SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
L’ora di lezione non basta

L’ora di lezione non basta

Autori Marco Orsi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 234
Pubblicazione Maggio 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891611321 / 9788891611321
Collana Istruzione

La visione e le pratiche dell’ideatore delle scuole Senza Zaino

Prezzo Online:

25,00 €

21,25 €

Galileo aveva vestito il suo occhio con il cannocchiale: ciò gli permise di scoprire la configurazione delle cose celesti. In questo libro l’autore propone di vestire a nuovo le classi delle nostre scuole.
Se la formazione è così fondamentale come si dice, allora gli spazi ad essa riservati – nelle scuole di ogni ordine grado – dovrebbero essere curati, dotati di giochi per imparare le varie competenze, di materiali per la matematica, di strumenti per i vari aspetti della lingua, di attrezzi per gli esperimenti scientifici, di libri, enciclopedie, carte geografiche, di computer, tablet collegati a internet e così via.

Dovrebbero essere attrezzati anche con materiali d’archivio per raccogliere disegni, articoli, saggi, foto, lettere, video, musica, reperti, interviste e testimonianze, trovando il giusto mix tra cartaceo e digitale. Insomma i bambini e i ragazzi dovrebbero poter vestire i propri sensi, come poté fare Galileo, per fare le loro scoperte. E poi ci sono alcune cose come attaccapanni, zaini, sedie, banchi, cattedra, la stanza dei docenti, “mani alzate”, che sono oggetti con un impatto tutt’altro che lieve sui modi di conoscere e di apprendere.

In queste pagine si getta sulla scuola uno sguardo del tutto nuovo, originale, guardando alle cose della conoscenza (le discipline di studio e i campi di esperienza), ma anche alle cose in quanto strumenti della conoscenza. Il tutto su uno sfondo dove corpo e mente, tattile e digitale, individuo e comunità, Terra e Nuvola possano trovare una sintesi che vada oltre: come recita il titolo… L’ora di lezione non basta.

Marco Orsi, nato a Lucca, è stato maestro elementare e per lunghi anni dirigente scolastico. Attualmente è coordinatore dei tutor universitari presso il corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (Università di Firenze). È ideatore e responsabile nazionale del movimento delle scuole “Senza Zaino”. Ha pubblicato numerosi saggi e libri, tra i quali ricordiamo: Scuola, organizzazione, comunità, Brescia, La Scuola (2002); Educare alla responsabilità nella globalizzazione, Bologna, Emi (2002), A scuola senza zaino, Trento, Erickson (2006). Ha curato le linee-guida delle scuole “Senza Zaino”, Un approccio globale al curricolo. Linee-guida per le scuole, Napoli, Tecnodid (2013).

Il volume nasce dall’attività di elaborazione, formazione e riflessione dell’Associazione Italiana Cultura Qualità (AICQ), portatrice della mission di diffondere la cultura della qualità nella società.

Da molti anni il settore nazionale AICQ SCUOLA, ora EDUCATION, trasmette alle scuole gli strumenti e i metodi della qualità sostanziale, o qualità dal volto umano, nell’organizzazione e nella didattica.

Nel 2014 AICQ EDUCATION ha costituito il GLSNV (Gruppo di lavoro sistema nazionale di valutazione) per affiancare le scuole nella realizzazione del d.P.R. n. 80/20

Parte prima - Il contesto
1. La Terra e la Nuvola
2. Lo zaino e la scomparsa dell’ambiente
3. Il sistema e il curricolo globale
4. La mano e il cervello
5. La scrittura, gli artisti e il contesto

Parte seconda - L’aula
6. La comunità e la bottega dell’artigiano
7. La sedia e la voce
8. L’attaccapanni e la fiducia
9. La penna, il quaderno, il tablet
10. La carta geografica e l’ordine
11. La mano alzata

Parte terza - La scuola
12. La comunità versus il plesso
13. La stanza docenti e il dialogo disciplinare
14. La bicicletta, l’arco e la valutazione
15. Le cinque caratteristiche della scuola
16. E per concludere: le “finestre rotte” 

  1. cartaceo? Recensito da lu

    Riflessione: in una scuola senza zaino i docenti in primis sono senza "borsone", pertanto mi chiedo perchè viene proposto un libro cartaceo...

    Risposta del Responsabile Editoriale:
    "Gentilissima lettrice,
    la metafora 'senza zaino' fa riferimento più che altro, a nostro parere, a una scuola diversa rispetto ai modelli tradizionali, e non solo e non proprio ad una contrapposizione o passaggio dal cartaceo al digitale.
    La invitiamo per esempio a leggere la pagina di presentazione del movimento sul sito www.senzazaino.it :... gli studenti utilizzano lo zaino per portare a scuola e riportare a casa il proprio materiale come libri, quaderni, penne, matite, gomme, forbici, squadre e righe, colori ecc.
    La cosa per la verità è un po’ strana.
    Nessuno si è mai domandato perché un qualsiasi lavoratore trova i propri strumenti del mestiere sul posto di lavoro al contrario degli studenti.
    In effetti lo zaino comunica un senso di precarietà e di inadeguatezza e non a caso è stato inventato - come si può facilmente leggere in un qualsiasi vocabolario - per gli alpinisti e per i soldati con il chiaro scopo di affrontare luoghi inospitali.
    Rendere le scuole ospitali è, dunque, un impegno di cambiamento.
    E tuttavia l’ospitalità implica non solo costruire ambienti belli ed amichevoli, ma anche accogliere le diversità, far sì che ciascuno diventi responsabile per i propri e gli altrui talenti, originalità, bisogni e in generale per il percorso di crescita e di apprendimento.
    Inoltre bisogna riflettere sul fatto che conoscere il mondo significa renderlo a noi comprensibile, trasformarlo, umanizzarlo per farlo diventare, appunto, ospitale.
    La responsabilità e l’ospitalità, infine, si aprono alla costruzione della scuola come comunità, luogo di condivisione, di cooperazione e co-costruzione del sapere.
    Gli studenti potrebbero andare a scuola senza zaino perché i libri li potrebbero trovare a scuola, magari, ma non perché smettono di avere e leggere i libri.
    La questione ha molto poco a che fare con la contrapposizione o il passaggio libro cartaceo/libro digitale.
    Cordiali saluti" (pubblicato su 09/01/2018)


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top