SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

IN EVIDENZA: Concorso 2329 Funzionari Giudiziari  | Concorso 1514 Ministero del Lavoro, INL e INAIL | Privacy e GDPR

La pratica letteraria

La pratica letteraria

Autori Castellari Alessandro
Editore Apogeo Education - Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 288
Pubblicazione Aprile 2007 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838788227 / 9788838788222
Collana Pratiche filosofiche
da impostare

Prezzo Online:

13,00 €

Questo libro è nato da due domande che Umberto Galimberti ci pose nel 2004 all'uscita del primo volume di questa collana: "Le nostre sofferenze psichiche, i nostri disagi esistenziali dipendono sempre da conflitti interni, da traumi remoti, da coazioni a ripetere esperienze antiche e in noi consolidate come vuole la psicanalisi, o qualche volta, e magari il più delle volte, dipendono dalla nostra visione del mondo troppo angusta, troppo sclerotizzata, troppo irriflessa per consentirci da un lato di comprendere il mondo in cui viviamo e dall'altro per reperire un senso per la nostra esistenza e quindi delle buone ragioni per vivere in accordo con noi stessi"". "Se questa seconda ipotesi è vera, perché non prendere in considerazione una 'terapia delle idee'"" Angustia della mente, apatia dei sensi, aridità del cuore. Se queste spesso sono le ragioni delle nostre sofferenze e dei nostri disagi, le gabbie in cui ci dibattiamo o in cui ci ottundiamo, una efficace "terapia delle idee" è offerta anche da quella che, per analogia con la "pratica filosofica" di Achenbach, si può chiamare la "pratica letteraria". Al pari di quella filosofica, la "pratica letteraria" modifica la sfera del conoscere e del sentire, espande la comprensione della realtà, rende il pensiero più flessibile, più duttile, più problematico. Come la filosofia, la letteratura, anche se con procedure discorsive completamente diverse, suggerisce e propone percorsi di senso, favorendo esperienze conoscitive profonde e offrendo al pensiero nuovi orizzonti. Dopo una parte di carattere generale sulle pratiche di lettura e sui percorsi di senso della letteratura, la seconda parte del libro propone l'analisi in questa chiave di alcuni testi rappresentativi (Odissea, Edipo re [Sofocle], Le relazioni pericolose [Chordelos de Laclos], La parete [Marlen Haushofer], Cassandra [Christa Wolff], Il responsabile delle relazioni umane [Abraham Yehoshua]), frutto di pratiche di lettura condotte dagli autori presso l'associazione Italo Calvino di Bologna.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top