SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Jobs act: i nuovi  contratti di lavoro

Jobs act: i nuovi contratti di lavoro

Autori Sara Di Ninno - Michele Regina
Liliana Tessaroli - Lorenzo Sagulo
Curatori a cura di Paolo Stern
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 270
Pubblicazione Settembre 2015 (V Edizione)
ISBN / EAN 8891610409 / 9788891610409
Collana Professionisti & Imprese

- Contratto a tempo determinato
- Lavoro intermittente
- Apprendistato
- Part-time
- Somministrazione
- Collaborazioni coordinate e continuative
- Lavoro accessorio

Prefazione di Eufranio Massi 

V edizione

Aggiornato con il D.Lgs. n. 81/2015 (Riordino dei contratti di lavoro)

Prezzo Online:

32,00 €

27,20 €

Il D.Lgs. 15 giugno 2015 ha operato una riclassificazione dei contratti di lavoro flessibili e della flessibilità in entrata,

Questo Manuale evidenzia le novità introdotte dal Decreto e dalla conseguente rivisitazione delle tipologie contrattuali, ne approfondisce le nuove potenzialità e le criticità emergenti, fornendo soluzioni per un’applicazione pratica delle nuove disposizioni, soprattutto per gli aspetti di gestione del rapporto di lavoro che ancora necessitano di una risposta concreta da parte del Legislatore.

La trattazione esplica il quadro completo dei contratti di lavoro subordinato ed è così organizzata:

PAOLO STERN Consulente del Lavoro a Roma. È Partner dello studio Stern Zanin & Avvocati Associati e socio fondatore di Stern Zanin Servizi d’Impresa srl. Esperto della Fondazione Studi del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Autore di numerose pubblicazioni in materia di lavoro e relatore a convegni e seminari. Professore a contratto presso università pubbliche e private.

Sara Di Ninno Dottore in Scienze politiche e Relazioni internazionali, collaboratrice area normativa del lavoro presso Stern Zanin. Specializzata in Diritto del lavoro e Relazioni industriali, è dottore di ricerca in Diritto pubblico, comparato ed internazionale, con tema di ricerca in Diritto del lavoro internazionale, e docente in corsi di formazione in materia di disciplina del rapporto di lavoro.

Michele Regina Consulente del Lavoro, Coordinatore del Centro Studi CPO-CdL Roma, Direttore Generale della Tempor SpA.

Liliana Tessaroli Dottore di ricerca in Diritto del lavoro – Consulente del lavoro abilitata a Roma – Avvocato abilitata a Roma. Collaboratrice dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani SpA Funzionaria presso l’Assessorato al lavoro della Regione Lazio.

Lorenzo Sagulo  Laureato in Economia e Gestione delle imprese all’Università degli Studi “Roma Tre”. Collabora con Stern Zanin nell’area consulenza del lavoro. È specializzato in normativa di diritto del lavoro e previdenza sociale.

1. IL CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO
1.1 Stabilità e precarietà, un paradigma da riscrivere
1.2 Per approfondire: gli aspetti tecnici
• Scompare l’obbligo di motivare il ricorso al contratto a termine
• Il nuovo contingentamento legale del contratto a termine (20%) e la sanzione amministrativa
• La durata, le proroghe e le reiterazioni del contratto
• Ulteriori condizioni per i contratti a termine
• I diritti di precedenza
• I profili sanzionatori e l’impugnativa dei contratti a termine
• L’incremento contributivo per i contratti a termine
• Il computo dei contratti a termine
→Per essere operativi: una bozza di contratto a termine acausale
– Riferimenti bibliografici e sitografici

2. IL CONTRATTO DI LAVORO INTERMITTENTE
2.1 Premessa
2.2 Per approfondire: gli aspetti tecnici
• Il campo di applicazione
• Il contingentamento nell’utilizzo dell’istituto
• I requisiti del contratto intermittente
• Indennità di disponibilità e casistiche particolari
• Peculiarità del contratto intermittente a termine e chiarimenti circa le agevolazioni contributive
• I divieti
• Le modalità di comunicazione preventiva Indice
→Per essere operativi: una bozza di contratto di lavoro intermittente
– Documentazione e sitografia

3. IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO
3.1 Ricognizione: dal Testo Unico al d.lgs. n. 81/2015
3.2 Focalizzazione: disciplina generale
3.3 Le tipologie di apprendistato
3.4 Gli standard professionali e formativi e la certificazione delle competenze
3.5 Gli incentivi
3.6 Le sanzioni
3.7 Profili problematici
→Per essere operativi: una bozza di contratto di apprendistato
– Riferimenti bibliografi ci e giurisprudenziali

4. IL CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE
4.1 Il quadro generale: disciplina e recente evoluzione normativa
4.2 Le modifiche introdotte dal d.lgs. 81/2015: cosa cambia
4.3 Per approfondire: gli aspetti tecnici
• Forma e contenuto del contratto
• La trasformazione del contratto: da full-time a part-time
• … e da part-time a full-time
• Le sanzioni
→Per essere operativi: una bozza di contratto di lavoro part-time

5. IL CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE
5.1 La somministrazione alla luce del decreto legislativo 81/2015 (artt. 30-40) sulla disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni
• Introduzione: aspetti generali
• Parti nella somministrazione
• Causalità-acausalità
• Contratto di somministrazione (art. 33)
• Rapporto tra somministratore e lavoratore
• Missione presso l’utilizzatore e trattamento retributivo e normativo
- Informazione e formazione in materia di sicurezza
- Documentazione a supporto del rapporto della regolare missione
- Gestione del rapporto durante la missione
• Diritti sindacali
• Contribuzione e particolarità
• Somministrazione nulla e somministrazione irregolare
→Per essere operativi: una bozza di contratto di somministrazione a termine
– Riferimenti bibliografi ci e giurisprudenziali

6. IL CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA
6.1 Il quadro generale: disciplina e recente evoluzione normativa
6.2 L’abrogazione della forma contrattuale a progetto e il ritorno alle co.co.co.
6.3 La “presunzione” di subordinazione
6.4 Un quadro di sintesi: la disciplina applicabile ai nuovi rapporti di collaborazione e a quelli già in essere alla data del 25 giugno 2015
6.5 Co.co.co. e co.co.pro.: quali differenze?
6.6 La stabilizzazione dei contratti a progetto
→Per essere operativi: una bozza di contratto di co.co.co.

7. IL CONTRATTO DI LAVORO ACCESSORIO
7.1 Che cos’è il lavoro accessorio
7.2 Le limitazioni quantitative riferite ai committenti e le speciali regole per il settore agricolo
• I voucher nel settore agricolo
• I voucher nel settore pubblico
• Appalto e lavoro accessorio
7.3 Computabilità del reddito al fi ne di rinnovo-rilascio del permesso di soggiorno
7.4 Modalità operative di utilizzo
7.5 Le conseguenze in caso di mancata comunicazione preventiva e violazione
del limite di utilizzo
→Per essere operativi: una bozza di accordo di lavoro accessorio
– Documentazione e sitografica

APPENDICE
Normativa
- Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81 - Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell’articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183
Prassi
- Accordo collettivo per la disciplina delle collaborazioni a progetto nelle attività di vendita di beni e servizi e di recupero crediti realizzati attraverso call center “outbound”, stipulato con riferimento al CCNL TLC 1° agosto 2013
- Accordo collettivo nazionale per la regolamentazione delle collaborazioni coordinate e continuative a progetto (1.5.2013 – 31.12.2016) 24 aprile 2013


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top