SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Gli appalti dell'allegato II B

Gli appalti dell'allegato II B

Autori Salvio Biancardi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 150
Pubblicazione Marzo 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891616463 / 9788891616463

Guida operativa con giuriprudenza e casi pratici

MePA 
  
Soccorso istruttorio 
  
Cooperative sociali
   
Pubblicità della gara
    
Commissione 
    
Avcpass

Edizione aggiornata con:
› Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di  Stabilità 2016)
› Legge 28/12/2015, n. 221 (Green Public Procurement)
› Direttiva Comunitaria n. 24 del 2014
› Delibera ANAC n. 32 del 20 gennaio 2016

Prezzo Online:

38,00 €

L’aggiudicazione degli appalti aventi per oggetto i servizi elencati nell’Allegato II B al D.Lgs. 163/2006 è per legge disciplinata esclusivamente dall’art. 68 (specifiche tecniche), dall’art. 65 (avviso sui risultati della procedura di affidamento), dall’art. 225 (avvisi relativi agli appalti aggiudicati). Appare quindi evidente che essi fruiscono di un regime giuridico semplificato.
Non va tuttavia dimenticato che, oltre alle disposizioni sopra menzionate, trova applicazione, per i succitati appalti, anche l’art. 27 del Codice, il quale costituisce una norma di “chiusura” della disciplina riferita agli appalti esclusi.
Tale ultimo articolo ha stabilito che l’affidamento dei contratti pubblici aventi ad oggetto lavori, servizi, forniture, esclusi, in tutto o in parte, dall’applicazione del Codice, avviene nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità.
Il richiamo ai principi generali in materia di appalti pubblici apre le porte a dubbi interpretativi per quanto concerne la disciplina del Codice dei contratti realmente applicabile. A tal fine la giurisprudenza è intervenuta per dissipare le incertezze generatesi.
Nel presente manuale vengono affrontate, con taglio operativo, le principali problematiche relative alla suddetta tipologia di appalti, con la finalità di ricomporre il quadro normativo complessivo che deve trovare applicazione nella gestione delle procedure afferenti agli appalti dell’Allegato II B.
Completano la trattazione dell’argomento alcuni modelli di atti che contribuiscono ad attuare gli obiettivi di concretezza perseguiti.

Salvio Biancardi Funzionario Settore Economato-Approvvigionamenti nel Comune di Verona, autore di pubblicazioni e docente in corsi di formazione.

Il Cd-Rom contiene:
› Bando di gara
› Disciplinare
› Modelli di autocertificazione

Requisiti hardware e software:
•  Sistema operativo Windows® 98 o successivi
•  Browser Internet
•  Programma capace di editare documenti 
   in formato RTF (es. Microsoft Word)

Capitolo I - L'applicabilità delle disposizioni del Codice dei contratti pubblici e la particolare deroga prevista per i servizi dell'Allegato II B
1. I servizi contemplati nell'Allegato II B al Codice dei contratti
2. Gli articoli del Codice applicabili agli appalti dell'Allegato II B
3. L'autorecepimento delle disposizioni codicistiche da parte della lex specialis di gara
4. La questione inerente l'applicabilità delle disposizioni sulla centralizzazione di cui all'art. 33, comma 3-bis del Codice

L'intervento dell'ANAC
L'intervento della Corte dei Conti con particolare riferimento ai servizi di assistenza scolastica ed educativa
5. Le disposizioni dettate in materia di soccorso istruttorio "a pagamento"
L'indirizzo interpretativo di ANAC in materia di soccorso istruttorio
La necessità di uniformare i comportamenti delle stazioni appaltanti
Differenze con il passato
Restano immodificate le pregresse disposizioni di cui all'art. 46
Possesso dei requisiti alla scadenza fissata
Quali sono le irregolarità essenziali
Irregolarità sanabili e non
La terza tipologia di irregolarità
Applicazione della sanzione
Capitolo II - Le principali pronunce giurisprudenziali in merito all'applicazione delle disposizioni del Codice agli appalti dell'Allegato II B
1. Appalti dell'Allegato II B e adempimenti pubblicitari
2. Il criterio di aggiudicazione e gli elementi da inserire nei capitolati relativi agli appalti dell'Allegato II B
3. Utilizzo del Mercato elettronico

Casi in cui è possibile effettuare acquisti fuori MePA
4. Prestazioni artistiche infungibili
Pubblicità dei sub criteri
6. Le comunicazioni ex art. 79 del Codice
7. Formazione della commissione tecnica
8. Incompatibilità dei commissari diversi dal presidente
9. Modalità di consegna delle offerte
10. Costi sicurezza aziendale
11. Proroga e rinnovo contrattuali
12. La verifica di anomalia dell'offerta
13. Requisiti di partecipazione e criteri di aggiudicazione
14. L'art. 38 riguardante i requisiti di ordine generale
15. Avvalimento dei requisiti
16. L'utilizzo obbligatorio del sistema AVCpass per la verifica dei requisiti
17. L'istituto della revisione del prezzo d'appalto
18. Invito delle imprese locali
19. L'applicabilità ai servizi dell'Allegato II B delle recenti disposizioni in materia di GPP (Green Public Procurement)

La possibilità di riduzione delle garanzie
I criteri ecologici nell'offerta tecnica
I requisiti ecologici minimi con particolare riferimento agli appalti di ristorazione collettiva
20. Il rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 231/2001 per gli enti no-profit
21. Applicazione delle disposizioni in materia di anticorruzione
22. Gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari
23. La programmazione degli interventi
Capitolo III - Le disposizioni concernenti gli affidamenti a cooperative
1. Affidamento a società cooperative sociali 

Ambito applicativo
Contenuto e durata della convenzione
I requisiti di moralità
Affidamento della convenzione
Aspetti inerenti le clausole sociali
2. Concessione di servizi di trasporto ed affidamento a società cooperative
3. Procedure selettive limitate solo alle società cooperative sociali
4. Le principali differenze che intercorrono tra associazioni di volontariato e società cooperative sociali
5. Associazioni di volontariato e partecipazione alle gare
6. Appalti dell'Allegato II B e clausole "sociali"

Capitolo IV - Gli appalti sociali nella nuova direttiva comunitaria
1. La direttiva comunitaria 24 del 2014

Il considerando 19
Il considerando 6
Il considerando 114
Il considerando 118
Il titolo III della direttiva
L'art. 74
L'art. 75
L'art. 76
L'art. 77
Capitolo V - Gli appalti inerenti il servizio scolastico
1. Appalti di refezione scolastica e distanza dai centri di cottura: le clausole da inserire a prova di legittimità

L'ubicazione del centro di cottura come criterio di valutazione qualitativa dell'offerta
Un caso concreto
2. Trasporto scolastico
Capitolo VI - La modulistica
1. Il bando di gara
2. Il disciplinare
3. I modelli di autocertificazione

Modello "1"
Modello "2"
Modello "3"
Modello "4"
Modello "5"
Modello "6"
Modello "6-bis"
Allegato "B"
Allegato "C"


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top