SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

LA LEGGE SULLA CONCRETEZZA

LA LEGGE SULLA CONCRETEZZA

Passi ulteriori per una Pubblica Amministrazione più efficiente

Autori Angelo Capalbo
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Pagine 137
Pubblicazione Settembre 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891637376 / 9788891637376

Con Modulistica scaricabile e compilabile:
• Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza per una buona amministrazione
• Regolamento telelavoro e lavoro agile

Prezzo Online:

25,00 €

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Online:
25,00 €

Disponibilità: Disponibile

Il presente lavoro scaturisce dall’esame della Legge n. 56/2019 «Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo» (c.d. Legge Concretezza).

La Pubblica amministrazione ritorna ad essere al centro delle azioni del Governo, che ripropone l’obiettivo di individuare ulteriori soluzioni per garantire l’efficienza della pubblica amministrazione, al fine del miglioramento dell’organizzazione amministrativa e l’incremento della qualità dei servizi erogati ai cittadini.

La Legge Concretezza introduce direttamente nell’ordinamento nuovi articoli ed in particolare, gli artt. 60-bis, 60-ter e 60-quater, da aggiungere al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, che istituiscono, presso il Dipartimento della funzione pubblica, il “Nucleo della concretezza", che avrà una funzione di supporto dell’attività delle pubbliche amministrazioni. Il Nucleo della concretezza andrà ad operare in collaborazione con l’Ispettorato per la funzione pubblica, verificherà l’attuazione delle disposizioni in materia di organizzazione e funzionamento delle pubbliche amministrazioni e potrà individuare eventuali azioni correttive.

Altra novità introdotta dalla Legge n. 56/2019 è l'utilizzo degli strumenti di rilevazione delle presenze del personale in servizio, basati anche su dati biometrici, con il riproposto obiettivo di contrastare le attestazioni false di presenza.

Altre novità introdotte riguardano l’adeguamento dei fondi destinati al trattamento accessorio, le procedure concorsuali e l'utilizzo delle graduatorie, la mobilità tra il settore del lavoro pubblico e quello privato.

Angelo Capalbo
Segretario generale, Avvocato, Valutatore e pubblicista.

PARTE PRIMA – IL NUCLEO DELLA CONCRETEZZA
Titolo I - L’istituzione del Nucleo della concretezza
1. Introduzione 
2. L’istituzione del Nucleo della concretezza 
3. Il contesto storico precedente 
4. Il Nucleo della concretezza nella prospettiva della riforma 
5. L’efficienza amministrativa 
6. Le nuove sfide 
7. L’ennesima novella 
8. Il Dipartimento della funzione pubblica 
8.1. Il Capo del Dipartimento 
8.2. Articolazione del Dipartimento 
8.2.1. L’Ufficio per la semplificazione e la sburocratizzazione 
8.2.2. L’Ufficio per l’innovazione e la digitalizzazione 
8.2.3. L’Ufficio per l’organizzazione ed il lavoro pubblico 
8.2.4. L’Ufficio per la valutazione della performance 
8.2.5. L’ufficio per le relazioni sindacali 
8.2.6. L’Ufficio per la gestione amministrativa 
8.2.7. L’Ispettorato per la funzione pubblica 
8.2.8. Il Comitato dei garanti
8.2.9. La consulta nazionale per l’integrazione in ambiente di lavoro delle persone con disabilità
9. L’Unità per la semplificazione e la qualità della regolazione
10. Altri ispettorati 
Titolo II - Il Piano triennale delle azioni concrete
11. Il Piano triennale delle azioni concrete
12. Il contenuto del Piano triennale delle azioni concrete e concreta realizzazione 
12.1. Le azioni di cui alla lett. a), comma 2, dell’art. 60-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 
12.2. Le azioni di cui alla lett. b), comma 2, dell’art. 60-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 
12.3. Le azioni di cui alla lett. c), comma 2, dell’art. 60-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 
13. Le attività del Nucleo della Concretezza 
14. La concreta realizzazione delle misure 
14.1. Il Piano delle performance 
14.2. Il Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 
14.3. Recepimento del piano triennale per l’informatica 
14.4. Il piano per le azioni positive 
15. Collaborazione tra il Prefetto ed il Nucleo della concretezza 
16. Svolgimento delle attività 
17. Applicazione alle istituzioni scolastiche ed educative 
PARTE SECONDA - CONTRASTO ALL’ASSENTEISMO
18. La definizione dell’orario di lavoro
19. Ambito di applicazione
20. Le fonti di diritto 
21. I sistemi di rilevazione automatica delle presenze attualmente in uso 
22. Il sistema di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza degli accessi 
22.1. La mappa dell’iride 
22.2. Il riconoscimento facciale 
22.3. Il riconoscimento dell’impronta digitale 
23. I vantaggi dei nuovi sistemi di riconoscimento dell’identità 
24. Il parere preventivo del Garante per la protezione dei dati personali 
25. L’audizione del Garante del 6 febbraio 2019 
26. Le modalità attuative 
27. Le funzioni del Garante per la protezione dei dati personali 
28. L’applicazione ai dirigenti 
29. I mezzi di finanziamento 
30. Le azioni di responsabilità ed i rimedi 
31. Esclusioni soggettive dall’obbligo di utilizzo di sistemi di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza 
32. Esclusioni oggettive dall’obbligo di utilizzo di sistemi di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza 
PARTE TERZA - IL RICAMBIO GENERAZIONALE
33. Misure per accelerare le assunzioni mirate e il ricambio generazionale nella pubblica amministrazione 
34. Il portale del reclutamento 
35. Programmi di assunzione di disabili 
36. La composizione delle commissioni esaminatrici 
PARTE QUARTA - ALTRE DISPOSIZIONI
37. Disposizioni in materia di mobilità tra pubblico e privato 
38. Disposizioni in materia di buoni pasto 
ALLEGATI (scaricabili in formato compilabile e stampabile)
1) Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza per una buona amministrazione 
2) Regolamento telelavoro e lavoro agile 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top