SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Sconto 20%
La negoziazione assistita nei sinistri  stradali

La negoziazione assistita nei sinistri stradali

Autori Marco Bona
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 190
Pubblicazione Febbraio 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891610249 / 9788891610249
Collana Collana Legale
Argomenti Infortunistica stradale, Danno alla persona

Come districarci tra negoziazione assistita, mediazione, procedure liquidative e conciliazioni in giudizio nelle controversie per danno alla persona

Prezzo Online:

24,00 €

19,20 €

L’introduzione della c.d. NEGOZIAZIONE ASSISTITA, a seguito del D.L. 132/2014 convertito con L. 162/2014, ha comportato un’importante innovazione nelle procedure per il risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione di veicoli e natanti.

Attraverso l’ampia esperienza dell’Autore, il volume rappresenta uno straordinario strumento per affrontare procedure, elaborare strategie e analizzare gli aspetti critici del nuovo istituto. 

Si esaminano quali risvolti ed applicazioni concrete la NEGOZIAZIONE ASSISTITA possa avere, anche alla luce delle varie “PROCEDURE” a finalità conciliative già esistenti (procedure liquidative di cui al codice delle assicurazioni private, mediazione civile; consulenza tecnica preventiva ex art. 696-bis c.p.c.).


Marco Bona, socio fondatore dello studio legale MB.O - Bona, Oliva e associati, con sede in Torino (www.mbolaw.it), è un avvocato civilista specializzato in controversie, nazionali ed internazionali, in materia di responsabilità civile e danni alla persona.
Dottore in ricerca in diritto privato comparato.
Dal 2001 coordina l’Academic Committee della Pan-European Organization of Personal Injury Lawyers (PEOPIL) ed è General Editor del PEOPIL Research Group.
Ha tenuto diversi insegnamenti presso varie università (Bocconi, Castellanza, Torino, Piemonte Orientale) ed ha collaborato in qualità di esperto con la Commissione Giustizia del Parlamento Europeo. È autore di numerose monografie ed articoli in tema di responsabilità civile, risarcimento del danno, processo civile, mediazione, diritto europeo, diritti umani, diritto internazionale privato e processuale.

Capitolo I

La procedura di negoziazione assistita dagli avvocati: caratteristiche, modalità operative ed interazioni con la mediazione obbligatoria

1. Cosa si intende per “negoziazione assistita dagli avvocati”?

2. La “convenzione di negoziazione assistita dagli avvocati”: causa, forma ed oggetto

3. In quali controversie per danni alla persona e/o a cose la procedura della negoziazione assistita può oppure deve operare?

4. Come funziona la procedura di negoziazione assistita?

5. La negoziazione assistita quale condizione di procedibilità della domanda

6. Quali rapporti tra negoziazione assistita, mediazione imposta dal magistrato in corso di giudizio e conciliazione del giudice (artt. 185 e 185-bis c.p.c.)?

 

Capitolo II

Obiettivi, criticità ed illusioni della negoziazione assistita dagli avvocati

1. Quale ratio dell’istituto e quali prospettive di successo?

2. Alle origini del novello istituto: il modello francese della “convention de procédure participative” e le differenze con l’impostazione del Governo

3. La ratio legis della negoziazione assistita all’italiana: degiurisdizionalizzazione e deflazione dell’arretrato

4. I difetti delle strategie legislative per deflazionare il contenzioso attraverso le procedure di A.D.R.

5. Critica alla preferenza accordata dal Governo all’obbligatorietà delle procedure di A.D.R.

6. Perché e con quali prospettive di successo l’obbligatorietà della negoziazione assistita nella r.c.a.?

7. La degiurisdizionalizzazione forzata del contenzioso civile costituisce davvero un’improrogabile ed urgente necessità per le controversie in materia di danni alla persona?

8. Le illusorie stime del Governo sugli effetti della novella procedura

 

Capitolo III

Profili di incostituzionalità della negoziazione assistita obbligatoria e della degiurisdizionalizzazione a macchia di leopardo

1. Premessa: almeno due scenari di incostituzionalità

2. Violazione dell’art. 77, comma 2, Cost.: l’assenza dei presupposti della necessità ed urgenza

3. Violazione degli artt. 3, 24 e 111 Cost.: la frammentazione immotivatamente discriminatoria delle vie obbligatorie di accesso alla giustizia (ossia l’incostituzionalità della degiurisdizionalizzazione

a macchia di leopardo)

4. L’interpretazione costituzionalmente orientata delle condizioni di procedibilità della domanda

 

Capitolo IV

Sinistri stradali: il coordinamento tra la procedura di negoziazione assistita e le procedure liquidative ex codice delle assicurazioni private

1. La questione dell’interazione tra la nuova condizione di procedibilità, la condizione di proponibilità ex art. 145 cod. ass. priv. e le procedure liquidative: qual è il momento corretto per l’avvio della procedura di negoziazione assistita?

2. La condizione di proponibilità ex art. 145 cod. ass. priv. e le procedure liquidative: dalla legge n. 990/1969 alle novità introdotte dalla legge n. 27/2012

3. Il coordinamento tra le procedure liquidative e la procedura di negoziazione assistita: quali soluzioni?

4. L’invito formale a stipulare la convenzione di negoziazione assistita nelle controversie per sinistri stradali: quali modalità e quali destinatari?

5. Il percorso ad ostacoli incerti verso l’accesso alla tutela risarcitoria e la giurisdizione: le condizioni di procedibilità e proponibilità previste dal legislatore italiano sono conformi alla direttiva 2009/103/ CE? 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top