SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Immigrazione e sicurezza

Immigrazione e sicurezza

Autori Rolando Marini, Stefania Tusini, Matteo Gerli, Alejandro Marcaccio
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 13,5x21
Pagine 368
Pubblicazione Settembre 2020 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891644688 / 9788891644688
Collana MT Media Trends

Riflessioni sociologiche su politiche, rappresentazioni e linguaggi

Prezzo Online:

28,00 €

26,60 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il nesso tra fenomeni migratori e sicurezza viene esplorato e approfondito da molti punti di vista, nel tentativo di evitare schematismi e semplificazioni che renderebbero difficile elaborare un’analisi adeguata.

Il volume si apre con una ricognizione teorico-metodologica sulla controversa relazione tra migrazioni, emergenza e sicurezza, per passare ad un’analisi critica delle politiche di esternalizzazione adottate da molti paesi occidentali e della conseguente ridefinizione dell’idea di confine.

Il libro prosegue con un’ampia indagine sulle strategie dei mezzi d’informazione a stampa italiani che evidenzia la diversificazione delle rappresentazioni dei temi dell’immigrazione, consentendo di riconsiderare il ruolo del giornalismo sia nella conformazione del tema, sia nei confronti della politica.

A ciò segue uno studio sulla radicalizzazione jihadista che approfondisce, senza determinismi, il legame tra evoluzione dei processi di inclusione in Europa e deriva terroristica, confermando così la natura complessa dell’intreccio che sostanzia il nesso immigrazione-sicurezza.

Le contraddizioni e la sospensione irrisolta sono la base di uno scontro simbolico che si manifesta anche nella legislazione di cui qui si analizza, in chiave sociolinguistica, la produzione normativa sulla legittima difesa.

Rolando Marini
Professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università per Stranieri di Perugia, dove insegna Sociologia dei media e Sociologia del giornalismo internazionale.
Stefania Tusini
Professore aggregato presso l’Università per Stranieri di Perugia, dove insegna Metodologia della ricerca sociale e Sociologia delle migrazioni.
Matteo Gerli
Assegnista di ricerca in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum, Università di Bologna.
Alejandro Marcaccio
Professore aggregato presso l’Università per Stranieri di Perugia, dove insegna Sociolinguistica e Linguistica e pragmatica della comunicazione.

Capitolo 1 Immigrazione, emergenza e sicurezza: nessi da reimpostare

1.1. La necessità di rivedere alcuni nessi concettuali 

1.2. Controtempi: tra accelerazione del mutamento e stallo della politica

1.3. Contraddizioni celate: dalla xenofobia alla sicurezza

1.4. Contro-obiezioni: sulle tesi dell’allarmismo dei media

1.5. Interdipendenza media-politica ed eventi straordinari 

Capitolo 2 Sul concetto di confine. Un’analisi sociologica della politicaeuropea di esternalizzazione per fermare le migrazioni

2.1. La migrazione come issue biopolitica e la difesa dei confini 

2.2. La politica europea di esternalizzazione dei confini: principali passaggi e strumenti operativi 

2.3. La frontiera ispano-marocchina come caso sperimentale di esternalizzazione 

2.4. Denaro e riconoscimento politico come cardini della politica di esternalizzazione euro-africana 

2.5. Un nuovo concetto di confine: alcune riflessioni conclusive  

Capitolo 3 Tensioni plurime. Le strategie giornalistiche di fronte al tema dell’immigrazione

3.1. Il tema nei media come spazio relazionale 

3.2. La notiziabilità dell’immigrazione nel disegno della ricerca 

3.3. Cenni metodologici: il 2017 come periodo-campione 

3.4. I sotto-temi dell’immigrazione e i loro frame

3.5. La centralità limitata degli attori politici domestici 

3.6. Le figure dei migranti, profughi e immigrati 

3.7. Nelle ambivalenze dell’informazione quotidiana 

3.8. Sei punti di riflessione per concludere 

Appendice A. Scheda di rilevazione 

Appendice B. Tabelle  

Capitolo 4 Lo spazio della (in)sicurezza nelle rappresentazioni giornalistiche dell’immigrazione. Uno studio di campo

4.1. Giornalismo e immigrazione: una questione di “prospettiva”

4.2. Framing, campo giornalistico, eventi 

4.3. Metodo e disegno della ricerca

4.4. Analisi e copertura giornalistica 

4.4.1. I frame del 2017 

4.4.2. I frame del 2018 

4.5. Forze di campo e forma delle rappresentazioni 

4.6. Osservazioni conclusive  

Capitolo 5 Genesi e sviluppo del terrorismo islamista homegrown in Europa

5.1. Propaganda panislamista e marginalizzazione socioeconomica come volani del jihadismo homegrown

5.2. Foreign fighters e terrorismo islamista: un po’ di dati 

5.3. Conclusioni 

Capitolo 6 Trasformazioni testuali e populismo legislativo: il caso della legittima difesa in Italia

6.1. La legittima difesa moderata dai codici preunitari

6.1.1. Dai codici preunitari allo Zanardelli 

6.2. L’art. 52 del Codice Rocco: un nuovo paradigma 

6.2.1. Oltre il Codice Rocco 

6.3. Trasformazioni inoperose: dal progetto Grosso al Decreto Gubetti

6.3.1. Il progetto Grosso 

6.3.2. Il Progetto Nordio

6.4. Gli anni 2000 e l’avvento del populismo legislativo 

6.4.1. Legge 13 febbraio 2006, n. 59 

6.4.2. Legge 26 aprile 2019, n. 36 

6.5. Considerazioni conclusive  

Riferimenti bibliografici


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top