SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Il regime fiscale delle perdite d'impresa

Il regime fiscale delle perdite d'impresa

Autori Pier Roberto Sorignani
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 154
Pubblicazione Aprile 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891610881 / 9788891610881
Collana Professionisti & Imprese

› NELLA GESTIONE ORDINARIA
• il riporto delle perdite e il principio di capacità contributiva
• il riporto delle perdite dei soggetti IRPEF
• il riporto delle perdite dei soggetti IRES
• l’utilizzo delle perdite nel consolidato nazionale
• l’utilizzo delle perdite nella trasparenza
› NELLA GESTIONE STRAORDINARIA
• operazioni di fusione
• operazione di scissione
• operazione di trasformazione
• altre operazioni di aggregazione aziendale
› I PRINCIPI SISTEMATICI DELL’ORDINAMENTO

Prezzo Online:

24,00 €

20,40 €

In periodi di crisi economica sempre più imprese si trovano a chiudere i bilanci di esercizio e le dichiarazioni fiscali con risultati negativi: questo nuovissimo volume si configura per il Professionista come uno strumento operativo per l'applicazione del regime fiscale delle perdite d'impresa, attraverso l'analisi sistematica delle singole disposizioni di riferimento ed analizza i limiti, le modalità e il diritto all'utilizzo delle perdite fiscali.

In particolare, questa Guida esamina - nell'ambito della gestione ordinaria d'impresa- il riporto delle perdite e il principio di capacità contributiva, il riporto delle perdite dei soggetti IRPEF e IRES, l’utilizzo delle perdite nel consolidato nazionale e l’utilizzo delle perdite nella trasparenza e - nell'ambito della gestione straordinaria - il riporto delle perdite nelle operazioni di fusione, scissione, trasformazione e aggregazione aziendale.

1 Il regime fiscale delle perdite nella gestione ordinaria d’impresa
• Il diritto al riporto delle perdite quale corollario del principio di capacità contributiva 
• Sulla nozione di perdita di impresa fiscalmente rilevante
• Regole generali in materia di impiego delle perdite di impresa
- Norme sostanziali in tema di riporto delle perdite dei soggetti IRPEF: la rilevanza del regime contabile adottato e della responsabilità patrimoniale dei soci
--> Il riporto delle perdite nelle imprese minori
--> Il riporto delle perdite nei soggetti che adottano la contabilità ordinaria
--> Il riparto delle perdite nei limiti della responsabilità patrimoniale per le obbligazioni sociali: le società in accomandita semplice
--> Norme sostanziali in tema di riporto delle perdite dei soggetti IRES
--> Le perdite subite nel primo triennio di attività
--> Le perdite subite nei periodi d’imposta successivi
--> Il riporto delle perdite è influenzato dalle imposte assolte in via anticipata
--> Esemplificazione nel modello unico
--> L’isolamento delle perdite da partecipazione in società di persone
>>Limiti al riporto delle perdite in presenza di proventi esenti, di attività che fruiscono di detassazione del reddito e di soggetti che fruiscono di un regime di esenzione dell’utile
>> Limiti al riporto delle perdite in presenza di proventi esenti 
>> Limiti al riporto delle perdite in presenza di soggetti esenti: le società cooperative
- L’utilizzo delle perdite nel consolidato nazionale
>> Perdite conseguite negli esercizi di validità dell’opzione
--> Le perdite residue all’atto dell’interruzione anticipata del regime o del mancato rinnovo dell’opzione 
--> Le perdite relative ai periodi d’imposta antecedenti l’opzione per il consolidato
- L’utilizzo delle perdite nella trasparenza
--> Ai sensi dell’art 115 del T.U.I.R. 
--> Ai sensi dell’art. 116 del T.U.I.R.
2 Il regime fiscale delle perdite nella gestione straordinaria d’impresa
• Le operazioni di fusione
- La fusione quale successione a titolo universale
- Limiti al riporto delle perdite nella fusione: il test di vitalità 
- I limiti di riporto delle perdite nella ipotesi di retrodatazione degli effetti fiscali della fusione
- Limiti al riporto delle perdite nella fusione: la verifica della capienza del patrimonio netto
--> Limiti al riporto delle perdite nella fusione: la verifica delle eventuali svalutazioni dedotte nei precedenti periodi d’imposta 
• L’operazione di scissione
- Criteri di imputazione delle perdite alle società partecipanti alla scissione
- Limiti interpretativi al rimando alle norme sulla fusione
- I limiti al riporto delle perdite nella scissione: la verifica della capienza del patrimonio netto 
- Inoperatività dei limiti al riporto per le perdite della scissa non trasferite alla/e beneficiaria/e
• Operazioni di fusione e scissione che coinvolgono società che partecipano alla tassazione di gruppo
• Operazioni di trasformazione
• Altre operazioni di aggregazione aziendale
- Mutamento della compagine societaria
- Cambiamento dell’attività principale di fatto esercitata
- Test di vitalità aziendale
3 Dell’Analisi delle norme sostanziali all’individuazione dei principi sistematici dell’ordinamento
• Considerazioni introduttive sui principi ordinamentali 
--> Riflessioni sulla scelta delle scriminanti sulle regole di riporto delle perdite 
- Il divieto di riporto all’indietro delle perdite sacrifica il principio di capacità contributiva 
- La veste giuridica quale marcatore per il riporto illimitato delle perdite
--> Principi ordinamentali sul riporto delle perdite ricavabili dalla lettura delle disposizioni sostanziali
• Considerazioni conclusive sui principi ordinamentali che regolano il sistema in vigore
• Proposta di rivisitazione delle norme alla ricerca di una coerenza sistematica ordinamentale: de iure condendo
• Delle norme regolanti la imputazione nel tempo delle perdite riportate
• Delle norme regolanti la imputazione nello spazio delle perdite riportate
• Delle norme regolanti l’obbligo di utilizzo “integrale” ovvero fino a capienza delle perdite riportate 
• Verso un ordinamento ispirato alla più ampia nozione di soggetto economico nel riporto intrasoggettivo delle perdite


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top