SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

IN EVIDENZA: Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia | TFA 2020

I Tributi Locali nel 2020

I Tributi Locali nel 2020

L’IMU, la TARI e la riscossione mediante accertamento esecutivo

Autori Cristina Carpenedo
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 510
Pubblicazione Febbraio 2020 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891640185 / 9788891640185
Collana Progetto ente locale

- La nuova disciplina dell’IMU
- Il sistema delle aliquote e la potestà regolamentare
- Il ravvedimento operoso
- Il nuovo accertamento esecutivo
- La riscossione coattiva
- La tassa rifiuti e la tariffa corrispettiva
- Il piano economico finanziario dei rifiuti
- ARERA

ACCESSO GRATUITO AL VIDEOCORSO ONLINE
“I tributi locali dopo la Legge di Bilancio 2020” (durata 2 ore) a cura di Cristina Carpenedo

Prezzo Online:

74,00 €

Data di uscita: 28 Febbraio 2020
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

I tributi locali nell’anno 2020 sono interessati da diversi interventi normativi destinati a scrivere una nuova importante pagina di storia della fiscalità locale.

Sul fronte dei tributi immobiliari si concretizza la semplificazione fiscale mediante l’abolizione della TASI a favore di una nuova disciplina dell’IMU che raccoglie alcune eredità proprie della TASI. La scelta del legislatore porta con sé nuove regole che modificano l’applicazione dell’IMU comportando la ridefinizione delle aliquote e dei regolamenti da parte dei comuni.

Importanti sono le novità sul fronte della riscossione coattiva, rimodellata mediante il potenziamento della riscossione nella fase accertativa per accelerare i tempi di incasso e della definizione delle inesigibilità.

Il volume è una guida per affrontare la nuova IMU e la riscossione mediante accertamento esecutivo nel contesto definito dalla Legge n. 160/2019 e dal decreto fiscale n. 124/2019.

In particolare l’opera analizza:
• Le novità contenute nella legge di bilancio n. 160/2019, nel decreto fiscale n. 124/2019 e nel decreto crescita n. 34/2019, che disegnano un intreccio normativo complesso per la definizione delle regole di approvazione e di efficacia delle delibere relative ai tributi locali nel 2020, che coinvolgono anche i tributi minori mediante il nuovo canone unico patrimoniale.
• La disciplina della nuova IMU, analizzata comma per comma, mediante raffronto rispetto al sistema precedente, al fine di comprendere le innovazioni immediatamente operative e le possibilità a disposizione dell’ente in merito alla struttura delle nuove aliquote.
• La nuova procedura di riscossione mediante accertamento esecutivo con la costruzione della formula accertativa da utilizzare sugli atti tributari e proposta di regolamento generale delle entrate tributarie mediante disamina delle disposizioni di rilievo.
• La Tassa rifiuti dopo le delibere ARERA, con analisi dettagliata delle deliberazioni n.ri 443 e 444 del 2019 e delle norme significative per la costruzione del regolamento e delle tariffe, sulla base del nuovo piano economico finanziario.

DOCUMENTAZIONE ONLINE
L’opera contiene inoltre una parte operativa che offre:
› i moduli tipo di avviso di accertamento esecutivo per IMU e TARI,
› lo schema di regolamento generale delle entrate tributarie dal 2020,
› una raccolta delle sentenze più significative pubblicate nel 2019 dai massimi organi giurisdizionali in materia di IMU, TARI, ICP e TOSAP e Riscossione delle entrate locali, estratte dal servizio di aggiornamento quotidiano online www.ufficiotributi.it.

Cristina Carpenedo
Funzionario responsabile per l’accertamento e la riscossione IMU e Imposta di soggiorno di Ente Locale. Consulente di società pubbliche in materia di Riscossione, TARI e TARIP.

Capitolo I La legge di bilancio per il 2020, decreto fiscale e decreto crescita. Le norme significative sui tributi locali
1. La legge di bilancio 160 del 27 dicembre 2019 
1.1 La nuova disciplina IMU 
1.1.1 I fabbricati e l’abitazione principale 
1.1.2 Le aree fabbricabili 
1.1.3 Il sistema delle aliquote dal 2020 
1.1.4 La potestà regolamentare in materia di IMU 
1.2 La riscossione coattiva dal 2020 
1.2.1 Ambito di applicazione della riforma 
1.2.2 La formula esecutiva dall’1.1.2020 
1.2.3 Efficacia esecutiva precettiva, casi di sospensione e l’affidamento in carico (lettere b) e c), comma 792) 
1.2.4 Riscossione coattiva (lettere e), f), g) e h), comma 792) 
1.2.5 Il funzionario responsabile per la riscossione con nuovi requisiti di nomina 
1.2.6. La disciplina della dilazione di pagamento 
1.2.7 La revisione dei requisiti relativi all’albo dei soggetti abilitati alla riscossione 
1.2.8 Il nuovo obbligo di incasso diretto delle entrate locali per il 2020 
1.3 Il canone unico patrimoniale 
1.3.1 Il canone unico patrimoniale 
1.3.2 Il canone unico per i mercati 
1.4 Piattaforma digitale 
2. Il decreto legge fiscale 124 del 26 ottobre 2019 
2.1 Il ravvedimento operoso 
2.2 Compartecipazione comunale al gettito mediante segnalazioni qualificate 
2.3 Imposta immobiliare sulle piattaforme marine e rigassificatori 
2.4 Riversamento del TEFA 
2.5 Modifiche all’imposta di soggiorno 
2.6 Modifiche alla TARI 
3. Le disposizioni significative del decreto crescita 
3.1 Disposizioni sul contraddittorio preventivo 
3.2 Le nuove disposizioni sulle locazioni brevi e attività ricettive 
3.3 Nuove regole per l’efficacia delle deliberazioni regolamentari e tariffarie 
3.4 La circolare 2/DF del 22 novembre 2019 
3.5 La prevenzione all’evasione dei tributi locali mediante la verifica dei versamenti
3.6 Le agevolazioni IMU sui terreni a favore delle società agricole 
3.7 Agevolazioni per la promozione dell’economia locale rapportate ai tributi comunali versati
Capitolo II La nuova disciplina dell’IMU dopo l’abolizione della TASI
1. L’abolizione della IUC e della TASI. La riforma IMU 
2. Il soggettivo attivo  
3. La soggettività passiva nell’IMU 
3.1 I diritti reali 
3.2 Il leasing e il concessionario di area demaniale 
3.3 Il genitore affidatario e l’autonomia delle obbligazioni 
4. Il presupposto dell’IMU 
4.1 Il fabbricato e la pertinenza
4.2 L’abitazione principale 
4.3 Le assimilazioni 
4.4 L’anziano in casa di riposo e gli iscritti AIRE 
4.5 L’area edificabile 
4.6 La finzione giuridica su area edificabile 
4.7 Terreno agricolo 
4.8 Riserva a favore dello Stato del gettito sui fabbricati D 
5. La base imponibile dell’IMU 
5.1 Il valore dei fabbricati 
5.2 La rendita ai fini IMU  
5.3 Fabbricati D non iscritti in catasto 
5.4 Il valore delle aree fabbricabili 
5.5 Il valore dei terreni agricoli 
6. Riduzione della base imponibile al 50% 
6.1 Il fabbricato storico 
6.2 Immobile inagibile o inabitabile 
6.3 Il comodato ai parenti
7. Sistema delle aliquote 
7.1 Abitazioni di lusso
7.2 Alloggi IACP e ERP 
7.3 Fabbricati rurali 
7.4 Fabbricati cosiddetti merce 
7.5 Terreni agricoli
7.6 Fabbricati D 
7.7 La regola generale 
8. La maggiorazione ex TASI 
9. Sistema di adozione delle aliquote dal 2021 
10. I terreni agricoli 
11. Le esenzioni dall’imposta 
11.1 Gli enti non commerciali 
12. I canoni concordati 
13. Calcolo del tributo dovuto e versamento 
14. Modalità di versamento 
15. Diritti di godimento a tempo parziale 
16. L’obbligo dichiarativo 
17. Il contributo IFEL 
18. Deducibilità dell’IMU 
19. Il sistema sanzionatorio IMU 
19.1 L’omesso versamento alla scadenza 
19.2 L’omessa o infedele dichiarazione 
19.3 Procedura di accertamento e sanzionatoria 
20. La potestà regolamentare in materia di IMU 
20.1 I valori minimi sulle aree fabbricabili. Lettera d) 
20.2 Le facoltà sui comodati della lettera e) 
21. Il funzionario responsabile dell’imposta 
22. Termine di adozione delle delibere per l’anno 2020 
23. Contratti in essere 
24. Il fondo di solidarietà comunale 
25. Cartolarizzazione immobile ed esenzione IMU 
Capitolo III La nuova riscossione coattiva delle entrate locali 
1. L’accertamento esecutivo. Ambito di applicazione della riforma 
1.1 Gli enti e i soggetti affidatari. Commi 784-785 
1.1.1 Quadro di sintesi 
1.2 L’ambito oggettivo e temporale. Comma 792 
1.2.1 Quadro di sintesi
1.3 La riscossione privilegiata: dall’ingiunzione all’accertamento esecutivo. Le entrate escluse dalla forma potenziata e per gli accertamenti già emessi
1.4 Fattispecie organizzative 
1.5 Le norme significative sulla riscossione coattiva 
2. L’avviso di accertamento esecutivo con forza precettiva 
2.1 Il titolo esecutivo precettivo 
2.2 Efficacia esecutiva, sospensione e affidamento in carico, comma 792 (lettere b) e c), comma 792)
2.3 Riscossione straordinaria (lettera d), comma 792) 
2.4 Riscossione coattiva (lettere e), f), g) e h), comma 792) 
2.5 Interessi di mora e compensi dell’Agente nazionale della riscossione (lettera i), comma 792) 
2.6 Limiti di importo e sollecito di pagamento 
2.7 Quadro di sintesi. Procedura di riscossione 
3. Il funzionario responsabile per la riscossione con nuovi requisiti di nomina
4. La disciplina della dilazione di pagamento
5. La determinazione degli oneri e spese di riscossione
6. Estensione delle nuove regole alle ingiunzioni fiscali
7. L’obbligo di incasso diretto per tutte le fasi della riscossione delle entrate dell’ente 
8. La revisione dei requisiti relativi all’albo dei soggetti abilitati alla riscossione 
9. Agevolazioni sulle spese di procedura 
10. Abrogazioni 
11. Agenti della riscossione scorporati 
Capitolo IV L’accertamento esecutivo. Procedura e composizione 
1. Comporre l’accertamento dei tributi locali con la formula esecutiva 
2. La legge quadro sui tributi locali 296/2006 
3. La fase di accertamento 
4. Contenuti dell’avviso di accertamento esecutivo dopo la legge 160/2019 
5. Gli effetti della lettera a) del comma 792 
6. Interessi, oneri e spese previsti dalla legge 160/2019 
7. Effetti dell’accertamento esecutivo sulla decadenza ai fini della riscossione coattiva 
8. L’autotutela amministrativa in ambito tributario 
9. L’indicazione del responsabile del procedimento e la sottoscrizione del funzionario responsabile del tributo 
10. Il tasso di interesse e l’arrotondamento
Capitolo V La potestà regolamentare dopo l’accertamento esecutivo 
1. La potestà regolamentare dei comuni e delle province 
2. Aspetti regolamentari della riscossione coattiva. Cosa scrivere 
3. La dilazione di pagamento 
4. La compensazione dei pagamenti 
5. La riscossione tra decadenza e prescrizione 
6. Tabella tributi e annualità in decadenza nel 2020  
Capitolo VI Tassa rifiuti e tariffa corrispettiva. L’avvento dell’autorità di regolazione ARERA 
1. L’attribuzione delle funzioni in materia di rifiuti e tariffa all’ARERA
2. La deliberazione ARERA 443 del 31 ottobre 2019 sui costi efficienti del PEF 
3. L’approvazione del PEF e delle tariffe a partire dall’anno di applicazione 2020 
4. L’Allegato A della deliberazione ARERA 443/2019 MTR 
4.1 Titolo I – Definizioni  
4.2 Titolo II – Determinazione dei corrispettivi 
4.3 Titolo III – Costi operativi 
4.4 Titolo IV – Costi d’uso del capitale
4.5 Titolo V – Costi efficienti per le annualità 2018 e 2019 
4.6 Titolo VI – Indicazioni metodologiche per l’aggiornamento del Piano economico finanziario
5. Calcolo del costo standard dei rifiuti 
6. La deliberazione ARERA 444 del 31 ottobre 2019 sulla trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti 
7. Il PEF nella recente giurisprudenza 
8. I crediti di dubbia esigibilità nel PEF 
9. La TARI. Presunzione di produttività 
10. TARI aree scoperte. Il caso dei parcheggi
11. Rifiuti urbani e assimilati. L’applicazione alle attività economiche 
12. Decreto di assimilazione dei rifiuti speciali agli urbani, in bozza 
13. Il calcolo della tariffa 
14. La vicenda della quota variabile TARI. Le istanze di rimborso 
15. Regolamento e tariffe TARI. L’applicazione dei coefficienti. La legittimazione del metodo 
16. Le riduzioni e agevolazioni TARI 
17. Le riduzioni per avvio al riciclo 
18. La questione imballaggi. Possibilità di assimilazione e riduzioni per avvio al riciclo 
19. La dichiarazione TARI 
20. L’introduzione della tariffa corrispettiva 
21. Il decreto ministeriale sulla tariffa puntuale del 20 aprile 2017 
22. Gli atti della TARIP e il modello di governance 
23. La natura giuridica della tariffa corrispettiva. Il rinvio alle sezioni unite sulla natura giuridica 
GIURISPRUDENZA SIGNIFICATIVA DEL 2019
Sentenze disponibili su ufficiotributi.it
• Imposta pubblicità, TOSAP e imposta di soggiorno 
• IMU, ICI 
• Riscossione e notifica 
• Tassa rifiuti 
ALLEGATI
• Il regolamento delle entrate dall’1.1.2020 
• Avvisi di accertamento annualità antecedenti al 2020
1. Modello accertamento liquidazione IMU per i fabbricati 
2. Modello accertamento liquidazione TASI per i fabbricati 
3. Modello accertamento omessa dichiarazione IMU per le aree edificabili 
4. Modello accertamento omessa dichiarazione IMU per i fabbricati 
5. Modello accertamento (liquidazione) TARI con sanzioni 
6. Modello accertamento omessa dichiarazione TARI


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top