Controllo e manutenzione di ponti e viadotti

Dal controllo statico alla manutenzione
Prezzo speciale 22,80 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 24,00 €
Disponibile

Autori Franco Bontempi, Lucia Rosaria Mecca, Marina Mazzacane

Pagine 118
Data pubblicazione Luglio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658883
ean 9788891658883
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Dal controllo statico alla manutenzione
Collana Antisismica & Normativa tecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Franco Bontempi, Lucia Rosaria Mecca, Marina Mazzacane

Pagine 118
Data pubblicazione Luglio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658883
ean 9788891658883
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Dal controllo statico alla manutenzione
Collana Antisismica & Normativa tecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il testo fornisce un quadro completo sul controllo e la manutenzione dei ponti in Italia, sintetizzando e organizzando il quadro normativo, offrendo così una raccolta di indicazioni necessarie per una corretta gestione dei ponti esistenti. Il volume contiene una panoramica sul controllo delle opere, con annessi gli elementi principali dei ponti, e sul quadro normativo esistente.

Sono inoltre approfondite le attività principali previste nella gestione di un ponte esistente, la sorveglianza, la diagnostica e la manutenzione, approfondendo alcuni aspetti come, ad esempio, la manutenibilità di alcuni tra gli elementi più deboli, ovvero appoggi e giunti.

Nell’ambito di queste trattazioni sono anche introdotti dei concetti più innovativi, ovvero la “Gerarchia di diagnosi”, che costituisce un metodo per effettuare la diagnosi di un’opera d’arte, e la “Disponibilità”, che, pur non essendo un concetto nuovo, ad oggi risulta poco utilizzato nell’ambito delle opere civili, ma può essere di utile applicazione anche in questo campo. Infine, viene riportato un caso applicativo di un ponte ferroviario esistente che, pur avendo limitate dimensioni, assume un’importanza strategica per il traffico locale.

Franco Bontempi
Nato nel 1963. Laurea in Ingegneria Civile (1988) e Dottorato in Ingegneria Strutturale (1993) presso il Politecnico di Milano. Dal 1° novembre 2000 è professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza dove insegna Ponti e Grandi Strutture. Consulente per l’analisi strutturale e la progettazione di ponti, edifici alti, strutture speciali, e per casi di ingegneria forense.
Lucia Rosaria Mecca
Ingegnere strutturista, titolare dello Studio MeccaIngegneria. Si occupa prevalentemente di progettazione e direzione lavori di opere ed infrastrutture realizzate in ambito civile e industriale. Svolge attività di consulenza negli ambiti dell’ingegneria geotecnica e strutturale per professionisti e società in ambito nazionale e internazionale. Autrice di testi e pubblicazioni per collane e riviste di settore.
Marina Mazzacane
Laureata in Ingegneria Civile nel 2022 presso l’Università di Roma La Sapienza con tesi incentrata sul Controllo e la Manutenzione di Ponti e Viadotti. Attualmente opera prevalentemente nell’ambito della progettazione di nuove opere strutturali e del consolidamento e adeguamento sismico di opere esistenti.

PRINCIPALI ARGOMENTI
- Il controllo statico delle opere d’arte stradali
- Sorveglianza
- Diagnostica
- Manutenzione
- Disponibilità
- Un caso studio: il controllo di un ponte ferroviario

1. Introduzione
2. Il controllo statico delle opere d’arte stradali
2.1. Attività
2.2. Un’analogia: ponte - automobile
2.3. L’oggetto: il ponte
2.3.1. Percorso dei carichi e tipi di meccanismi resistenti
2.3.2. Concezione per integrazione o per specializzazione e accoppiamenti
2.3.3. Presenza della via di corsa come elemento specifico
2.3.4. Regioni di Bernoulli-Navier e regioni diffusive
2.3.5. Livelli di descrizione della struttura
2.3.6. Storia della struttura: anamnesi
2.4. Quadro normativo
2.4.1. Norme cogenti
2.4.2. Circolari ministeriali
2.4.3. Manuali e linee guida
2.5. Glossario
3. Sorveglianza
3.1. Aspetti generali della sorveglianza
3.2. Vigilanza
3.2.1. Definizione
3.2.2. Frequenza
3.2.3. Modalità
3.3. Ispezioni
3.3.1. Definizione
3.3.2. Frequenza
3.3.3. Modalità
3.3.4. Sintesi
3.4. Monitoraggio
3.4.1. Definizione
3.4.2. Frequenza
3.4.3. Modalità
3.4.4. Sintesi
4. Diagnostica
4.1. Aspetti generali della diagnostica
4.2. Analogia con la medicina
4.3. Relazione tra diagnostica e sorveglianza
4.4. La diagnostica nelle linee guida
4.4.1. Linee guida ANAS: Indici di Degrado
4.4.2. Manuale SPEA: il rilievo dei difetti
4.4.3. Linee guida MIT: le Classi di Attenzione
4.5. Gerarchia di diagnosi
4.5.1. Ciò che l’occhio vede e ciò che la mente sa
4.5.2. L’esigenza di definire una gerarchia
4.5.3. Mancata definizione di protocolli diagnostici di riferimento
5. Manutenzione
5.1. Aspetti generali della manutenzione
5.2. Manutenzione ordinaria e straordinaria
5.3. Strategie di manutenzione
5.3.1. Politiche di manutenzione
5.3.2. Estensione della vita utile
5.4. La manutenzione del singolo ponte
5.4.1. Ispezionabilità e manutenibilità
5.4.2. Appoggi e giunti
6. Disponibilità
6.1. Visione sistemica
6.2. Il concetto di disponibilità
6.3. Rete di ponti
7. Un caso studio: controllo di un ponte ferroviario
7.1. Oggetto e considerazioni preliminari
7.2. Valutazione preliminare
7.3. Un’ulteriore fase di valutazione della sicurezza
7.4. Monitoraggio continuo e prescrizioni
8. Conclusioni
APPENDICE – Quadro normativo

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Controllo e manutenzione di ponti e viadotti