SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

IN EVIDENZA: Concorso 2329 Funzionari Giudiziari  |  Concorso 1052 Mibac  Concorso 1514 Ministero del Lavoro, INL e INAIL

Sconto 15%
La cartella di pagamento

La cartella di pagamento

Guida pratica e formulario

Autori Caterina Dell’Erba
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 520
Pubblicazione Aprile 2019 (VI Edizione)
ISBN / EAN 8891634214 / 9788891634214
Collana Professionisti & Imprese

Aggiornato con:
› “Rottamazione-ter” (D.L. n. 119/2018, convertito dalla Legge n. 136/2018)
› Decreto Semplificazioni (D.L. n. 135/2018, convertito dalla Legge n. 12/2019)

Prezzo Online:

56,00 €

47,60 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 24h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Il manuale aiuta il contribuente e il professionista a comprendere le ragioni della pretesa, a muoversi nella complessa procedura e a conoscere le regole di formazione del c.d. “avviso bonario” e della notificazione della cartella di pagamento, i rischi connessi al mancato pagamento e le modalità di opposizione. 

Questa edizione, che tiene conto dell’avvento del Processo Tributario Telematico obbligatorio (a partire dal 1° luglio 2019) e del nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. n. 14/2019), è aggiornata con
› la cosiddetta “rottamazione-ter”, di cui al Decreto fiscale (D.L. n. 119/2018 convertito con modificazioni dalla Legge n. 136/2018);
› il Decreto Semplificazioni (D.L. n. 135/2018, convertito con modificazioni dalla Legge n. 12/2019), che ha esteso l’accesso alla “rottamazione-ter” anche ai contribuenti che avevano aderito alla “rottamazione-bis”, anche se non in regola con il pagamento delle rate.

Ricca di esempi e riferimenti giurisprudenziali normativi e di prassi, la trattazionesegue l’iter che normalmente si verifica nella pratica, partendo dalla notificazione della cartella fino alle possibili forme di contestazione ed alle conseguenze procedurali della riscossione, che comprendono anche la possibilità di pignoramento e quella di transazione. 

Il volume prende in esame anche i crediti previdenziali e l’iscrizione a ruolo dei tributi locali, senza dimenticare di analizzare i profili di rilevanza penale del mancato pagamento. 

ARGOMENTI TRATTATI

  •  Avviso bonario
  • Iscrizione a ruolo
  • Compensazione e recupero dei crediti
  • Atto di “accertamento riscossione”
  • Pagamento, rateazione, dilazione e compensazione
  • Contestazione, autotutela e ricorso
  • Riscossione coattiva e poteri di indagine
  • Pignoramento dei crediti
  • Profili di rilevanza penale
  • Crediti previdenziali
  • Tributi locali
  • Transazione dei debiti
  • Cartelle di pagamento dell’AGEA

CATERINA DELL’ERBA Consulente aziendale, collabora con riviste specializzate in materia fiscale. È autrice di numerose pubblicazioni nel settore fiscale e societario.

ON LINE una raccolta di facsimile e modelli di istanze, reclami e ricorsi, da personalizzare e stampare. 
REQUISITI DI SISTEMA: Programma in grado di editare documenti in formato RTF (es. Microsoft Word) e visualizzare documenti in formato PDF (es. Acrobat Reader)

Parte I – L’iscrizione a ruolo
1 La riscossione dei tributi 
1.1 Le modalità di riscossione 
1.2 Il versamento diretto
1.3 Il versamento delle somme già di competenza degli ex servizi autonomi di cassa
1.4 Il versamento mediante la procedura di iscrizione a ruolo
1.5 Il Mod. F24 on line 
1.6 Gli errori di compilazione del Mod. F24
1.7 Gli errori di compilazione del Mod. F23
1.8 Le modalità semplificate di formazione di atti 
2 Le competenze degli uffici dell’Amministrazione finanziaria 
2.1 Le attribuzioni degli uffici territoriali
2.2 Le attribuzioni dell’ufficio controlli 
2.3 L’attività di staff presso la Direzione
2.4 La rilevanza processuale
2.5 La rappresentanza in giudizio
3 Il controllo formale della dichiarazione dei redditi 
3.1 Il quadro normativo 
3.2 I controlli automatici
3.3 Il controllo formale della dichiarazione
4 Il pagamento rateale dell’avviso bonario 
4.1 Il controllo della dichiarazione annuale
4.2 Il pagamento rateale delle somme dovute in base al controllo della dichiarazione
4.3 La decadenza dal versamento rateale 
4.4 Il pagamento rateale delle imposte dovute sui redditi soggetti a tassazione separata 
4.5 La rateazione successiva alla decadenza della rateazione 
4.6 Il ravvedimento operoso 
5 L’iscrizione a ruolo 
5.1 Il ruolo 
5.2 I diversi tipi di ruolo 
5.3 La procedura di formazione del ruolo 
5.4 La data di consegna dei ruoli
5.5 L’esecutività del ruolo 
5.6 L’importo minimo da iscrivere a ruolo 
5.7 L’iscrizione a ruolo a titolo definitivo
5.8 L’iscrizione a ruolo a titolo non definitivo
5.9 Gli interessi
5.10 I termini di decadenza per l’iscrizione a ruolo 
5.11 I ruoli emessi per il recupero di crediti sorti in altro Stato membro dell’Unione europea
6 L’estratto di ruolo 
6.1 La natura dell’estratto di ruolo 
6.2 La verifica dell’estratto di ruolo 
6.3 La richiesta dell’estratto di ruolo
6.4 La lettura dell’estratto di ruolo on line 
6.5 La lettura dell’estratto di ruolo cartaceo
6.6 Il valore dell’estratto di ruolo 
6.7 Il credito prescritto
6.8 La cartella che non è stata notificata
7 La compensazione e il recupero dei crediti utilizzati in maniera indebita
7.1 La compensazione dei crediti 
7.2 La norma di riferimento del recupero del credito indebito
7.3 La natura della compensazione
7.4 Le sanzioni
8 La compensazione del credito IVA
8.1 L’utilizzazione del credito IVA
8.2 La dichiarazione annuale 
8.3 La compensazione con procedura speciale
8.4 Il visto di conformità 
8.5 Il rilascio del visto di conformità
8.6 Il credito di importo superiore a € 5.000 
8.7 Il credito IVA da dichiarazione annuale
8.8 Il credito IVA infrannuale 
8.9 Le sanzioni
8.10 Il credito per le imposte sui redditi e l’IRAP
9 Il blocco delle compensazioni dei crediti fiscali
9.1 L’oggetto del divieto
9.2 Il tipo di ruolo 
9.3 L’importo rilevante 
9.4 La compensazione 
9.5 Le sanzioni
9.6 La liceità della compensazione
10 L’atto di accertamento-riscossione
10.1 L’accelerazione dei tempi di riscossione 
10.2 L’unificazione della riscossione nell’accertamento 
10.3 La natura esecutiva dell’avviso di accertamento
10.4 L’agente della riscossione
10.5 La sospensione della riscossione 
10.6 I problemi operativi 
10.7 Il pericolo della riscossione 
10.8 Gli atti emessi dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli 
11 La compensazione dei crediti verso enti pubblici 
11.1 I debiti per l’iscrizione a ruolo
11.2 Gli istituti definitori della pretesa tributaria
Parte II – La cartella di pagamento
1 La cartella di pagamento 
1.1 L’Agenzia delle entrate-Riscossione
1.2 Il presupposto procedurale
1.3 La cartella di pagamento
1.4 La notifica della cartella di pagamento
1.5 I soggetti legittimati ad effettuare la notifica
1.6 I soggetti legittimati a ricevere la cartella di pagamento
1.7 Le modalità della notifica 
1.8 La notifica a mezzo posta elettronica certificata
2 Il ricevimento della cartella di pagamento 
2.1 La funzione della cartella di pagamento
2.2 La forma e il contenuto
2.3 Il controllo della notifica
2.4 La contestazione 
2.5 La prescrizione
2.6 La cartella di pagamento emessa dall’AGEA per le quote latte 
3 Il controllo della cartella di pagamento 
3.1 Il controllo preliminare 
3.2 La presentazione dell’istanza di autotutela o del ricorso
3.3 La sospensione amministrativa della riscossione 
3.4 La sospensione della riscossione per comportamento illecito
3.5 La sospensione dei termini per eventi eccezionali 
3.6 Gli interessi nel caso di sospensione della riscossione
3.7 La sospensione legale della riscossione
3.8 La richiesta dello sgravio della cartella 
3.9 La richiesta di rateazione della cartella 
3.10 Gli effetti del mancato pagamento della cartella 
3.11 L’ipoteca e il sequestro conservativo
4 La verifica del contenuto della cartella di pagamento 
4.1 Il controllo formale 
4.2 I termini di notifica 
4.3 La notificazione 
4.4 Il controllo della pretesa 
4.5 Il pagamento in forma rateale 
5 Il pagamento delle somme pretese
5.1 Il pagamento della cartella
5.2 I pagamenti parziali 
5.3 Il pagamento mediante la cessione di beni culturali
5.4 L’imputazione dei pagamenti
5.5 Gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo
5.6 Gli interessi di mora
5.7 L’aggio
6 Il pagamento rateale della cartella di pagamento
6.1 La normativa
6.2 L’INPS 
6.3 L’INAIL
6.4 L’istanza di pagamento rateale
6.5 L’istruttoria dell’istanza
6.6 La procedura semplificata
6.7 La procedura per i debiti di importo superiore a € 60.000 
6.8 La coobbligazione solidale tra persone fisiche 
6.9 L’entità del debito da rateizzare
6.10 La dilazione della cartella di pagamento fino a 120 rate 
6.11 La rateazione
6.12 La conclusione del procedimento 
6.13 La decadenza del pagamento rateale 
6.14 La sospensione amministrativa e giudiziale della riscossione
6.15 La rateazione per le nuove cartelle di pagamento ricevute
6.16 La nuova dilazione per i contribuenti in difficoltà
6.17 Il rigetto dell’istanza 
6.18 La richiesta di nuove rateazioni
7 La decadenza dalla rateazione e la notifica della cartella di pagamento
7.1 I connotati dell’art. 15-ter del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602
7.2 L’accertamento con adesione
7.3 I controlli automatici e formali
8 La cartella compensata con crediti d’imposta 
8.1 La regola 
8.2 La verifica del debito 
8.3 L’attività dell’agente della riscossione
8.4 L’oggetto della procedura 
9 Gli interessi per i pagamenti delle imposte
9.1 Le cartelle di pagamento
9.2 I rimborsi delle imposte 
9.3 Il ravvedimento operoso 
9.4 L’IVA
9.5 Le imposte sui redditi 
9.6 Il pagamento in forma rateale 
9.7 Il rimborso dei tributi versati 
9.8 L’imposta sulle successioni e donazioni
9.9 Gli istituti deflattivi del contenzioso
9.10 Gli altri tributi erariali
9.11 L’IMU 
10 La responsabilità solidale per i pagamenti 
10.1 Il sostituto d’imposta 
10.2 Gli organi societari
10.3 I coniugi
10.4 Gli eredi del contribuente 
10.5 La sanzione amministrativa 
10.6 La cessione dell’azienda 
10.7 L’imposta di registro
10.8 L’imposta sulle successioni 
10.9 Le operazioni doganali 
10.10 L’imposta ipotecaria, nonché l’utilizzatore dell’immobile concesso in locazione finanziaria e l’imposta catastale
10.11 L’imposta di bollo
10.12 L’IVA
Parte III – La contestazione della cartella di pagamento
1 L’istituto dell’autotutela
1.1 L’autotutela 
1.2 L’avvio della procedura 
1.3 Gli atti ammessi 
1.4 Gli atti divenuti definitivi
1.5 L’interesse pubblico
2 Il ricorso contro la cartella di pagamento 
2.1 La contestazione 
2.2 L’organo competente a decidere 
2.3 Il ricorso per controversie di valore non superiore a € 50.000 
2.4 Il ricorso per controversie di valore superiore a € 50.000
2.5 Il contributo unificato per le spese di giustizia 
2.6 La notifica irregolare
2.7 Il termine per l’impugnazione 
2.8 La sospensione del pagamento della cartella
2.8.1 La sospensione amministrativa 
2.8.2 La sospensione giudiziale
2.9 L’aspetto processuale
2.10 La difesa del contribuente
3 Il rebus dell’impugnazione della cartella di pagamento 
3.1 L’individuazione del destinatario del ricorso
3.2 Il parere della Corte di Cassazione 
3.3 Le controversie sulla cartella di pagamento 
3.4 La gestione delle controversie 
3.5 L’individuazione della commissione tributaria competente 
3.6 La costituzione in giudizio in presenza di reclamo 
4 Il rimborso della somma pagata
4.1 La cartella di pagamento
4.2 Le somme riconosciute indebite dalla sentenza
4.3 Le istanze di rimborso 
5 Le diverse procedure per fare il ricorso contro la cartella di pagamento
5.1 L’avvertenza procedurale preliminare 
5.2 Il ruolo emesso per la riscossione di canoni, proventi e accessori e somme
dovute per l’utilizzazione, anche senza titolo, dei beni demaniali e patrimoniali dello Stato
5.3 Il ruolo emesso per i tributi erariali 
5.4 Il ruolo emesso dall’Agenzia delle entrate Uffici provinciali – Territorio
5.5 Il ruolo emesso in materia di tributi locali
5.6 Il ruolo emesso dall’ufficio dell’Agenzia delle dogane
5.7 Il ricorso contro il recupero dei crediti sorti in altri Stati 
5.8 Il ricorso contro il ruolo emesso per il recupero di crediti derivanti da sentenza o ordinanza esecutiva di condanna emessa dalla Corte dei Conti
5.9 Il ricorso contro l’avviso di addebito emesso dall’INPS
5.10 Il ricorso contro il ruolo emesso dagli altri enti pubblici previdenziali
5.11 I ruoli in materia di canone di abbonamento alla televisione 
5.12 I ruoli emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate per il recupero di crediti non tributari 
5.13 Il recupero di aiuti di Stato 
Parte IV – La riscossione coattiva
1 Il blocco dei pagamenti a favore del contribuente moroso 
1.1 Il quadro normativo 
1.2 La verifica della situazione debitoria
1.3 La rilevanza soggettiva 
1.4 La rilevanza oggettiva
1.5 Il frazionamento del pagamento 
1.6 Il credito esposto nella cartella di pagamento
2 La riscossione coattiva
2.1 Le modalità di riscossione 
2.2 Il pagamento 
2.3 La riscossione coattiva
2.4 Le pubbliche amministrazioni 
2.5 L’espropriazione forzata 
2.6 Le regole particolari in materia di espropriazione mobiliare
2.7 Le regole particolari in materia di espropriazione presso terzi
2.8 Le regole particolari per l’espropriazione immobiliare 
2.9 L’espropriazione di beni mobili registrati
2.10 Le procedure concorsuali 
3 Il pignoramento dei crediti verso terzi
3.1 Il pignoramento dei crediti
3.2 I limiti di pignorabilità
3.3 La dichiarazione stragiudiziale
3.4 La natura dell’atto
3.5 L’applicazione della ritenuta d’acconto
4 I poteri di indagine degli agenti della riscossione 
4.1 L’accesso degli agenti ai pubblici uffici
4.2 Il d.l. 4 luglio 2006, n. 223
5 La rilevanza penale del mancato pagamento delle imposte
5.1 La sanzione penale
5.2 Il modello F24 alterato
5.3 La donazione al coniuge
5.4 L’indebita compensazione
5.5 La confisca
5.6 Il fondo patrimoniale
5.7 La transazione fiscale
5.8 L’omesso versamento e la crisi di liquidità
6 I privilegi per i crediti tributari
6.1 L’art. 2752 del codice civile
6.2 Il terzo comma dell’art. 2776 del codice civile
6.3 Le procedure fallimentari
6.4 Il privilegio per i tributi erariali
6.5 I privilegi per i tributi indiretti
Parte V – I crediti previdenziali
1 La riscossione a mezzo ruolo dei crediti degli enti previdenziali 
1.1 Il quadro normativo
1.2 L’avviso bonario
1.3 L’iscrizione a ruolo
1.4 La cartella di pagamento
1.5 Il pagamento
1.6 Gli eredi del debitore
1.7 Il pagamento rateale
1.8 Il rimborso delle somme pagate in eccesso
1.9 La prescrizione contributiva
1.10 Il recupero dei crediti dell’INPS con l’avviso di addebito 
1.11 La dilazione dei contributi INPS per i datori di lavoro 
1.12 Il pagamento rateale dei contributi concesso dall’INPS 
2 La contestazione della cartella di pagamento per i crediti prevideziali
2.1 Il ruolo per i contributi previdenziali
2.2 L’opposizione contro il ruolo
3 L’impugnazione dell’avviso di addebito per i contributi INPS
3.1 Le informazioni sull’avviso di addebito
3.2 Il ricorso
3.3 Il pagamento rateale
3.4 Le modalità di calcolo delle somme aggiuntive
3.5 Il compenso per l’agente della riscossione
4 L’impugnazione della cartella di pagamento per i premi INAIL
4.1 Le informazioni sulla cartella di pagamento
4.2 Il pagamento 
4.3 Il ricorso
4.4 La sospensione in via amministrativa
4.5 La rateazione della cartella di pagamento
4.6 La rateazione delle somme non iscritte a ruolo 
Parte VI – Le altre iscrizioni a ruolo
1 L’iscrizione a ruolo dei tributi locali
1.1 La riscossione dei tributi locali
1.2 L’accertamento e la riscossione per i tributi locali 
1.3 Gli interessi
1.4 Il contenzioso
1.5 I privilegi 
1.6 La riscossione coattiva
1.7 Il testo unico ambientale
1.8 Le violazioni al codice della strada 
1.9 Il trasporto pubblico regionale e locale 
2 La riscossione a mezzo ruolo per altre entrate 
2.1 L’allargamento della procedura di riscossione a mezzo ruolo
2.2 Il pagamento rateale
2.3 La sospensione amministrativa della riscossione 
2.4 L’esito negativo del terzo incanto
2.5 Le procedure concorsuali
2.6 La riscossione spontanea a mezzo ruolo
2.7 I privilegi 
Parte VII – La transazione dei debiti
1 La transazione fiscale e la ristrutturazione dei debiti tributari 
1.1 I lineamenti della transazione fiscale
1.2 Il presupposto
1.3 L’ambito soggettivo 
1.4 L’ambito oggettivo
1.5 La procedura 
1.6 La chiusura della procedura
1.7 La dilazione di pagamento
1.8 La riduzione del debito erariale 
1.9 L’impugnazione del diniego 
1.10 La revoca 
1.11 La composizione della crisi da sovraindebitamento
2 La transazione dei debiti per i contributi dovuti all’INPS
2.1 Il quadro normativo 
2.2 L’ambito di applicazione dell’accordo di transazione contributiva
2.3 L’oggetto dell’accordo di transazione
2.4 Le condizioni di accettazione della proposta di transazione 
2.5 La procedura 
2.6 L’istruttoria 
2.7 La verifica del debito contributivo
3 La transazione dei debiti per i premi dovuti all’INAIL
3.1 L’innovazione normativa 
3.2 L’ambito operativo della transazione
3.3 L’oggetto dell’accordo
3.4 Le condizioni di accettazione della proposta
3.5 La procedura 
Parte VIII – La pace fiscale
1 Lo stralcio dei debiti fino a 1.000 euro (Art. 4 del d.l. 23 ottobre 2018, n. 119) 
1.1 L’oggetto del beneficio 
1.2 Le regole del computo 
1.3 I versamenti effettuati
1.4 L’esclusione dello stralcio 
2 La definizione agevolata delle controversie tributarie (Art. 6 del d.l. 23 ottobre 2018, n. 119)
2.1 L’oggetto della definizione 
2.2 Il calcolo delle somme dovute 
2.3 L’ammissibilità della definizione
2.4 Il perfezionamento
2.5 Gli effetti sul contenzioso tributario 
2.6 Il diniego della definizione 
2.7 Gli enti territoriali
3 La definizione agevolata per le risorse proprie dell’Unione europea (Art. 5 del d.l. 23 ottobre 2018, n. 119)
3.1 L’oggetto della definizione 
3.2 La procedura 
4 La definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione (Art. 3 del d.l. 23 ottobre 2018, n. 119)
4.1 L’oggetto della definizione 
4.2 L’identificazione temporale del carico
4.3 La procedura 
4.4 Le esclusioni 
4.5 Il computo delle somme da versare 
4.6 Gli effetti della definizione 
4.7 Le irregolarità nel pagamento delle somme dovute
4.8 Le procedure di composizione per le procedure di crisi
4.9 La sanatoria
5 La definizione agevolata speciale per contribuenti in difficoltà (Art. 1, commi da 185 a 199, della l. 30 dicembre 2018, n. 145)
5.1 L’oggetto della definizione 
5.2 Lo stato di difficoltà
5.3 La determinazione delle somme dovute 
5.4 La procedura 
5.5 Il controllo 
6 FAQ Agezia delle entrate-Riscossione – Definizione agevolata 2018 (d.l. n. 119/2018 convertito con modificazioni dalla l. n. 136/2018)


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top