SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di Agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti. Ci scusiamo per eventuali disagi.

Il regolamento comunale di polizia mortuaria

Il regolamento comunale di polizia mortuaria

Guida alla redazione

Autori Sereno Scolaro
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 290
Pubblicazione luglio 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891636430 / 9788891636430
Collana Progetto ente locale

Schema di regolamento commentato e con annotazioni per l'adeguamento alla normativa di ogni Regione

Prezzo Online:

48,00 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 24h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Il Regolamento comunale di Polizia Mortuaria costituisce uno degli strumenti più importanti, se non il più importante, per ogni gestione dei cimiteri, dal momento che molti aspetti trovano la propria fonte di regolazione in esso. Per questo non si presta ad essere elaborato come se fosse un regolamento “tipo”, magari da conservare nel cassetto, ma richiede di essere calato nella realtà locale, con le sue tradizioni e costumi, ma soprattutto deve essere redatto avendo come obiettivo quello di fornire “soluzioni” che, per quanto possibile, devono rispondere alle esigenze non solo del comune (o del gestore del cimitero, quando diverso), ma altresì a quelle della famiglie.
Alla parte di testo dedicata ad una possibile “traccia”, è premessa una prima Parte, nella quale si esplicitano alcuni principi ispiratori della “traccia” stessa, sia in negativo (quello che dovrebbe essere evitato), sia in positivo (quelli che dovrebbero essere gli istituti su cui delineare le “soluzioni”). In particolare, per questi, si cerca di individuare anche i prevedibili effetti, in modo da consentire a quanti debbano, nella sede locale, accingersi ad un’opera redazionale di coglierne la portata e, possibilmente, le conseguenze.
La “Guida” non deve quindi essere usata acriticamente, quanto assunta a strumento, ad ausilio per l’opera di redazione di un testo che risponda quanto più possibile alle esigenze locali.


Sereno Scolaro
Già libero professionista e dirigente comunale, docente in convegni e seminari di studio, autore di numerose pubblicazioni nelle materia dei servizi demografici.

PARTE I
1. Premessa introduttiva
2. Caratteristiche contenutistiche da evitare a proposito del Regolamento comunale di Polizia Mortuaria
3. Elementi contenutistici del Regolamento comunale di Polizia Mortuaria oggetto di frequente omissione
4. Le forme di gestione
5. Le tariffe
PARTE II
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
Capo I - Disposizioni generali 
Art. 1 - Oggetto del regolamento 
Art. 2 - Competenze 
Art. 3 - Responsabilità 
Art. 4 - Presunzione di legittimazione 
Art. 5 - Servizi gratuiti ed a pagamento 
Art. 6 - Atti a disposizione del pubblico 
Capo II - Feretri e trasporti funebri 
Art. 7 - Deposizione del corpo del defunto nel feretro 
Art. 8 - Modalità del trasporto e percorso 
Art. 9 - Orario dei trasporti 
Art. 10 - Riti religiosi e/o civili 
Art. 11 - Trasporto per e da altri comuni per inumazione, per tumulazione o per cremazione 
Art. 12 - Trasporti all'interno del comune, eventualmente anche in luogo diverso dal cimitero
Art. 13 - Trasporto disposto dalla pubblica autorità o in altri casi speciali
Art. 14 - Trasporto di ossa, ceneri e resti mortali
Capo III - Attività funebre
Art. 14-bis (AF) - Attività funebre <Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Trento, Veneto>
Art. 15 - Rimessa dee mezzi funebri (oppure: carri funebri, oppure: auto funebri) e sosta dei mezzi funebri di passaggio
TITOLO II - CIMITERI E PRATICHE FUNERARIE
Capo I - Cimiteri
Art. 16 - Elenco cimiteri
Art. 17 - Disposizioni generali - Vigilanza
Art. 18 - Reparti speciali nel cimitero
Art. 19 - Ammissione nel cimitero e nei reparti speciali (testo alternativo) Art. 19 - Ammissione nel cimitero e nei reparti speciali e separati
Art. 20 - Ammissione nei cimiteri di circoscrizione
Capo II - Disposizioni generali e piano regolatore cimiteriale
Art. 21 - Disposizioni generali
Art. 22 - Piano regolatore cimiteriale 
Capo III - Inumazione e tumulazione 
Art. 23 - Inumazione 
Art. 24 - Cippo
Art. 25 - Tumulazione
Art. 26 - Deposito temporaneo
Art. 27 - Tumulazione privilegiata
Capo IV - Esumazioni ed estumulazioni
Art. 28 - Esumazioni ordinarie
Art. 29 - Avvisi di scadenza per esumazioni ordinarie
Art. 30 - Esumazione straordinaria 
Art. 31 - Estumulazioni 
Art. 32 - Esumazioni ed estumulazioni a pagamento 
Art. 33 - Oggetti da recuperare 
Art. 34 - Disponibilità dei materiali 
Capo V - Cremazione ed istituti connessi 
Art. 35 - Urne cinerarie 
Art. 36 - Dispersione delle ceneri 
Art. 37 - Affidamento dell'urna cineraria 
Art. 38 - Autorizzazione alla sepoltura di urne 
Art. 39 - Cremazione dopo 10 anni per i feretri inumati o dopo 20 anni per i feretri tumulati 
Capo V-bis - Norme specifiche per alcuni cimiteri 
Art. 39-bis (CS) - Disposizioni particolari per alcuni cimiteri 
Art. 39-bis - Disposizioni particolari per alcuni cimiteri 
Capo VI - Polizia dei cimiteri 
Art. 40 - Orari 
Art. 41 - Disciplina dell'ingresso 
Art. 42 - Divieti speciali 
Art. 43 - Riti funebri 
Art. 44 - Epigrafi, iscrizioni, monumenti, ornamenti sulle sepolture 
Art. 45 - Fiori e piante ornamentali 
Art. 46 - Materiali ornamentali 
Art. 47 - Riprese o registrazioni fotografiche, cinematografiche, radiofoniche, televisive o con qualsiasi altro mezzo di riproduzione, nonché loro utilizzo 
TITOLO III - CONCESSIONI 
Capo I - Tipologie e manutenzione delle sepolture 
Art. 48 - Sepolture private
Art. 49 - Durata delle concessioni 
Art. 50 - Modalità di concessione 
Art. 50-bis - Cappelle private fuori dal cimitero 
Art. 51 - Uso delle sepolture private 
Art. 52 - Uso delle sepolture private in concessione ad enti 
Art. 53 - Manutenzione, canone periodico, affrancazione 
Art. 53 - Manutenzione, canone periodico, affrancazione 
Art. 54 - Costruzione delle opere - Termini 
Capo II - Divisione, subentri, rinunce 
Art. 55 - Divisione, subentri 
Art. 56 - Rinuncia a concessione a tempo determinato di durata inferiore a 36.160 giorni 
Art. 57 - Rinuncia a concessione di aree libere 
Art. 58 - Rinuncia a concessione di aree con parziale o totale costruzione 
Art. 59 - Rinuncia a concessione di manufatti della durata di 36.160 giorni o perpetua 
Capo III - Revoca, decadenza, estinzione 
Art. 60 - Revoca 
Art. 61 - Decadenza 
Art. 62 - Adempimenti e provvedimenti conseguenti la decadenza
Art. 63 - Estinzione 
Art. 63-bis (CA) - Cimiteri per animali d’affezione < Abruzzo, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia > 
TITOLO IV - LAVORI PRIVATI NEI CIMITERI 
Capo I - Imprese e lavori privati 
Art. 64 - Accesso al cimitero 
Art. 65 - Autorizzazioni e permessi di costruzione di sepolture private e collocazione di ricordi funebri 
Art. 66 - Responsabilità - Deposito cauzionale 
Art. 67 - Recinzione aree - Materiali di scavo 
Art. 68 - Introduzione e deposito di materiali
Art. 69 - Orario di lavoro 
Art. 70 - Sospensione dei lavori in occasione della Commemorazione dei Defunti 
Art. 71 - Vigilanza 
Art. 72 - Obblighi e divieti per il personale dei cimiteri 
Art. 73 - Clausola di salvaguardia delle disposizioni dell'Unione europea
TITOLO V - DISPOSIZIONI VARIE E FINALI 
Capo I - Disposizioni varie 
Art. 74 - Assegnazione gratuita di sepoltura a cittadini illustri o benemeriti 
Art. 75 - Catasto cimiteriale e registrazioni 
Art. 76 - Annotazioni in catasto cimiteriale 
Art. 77 - Registro giornaliero delle operazioni cimiteriali 
Art. 78 - Schedario dei defunti 
Art. 79 - Scadenziario delle concessioni 
Capo II - Norme transitorie e disposizioni finali 
Art. 80 - Efficacia delle disposizioni del regolamento 
Art. 81 - Dirigente responsabile del servizio di polizia mortuaria 
Art. 82 - Concessioni pregresse 
Art. 83 - Sepolture private a tumulazioni pregresse - Mutamento del rapporto concessorio 
Art. 84 - Rimesse di mezzi funebri - Norma transitoria 
Art. 85 - Atti e cautele per i gestori di cimiteri comunali diversi dal comune 
Art. 86 - Sanzioni 
Art. 87 - Clausola di adeguamento 
Art. 88 - Senso comunitario della morte < Bolzano/Bozen, Friuli-Venezia Giulia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trento, Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste > 
Allegato A - Elenco dei cimiteri particolari esistenti nel comune 
Allegato B 
Parte prima - Disciplina generale delle tariffe per i servizi funerari e cimiteriali
Parte seconda - Elenco dei beni, servizi e prestazioni soggetti a tariffa 
Parte terza - Concessioni cimiteriali 
Tabella di corrispondenza dei giorni con altre unità di misura temporali 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top