SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

I controlli su strada  con dispositivi elettronici

I controlli su strada con dispositivi elettronici

Autori Massimo Ancillotti - Giuseppe Carmagnini
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 21x29,7
Pagine 174
Pubblicazione Dicembre 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891620330 / 9788891620330
Collana Guide polizia

Come e quando utilizzarli correttamente 
- Autovelox
- Rosso semaforico
- Varchi elettronici
- Accertamento copertura assicurativa e revisione
- Etilometro
- Parcometro
- Street Control

Prezzo Online:

44,00 €

Grazie al progresso tecnologico, la maggior parte delle violazioni in materia 
di circolazione stradale viene oggi accertata con strumentazioni tecniche che, di fatto, si sostituiscono, secondo diverse modalità, all’operatore su strada. Sul piano normativo il legislatore è intervenuto costantemente, ma in modo spesso non coerente. Da un lato ha ampliato i casi in cui la contestazione immediata non è necessaria, attraverso l’impiego di strumenti debitamente approvati;  nel contempo ha introdotto una serie di adempimenti e limitazioni, in particolare per l’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità, che hanno reso estremamente difficoltosa l’attività degli organi di polizia e delle amministrazioni locali. Il quadro che ne deriva è caratterizzato da incertezza operativa e incomprensioni procedurali, interpretazioni dottrinali e giurisprudenziali talvolta difformi tra loro che sono la causa dell’insorgere di un contenzioso sempre più intenso e complesso. Il manuale propone un’attenta analisi dell’evoluzione normativa e dei principi generali che regolano l’accertamento e la contestazione delle violazioni mediante ogni tipo di  strumentazione  elettronica oggi a disposizione delle polizie locali, per poi passare all’esame dei singoli casi, alla luce della più affermata giurisprudenza e della prassi ministeriale, mettendo in luce ogni criticità e proponendo le soluzioni  più adeguate. 

SOMMARIO
PARTE PRIMA – I RIFERIMENTI NORMATIVI E GIURISPRUDENZIALI

1. Il quadro normativo di riferimento - 2. Gli accertamenti strumentali: rapporto tra art. 13, l. 689/1981 e art. 45, comma 6 c.d.s. - 3. Accertamenti strumentali 
e obbligo di contestazione della violazione

PARTE SECONDA – I SINGOLI DISPOSITIVI

1. Misuratori di velocità e le due direttive del Ministero dell’interno - 2. Rosso semaforico - 3. Varchi elettronici - 4. Accertamento della copertura assicurativa - 5. Etilometro - 6. Controllo della durata della sosta a pagamento - 7. Street control - 8. La videosorveglianza e la privacy - 9. Redazione dei verbali di accertamento 
e contestazione - 10. Outsourcing

Massimo ancillotti Avvocato, Dirigente del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, autore di numerose pubblicazioni e docente nei corsi di aggiornamento e nei convegni nazionali. 
Giuseppe Carmagnini Responsabile dell’Ufficio contenzioso e supporto giuridico della Polizia municipale di Prato. Autore di numerose pubblicazioni e docente nei corsi di aggiornamento e nei convegni nazionali, è responsabile del servizio 
internet www.polizialocale.com.

IL CD-ROM CONTIENE
Normativa, prassi, giurisprudenza e modulistica

Requisiti hardware e software
-Sistema operativo Windows® 98 o successivi 
-Browser Internet
-Programma capace di editare documenti in formato DOC (es. Microsoft Word) e di visionare documenti in formato PDF (es. Acrobat Reader). 

PARTE PRIMA – I RIFERIMENTI NORMATIVI E GIURISPRUDENZIALI
1. Il quadro normativo di riferimento
1.1. La definizione del quadro normativo di riferimento - la fase di accertamento della violazione
1.2. I soggetti abilitati all'accertamento delle violazioni
1.3. I poteri dei soggetti abilitati all'accertamento delle violazioni 
2. Gli accertamenti strumentali – il rapporto tra l'articolo 13 della legge 24 novembre 1981, n. 689 e l'articolo 45, comma 6, del codice della strada 
2.1. La perimetrazione del problema
2.2. Il contenuto dell'articolo 45, comma 6, codice della strada
2.3. La quadratura del circolo – Il rapporto tra articolo 45, comma 6 codice della strada e articolo 13 legge 689/1981
2.4. Il regime giuridico delle c.d. violazioni incidentali 
2.5. La vexata quaestio degli accertamenti simultanei
3. Il rapporto tra accertamenti strumentali e obbligo di contestazione della violazione 
3.1. L'inquadramento del problema – l'evoluzione storica e nomofilattica – l'originaria prevalenza della non obbligatorietà della contestazione immediata
3.2. Il revirement giurisprudenziale e nomofilattico – la sentenza 4010/2000
3.3. La contestazione non necessaria
3.4. L'attuale stato del rapporto tra contestazione e notificazione nel codice della strada 
3.5. Analisi dei casi di contestazione non necessaria e nuove regole
3.6. L'articolo 201, comma 1-bis lettera g-bis) codice della strada – Rapporto tra obbligo di omologazione o approvazione preventiva, contestazione e tipologia di violazioni
3.7. Estensione dei casi di contestazione non necessaria e nuove regole
3.8. Le ultime modifiche all'articolo 201 del codice della strada – de iure condito e de iure condendo
3.9. La contestazione impossibile e i più ricorrenti orientamenti giurisprudenziali 
3.10. Insindacabilità dell'organizzazione del servizio
3.11. Contestazione e sinistri stradali
PARTE SECONDA - I SINGOLI DISPOSITIVI
1. I misuratori di velocità e le due direttive del Ministero dell'interno
1.1. I dispositivi ed i mezzi di controllo della velocità
1.2. La percentuale di riduzione della velocità misurata
1.3. Gestione delle apparecchiature
1.4. La fase del trattamento delle immagini e la tutela della riservatezza
1.5. Invio della documentazione fotografica
1.6. Accesso agli atti, visione della fotografia ed estrazione di copia
1.7. La segnalazione e la visibilità delle postazioni di controllo
1.7.1. La segnaletica di preavviso e la sua collocazione
1.7.2. Tipologia segnaletica - I segnali verticali
1.8. Distanza della segnaletica di limite di velocità rispetto all'apparecchio di controllo
1.9. La competenza per l'utilizzo degli apparecchi e l'organizzazione del servizio
1.10. Modalità di individuazione delle strade dove la contestazione non è necessaria
1.11. Modalità operative
1.12. La verifica della taratura
1.13. Decalogo
2. Rosso semaforico
2.1. Premessa
2.2. Installazione degli apparecchi di controllo per il rosso semaforico – Decreto del prefetto
2.3. Durata del giallo semaforico
2.4. Segnalazione delle postazioni
3. I Varchi elettronici
3.1. I riferimenti normativi e le definizioni
3.2. Il d.P.R. 22 giugno 1999, n. 250 recante "Regolamento recante norme per l'autorizzazione alla installazione e all'esercizio di impianti per la rilevazione degli accessi di veicoli ai centri storici e alle zone a traffico limitato
3.3. Utilizzo dei varchi elettronici per il controllo delle corsie riservate
3.4. Varchi elettronici e tutela della riservatezza dei dati personali
4. L'accertamento della copertura assicurativa
4.1. L'articolo 193, commi 4-ter, 4-quater e 4-quinquies
4.2. I nuovi dispositivi per il controllo dell'assicurazione e della revisione – L'uso diretto
5. L'Etilometro
5.1. Inquadramento tecnico del dispositivo
5.2. Visite primitive
5.3. Visite periodiche
5.4. Organi competenti ad effettuare le visite primitive e periodiche
5.5. Disposizioni finali
5.6. L'accompagnamento per effettuare la prova con l'etilometro
5.7. L'avviso della facoltà di farsi assistere dal difensore di fiducia
6. Controllo della durata della sosta a pagamento
6.1. L'omologazione degli apparecchi per il controllo della durata della sosta
6.2. L'individuazione delle tariffe
6.3. La protrazione della sosta oltre il termine del periodo per il quale è stato effettuato il pagamento
6.4. Parcometri e pagamenti mediante carte di credito o di debito
7. Street control 
8. La videosorveglianza e la privacy
8.1. Durata della conservazione delle immagini relative a violazioni del codice della strada
8.2. Verbali per i quali è stato effettuato il pagamento in misura ridotta
8.3. Verbali per i quali è stato proposto ricorso
8.4. Verbali destinati all'iscrizione a ruolo
8.5. Documenti fotografici che non hanno determinato la redazione di un verbale
8.6. Durata della conservazione per le immagini dei varchi elettronici
8.7. L'informativa minima per gli apparecchi di rilevazione delle violazioni
8.8. La sicurezza nella conservazione dei dati raccolti mediante la videosorveglianza
8.9. Controllo sul conferimento dei rifiuti
9. Redazione dei verbali di accertamento e contestazione
9.1. Misuratori di velocità
9.2. Varchi elettronici
9.3. Dispositivi di controllo della sosta
9.4. Etilometro
9.5. Street control ed autoscan
10. Outsourcing
10.1. L'outsourcing della attività di gestione degli apparecchi
10.2. L'outsourcing delle notifiche


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top