SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Guida alla tracciabilità dei pagamenti nella PA

Guida alla tracciabilità dei pagamenti nella PA

Autori Enzo Cuzzola - Francesco Cuzzola - Pasquale Cuzzola - Mario Petrulli
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 140
Pubblicazione Marzo 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891628022 / 9788891628022
Collana Progetto ente locale
  • Le indicazioni ANAC 
  • CIG e CUP 
  • DURC 
  • L’obbligo di verifica dei pagamenti > di 5.000€ 
  • FAQ e sentenze di interesse

Con modulistica e clausole contrattuali

Aggiornato a:

›Circolare MEF-RGS n. 13/2018

› Legge di stabilità 2018

 

Prezzo Online:

34,00 €

La normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari, introdotta dalla Legge n 136/2010, è stata di recente oggetto di intervento da parte dell’ANAC che, con la delibera n. 556/2017, ha provveduto ad aggiornare le precedenti determinazioni in materia (in particolare la n. 4/2011). Anche il Legislatore nazionale è intervenuto con la recente Legge di bilancio 2018, prevedendo alcune novità in materia di controlli Equitalia propedeutici ai pagamenti.
La disciplina trova applicazione nella quasi totalità dei contratti di appalto e di concessione posti in essere dalla Pubblica Amministrazione ed interessa, di conseguenza, in particolare l’ufficio finanziario ed il responsabile del procedimento. Ogni ufficio della PA deve inserire nei contratti apposite previsioni in funzione delle norme sulla tracciabilità dei pagamenti. Il mancato rispetto delle norme in materia di tracciabilità comporta responsabilità disciplinari, penali ed erariali in capo al responsabile del servizio. La recente Legge di Bilancio 2018 ha modificato inoltre la disciplina dei controlli obbligatori da effettuare dagli enti prima dei pagamenti, abbassando il limite dell’obbligo di verifica da 10.000 € a 5.000 €. In questi modo i controlli da effettuare sui pagamenti diventano molto più frequenti rispetto al passato.
Proprio le novità normative introdotte impongono una guida pratica che possa essere di ausilio agli operatori degli Enti locali, utile nella risoluzione delle problematiche che possono presentarsi nella prassi.

Enzo Cuzzola Tributarista, formatore ed esperto in fiscalità e contabilità degli Enti pubblici.
Francesco Cuzzola Iscritto all’Albo dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili, formatore ed esperto in fiscalità e contabilità degli Enti pubblici.
Pasquale Cuzzola Avvocato, dottore di ricerca in diritto civile, research fellow presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, formatore in materia di appalti, anticorruzione, trasparenza e tracciabilità dei pagamenti
Mario Petrulli Avvocato, esperto in diritto e finanza degli enti locali, formatore in materia di appalti, anticorruzione, trasparenza e tracciabilità dei pagamenti

Segnalazioni bibliografiche
› Manuale dell’IVA negli Enti LocaliEnzo Cuzzola - Francesco Cuzzola
› Il RUP negli appalti a cura di Stefano Usai

Capitolo 1 - La tracciabilità dei pagamenti alla luce della legge n. 136/2010
1. Premessa 
2. La ratio dell'intervento legislativo 
2.1. Entrata in vigore e regime transitorio 
3. La nozione di contratto pubblico 
4. Le nozioni di appaltatore, subappaltatore, subcontraente e concessionario 
5. La legge 13 agosto 2010, n. 136 
6. Sintesi degli obblighi in capo alle stazioni appaltanti e in capo agli operatori economici 
7. Le sanzioni 
Capitolo 2 - La tracciabilità dei pagamenti secondo le Linee guida ANAC
1. Premessa
2. Ambito di applicazione
2.1. Soggetti tenuti all'osservanza degli obblighi di tracciabilità
2.2. La filiera delle imprese
2.2.1. Esemplificazioni di filiera rilevante per i contratti di servizi e forniture
2.3. Concessionari di finanziamenti pubblici anche europei
2.4. I flussi finanziari soggetti a tracciabilità
2.5. Tracciabilità tra soggetti pubblici
2.6. Contratti con operatori non stabiliti in Italia
2.7. Contratti nei settori speciali
2.8. Contratti di servizi esclusi di cui al Titolo II, Parte I, del Codice
2.9. Contratti nel settore dell'acqua e dell'energia
2.10. Contratti di sponsorizzazione ex articolo 19 del Codice
2.11. Amministrazione diretta
2.12. Ipotesi peculiari
3. Fattispecie specifiche
3.1. Servizi bancari e finanziari
3.2. Servizio di tesoreria degli enti locali
3.3. Servizi legali
3.4. Servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto
3.5. Servizi sanitari e sociali 
3.6. Servizi di ingegneria ed architettura
3.7. Contratti stipulati dalle agenzie di viaggio
3.8. Cessione dei crediti
3.9. Contratti nel settore assicurativo
3.10. Contratti di associazione
3.11. Contratti dell'autorità giudiziaria
3.12. Risarcimenti e indennizzi
3.13. Cauzioni
4. Modalità di attuazione della tracciabilità
4.1. Utilizzo di conti correnti bancari o postali dedicati
4.2. Reintegro dei conti correnti dedicati
4.3. Utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili
5. Richiesta ed indicazione del CIG e del CUP
5.1. Il codice CUP
5.2. Il codice CIG
5.2.1. Il CIG ed il MEPA
5.3. Casi di semplificazione del CIG
5.4. Il CIG negli accordi quadro
5.5. Il CIG nelle gare divise in più lotti
5.6. Acquisti destinati a più commesse
6. La tracciabilità attenuata
6.1. Pagamenti ex art. 3, comma 2, legge n. 136/2010
6.2. Pagamenti ex art. 3, comma 3, legge n. 136/2010
7. Comunicazioni
Capitolo 3 - Le FAQ dell'ANAC in materia di tracciabilità dei pagamenti
1. Premessa
2. Sezione A – Aspetti generali sulla tracciabilità
3. Sezione B – Casi particolari rientranti nel perimetro della tracciabilità
4. Sezione C – Fattispecie non rientranti nel perimetro della tracciabilità
5. Sezione D – Ulteriori casi specifici chiariti con la determinazione n. 4/2011
6. Applicazione della delibera n. 1 dell'11 gennaio 2017: indicazioni operative per un corretto perfezionamento del CIG
Capitolo 4 - Il documento unico di regolarità contributiva (DURC)
1. Premessa
2. L'estensione della normativa in materia di DURC a tutti i contratti pubblici
3. I soggetti abilitati alla verifica di regolarità
4. La modalità di richiesta
5. I casi in cui è richiesto il DURC
6. L'oggetto della richiesta
7. L'esito positivo della verifica ed il contenuto del documento
8. La validità temporale del DURC
9. L'esito negativo della verifica
10. La regolarità contributiva ed il Codice dei contratti pubblici
11. Autocertificabilità del DURC
12. DURC e ditta individuale senza dipendenti
13. DURC e professionisti senza dipendenti
14. Il DURC nel caso di società di capitali
15. Il DURC nel caso di società di persone
16. L'intervento sostitutivo nel caso di DURC irregolare
17. Il giudice competente ad accertare la regolarità del DURC
18. Le semplificazioni in materia di DURC previste dal d.l. n. 69/2013
18.1. La novella e l'irrilevanza in sede di gara secondo la giurisprudenza
19. La regolarità contributiva per i pagamenti effettuati dalle Aziende sanitarie
Capitolo 5 - La verifica dei pagamenti superiori a 5.000 euro
1. Quadro normativo di riferimento
2. Soggetti obbligati al controllo; registrazione al servizio; accesso e richiesta verifica
3. Tipologia ed ammontare di spesa soggetti a controlli
4. Esclusioni oggettive
5. Esclusioni soggettive
6. Operazioni particolari
7. Esito della richiesta
8. Notifica di versamento
9. Errata attivazione della procedura di controllo
Capitolo 6 - La tracciabilità dei pagamenti effettuati dall'economato
1. I pagamenti economali
2. L'economo e il servizio economato
3. I pagamenti economali e la tracciabilità
4. I pagamenti economali ed il DURC
5. I pagamenti economali ed i controlli Equitalia
Capitolo 7 - Alcune sentenze di interesse
1. Premessa
2. Omessa dichiarazione di conoscenza circa l'applicazione dell'art. 3 della legge n. 136/2010 in una gara di appalto
3. Obbligo di indicazione del CIG e fase del procedimento di gara
4. Il CIG e la sua rilevanza ai fini della validità del bando di gara
5. Pagamenti in favore di gestori e fornitori di pubblici servizi
6. La violazione delle norme sulla tracciabilità quale elemento utile a desumere il tentativo di infiltrazione mafiosa
7. L'avvalimento e gli obblighi della tracciabilità
8. DURC irregolare ed esclusione dalla procedura di gara
9. Regolarizzazione del DURC irregolare in corso di gara
10. Responsabilità erariale per mancato controllo Equitalia prima del pagamento
Capitolo 8 - I pareri ANAC sulla normativa in materia di tracciabilità 
1. Premessa
2. Tracciabilità dei flussi finanziari da parte di Poste S.p.A.
3. Tracciabilità nella filiera del servizio di smaltimento rifiuti
4. Tracciabilità nel caso delle concessioni demaniali marittime
5. Tracciabilità nel caso di contratti finanziati con risorse private
6. Tracciabilità e servizi di ricerca universitari
7. CIG e contratti di sponsorizzazione
8. Quesiti posti da Assobiomedica e relative risposte dell'ANAC
8.1. Acquisiti destinati a più commesse pubbliche e private
8.2. Acquisti destinati a magazzino
8.3. L'individuazione della filiera rilevante
8.4. Cash pooling
8.5. Precisazioni riguardanti il CIG
8.6. Comunicazioni
8.7. Cessione dei crediti
9. Tracciabilità e consorzi
10. Tracciabilità e servizio di trasporto malati operato da un'associazione di volontariato
11. Tracciabilità e federazioni sportive
12. Tracciabilità e affidamenti di servizi sociali
Capitolo 9 - Le risposte IFEL a due quesiti di interesse in materia di tracciabilità
1. Premessa
2. Assoggettabilità del contratto di partenariato pubblico-privato agli obblighi di tracciabilità
3. Autocertificazione del DURC, servizi legali ed acquisti economali


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top