SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
La nuova procedibilità a querela

La nuova procedibilità a querela

Autori Antonio Di Tullio D’Elisiis
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 218
Pubblicazione Maggio 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891628947 / 9788891628947
Collana Collana Legale

Commento sistematico al D. Lgs. n. 36/2018 con tabelle di raffronto

Prezzo Online:

24,00 €

20,40 €

Il commento sistematico, articolo per articolo, del decreto legislativo n. 36/2018 con cui è stato ampliato il novero dei reati, previsti dal c.p., procedibili a querela di parte in questa nuova Opera che, partendo dall’analisi dei tratti essenziali dell’istituto, continua con l’approfondimento delle ricadute di carattere sostanziale e procedurale che si sono venute a determinare, anche attraverso utilissime tabelle di raffronto tra la vecchia e la nuova disciplina. 

Completo di formule che esemplificano la novità normativa sotto un profilo prettamente pratico, il testo fornisce altresì una breve disamina dei lavori svolti dalle Camere, al fine di far comprendere al meglio la ratio e la portata innovativa della riforma in commento.

Antonio Di Tullio D’Elisiis, Avvocato in Larino, autore di pubblicazioni cartacee e numerosi articoli su riviste giuridiche telematiche.

Capitolo I – Brevi cenni introduttivi sull’istituto della querela 
1.1. In cosa consiste la querela
1.2. A chi spetta il diritto di querela 
1.3. Gli effetti della querela 
1.4. Quando il diritto di querela si estingue
1.5. Entro quando può essere proposta la querela 
1.6. Come si propone la querela 
1.7. Come si può rinunciare alla querela 
1.8. Come e in che termini avviene la remissione della querela 
1.9. Quando la querela è irrevocabile 
1.10. Quando si deve procedere sempre d’ufficio 
Capitolo II – I lavori svolti dalla Commissione Fiorella, la legge di delega 103/2017 e l’attività compiuta dal Governo in fase di prima attuazione e quella svolta dalle Camere in sede di emissione dei pareri
Capitolo III – Le novità introdotte dal decreto legislativo n. 36/2018 
3.1. Minaccia 
3.2. Violazione di domicilio commessa da un pubblico ufficiale 
3.3. Falsificazione, alterazione o soppressione del contenuto di comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche 
3.4. Falsificazione, alterazione o soppressione del contenuto di comunicazioni informatiche o telematiche 
3.5. Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza commesse da persona addetta al servizio delle poste, dei telegrafi o dei telefoni
3.6. Rivelazione del contenuto di corrispondenza, commessa da persona addetta al servizio delle poste, dei telegrafi o dei telefoni 
3.7. Gli effetti sulla procedibilità delle circostanze aggravanti ad effetto speciale 
3.8. Truffa 
3.9. Frode informatica
3.10. Appropriazione indebita
3.11. Altri effetti sulla procedibilità delle circostanze aggravanti ad effetto speciale (parziale rinvio)
3.12. Disposizioni transitorie in materia di perseguibilità a querela 
3.13. Clausola di invarianza finanziaria
Capitolo IV – Gli effetti sostanziali e procedurali che si verranno a determinare per effetto del decreto legislativo n. 36/2018
4.1. Gli effetti sostanziali
4.2. Gli effetti procedurali 
Capitolo V – Formulari utilizzabili alla luce di questa innovazione legislativa 
5.1. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Minaccia) 
5.2. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Violazione di domicilio commessa da un pubblico ufficiale)
5.3. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza commesse da persona addetta al servizio delle poste, dei telegrafi o dei telefoni) 
5.4. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Truffa)
5.5. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Frode informatica) 
5.6. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 (Appropriazione indebita) 
5.7. Informazione resa dal p.m. alla p.o. sulla facoltà di esercitare il diritto di querela 
5.8. Informazione resa dal giudice alla p.o. sulla facoltà di esercitare il diritto di querela 
5.9. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 dopo informazione resa dal p.m. della facoltà di esercitare il diritto di querela 
5.10. Proposizione di querela alla luce del decreto legislativo n. 36/2018 dopo informazione resa dal giudice della facoltà di esercitare il diritto di querela 
Riferimenti normativi
1. Le norme previste dal c.p. in materia di querela 
2. Le norme previste dal c.p.p. in materia di querela 
3. Le norme previste dalle disp. att. c.p.p. in materia di querela
4. Le norme previste dal decreto legislativo n. 274/2000 
5. Legge delega n. 103/2017 (stralcio) 
6. Schema del decreto legislativo varato dal Governo in via preliminare
7. Il parere emesso dalla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati
8. Il parere emesso dalla Commissione Giustizia del Senato della Repubblica 
9. Decreto legislativo 10 aprile 2018, n. 36 (testo definitivo) 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top