SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 20%
Il nuovo codice della privacy

Il nuovo codice della privacy

Autori Pier Paolo Muià
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 154
Pubblicazione Gennaio 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891632166 / 9788891632166
Collana Privacy

Le novità introdotte dal decreto legislativo n. 101/2018 di adeguamento al GDPR

Prezzo Online:

19,00 €

15,20 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Consegna in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il 19 settembre 2018 è entrato in vigore il decreto legislativo n.101 che ha modificato profondamente il Codice privacy in modo da renderlo conforme alla disciplina prevista dal GDPR. Conseguentemente, da tale data, il Garante privacy, l’Autorità Giudiziaria e ogni pubblica amministrazione, ente o società, impresa o professionista sono tenuti a dare piena e integrale applicazione alla disciplina.

Agile e completa, quest'opera fornisce a tutti gli operatori, pubblici e privati, gli strumenti per comprendere in modo chiaro e semplice le novitàintrodotte dal decreto attuativo, attraverso una lettura integrata con i relativi riferimenti alle disposizioni del GDPR, per consentire al Professionista di adempiere ai vari obblighi relativi alla protezione dei dati personali.

Con un linguaggio semplice e chiaro, l'autore analizza i singoli articoli del decreto attuativo corredati da un primo commento esplicativo in combinato con l’esame delle disposizioni del codice privacy ancora in vigore, attraverso i necessari richiami alle disposizioni del GDPR che la nuova disciplina va ad attuare.

PIER PAOLO MUIÀ Dopo aver conseguito la maturità classica, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Firenze. Esercita la professione di avvocato tra Firenze, Prato e Pistoia, occupandosi in particolare di diritto di internet, pri- vacy e IP, nonché responsabilità medica. È autore di diverse monografie sulle materie di sua competenza nonché di numerose pubblicazioni sulle principali riviste giuridiche nazionali ed è referente di dette materie per il portale telematico giuridico Diritto.it. È stato relatore in diversi convegni.

1 Introduzione
1.1 Il tormentato iter di approvazione del decreto legislativo n. 101/2018
1.2 Uno sguardo d’insieme al decreto attuativo
2 I principi generali
2.1 L’oggetto e le finalità del trattamento e l’autorità di controllo
2.2 La base giuridica per il trattamento di dati personali effettuato per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri 
2.3 Le regole deontologiche
2.4 Il consenso del minore
2.5 Il trattamento di categorie particolari di dati personali 
2.6 Le misure di garanzia per il trattamento dei dati genetici, biometrici e relativi alla salute
2.7 Il trattamento di dati relativi a condanne penali e reati 
2.8 I trattamenti disciplinati dagli alti organi dello Stato
2.9 L’inutilizzabilità dei dati trattati illecitamente
3 I diritti dell’interessato
3.1 Premessa
3.2 Le limitazioni ai diritti dell’interessato 
3.3 Le limitazioni per ragioni di giustizia 
3.4 I diritti delle persone decedute.
4 Il titolare e il responsabile del trattamento 
4.1 Le disposizioni relative al titolare del trattamento e al responsabile del trattamento 
4.2 L’attribuzione di funzioni e compiti a soggetti designati 
4.3 I trattamenti che presentano rischi elevati per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico.
4.4 Il responsabile della protezione dei dati per i trattamenti effettuati dall’autorità giudiziaria
4.5 L’organismo nazionale per l’accreditamento 
5 I trattamenti necessari per adempiere a un obbligo legale o per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri 
5.1 La base giuridica 
5.2 I trattamenti in ambito giudiziario e da parte di forze di polizia .
5.3 I trattamenti per fini di sicurezza nazionale o difesa
6 L’accesso ai documenti amministrativi, ai registri pubblici e agli albi professionali 
6.1 L’accesso ai documenti amministrativi 
6.2 L’utilizzo dei dati pubblici e le regole deontologiche 
6.3 Le abrogazioni 
7 Il trattamento dei dati in ambito sanitario
7.1 Premessa 
7.2 I principi generali
7.3 Le modalità particolari di trattamento 
7.4 Le situazioni di emergenza
7.5 Le prescrizioni di medicinali
8 L’istruzione e i trattamenti per fini di archiviazione, di ricerca e statistici 
8.1 Il trattamento di dati relativi a studenti.
8.2 I principi generali del trattamento per fini di archiviazione, ricerca e fini statistici 
8.3 Il trattamento per fini di archiviazione o di ricerca storica 
8.4 Il trattamento a fini statistici o di ricerca scientifica 
9 I trattamenti nell’ambito del rapporto di lavoro 
9.1 Le regole deontologiche
9.2 La ricezione di curriculum
9.3 Il controllo a distanza, il telelavoro e il lavoro agile
10 I trattamenti nell’ambito del settore assicurativo 
10.1 I trattamenti nell’ambito del settore assicurativo
11 I trattamenti nell’ambito dei servizi di comunicazione elettronica 
11.1 Premessa 
11.2 I dati relativi al contraente e al traffico e la loro conservazione. Gli elenchi dei contraenti
11.3 La sicurezza dei trattamenti e le informazioni sui rischi dei servizi di comunicazione elettronica
12 I trattamenti nell’ambito del giornalismo
12.1 Premessa 
12.2 Le disposizioni applicabili al giornalismo 
12.3 Le regole deontologiche nel giornalismo.
13 La tutela amministrativa e giudiziaria dell’interessato
13.1 L’alternatività della tutela 
13.2 Il reclamo al Garante 
13.3 L’azione presso l’autorità giudiziaria ordinaria
14 Il Garante per la protezione dei dati personali 
14.1 Premessa
14.2 La struttura 
14.3 I compiti 
14.4 I poteri
14.4.1 Il potere di agire e di rappresentanza in giudizio
14.5 Il personale
14.6 Gli accertamenti e i controlli
15 Le sanzioni amministrative pecuniarie
15.1 Premessa 
15.2 I criteri per l’applicazione delle sanzioni
15.3 Il procedimento per l’adozione delle sanzioni
16 Gli illeciti penali 
16.1 Premessa 
16.2 Il trattamento illecito di dati
16.3 La comunicazione e la diffusione illecita di dati personali oggetto di trattamento su larga scala.
16.4 L’acquisizione fraudolenta di dati personali oggetto di trattamento su larga scala 
16.5 Falsità nelle dichiarazioni al Garante e interruzione dei compiti o dei poteri del Garante
16.6 Inosservanza di provvedimenti del Garante
16.7 La violazione delle disposizioni in materia di controlli dei lavoratori
16.8 La pena accessoria della pubblicazione della sentenza 
17 Il procedimento giudiziario in materia di protezione di dati personali e il diritto transitorio
17.1 Premessa 
17.2 Le controversie in materia di protezione dei dati personali
17.3 La definizione agevolata delle violazioni in materia di privacy
17.4 La trattazione di affari pregressi 
17.5 La disciplina dei codici di deontologia e buona condotta attualmente allegati al codice privacy
17.6 La disciplina delle autorizzazioni generali del Garante attualmente vigenti 
17.7 Altre disposizioni transitorie e finali 
17.8 La depenalizzazione dei vecchi illeciti penali in illeciti amministrativi


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top