La mediazione civile e commerciale nei decreti attuativi

 
Prezzo speciale 27,55 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 29,00 €
Disponibile

Autori Elisabetta Mazzoli, Massimiliano Pari, Antonio Revelino

Autori Elisabetta Mazzoli, Massimiliano Pari, Antonio Revelino
Pagine 308
Data pubblicazione Febbraio 2012
ISBN 8838769338
ean 9788838769337
Tipo Cartaceo
Collana Guida alla Mediazione
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Elisabetta Mazzoli, Massimiliano Pari, Antonio Revelino

Autori Elisabetta Mazzoli, Massimiliano Pari, Antonio Revelino
Pagine 308
Data pubblicazione Febbraio 2012
ISBN 8838769338
ean 9788838769337
Tipo Cartaceo
Collana Guida alla Mediazione
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il volume, aggiornato all'ultimo DECRETO MINISTERIALE sulla mediazione (D.M. 145/2011) e alla recente CIRCOLARE 20 dicembre 2011 di interpretazione del D.M. 145/2011, riporta un commento sistematico dell'articolato e la TABELLA suddivisa per scaglioni di valore delle indennità. Contiene altresì l'introduzione sull'EVOLUZIONE NORMATIVA e la MAPPA che indica il percorso cronologico delle varie fasi applicative della conciliazione prima e della mediazione adesso.
Con l'emanazione del D.M. 180/2010 e delle successive integrazioni e modifiche, il legislatore italiano ha completato l'iter volto a predisporre una disciplina organica del nuovo istituto della mediazione civile e commerciale.
Il modello introdotto dal D.Lgs. 28/2010 si è spinto oltre la precedente disciplina della conciliazione societaria nel delineare una metodologia di risoluzione delle controversie, basata su una logica diversa da quella avversariale del giudizio.
Essa deve essere applicata correttamente per non discostarsi dai principi di VOLONTARIETÀ, RISERVATEZZA e NEUTRALITÀ, che costituiscono caratteristiche ineludibili di uno strumento di autocomposizione delle controversie, qual è la mediazione (mediation).
Tra le ultime novità introdotte vi è il TIROCINIO ASSISTITO, infatti il D.M. 145/2011 ha provveduto alla riformulazione dell'art. 4, comma 3, lettera b del D.M. 180/2010, con la previsione per i mediatori di un "tirocinio in forma assistita" su 20 "casi di mediazione" da svolgersi presso l'organismo nel biennio di aggiornamento.
La formulazione del D.M. 145/2011 non consentiva una chiara identificazione del nuovo requisito ed ha suscitato diversi dubbi e perplessità. Successivamente , anche a seguito delle continue richieste di chiarificazione inviate al Ministero, è stata pubblicata la Circolare ministeriale del 20 dicembre 2011 che ha in gran parte risolto le problematiche emerse nell'interpretazione della normativa.
Il D.M. 180/2010, con le successive integrazioni e modifiche, dà attuazione al D.Lgs. 28/2010 integrando pure gli aspetti riguardanti il percorso formativo per diventare mediatori. Si sofferma, in particolare, sui soggetti coinvolti nel procedimento di mediazione, siano essi ORGANISMI DI MEDIAZIONE ovvero ENTI FORMATORI, dei quali disciplina la creazione e la gestione, che MEDIATORI e FORMATORI.
- Come nasce la mediazione civile e commerciale
- Mappa delle fonti normative
- Il nuovo percorso formativo
- La formazione integrativa per conciliatori societari
- Gli Enti formatori
- I formatori
- La formazione continua obbligatoria
- Il tirocinio assistito
- Registro degli organismi
- Requisiti per l'iscrizione nel registro
- Accesso alla funzione di mediatore
- Obblighi di comunicazione degli organismi di mediazione iscritti al registro
- Sospensione e cancellazione dal registro
- Natura della prestazione del mediatore
- Criteri di determinazione delle indennità
Elisabetta Mazzoli Avvocato in Spoleto, mediatore e docente abilitato dal Ministero della Giustizia a tenere corsi di formazione per mediatori civili e commerciali. Professore a contratto di Mediazione per l'anno accademico 2010/2011 presso l'UNISU - Università Telematica delle Scienze Umane - di Roma. Ha gestito diverse procedure di conciliazione/mediazione presso le Camere di Commercio e formato numerosi professionisti in tecniche di ADR. Delegata del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Spoleto in materia di conciliazione e mediazione.
Massimiliano Pari direzione e coordinamento dei convegni diretti ai liberi professionisti e dei corsi di mediazione ex D.M. 180/2010, nonché mediatore professionista.
Antonio Revelino direzione e coordinamento editoriale di volumi e software per il settore legale, nonché mediatore professionista.

(D.M. 180/2010 e D.M. 145/2011)

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:La mediazione civile e commerciale nei decreti attuativi