SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
I lavori in condominio

I lavori in condominio

Autori V. Amendolagine
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Pagine 248
Pubblicazione Febbraio 2016 ( Edizione)
ISBN / EAN 8891615459 / 9788891615459
Argomenti Condominio, Amministratore Condominio

Guida operativa dall'appalto alle responsabilità:
- il contratto di appalto privato,
- l’appalto e il condominio nella giurisprudenza,
- le responsabilità,
- le norme sulla sicurezza del lavoro,
- le domande più frequenti con relative risposte,
- formulario dei modelli contrattuali.

Con Formulario e domande frequenti

Prezzo Online:

29,00 €

24,65 €

Il volume, aggiornato alla più recente giurisprudenza, analizza le variegate tematiche inerenti il contratto di appalto nel condominio.
Ogni tematica affrontata singolarmente nell’opera - che si compone di quattro capitoli, ciascuno dei quali pensato per dare una risposta efficace ed adeguata alle più disparate problematiche che possono presentarsi - muovendo dalla sintetica e ragionata esposizione della principale casistica frutto dell’esperienza emersa in ambito giudiziale ed extragiudiziale, riassume le risposte fornite nel corso degli anni principalmente dalla giurisprudenza di legittimità alla luce del dettato normativo vigente nella stessa materia considerata.

Inoltre, senza tralasciare il necessario rigore scientifico, si delineano - con l’ausilio di un formulario - le diverse forme contrattuali di appalto che a vario titolo possono interessare la vita condominiale.
Il formulario, composto di ben 21 modelli, è stato inserito anche nel Cd-Rom allegato in modo che ciascun schema di contratto sia modificabile e personalizzabile da parte del lettore.

Vito Amendolagine, Avvocato in Bari. Autore di numerosi contributi fra note, saggi e volumi in tema di diritto civile e processuale civile.

Capitolo I
La disciplina del contratto di appalto privato
1. Il codice civile e la legislazione extra codice
2. La nozione del contratto di appalto
3. Il subappalto
4. Il corrispettivo
5. La fornitura del materiale 
6. Le variazioni al progetto
6.1. Le variazioni concordate
6.2. Le variazioni necessarie 
6.3. Le variazioni ordinate dal committente 
6.4. Il condominio sostituto d’imposta
7. La verifica nel corso di esecuzione dell’opera
8. Denuncia difetti materiale fornito dal committente
9. Onerosità o difficoltà nell’esecuzione
10. Collaudo finale e saldo corrispettivo
10.1. Verifica e pagamento singole partite
11. Difformità e vizi dell’opera
11.1. Contenuto della garanzia per difetti dell’opera
11.2. Rovina e difetti di cose immobili 
12. Responsabilità civile e penale del subappaltatore
13. Il recesso unilaterale dal contratto
14. L’impossibilità sopravvenuta di esecuzione dell’opera
14.1. Il perimento o deterioramento della cosa 
15. La morte dell’appaltatore 
15.1. Fallimento appaltatore 
16. Diritti ed obblighi degli eredi dell’appaltatore
17. I diritti degli ausiliari dell’appaltatore verso il committente
18. L’appalto avente ad oggetto la prestazione periodica o continuativa di servizi

Capitolo II
Appalto e condominio nella giurisprudenza
1. La predisposizione del contratto di appalto
1.1. La disciplina a tutela del consumatore
1.2. Clausole vessatorie, specifica approvazione per iscritto, contenuto del contratto
1.3. Spese di manutenzione ordinaria
1.4. Spese di manutenzione straordinaria 
2. La redazione del capitolato dei lavori
3. La determinazione del corrispettivo
4. L’aumento del corrispettivo per circostanze imprevedibili
5. Le spese estranee al capitolato dei lavori
6. Garanzie ed obblighi di legge
7. Varianti in corso d’opera
8. La garanzia per i vizi
9. Le garanzie accessorie
10. Il divieto di subappalto
11. L’accesso al cantiere
12. Verifica e collaudo delle opere

Capitolo III
Appalto, condominio, responsabilità
1. La responsabilità nel contratto di appalto privato 
2. La responsabilità dell’appaltatore verso il condominio
3. La responsabilità del condominio
4. La responsabilità del direttore dei lavori 
5. La responsabilità dell’amministratore di condominio come datore di lavoro
6. La responsabilità per i danni
6.1. La responsabilità per i danni cagionati ai terzi
6.2. Ristrutturazione, impalcature e furti in appartamento: chi ne risponde?
6.3. La responsabilità per i danni cagionati alle cose comuni
6.4. La responsabilità per i danni cagionati al singolo appartamento
7. La responsabilità per difformità e vizi dell’opera
7.1. Cosa bisogna fare se vi è l’urgenza di accertare l’esistenza di vizi o difetti nel corso dell’appalto? ........................................ » 113
8. La responsabilità dei condomini per il pagamento del corrispettivo
8.1. Cosa succede in caso di morosità del singolo condomino?
8.2. È possibile prevenire la morosità del singolo condomino?
8.3. Quid juris se, trasmessa l’ingiunzione di pagamento al condominio, l’impresa appaltatrice comunica successivamente la risoluzione del contratto? 

Capitolo IV
Appalto, condominio e norme sulla sicurezza del lavoro
1. Il d.lgs. n. 81/2008
2. I soggetti passivi destinatari della tutela: l’art. 3, comma 9, del d.lgs. n. 81/2008 
3. Il condominio è titolare degli obblighi di sicurezza di cui al d.lgs. n. 81/2008? 
3.1. Chi è tenuto ad adempiere agli obblighi di sicurezza che gravano sul condominio? 
4. Quali obblighi gravano sul condominio-datore di lavoro nel contratto di appalto?
4.1. Se il condominio, che sia “datore di lavoro” nei confronti di lavoratori ai quali si applichi il contratto collettivo dei proprietari di fabbricati o altra tipologia di lavoratore, affida “lavori, servizi o forniture” a impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi, ex art. 26 del “Testo unico” di salute e sicurezza sul lavoro, potrà indifferentemente ottemperare all’obbligo di fornire “informazioni dettagliate” (art. 26, comma 1, lett. b), e a quello di “informarsi reciprocamente”
(art. 26, comma 2, lett. b), con una comunicazione (nel caso di non sussistenza di rischi da interferenze) oppure con la predisposizione del Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (in caso contrario)?
4.2. Nel caso in cui il condominio sia datore di lavoro (per la presenza di dipendenti ai quali si applichi il contratto collettivo dei proprietari di fabbricati o altra tipologia di lavoratore) e di contemporaneo “affidamento di lavori, servizi e forniture all’impresa appaltatrice o a lavoratori autonomi” (di cui all’art. 26) il condominio medesimo
deve intendersi “datore di lavoro” anche nei confronti di tali imprese o lavoratori autonomi con applicazione dei conseguenti obblighi?
4.3. Per l’adempimento dell’obbligo di informazione (art. 36 del d.lgs. n. 81/2008) nei confronti dei soggetti di cui all’art. 3, comma 9, è corretta l’effettuazione di una comunicazione scritta al lavoratore che contenga i requisiti previsti dall’art.
36 ma non quelli previsti per il DVR negli artt. 28 e 29?
 5. L’amministratore è tenuto al rispetto degli obblighi di sicurezza sul lavoro quale committente?
6. I condomini sono tenuti ad elaborare il DUVR ed il DUVRI?
6.1. Per il condominio la redazione del Documento di valutazione dei rischi (DVR) è prevista esclusivamente in presenza di lavoratori dipendenti che non rientrano nel campo del contratto collettivo dei proprietari dei fabbricati? Ove vi siano soltanto lavoratori che rientrano nel campo del contratto collettivo dei proprietari dei fabbricati vigono i soli obblighi di informazione e formazione di cui agli artt. 36 e 37 (art. 3, comma 9) e di fornitura dei dispositivi di protezione
individuale o di attrezzature proprie conformi alle disposizioni del Titolo III (art. 3, comma 9) del d.lgs. n. 81/2008?
7. Il condominio, tramite l’amministratore, ha l’obbligo di osservare le adeguate misure di sicurezza antincendio?

Formulario
1. Contratto di appalto privato
2. Condizioni generali contratto d’appalto
3. Contratto di appalto per esecuzione lavori di manutenzione straordinaria
4. Contratto appalto servizio di consulenza per l’amministrazione di beni in condominio
5. Contratto di capitolato per l’affidamento di lavori edili nel condominio
6. Contratto per l’esecuzione di lavori di straordinaria manutenzione dello stabile condominiale.
7. Contratto per l’installazione di impianto di videosorveglianza
8. Contratto assistenza e manutenzione impianto di videosorveglianza
9. Contratto di appalto per la manutenzione dell’impianto di ascensore e/o montacarichi
10. Contratto per l’installazione sul lastrico solare di ripetitore per telefonia cellulare
11. Contratto di manutenzione impianto di riscaldamento centralizzato
12. Contratto fornitura gasolio per riscaldamento e comodato serbatoio
13. Contratto appalto servizi di giardinaggio
14. Contratto di appalto per lavori di pulizia scale e androne condominiale
15. Contratto di appalto per servizio di portierato
16. Contratto assunzione portiere
17. Contratto di lavoro a tempo determinato
18. Contratto di lavoro part time
19. Contratto servizio di vigilanza privata
20. Notifica preliminare alla ASL per inizio lavori
21. Denuncia di lavoratori dipendenti all’INAIL
22. Contratto di affidamento lavori in materia di impianti elettrici relativi a immobili civili di proprietà condominiale (installazione, trasformazione, ampliamento e/o manutenzione)
23. Contratto di manutenzione di impianto termico condominiale centralizzato di potenza superiore a 35 kW con delega di responsabilità a un terzo (ex art. 11, d.P.R. n. 412/1993)

Domande frequenti
1. Cos’è il contratto di appalto?
2. Subappalto: che cos’è ed in cosa si differenzia dall’appalto? 
3. È opportuno prevedere nel contratto il divieto di sub-appalto?
4. Da chi deve essere predisposto il capitolato dei lavori?
5. Quali sono i documenti che l’impresa appaltatrice è tenuta ad esibire?
6. Corrispettivo per l’appaltatore: cosa accade se le parti non lo hanno indicato?
7. Il corrispettivo dell’appalto deve essere rateizzato?
8. Cosa deve essere stabilito nel contratto per quanto riguarda la consegna dell’opera?
9. È opportuno prevedere nel contratto una penale in caso di ritardo nei lavori?
10. Quale deve essere l’orario di lavoro?
11. È opportuno richiedere all’impresa appaltatrice la stipula di una polizza assicurativa verso terzi?
12. Quali sono le garanzie sui vizi di costruzione?
13. Ausiliari dell’appaltatore: possono ottenere il compenso direttamente dal committente?
14. L’azione degli ausiliari dell’appaltatore ex art. 1676 c.c. è esperibile anche in caso di fallimento?
15. Chi deve fornire i materiali se le parti non hanno stabilito nulla in merito?
16. Modifica del progetto: il committente può farlo in corso d’opera?
17. Sono ammesse le variazioni del costo dei materiali o della mano bd’opera?
18. Che cosa comporta la differenza tra l’appalto a corpo o a misura?
19. Come si aziona la tutela per le difformità o vizi dell’opera? 
20. Vizi occulti: il termine di prescrizione da quando decorre?
21. Quando l’appaltatore è esonerato da responsabilità?
22. Che differenza c’è tra verifica, collaudo ed accettazione dell’opera?


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top