SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Il principio applicato della contabilità economico patrimoniale

Il principio applicato della contabilità economico patrimoniale

Autori Elisabetta Civetta
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 21x29,7
Pagine 500
Pubblicazione Ottobre 2016 ( Edizione)
ISBN / EAN 8891619877 / 9788891619877
Collana Progetto ente locale

Allegato 4/3 del D.Lgs. 118/2011

Aggiornato al quinto decreto correttivo e al D.L. 113/2016 conv. nella L. 160/2016

 

Prezzo Online:

85,00 €

L’articolo 2 della legge 31 dicembre 2009, n. 196 (Legge di contabilità e finanza pubblica) ha avviato un complesso e articolato processo di riforma della contabilità pubblica, denominato “armonizzazione contabile”, diretto a rendere i bilanci delle amministrazioni pubbliche omogenei, confrontabili e aggregabili (in quanto elaborati con le stesse metodologie e criteri contabili) al fine di soddisfare le esigenze informative connesse al coordinamento della finanza pubblica, alle verifiche del rispetto delle regole comunitarie e all’attuazione del federalismo  fiscale.
Conseguentemente, l’articolo 3-bis del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle regioni, degli enti locali e dei loro organismi), corretto e integrato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126, ha istituito, presso il Ministero dell’economia e delle finanze, la Commissione per l’armonizzazione degli enti territoriali (Commissione Arconet) con il compito di promuovere l’armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio degli enti territoriali e dei loro organismi ed enti strumentali e di aggiornare gli allegati al titolo primo del decreto legislativo   n. 118 del 2011.
Ad oggi, a seguito delle decisioni della Commissione Arconet, sono intervenuti cinque decreti del Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero dell’Interno e con la Presidenza del Consiglio dei Ministri di aggiornamento del D.Lgs. 118/2011: Decreto 20 maggio 2015, Decreto 7 luglio 2015, Decreto 1 dicembre 2015, Decreto 30 marzo 2016, Decreto 4 agosto 2016.
Il presente volume, aggiornato con le ultime modifiche apportate dai cinque de- creti ministeriali e dal D.L. 113/2016 convertito nella legge 160/2016, propone l’analisi del terzo principio contabile applicato della programmazione (Allegato 4/3 al D.Lgs. 118/2011).
Grazie anche all’ausilio di tabelle sinottiche, diagrammi di flusso e casi pratici, l’opera – un’indispensabile guida operativa per gli addetti del settore finanziario impegnati nella contabilità economico-patrimoniale che, nel nuovo sistema conta- bile integrato, deve affiancare quella finanziaria – è così  organizzata:
- La contabilità economico-patrimoniale  armonizzata
- I principi della contabilità  economico-patrimoniale
- Analisi scritture economico-patrimoniali generate dai titoli di entrata della contabilità finanziaria
- Analisi scritture economico-patrimoniali generate dai titoli di spesa della contabilità finanziaria
- Le scritture di assestamento economico
- Gli elementi patrimoniali attivi e passivi
- L’avvio della contabilità economico-patrimoniale armonizzata

Operazione di riclassificazione del conto del patrimonio secondo il nuovo piano dei conti
Valutazione dell’attivo e del passivo secondo i nuovi criteri  
Determinazione delle differenze di valutazione con registrazione contabile Scritture di ripresa

Elisabetta Civetta Funzionario area finanziaria di ente comunale, dottore commercialista e revisore dei  conti. Consulente in materia di contabilità, gestioni associate di servizi, controllo di gestione e nucleo di valutazione. Autore di numerose pubblicazioni. Direttore della  rivista La finanza locale, Maggioli  Editore

Capitolo 1 La contabilità economico-patrimoniale armonizzata 
1. Il quadro normativo e i percorsi dell'armonizzazione contabile 
2. Il processo di armonizzazione della contabilità economico-patrimoniale integrata con la contabilità finanziaria
2.1 Collegamento della contabilità finanziaria con quella economico-patrimoniale 
2.2 Riclassificazione e valutazioni delle poste iniziali
2.3 Redazione prospetto di concordanza 
2.4 Aggiornamento dell'inventario 
3. La differenza tra la contabilità finanziaria e la contabilità economica
4. Finalità della contabilità economica integrata alla finanziaria
5. I modelli contabili
5.1 Lo schema di Stato patrimoniale
5.2 Lo schema di Conto economico
Capitolo 2 I principi della contabilità economico-patrimoniale 
1. La contabilità economico-patrimoniale
1.1 Natura dei conti e loro funzionamento
1.2 I fatti di gestione
1.3 Il metodo di registrazione
2. La contabilità economico-patrimoniale integrata alla finanziaria
2.1 Natura dei conti e loro funzionamento
2.2 I fatti di gestione
2.3 Il principio della competenza economica
2.4 Il metodo di registrazione 
Capitolo 3 Analisi scritture economico-patrimoniali generate dai titoli di entrata della contabilità finanziaria 
1. Il titolo 1 dell'entrata – Entrate tributarie 
1.1 Tipologia "Imposte, tasse e proventi assimilati"
1.2 Tipologia "Fondi perequativi"
2. Il titolo 2 dell'entrata – Entrate da trasferimenti 
2.1 Tipologia "Trasferimenti correnti"
3. Il titolo 3 dell'entrata – Entrate extratributarie
3.1 Tipologia "Vendita di beni e servizi e proventi derivanti dalla gestione dei beni"
3.2 Tipologia "Proventi derivanti dall'attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti"
3.3 Tipologia "Interessi attivi"
3.4 Tipologia "Altre entrate da redditi di capitale"
3.5 Tipologia "Rimborsi e altre entrate correnti" 
4. Il titolo 4 dell'entrata – Entrate conto capitale
4.1 Tipologia "Tributi in conto capitale"
4.2 Tipologia "Contributi agli investimenti"
4.3 Tipologia "Altri trasferimenti in conto capitale"
4.4 Tipologia "Entrate da alienazione di beni materiali e immateriali"
4.5 Tipologia "Altre entrate in conto capitale"
5. Il titolo 5 dell'entrata – Entrate da riduzione di attività finanziarie
5.1 Tipologia "Alienazione di attività finanziarie" 
5.2 Tipologia "Riscossione di crediti a breve termine"
5.3 Tipologia "Riscossione di crediti a medio-lungo termine"
5.4 Tipologia "Altre entrate per riduzione di attività finanziarie"
6. Il titolo 6 dell'entrata – Accensione di prestiti
6.1 Tipologia "Emissione di titoli obbligazionari"
6.2 Tipologia "Accensione di prestiti"
6.3 Tipologia "Accensione mutui e altri finanziamenti a medio-lungo-termine"
6.4 Tipologia "Altre forme di indebitamento"
7. Il titolo 7 dell'entrata – Anticipazione tesoreria
7.1 Tipologia "Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere"
8. Il titolo 9 dell'entrata – Entrate per partite di giro
8.1 Tipologia "Entrate per partite di giro"
8.2 Tipologia "Entrate per conto terzi"
Capitolo 4 Analisi scritture economico-patrimoniali generate dai titoli di spesa della contabilità finanziaria 
1. Il titolo 1 della spesa
1.1 Il macroaggregato "Redditi da lavoro dipendente"
1.2 Il macroaggregato "Imposte e tasse a carico dell'ente"
1.3 Il macroaggregato "Acquisto di beni e servizi"
1.4 Il macroaggregato "Trasferimenti"
1.5 Il macroaggregato "Interessi passivi"
1.6 Il macroaggregato "Altre spese per redditi di capitale"
1.7 Il macroaggregato "Rimborsi e poste correttive delle entrate"
1.8 Il macroaggregato "Altre spese correnti"
2. Il titolo 2 della spesa
2.1 Il macroaggregato "Tributi in conto capitale a carico dell'ente"
2.2 Il macroaggregato "Investimenti fissi lordi e acquisto di terreni"
2.3 Il macroaggregato "Contributo agli investimenti"
2.4 Il macroaggregato "Altri trasferimenti in conto capitale"
2.5 Il macroaggregato "Altre spese in conto capitale"
3. Il titolo 3 della spesa
3.1 Il macroaggregato "Acquisizione di partecipazione e conferimenti di capitale"
3.2 Il macroaggregato "Concessione di crediti a breve termine"
3.3 Il macroaggregato "Concessione di crediti a medio-lungo termine"
3.4 Il macroaggregato "Altre spese per incremento di attività finanziarie"
4. Il titolo 4 della spesa – Rimborso prestiti 
4.1 Il macroaggregato "Rimborso di prestiti"
4.2 Il macroaggregato "Rimborso prestiti a breve termine"
4.3 Il macroaggregato "Rimborso mutui e altri finanziamenti a medio-lungo termine"
4.4 Il macroaggregato "Rimborso di altre forme di indebitamento"
5. Il titolo 5 della spesa – Chiusura anticipazioni ricevute da istituto tesoriere/cassiere
6. Il titolo 7 della spesa – Uscite per conto terzi e partite di giro 
Capitolo 5 Le scritture di assestamento economico
1. Le scritture di assestamento economico 
2. L'ammortamento economico-tecnico
3. Risconti 
4. Ratei
5. I costi capitalizzati
6. I ricavi pluriennali
7. Le rimanenze
8. Sopravvenienze attive
9. Insussistenze del passivo
10. Insussistenze dell'attivo
11. L'accantonamento svalutazione crediti
12. Accantonamento ai fondi rischi ed oneri futuri 
12.1 Accantonamento fondo oneri
12.2 Accantonamento fondo rischi
13. Svalutazione e rivalutazioni delle immobilizzazioni
Capitolo 6 Gli elementi patrimoniali attivi e passivi 
1. Il passaggio dal vecchio schema di conto del patrimonio al nuovo Stato patrimoniale
1.1 La riclassificazione delle voci iniziali dello Stato patrimoniale (Fase 1)
1.2 Applicazione dei criteri di valutazione armonizzati (Fase 2) 
2. Le immobilizzazioni
3. Le immobilizzazioni materiali
3.1 La riclassificazione iniziale della voce "Immobilizzazioni materiali" nello Stato patrimoniale armonizzato (Fase 1) 
3.2 Beni demaniali 
3.2.1 Caratteristiche dei beni demaniali
3.2.2 Il demanio comunale
3.2.2.1 Il demanio stradale 
3.2.2.2 Gli acquedotti
3.2.2.3 I mercati comunali
3.2.2.4 Demanio storico, artistico, culturale
3.3 Patrimonio disponibile e indisponibile
3.3.1 Beni demaniali e beni patrimoniali indisponibili: elementi di diversità 
3.3.2 Beni patrimoniali disponibili derivanti da processi di perdita della qualifica pubblicistica dei beni 
3.4 La valutazione iniziale del patrimonio immobiliare e dei terreni di proprietà nel primo Stato patrimoniale armonizzato (Fase 2) 
3.5 La valutazione iniziale del patrimonio mobiliare nel primo Stato patrimoniale armonizzato (Fase 2)
3.6 Criteri di valutazione a regime delle immobilizzazioni materiali 
3.7 Immobilizzazioni ricevute a titolo gratuito 
3.8 Le manutenzioni delle immobilizzazioni 
3.9 L'ammortamento economico-tecnico
3.10 Svalutazione e rivalutazione delle immobilizzazioni 
3.11 Le immobilizzazioni in corso 
3.12 Le immobilizzazioni in corso o lavori in economia 
3.13 I diritti reali di godimento
4. Le immobilizzazioni immateriali 
4.1 La riclassificazione iniziale della voce "Immobilizzazioni immateriali" nello Stato patrimoniale armonizzato (Fase 1) 
4.2 La valutazione iniziale delle "Immobilizzazioni immateriali" nel primo Stato patrimoniale armonizzato (Fase 2) 
4.3 La valutazione a regime della voce "Immobilizzazioni immateriali" 
5. Le immobilizzazioni finanziarie 
5.1 La riclassificazione nello Stato patrimoniale iniziale della voce "Immobilizzazioni finanziarie" (Fase 1) 
5.2 La valutazione nello Stato patrimoniale iniziale della voce “Immobilizzazioni finanziarie” (Fase 2)
5.3 La valutazione a regime della voce "Immobilizzazioni finanziarie" 
6. Le rimanenze
6.1 Riclassificazione nello Stato patrimoniale iniziale della voce "Rimanenze" (Fase 1)
6.2 La valutazione nello Stato patrimoniale iniziale della voce "Rimanenze" (Fase 2) 
6.3 La valutazione a regime della voce "Rimanenze" (Fase 2) 
7. I crediti
7.1 La riclassificazione delle voci iniziali di credito dello Stato patrimoniale (Fase 1)  
7.2 La valutazione delle poste iniziali dei crediti (Fase 2) 
7.3 La valutazione a regime dei crediti (Fase 2)
8. Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzi
8.1 La riclassificazione delle voci iniziali delle "Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzi" dello Stato patrimoniale (Fase 1)
8.2 La valutazione iniziale delle "Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzi" (Fase 2) 
8.3 La valutazione a regime delle "Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzi"
9. Disponibilità liquide
9.1 La riclassificazione delle voci iniziali delle "Disponibilità liquide" dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
9.2 La valutazione delle poste iniziali delle "Disponibilità liquide" (Fase 2) 
9.3 La valutazione a regime delle "Disponibilità liquide"
10. Ratei e risconti attivi
10.1 La riclassificazione delle voci iniziali dei "Ratei e risconti attivi" dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
10.2 La valutazione delle poste iniziali dei "Ratei e risconti attivi" (Fase 2) 
10.3 La valutazione a regime dei "Ratei e risconti attivi"
11. Fondi per rischi e oneri
11.1 La riclassificazione delle voci iniziali del "Fondo rischi e oneri" dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
11.2 La valutazione delle poste iniziali del "Fondo rischi e oneri" (Fase 2) 
11.3 La valutazione a regime del "Fondo rischi e oneri"
12. Debiti
12.1 La riclassificazione delle voci iniziali di debito dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
12.2 La valutazione delle poste iniziali dei debiti (Fase 2) 
12.3 La valutazione dei debiti a regime 
13. Ratei e risconti passivi 
13.1 La riclassificazione delle voci iniziali dei "Ratei e risconti passivi" dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
13.2 La valutazione delle poste iniziali dei "Ratei e risconti passivi" (Fase 2) 
13.3 La valutazione a regime dei "Ratei e risconti passivi"
14. Patrimonio netto
14.1 La riclassificazione delle voci iniziali del "Patrimonio netto" dello Stato patrimoniale (Fase 1)
14.2 La valutazione delle poste iniziali del "Patrimonio netto" (Fase 2)
15. Conti d'ordine 
15.1 La riclassificazione delle voci iniziali dei "Conti d'ordine" dello Stato patrimoniale (Fase 1) 
15.2 La valutazione delle poste iniziali dei "Conti d'ordine" (Fase 2) 
15.3 La valutazione a regime della posta "Conti d’ordine"
Capitolo 7 L'avvio della contabilità economico-patrimoniale armonizzata
1. L'avvio della contabilità economico-patrimoniale armonizzata da parte degli enti locali 
2. Riclassificazione conto del patrimonio d.P.R. 194/1996 
3. Applicazione criteri di valutazione armonizzati 
4. Registrazione scritture di ripresa 
5. Registrazione scritture di gestione 
6. Registrazione scritture di assestamento 
Capitolo 8 Esemplificazione pratica 
1. Esemplificazione pratica
2. Operazione di riclassificazione del conto del patrimonio secondo il nuovo piano dei conti 
2.1 Riclassificazione delle attività secondo il nuovo piano dei conti
2.1.1 Riclassificazione delle voci dell'inventario
2.1.2 Riclassificazione dei residui attivi nel nuovo piano dei conti patrimoniale
2.1.3 La riclassificazione dei dati extracontabili 
2.2 Riclassificazione delle passività secondo il nuovo piano dei conti 
2.2.1 Riclassificazione dei residui passivi nel nuovo piano dei conti patrimoniale
2.2.2 La riclassificazione dei dati extracontabili 
2.3 Le scritture di apertura
3. La valutazione dell'attivo e del passivo secondo i nuovi criteri 
4. Determinazione delle differenze di valutazione con registrazione contabile
5. Scritture di ripresa


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top