SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 20%
Il contenzioso ereditario

Il contenzioso ereditario

Autori Damiano Marinelli, Saverio Sabatini
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 512
Pubblicazione Novembre 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891635204 / 9788891635204
Collana Collana Legale

Manuale operativo con casi pratici e formulario

Prezzo Online:

54,00 €

43,20 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

L’Opera affronta in maniera estremamente pratica la più interessante casistica giurisprudenziale in tema di diritto delle successioni, approcciando le singole questioni in ottica eminentemente pragmatica, per fornire un’ipotesi di soluzione.

Fiore all’occhiello del testo sono le casistiche analizzate dagli Autori sulla scorta di questioni realmente poste alla loro attenzione nella pratica quotidiana o sfociate in contenziosi dai medesimi curati nell’interesse ora del legittimario pretermesso, ora dell’erede preterito, ora dell’erede testamentario citato in giudizio.

Il volume si completa, poi, di riferimenti dottrinari e giurisprudenziali, soffermandosi sulle tematiche più attuali ed ancora oggi dibattute, rivedendo in chiave critica talune tesi e fornendo anche un breve formulario.

Damiano Marinelli
Avvocato cassazionista, mediatore ed arbitro. Già docente universitario, è Presidente dell’Associazione Legali Italiani (www.associazionelegaliitaliani.it) e Consigliere Nazionale dell’Unione Nazionale Consumatori. Specializzato in diritto civile e commerciale, è autore di numerose pubblicazioni, nonché relatore in convegni e seminari (www.areaconsulenze.it - marinelli@areaconsulenze.it).
Saverio Sabatini
Avvocato civilista, fondatore dello Studio legale “Sabatini e Associati” di Ancona, che cura gli interessi di numerose aziende private e pubbliche, società di capitali e istituti di credito. Specializzato in diritto civile, con particolare vocazione per il diritto delle società e per le procedure concorsuali, coltiva da sempre la materia successoria ed è autore di numerose pubblicazioni in argomento nonché relatore in convegni e seminari (www.sabatinieassociati.com - s.sabatini@sabatinieassociati.com).

Capitolo I – La successione mortis causa 
1. L’apertura (e luogo di apertura) della successione 
2. La capacità di succedere. Indegnità e diseredazione. La capacità di ricevere per testamento 
3. Vocazione e delazione (rappresentazione, sostituzioni e accrescimento) 
4. L’oggetto della successione ereditaria e i diritti non trasmissibili. Un particolare focus sul debito d’imposta 
5. Lo strano caso dello ius sepulchri 
6. La successione universale 
7. La successione a titolo particolare. I legati testamentari e i legati ex lege 
8. L’usufrutto universale in giurisprudenza 
9. L’institutio ex re certa
10. La dichiarazione di successione in ambito fiscale 
Capitolo II – Acquisto e rinunzia dell’eredità 
1. L’eredità giacente 
2. L’accettazione espressa 
3. L’accettazione tacita. Il ruolo della voltura 
4. L’accettazione da parte di minori e incapaci. I ricorsi di volontaria giurisdizione 
5. Il ricorso per fissazione di un termine ai sensi dell’art. 481 c.c. 
6. Il ricorso per fissazione di un termine ai sensi dell’art. 650 c.c. La rinuncia al legato in sostituzione di legittima 
7. L’accettazione con beneficio di inventario 
8. La rinuncia all’eredità. Effetti e impugnazione 
9. La petitio hereditatis 
Capitolo III – La tutela del legittimario 
1. La quota di legittima e la c.d. quota mobile 
2. L’intangibilità quantitativa della quota di legittima tra nullità, azione di riduzione e il divieto di pesi e condizioni sulla quota dei legittimari ex art. 549 c.c. 
3. I legittimari e i loro diritti inviolabili 
4. La commutazione 
5. La riserva a favore del coniuge
6. I diritti del coniuge superstite. Il cortocircuito derivante dalla non trascrivibilità del diritto di abitazione
7. I legati imputabili alla legittima e gli artt. 551 e 552 c.c.
8. La cautela sociniana
9. La riunione fittizia. La ricostruzione del patrimonio ereditario e la collazione
10. L’azione di riduzione
11. L’azione di restituzione
12. La rinuncia all’azione di riduzione e la rinuncia all’azione di restituzione
13. L’opposizione stragiudiziale alla donazione ai sensi dell’art. 2, comma 4-novies, lett. a), n. 4) del d.l. 14 marzo 2005, n. 35, convertito in legge 14 maggio 2005, n. 80
14. L’azione di simulazione e la donazione indiretta
15. L’atto di reintegrazione della legittima
Capitolo IV – La tutela del creditore
1. La liquidazione individuale e concorsuale
2. La separazione dei beni del defunto
3. La rinuncia all’eredità, la revocatoria ordinaria e l’art. 524 c.c.
4. La rinuncia all’azione di riduzione e le azioni a favore del creditore
5. La trascrizione dell’atto a causa di morte
Capitolo V – I profili patologici del negozio testamentario
1. I requisiti formali tra nullità e annullabilità
2. I vizi della volontà
3. La certezza (o incertezza?) della volontà testamentaria (le disposizioni a favore dell’anima e dei poveri e le disposizioni fiduciarie)
4. Il divieto del testamento reciproco
5. Il testamento nuncupativo
6. Il principio di personalità e le disposizioni per relationem
7. La capacità di testare, l’incapace naturale e onere della prova
8. La conferma di disposizioni testamentarie invalide e l’esecuzione volontaria delle disposizioni nulle
9. Le disposizioni testamentarie atipiche
10. I negozi a causa di morte
11. Condizione, termine e modus nella scheda testamentaria. La condizione impossibile o illecita
12. La revocazione del testamento. La distruzione del testamento olografo
13. L’oggetto dei legati c.d. atipici 
13.1. Il legato di specie
13.2. Il legato di diritti reali
13.3. Il legato di azienda
13.4. Il legato di usufrutto
13.5. Il legato di credito
13.6. Il legato ad effetti obbligatori
13.7. Il legato di contratto
13.8. Il legato rinunziativo
13.9. Il legato remuneratorio
13.10. Il legato e le obbligazioni di non fare
13.11. Il legato assistenziale a favore di ente soppresso
14. L’interpretazione del contenuto dei legati c.d. nominati
14.1. Il legato di cosa dell’onerato o di un terzo
14.2. Il legato di cosa generica e l’adempimento del legato di genere
14.3. Il legato di cosa non esistente nell’asse
14.4. Il legato di cosa da prendersi da un certo luogo
14.5. Il legato di cosa del legatario e il legato di cosa acquistata dal legatario
14.6. Il legato di credito e il legato a favore del creditore
14.7. Il legato di alimenti
14.8. Il legato senza liberalità
Capitolo VI – Formulario
1. Citazione per nullità del testamento redatto da incapace naturale
2. Citazione per reintegrazione della quota di legittima
3. Accordi di reintegrazione di legittima
4. Il ricorso per accettazione di eredità con beneficio di inventario
5. Il ricorso per vendita di beni ereditari nella liquidazione individuale ex art. 495 c.c.
6. Il ricorso per accettare donazioni da parte del minore
7. Il ricorso per la nomina di curatore da parte di creditore ereditario
8. Il patto di famiglia
9. La pubblicazione di testamento olografo
10. Il testamento pubblico
11. Trasformazione di comunione di azienda in s.a.s.
12. Cessione gratuita di azienda e regolarizzazione in società di persone
13. Ricorso-reclamo in Commissione provinciale tributaria
Capitolo VII – Casistica
A. La nullità del testamento pubblico di persona incapace di intendere e di volere
B. La nullità del trust testamentario per mancanza di causa
C. La nullità della scheda testamentaria olografa redatta su carta intestata sottoscritta prima delle disposizioni di volontà
D. La riunione fittizia, le donazioni, le altre liberalità e l’art. 2034 c.c.
E. Il testamento epistolare
F. La necessità o meno di autorizzazione per gli acquisti di beni mobili ex art. 374 c.c. 
G. La scheda testamentaria redatta in stampatello
H. La scheda testamentaria redatta a matita
I. La professio iuris
J. La nullità dell’assegno divisionale qualificato ex art. 734 c.c. in mancanza di preventiva istituzione di erede
K. Il retratto successorio
L. La nullità dell’azione di riduzione per violazione dell’art. 564 c.c.
M. La dispensa da imputazione ex se
N. Il divieto del patto successorio e la donatio mortis causa
O. Il divieto del patto successorio e le clausole societarie
P. Le disposizioni sanzionatorie 
Q. Le disposizioni testamentarie per la sepoltura e la donazione degli organi
R. Il divieto di nozze nel testamento
S. La clausola si sine liberis decesserit
T. Il testamento scritto con la collaborazione di un estraneo
U. Il c.d. patto di non pubblicazione del testamento
V. La data “non vera” apposta alla scheda testamentaria
W. La disposizione testamentaria a favore del minore e l’art. 356 c.c.
X. Le correzioni apportate alla scheda e il c.d. “codicillo”
Y. La scheda testamentaria redatta sul muro e i connessi problemi di allegazione al verbale di pubblicazione
Z. La nomina del beneficiario della polizza e il successivo testamento
Capitolo VIII – Eredità e azienda
1. La successione nell’impresa
1.1. Rimedi ante mortem
1.2. Rimedi post mortem
1.3. Testamento – legato di contratto di vendita
1.4. Testamento – legato di genere
2. La successione nell’impresa: le clausole societarie
2.1. La prima generazione crea, la seconda consolida, la terza distrugge!
2.2. Clausole di continuazione nelle società di persone
2.3. Clausole di scioglimento automatico
2.4. Clausole di continuazione facoltativa
2.5. Clausole di continuazione obbligatoria e di successione automatica
2.6. Ulteriori clausole
2.7. Clausole di consolidazione nelle società di capitali
2.8. Clausole di gradimento
2.9. Clausole di prelazione e opzione
3. Clausole testamentarie e azienda
4. Donazione di azienda e patto di famiglia
Indice degli Autori e delle opere citate
Indice analitico


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top