SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Il Business Plan di successo

Il Business Plan di successo

Guida pratica per start up e imprese vincenti

Autori Sebastiano Di Diego
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 336
Pubblicazione Novembre 2020 (VI Edizione)
ISBN / EAN 8891645937 / 9788891645937
Collana Apogeo Education

Contenuti aggiuntivi online:
un applicativo in Excel per sviluppare il proprio Business Plan e due approfonditi corsi su slide, dedicati alla creazione del piano industriale e del piano economico e finanziario.

Prezzo Online:

47,00 €

44,65 €

Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Che cos’è il Business Plan? Quali sono le finalità per cui viene redatto? Quali i vantaggi che se ne ottengono? Chi sono i soggetti coinvolti? 

A questi e molti altri interrogativi risponde questa guida pratica, illustrando in maniera compiuta le varie fasi del processo di business planning.

Scrivere un Business Plan significa innanzitutto imparare a ragionare in termini strategici, definire in maniera chiara il modello di business, i fattori critici di successo e gli elementi alla base del vantaggio competitivo della propria azienda.

In questo senso, il Business Plan rappresenta un potente strumento di analisi per la definizione di strategie intenzionali.

Consapevole di ciò, l’Autore, attraverso la descrizione del contenuto tipico del Business Plan, individua i fattori essenziali di un’azienda di successo e fornisce preziosi consigli per sfruttare al massimo le opportunità che esistono nel settore prescelto, focalizzando l’attenzione sulle leve del marketing e sui possibili competitor,  enza perdere di vista i rischi che potrebbero manifestarsi.

Disponibili online: un applicativo in Excel per sviluppare il proprio Business Plan e due approfonditi corsi su slide, dedicati alla creazione del piano industriale e del piano economico e finanziario.

Questa nuova edizione è stata integrata con strumenti di analisi per gestire situazioni di crisi.

Sebastiano Di Diego
Dottore commercialista e business consultant. Ceo e founding partners di Network Advisory, assiste imprenditori e startupper nella definizione e implementazione della strategia aziendale, applicando il modello Imprenditore Smart©.

1 Introduzione al business plan

1.1 Che cos’è il business plan?

1.2 Quali sono le finalità per cui viene redatto un business plan?

1.2.1 Finalità esterne

1.2.2 Finalità interne

1.3 Quali sono i vantaggi che si ottengono dalla redazione di un business plan?

1.3.1 Tendenza a pensare in modo sistematico e a definire strategie inten­zionali

1.3.2 Preparazione al confronto con il mercato finanziario

1.3.3 Individuazione degli obiettivi del sistema incentivazione

1.4 Chi lo elabora e chi partecipa?

1.5 A chi è rivolto? A chi serve?

1.6 Quali sono le fasi del planning process?

1.6.1 Valutare la situazione

1.6.2 Sviluppare la mission

1.6.3 Preparazione del lavoro

1.6.4 Definizione degli obiettivi

1.6.5 Elaborazione del business plan

1.6.6 Fissare gli obiettivi delle risorse umane

1.6.7 Monitoraggio del processo

2 L’importanza del business plan per affrontare la crisi generata dal Covid

2.1 Premessa

2.2 11 modi per prepararsi alla recessione post Covid

2.3 Il progetto di risanamento

2.4 Stabilizzazione della crisi

2.5 Leadership e costrizione dell’impegno

2.6 Il supporto degli stakeholders

2.7 Focus strategico

2.8 Cambiamento organizzativo

2.9 Miglioramenti nei processi critici

2.10 Ristrutturazione finanziaria

3 Executive Summary

3.1 Perché questa sezione è importante?

3.2 Visualizzate il vostro lettore

3.3 I due tipi di Executive Summary

4 Company Description

4.1 Premessa

4.2 Descrivete la storia dell’azienda e la fase di sviluppo

4.3 La strategia realizzata

5 Business idea e intenzioni strategiche

5.1 Premessa

5.2 La business idea

5.2.1 I fattori essenziali per avviare un’azienda di successo

5.2.2 Le idee geniali sono sufficienti?

5.2.3 Idee imprenditoriali innovative

5.2.4 Le domande chiave a cui deve rispondere una business idea

5.3 Le intenzioni strategiche

5.4 La posizione strategica

5.4.1 La posizione strategica definisce cosa fate....................................... 94

5.4.2 Una posizione strategica definisce anche ciò che non bisogna fare

5.4.3 La posizione strategica non è la pubblicità

5.4.4 Che tipi di posizione strategica ci sono?

5.4.5 Caratteristiche delle principali strategie di base

5.5 L’analisi SWOT

5.5.1 Punti di forza (Strengths)

5.5.2 Punti di debolezza (Weaknesses)

5.5.3 Opportunità (Opportunities)

5.5.4 Minacce (Threats)

5.5.5 Il cross check dei dati

5.5.6 La matrice TOWS

6 Analisi degli scenari e Covid-19

6.1 Premessa

6.2 Perché l’analisi degli scenari è così essenziale oggi?

6.3 Elementi chiave dell’analisi degli scenari

6.4 Prepararsi a ritornare alla normalità

6.5 Lezioni per il futuro

6.6 Suggerimenti

7 L’analisi del settore

7.1 La vostra attività e il settore industriale

7.1.1 Analisi PEST

7.2 Il settore

7.3 La descrizione del settore

7.3.1 Le caratteristiche economiche dominanti del settore

7.4 La struttura del settore

7.5 I fattori per competere con successo nel settore

7.6 Le tendenze del settore

7.7 Le opportunità strategiche che esistono nel settore

8 Il mercato target

8.1 Premessa

8.2 Valutare le dimensioni e la crescita del mercato

8.3 Definite il vostro target di mercato

8.4 Spiegate le motivazioni dei clienti e i modelli di acquisto

9 La concorrenza

9.1 Conosci chi hai contro

9.2 Posizione competitiva

9.3 Valutate a fondo la concorrenza

9.4 Gli altri fattori che influenzano la vostra capacità di competere

9.5 La competizione futura

10 Il piano di marketing e la strategia di vendita

10.1 Come pensate di raggiungere e convincere i vostri clienti?

10.2 Il messaggio della tua azienda

10.3 Le quattro P del marketing

10.4 La customer value

10.5 Il posizionamento competitivo

10.6 Utilizzate i 4 livelli di soddisfazione per fidelizzare i vostri clienti

10.7 La vostra comunicazione deve far appello all’ “old brain” dei vostri clienti

11 Le operations

11.1 Come gestite la vostra azienda da un punto di vista operativo

11.2 Le vostre operations

11.3 Fatelo in maniera semplice

11.4 Sottolineate i vostri vantaggi operativi

11.5 Affrontare le sfide attuali o potenziali

11.6 Operations innovative

12 Action plan, rischi ed exit strategy

12.1 Action plan

12.2 La valutazione dei rischi

12.3 Esplorate le strategie di uscita

13 Struttura manageriale

13.1 Premessa

13.2 Gli organi societari

13.3 Il management

13.4 Una visione d’insieme delle altre risorse umane

13.5 Responsabilità sociale

13.6 Rendete brillanti le vostre stelle

14 Le proiezioni economico-finanziarie

14.1 I numeri sono il riflesso delle vostre decisioni

14.2 Le c.d. assumptions

14.3 Il conto economico previsionale

14.4 Lo stato patrimoniale previsionale

14.5 Il rendiconto finanziario previsionale

14.6 La predisposizione del conto economico e dello stato patrimoniale previsio­nale

14.6.1 Alcuni consigli pratici prima di iniziare il lavoro

14.7 Un esempio per capire meglio

14.7.1 Le assumptions

14.7.2 La costruzione del conto economico previsionale fino al reddito operativo al netto degli interessi sulle passività consolidate

14.7.3 La costruzione dello stato patrimoniale e determinazione del fabbi­sogno finanziario aggiuntivo

14.7.4 La chiusura del conto economico

14.7.5 La chiusura dello stato patrimoniale

14.7.6 La costruzione del rendiconto finanziario previsionale

14.8 Analisi di sensitività

15 La valutazione del business plan

15.1 Premessa

15.2 La convenienza economica

15.3 Sostenibilità finanziaria

15.4 Coerenza

15.5 Attendibilità

16 La valutazione dell’azienda e della start up

16.1 Premessa

16.2 Come si determina il valore di un’azienda?

16.3 Il metodo DCF – Discounted cash flow

16.4 Il metodo dei multipli

16.5 La valutazione delle start up

17 Il private equity

17.1 Premessa

17.2 Che cos’è il private equity?

17.3 Quali sono le differenze rispetto al finanziamento bancario?

17.4 Chi svolge l’attività di private equity?

17.5 I fondi di private equity

17.6 Il private equity è adatto per tutte le imprese?

17.7 Quanto è opportuno considerare l’ingresso del private equity?

17.8 Che cosa può portare un private equity?

17.9 Che cosa cerca il private equity?

17.10 La selezione del private equity

17.11 Quali sono le fasi del processo d’investimento di un private equity?

17.12 Quali sono le forme di exit più diffuse?

18 Consigli utili per chi vuol creare una start up innovativa

18.1 Premessa

18.2 La nozione di start up innovativa

18.3 Le start up a vocazione sociale

18.4 Le start up innovative turistiche

18.5 Le start up innovative in ambito energetico

18.6 Disciplina di favore

18.7 La costituzione della start up innovativa

18.8 Le agevolazioni fiscali per gli investitori

18.9 Il work for equity

18.10 Le stock option

18.11 Il crowdfunding

18.12 Il credito bancario

18.13 L’ICE

18.14 Le conseguenze della crisi

18.14.1 Il regime delle perdite di esercizio

18.14.2 La gestione della crisi d’impresa

Contenuti online

• Corsi su slide

• Applicativo Excel per il business plan

• Guida all’utilizzo del modello di business plan


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top