.3 La convalescenza dell’atto
7.4 La patologia dell’atto amministrativo
7.5 Il regime giuridico della nullità
7.6 Il regime giuridico dell’annullabilità
7.7 La conservazione dell’atto amministrativo
Capitolo 8 Diritto di accesso e tutela della privacy
8.1 Le fonti interessate
8.2 La legittimazione attiva al diritto di accesso
8.3 La legittimazione passiva al diritto di accesso
8.4 ll documento amministrativo quale oggetto del diritto di accesso
8.5 Le ipotesi di esclusione
8.6 La richiesta di accesso
8.7 Il rito per l’accesso ai documenti amministrativi
8.8 Il contrasto con la tutela della riservatezza
Capitolo 9 La responsabilità giuridica della pubblica amministrazione
9.1 Profili generali
9.2 Le tipologie della responsabilità civile
9.3 Il danno come elemento costitutivo della responsabilità
9.4 La responsabilità extracontrattuale della pubblica amministrazione
9.5 La responsabilità da atto legittimo
9.6 Ulteriori ipotesi di responsabilità: il danno da ritardo e il danno da disturbo
9.7 La responsabilità contrattuale della pubblica amministrazione
9.8 La responsabilità contrattuale negli accordi amministrativi
9.9 La responsabilità da contatto qualificato
9.10 La responsabilità precontrattuale della pubblica amministrazione
9.11 La controversa natura giuridica della responsabilità precontrattuale della P.A.
Capitolo 10 I contratti della P.A.
10.1 L’attività di diritto privato della P.A. Limiti all’attività negoziale
10.2 L’evidenza pubblica
10.3 L’influenza del diritto europeo
10.4 Fonti normative
10.5 La nozione europea di appalto pubblico
10.6 L’affidamento in house
10.7 I contratti di partenariato pubblico-privato
Capitolo 11 Profili di giustizia amministrativa
11.1 I ricorsi amministrativi
11.2 Il ricorso gerarchico
11.3 Il ricorso in opposizione
11.4 Il ricorso straordinario al Capo dello Stato
11.5 La funzione giurisdizionale nell’ordinamento giuridico italiano: la giurisdizione del giudice amministrativo
11.6 La giurisdizione amministrativa nel Codice del processo amministrativo (D.Lgs. 104/2010)
11.7 I Tribunali amministrativi regionali
11.8 La giurisdizione dei Tar: le tre direttrici
11.9 Il giudizio di ottemperanza
11.10 Il processo amministrativo come processo di parti
11.11 I principi informatori del D.Lgs. 104/2010
11.12 Le azioni esperibili dal privato nei confronti della P.A.
11.13 La giurisdizione del giudice ordinario nei confronti della P.A.
11.14 Le giurisdizioni speciali
11.15 La giurisdizione del Tribunale delle acque
11.16 La tutela giurisdizionale dinanzi alle Commissioni tributarie
LIBRO TERZO DIRITTO EUROPEO
Capitolo 1 Dai trattati istitutivi delle Comunità europee all’Unione europea
1.1 Le origini dell’idea di un’Europa unita e l’istituzione delle Comunità europee
1.2 L’unione doganale e l’Atto unico europeo
1.3 Gli accordi di Schengen e la libera circolazione delle persone
1.4 Il Trattato di Maastricht ed i tre pilastri dell’Unione europea
1.5 L’euro e l’unione monetaria
1.6 La Costituzione europea e il Trattato di Lisbona
Capitolo 2 La tendenza all’espansione dell’Unione europea
2.1 L’adesione di nuovi Stati
2.2 Il procedimento
2.3 La sospensione di uno Stato membro e il recesso dall’Unione
2.4 Le tappe dell’allargamento
2.5 La clausola di solidarietà tra gli Stati membri
Capitolo 3 La natura giuridica dell’Unione europea e i rapporti con gli Stati membri
3.1 La natura giuridica dell’Unione europea
3.2 Il principio delle competenze di attribuzione e la dottrina dei poteri impliciti
3.3 I principi di sussidiarietà e di proporzionalità
3.4 Il principio della leale cooperazione
3.5 Le cooperazioni rafforzate
3.6 Il riconoscimento della personalità giuridica dell’Unione
Capitolo 4 Le istituzioni dell’Unione europea
4.1 Quadro complessivo
4.2 Istituzioni europee e principio di attribuzione
Capitolo 5 Il Consiglio europeo
5.1 Dai vertici europei ai Consigli europei
5.2 La natura giuridica
5.3 Composizione e regole di funzionamento
5.4 Le competenze
5.5 Le deliberazioni
Capitolo 6 Il Parlamento europeo
6.1 Nozioni introduttive
6.2 Elezione dei deputati
6.3 Composizione dell’Assemblea
6.4 Status di membro del Parlamento
6.5 L’organizzazione interna
6.6 Il ruolo del Parlamento nell’assetto europeo
6.7 Il ruolo dei parlamenti nazionali
Capitolo 7 Il Consiglio dell’Unione europea
7.1 Introduzione
7.2 Composizione
7.3 Gli organi
7.4 Le deliberazioni
7.5 Le attribuzioni
Capitolo 8 La Commissione europea
8.1 Nozioni introduttive
8.2 Composizione e procedura di nomina
8.3 Il Presidente della Commissione
8.4 I commissari
8.5 Il principio di collegialità
8.6 I poteri e le competenze della Commissione
Capitolo 9 Le istituzioni di controllo: Corte di Giustizia e Corte dei conti
9.1 Il sistema giurisdizionale europeo
9.2 La Corte di Giustizia
9.3 Il Tribunale
9.4 Tribunali specializzati e Tribunale della funzione pubblica
9.5 Ripartizione delle competenze tra la Corte e il Tribunale
9.6 Giurisdizione di secondo grado della Corte e del Tribunale
9.7 La Corte dei conti europea
Capitolo 10 La Banca centrale europea (BCE) e la politica monetaria
10.1 La politica monetaria dell’Unione e l’Eurosistema
10.2 La Banca centrale europea (BCE)
10.3 Il Sistema europeo delle banche centrali (SEBC)
10.4 L’Eurogruppo
Capitolo 11 Gli altri organi dell’ordinamento europeo
11.1 Mediatore europeo
11.2 Banca europea per gli investimenti (BEI)
11.3 Comitato economico e sociale
11.4 Comitato delle regioni
11.5 Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)
11.6 Le agenzie
Capitolo 12 Le fonti originarie del diritto dell’Unione europea
12.1 Le fonti del sistema giuridico dell’Unione europea
12.2 I trattati istitutivi e le successive modifiche
12.3 I principi generali dell’ordinamento europeo
12.4 Principi generali e tutela dei diritti fondamentali
12.5 La competenza esterna e gli accordi con Stati terzi
Capitolo 13 Le fonti derivate del diritto dell’Unione europea
13.1 Gli atti legislativi e non legislativi dell’Unione europea
13.2 I regolamenti
13.3 Le direttive
13.4 Le decisioni
13.5 Gli atti non vincolanti: raccomandazioni e pareri
13.6 Gli atti delegati
13.7 Gli atti esecutivi
13.8 Gli accordi interistituzionali
13.9 Caratteristiche comuni degli atti
13.10 La diretta efficacia del diritto dell’Unione
Capitolo 14 Le procedure di approvazione degli atti giuridici dell’Unione europea
14.1 Il ruolo delle istituzioni
14.2 L’iniziativa legislativa
14.3 La procedura legislativa ordinaria
14.4 Le procedure legislative speciali
14.5 La procedura di approvazione del bilancio dell’Unione europea
Capitolo 15 Il diritto dell’Unione nei rapporti con gli ordinamenti degli Stati membri
15.1 Nozione di adattamento
15.2 L’autonomia del diritto dell’Unione e l’integrazione con gli ordinamenti giuridici nazionali
15.3 Il primato del diritto europeo
Capitolo 16 L’adattamento al diritto originario e la ratifica dei trattati
16.1 La ratifica dei trattati internazionali nell’ordinamento italiano
16.2 I trattati istitutivi e il fondamento costituzionale dell’adesione italiana: l’art. 11 Cost.
16.3 La teoria dei controlimiti
Capitolo 17 L’adattamento al diritto derivato le disposizioni della L. 234/2012
17.1 Inquadramento generale
17.2 L’adattamento agli atti di diritto derivato
17.3 Il ruolo delle regioni
17.4 Il rango delle norme europee derivate nell’ordinamento italiano
Capitolo 18 La tutela giurisdizionale in ambito europeo
18.1 Il rinvio pregiudiziale
18.2 Il ricorso per inadempimento
18.3 Il ricorso di annullamento
18.4 Il ricorso in carenza
18.5 Responsabilità extracontrattuale dell’Unione
Capitolo 19 La tutela amministrativa delle posizioni individuali
19.1 I reclami al Mediatore europeo
19.2 Il diritto di petizione al Parlamento europeo
Capitolo 20 La responsabilità dello Stato membro e l’obbligo di risarcimento del danno
20.1 Inquadramento della problematica
20.2 Il risarcimento del danno nella sentenza Francovich
20.3 Gli sviluppi della sentenza Francovich
Capitolo 21 Il mercato interno, le quattro libertà e le altre politiche europee
21.1 La nozione di mercato unico e di mercato interno
21.2 La libera circolazione delle merci
21.3 La libera circolazione delle persone
21.4 Il diritto di stabilimento
21.5 La libera circolazione dei servizi
21.6 La libera circolazione dei capitali
21.7 La disciplina della concorrenza
21.8 La politica agricola comune (PAC)
21.9 La politica comune dei trasporti
21.10 Il coordinamento delle politiche economiche e la politica monetaria
21.11 La politica commerciale comune
21.12 La politica di coesione economica, sociale e territoriale
21.13 La politica sociale e dell’occupazione
21.14 La politica ambientale
21.15 La politica estera e di sicurezza comune (PESC) e la politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC)
21.16 Lo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia
LIBRO QUARTO ECONOMIA DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE
Capitolo 1 Le amministrazioni pubbliche: quadro concettuale ed istituzionale
1.1 La pubblica amministrazione
1.2 L’organizzazione delle amministrazioni pubbliche
1.3 I beni dello Stato e della pubblica amministrazione
Capitolo 2 L’azienda pubblica
2.1 L’azienda nel codice civile
2.2 L’azienda nella dottrina economico-aziendale
2.3 I tipi di azienda: l’azienda di produzione e l’azienda di erogazione
2.4 L’azienda privata e l’azienda pubblica
2.5 Il principio dell’equilibrio tendenziale nelle aziende pubbliche
2.6 L’aziendalizzazione degli enti pubblici
2.6.1 L’aziendalizzazione dell’amministrazione pubblica locale
2.7 Le aziende pubbliche e i principi di matrice europea
2.8 I servizi pubblici
Capitolo 3 Il processo decisionale nella P.A. e il marketing pubblico
3.1 Il processo decisionale e l’efficientamento della pubblica amministrazione
3.2 La gestione per obiettivi
3.3 La pianificazione e la programmazione aziendale
3.4 Il marketing pubblico
Capitolo 4 Il management pubblico
4.1 Il management pubblico
4.2 Il New Public Management
4.3 Il Post-New Public Management
4.4 Il processo manageriale
4.5 Il Public Performance Management
4.6 La misurazione delle performance e la responsabilità dirigenziale
Capitolo 5 Il finanziamento della P.A.
5.1 Le forme e le fonti di finanziamento della Pubblica Amministrazione
5.2 Il finanziamento dell’attività di gestione delle aziende pubbliche e della produzione del valore pubblico. I tributi, i trasferimenti, le tariffe e il prezzo politico
5.3 La produzione per il consumo
5.4 I processi produttivi patrimoniali
5.5 I processi produttivi di impresa
5.6 Il valore pubblico nella prospettiva economico-aziendale
5.7 Le fonti di finanziamento esterne. I proventi straordinari
5.8 La gestione della qualità (carta della qualità dei servizi, il contratto di servizio)
5.9 L’utilizzo delle risorse
Capitolo 6 I documenti di previsione e di rendicontazione: il bilancio dello Stato
6.1 Il bilancio dello Stato
6.2 I principi costituzionali in materia di bilancio e la legge costituzionale n. 1 del 2012
6.3 Gli organi competenti
6.4 Il ciclo del bilancio e il principio della programmazione
6.5 I contenuti della riforma del 2016: sintesi delle principali modifiche
6.6 Programmazione finanziaria e accordi tra ministeri
6.7 La formazione del bilancio
6.8 La legge di assestamento
6.9 Il monitoraggio dei conti pubblici
6.10 La copertura finanziaria delle leggi
6.11 Le entrate e le spese dello Stato
6.12 Le leggi di spesa pluriennale e a carattere permanente
6.13 L’esercizio provvisorio
Capitolo 7 Il modello contabile: la funzione contabile e il sistema delle rilevazioni e la rendicontazione
7.1 Rendiconto generale dello Stato
7.2 Le risultanze della gestione
7.3 La struttura del Rendiconto: il Conto del Bilancio e il Conto del Patrimonio
7.4 La parificazione del rendiconto
7.5 Il sistema di contabilità integrata finanziaria economico-patrimoniale
7.5.1 Il Piano dei conti integrato
7.5.2 Il decreto del Presidente della Repubblica 12 novembre 2018, n. 140
7.6 Il bilancio di genere
7.7 Analisi e valutazione della spesa
7.8 Il Sistema Europeo dei Conti SEC2010
Capitolo 8 I documenti di previsione e di rendicontazione delle regioni e degli enti locali
8.1 Le linee evolutive della finanza delle regioni e degli enti territoriali
8.2 Il federalismo fiscale
8.3 I rapporti finanziari Stato-regioni e il contenuto delle deleghe
8.4 Gli interventi speciali
8.5 L’attuazione delle deleghe contenute nella L. n. 42/2009
8.6 Il decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68
8.7 La gestione dei tributi regionali
8.8 I livelli essenziali delle prestazioni e gli obiettivi di servizio
8.9 Le spese regionali
8.10 Il fondo perequativo
8.11 Costi e fabbisogni standard nel settore sanitario
8.12 L’armonizzazione dei bilanci
8.13 Il Piano dei conti integrato
8.14 Il sistema di bilancio
8.15 L’equilibrio di bilancio
8.16 L’esercizio provvisorio e la gestione provvisoria
8.17 La classificazione delle entrate e delle spese
8.18 I Fondi
8.19 L’assestamento di bilancio
8.20 Le variazioni del bilancio di previsione, del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio gestionale
8.21 La gestione delle entrate e delle spese
8.22 Il rendiconto generale
8.23 Il Servizio di tesoreria della regione
8.24 Il Collegio dei revisori dei conti
8.25 I debiti fuori bilancio delle regioni
8.26 Contabilità e bilancio degli enti locali
Capitolo 9 Gli strumenti per la programmazione economico-finanziaria delle regioni
9.1 La programmazione di bilancio e l’allegato 1/4 al D.Lgs. 118/2011
9.2 I contenuti della programmazione
9.3 I caratteri qualificanti della programmazione
9.4 Gli strumenti della programmazione regionale
9.5 Il Documento di economia e finanza regionale (DEFR)
9.6 La legge di stabilità regionale
9.7 Il bilancio di previsione finanziario
9.8 Il Piano degli indicatori di bilancio
9.9 Il rendiconto della gestione
Capitolo 10 I controlli
10.1 Controlli interni e controlli esterni
10.2 La funzione di controllo
10.3 Fasi e oggetto dell’attività di controllo
10.4 Il controllo strategico
10.5 Il controllo di gestione (fasi e strumenti)
Capitolo 11 I documenti di previsione e di rendicontazione degli enti pubblici non economici
11.1 La definizione di enti pubblici non economici
11.2 La contabilità degli enti pubblici non economici
Capitolo 12 La valutazione dell’attività delle aziende e delle amministrazioni pubbliche
12.1 I principi guida
12.2 L’efficacia
12.3 L’economicità
12.4 L’efficienza
12.5 Il rendimento
LIBRO QUINTO POLITICA ECONOMICA
Capitolo 1 La scienza delle finanze: le principali teorie
1.1 Scienza delle finanze: oggetto di studio e finalità
1.2 Le principali teorie
1.3 Le teorie politico-sociologiche
1.4 Teorie volontaristiche
1.5 Evoluzione storica dell’attività dello Stato nell’economia: finanza neutrale, finanza della riforma sociale, finanza congiunturale, finanza funzionale
Capitolo 2 L’economia del benessere
2.1 Il raggiungimento dell’ottimo paretiano: i principi di efficienza ed equità
2.2 Condizioni di ottimalità del prodotto e ottimo paretiano: l’ottimo sociale
2.3 I due teoremi fondamentali dell’economia del benessere
2.4 La funzione del benessere sociale
Capitolo 3 I fallimenti del mercato e l’intervento dello Stato
3.1 I fallimenti del mercato
3.2 I beni pubblici e le loro due caratteristiche: non escludibilità e non rivalità. La regola di Samuelson e la costruzione della curva residuale
3.3 Il monopolio naturale
3.4 Le esternalità
3.5 Asimmetrie informative
Capitolo 4 - La teoria delle scelte collettive
4.1 Public Choices: inquadramento teorico
4.2 I meccanismi di voto: dall’unanimità alle regole ottime di votazione
4.3 Le regole della maggioranza
4.4 Il teorema dell’impossibilità di Arrow

Capitolo 5 - Le entrate pubbliche

5.1 Definizione e criteri di classificazione delle entrate pubbliche
5.2 Altre classificazioni delle entrate pubbliche
5.3 Le imprese pubbliche
Capitolo 6 - Teoria dell’imposta
6.1 Definizione ed elementi costitutivi dell’imposta
6.2 Metodi per la realizzazione della progressività
6.3 La progressività e il caso dell’imposta sul reddito
6.4 Classificazione delle imposte
6.5 Gli effetti distorsivi delle imposte
6.6 Gli effetti economici delle imposte e la teoria dell’incidenza
Capitolo 7 - Sistema tributario: generalità e principi
7.1 Il sistema tributario: principi generali
7.2 Criteri di ripartizione del carico tributario: i principi economici
7.3 I principi politici e tecnici
7.4 L’ordinamento tributario italiano: i principi costituzionali
7.5 Evoluzione del sistema tributario italiano
7.6 L’attuazione delle norme tributarie
Capitolo 8 - La spesa pubblica: funzioni e finanziamento. I vincoli europei e il Patto di stabilità
8.1 Interventi stabilizzatori del reddito
8.2 Il finanziamento della spesa pubblica
8.3 La politica economica nell’Unione Europea
Capitolo 9 - La spesa per il welfare state
9.1 Il welfare state: nascita ed evoluzione del concetto di stato del benessere
9.2 Il sistema pensionistico
9.3 Il sistema sanitario
9.4 L’istruzione
LIBRO SESTO - MANAGEMENT PUBBLICO
Capitolo 1 - Introduzione al management pubblico
1.1 Il dibattito sul New Public Management
1.2 L’esperienza italiana: le ragioni del cambiamento nella Pubblica Amministrazione
1.3 Riorientare il processo negli Stati Uniti d’America: il modello delle «5R»
1.4 Le politiche di governance
1.5 La P.A. come azienda pubblica
Capitolo 2 - I contributi del pensiero organizzativo
2.1 La Scuola classica: la razionalità assoluta
2.2 La scuola motivazionalista
2.3 La scuola sistemica
2.4 Altri paradigmi
Capitolo 3 - Strutture e schemi organizzativi
3.1 La cultura organizzativa
3.2 Le variabili interdipendenti dell’organizzazione: il modello delle «7 S»
3.3 Le strutture organizzative
3.4 Gli schemi operativi
Capitolo 4 - Pianificazione e programmazione strategica nelle pubbliche amministrazioni
4.1 L’affermarsi della cultura della strategia
4.2 Il processo di pianificazione strategica
4.3 Mission e vision
4.4 La direttiva come sistema di obiettivi e di indicatori
4.5 Il sistema degli indicatori
4.6 Il budget
4.7 Classificazioni del budget
Capitolo 5 - Controllo strategico e di gestione
5.1 Nozione e funzione di controllo
5.2 Le tappe normative della riforma dei controlli interni
5.3 La riforma dei controlli interni: il D.Lgs. 286/1999
5.4 Il controllo di regolarità amministrativa e contabile
5.5 Il controllo di gestione
5.6 La valutazione della dirigenza
5.7 L’attività di valutazione e controllo strategico
5.8 La Balanced Scorecard Card
5.9 La Corte dei conti: i controlli esterni
5.10 Il controllo preventivo di legittimità
5.11 Il controllo successivo sulla gestione
5.12 Il controllo sui servizi: qualità, trasparenza e misure anticorruzione
Capitolo 6 - La rendicontazione sociale
6.1 La rendicontazione sociale
6.2 Il bilancio sociale
6.3 Significato e contenuti del bilancio sociale
6.4 Fasi del processo di rendicontazione sociale
6.5 I vantaggi (e le criticità)
Capitolo 7 - Elementi di contabilità direzionale
7.1 Nozione di contabilità direzionale e di sistema informativo
7.2 Le informazioni contabili
7.3 Concetto di costo e catena del valore
7.4 Classificazione dei costi
7.5 Le configurazioni di costo
7.6 Il job costing
7.7 Sistemi a centri di costo
Capitolo 8 - Le nuove tecniche gestionali delle risorse umane
8.1 Il cittadino-utente al centro del sistema
8.2 Approccio alla qualità e gestione per obiettivi: dalla riforma Brunetta alla riforma Madìa
8.3 Il Sistema di misurazione e valutazione delle performance
8.4 Il Piano della performance
8.5 Trasparenza delle informazioni e rendicontazione delle performance
8.6 Le nuove logiche di premialità
8.7 Dal lavoro individuale al lavoro di squadra
Capitolo 9 - La strategia dell’approccio per processi
9.1 Significato di approccio per processi
9.2 Processo e funzione
9.3 Il Business process reengineering (BPR)
9.4 Il ciclo PDCA e l’approccio per processi
9.5 Il World Class Manufacturing (WCM)
9.6 Il processo di erogazione del servizio
9.7 L’approccio sistemico alla gestione
9.8 Sistema istituzionale, politico e sistema aziendale
Capitolo 10 - La leva strategica del processo di comunicazione
10.1 La ratio della comunicazione pubblica ed istituzionale
10.2 Concettualizzazione della comunicazione pubblica
10.3 La L. 7 giugno 2000, n. 150
10.4 La comunicazione esterna quale profilo speciale della comunicazione organizzativa
10.5 La comunicazione interna
10.6 Gli uffici per le relazioni con il pubblico (URP)
10.7 Le tecniche di comunicazione
10.8 I processi di informazione, comunicazione e relazione
10.9 I flussi di comunicazione interna
10.10 Attività svolte nel processo di comunicazione


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top