SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
La responsabilità del ginecologo e dell’ostetrica

La responsabilità del ginecologo e dell’ostetrica

Diritti del paziente e tutela della professione sanitaria

Autori Fabio Donelli, Mario Gabbrielli (a cura di)
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 194
Pubblicazione Febbraio 2021 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891635198 / 9788891635198
Collana Collana Legale - L'Attualità del diritto

• Aspetti sostanziali e processuali della responsabilità
• Diritti e doveri del paziente e del medico
• Gestione del rapporto
• Linee guida e buone pratiche

Prezzo Online:

22,00 €

20,90 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Attraverso le conoscenze e le indicazioni di qualificati professionisti competenti in materia, l’opera fornisce un quadro completo ed esauriente delle linee guida ufficiali e delle buone pratiche assistenziali maturate nell’ambito medico dell’ostetricia e della ginecologia, quali settori in cui il contenzioso è notevolmente aumentato nel tempo.

Si è rilevato infatti che, nell’ultimo decennio, la maggior parte delle domande risarcitorie in ambito sanitario, è stata svolta per casi che hanno coinvolto ostetrici e ginecologi e i risarcimenti riconosciuti in queste ipotesi sono stati tra i più alti, non foss’altro per l’aspettativa di vita - necessariamente alla sua massima espressione - del soggetto leso.

L’opera si pone quindi quale strumento di ausilio per l’avvocato che si trovi ad affrontare una controversia in materia, nonché per gli operatori sanitari, i quali abbisognano di chiarezza circa le proprie responsabilità. Infatti, l’equilibrio tra i diritti del paziente e lo svolgimento della professione sanitaria in sicurezza non è sempre facile da realizzare: l’importanza di stabilire cosa sia consigliabile fare nelle diverse ipotesi, si pone innanzitutto nell’interesse dei pazienti e, di riflesso, degli operatori che devono svolgere il proprio lavoro.

Fabio Maria Donelli
Specialista in Ortopedia e Traumatologia presso il Dipartimento di Scienze Biomediche Università degli Studi di Milano. Docente alla Scuola di Specialità in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università degli Studi di Pisa.
Mario Gabbrielli
Professore Ordinario di Medicina Legale, Università di Siena.

Prefazione – La responsabilità in ostetricia e in ginecologia 
Capitolo I – Il consenso 
1. Premessa 
2. L’evoluzione normativa e la pratica clinica 
3. Peculiarità del consenso informato in ostetricia e ginecologia 
4. Conclusioni 
Capitolo II – La diagnosi prenatale 
1. Introduzione 
2. Screening e diagnosi prenatale 
3. Lo screening ecografico eseguito nel II trimestre  
4. Il counseling nel II trimestre 
5. Responsabilità professionale per mancata diagnosi di malformazione fetale nel II trimestre 
6. Responsabilità professionale per mancata diagnosi di malformazione fetale nel III trimestre 
7. Responsabilità per incompleta diagnosi di malformazione o per diagnosi di malformazione inesistente 
8. L’importanza di una corretta tenuta documentale e di un valido consenso informato 
Capitolo III – Obbligo di mezzi ed obbligo di risultati in ecografia ostetrica e profili di responsabilità professionale
1. Introduzione 
2. Il referto in ecografia ostetrica 
3. La Refertazione nelle Linee Guida SIEOG 2015 
4. Condotta esigibile e danno ingiusto nella evoluzione giurisprudenziale 
5. Gli elementi attualmente in discussione
Capitolo IV – L’assistenza al travaglio e al parto 
1. Livelli assistenziali delle Unità Operative di Ostetricia 
2. Gravidanze a basso e ad alto rischio 
3. Assistenza al parto 
3.1. Il travaglio di parto 
3.2. La rottura delle membrane 
4. Accettazione nel punto nascita 
5. Assistenza in sala travaglio 
5.1. Monitoraggio fetale intrapartum gravidanze a basso rischio: auscultazione intermittente 
5.2. Monitoraggio fetale intrapartum gravidanze ad alto rischio 
5.3. Insorgenza di una complicanza del travaglio: misure di rianimazione intrauterina vs espletamento immediato del parto
5.4. Parto indotto 
6. Assistenza neonatale 
Capitolo V – La valutazione del monitoraggio 
1. Lo screening ecografico 
1.1. L’ecografia morfologica 
1.2. Responsabilità professionale nell’ecografia ostetrica per mancata diagnosi di malformazione fetale 
2. Il monitoraggio fetale nella gravidanza a termine 
2.1. La cardiotocografia 
2.2. Monitoraggio cardiaco fetale ed eventuali profili di responsabilità professionale 
Capitolo VI – La sofferenza fetale 
Capitolo VII – Infezioni batteriche in gravidanza e peripartum: prematurità e danno nel neonato 
1. Caratteristiche cliniche, diagnosi e principi di terapia nella sepsi del neonato a termine e pre-termine 
Capitolo VIII – Problematiche medico legali nella fecondazione eterologa 
1. Introduzione 
1.1. Le tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)
1.2. La Procreazione Medicalmente Assistita Eterologa 
2. Iter normativo della fecondazione eterologa 
2.1. Il contesto italiano antecedente alla l. n. 40/2004 
2.2. La legge n. 40/2004 
2.3. I referendum abrogativi del 2005 
2.4. Gli interventi della Corte Europea (2010-2011) 
2.5. L’ordinanza n. 152/2012 della Corte Costituzionale 
2.6. La sentenza n. 162/2014 della Corte Costituzionale 
3. La regolamentazione della fecondazione eterologa 
3.1. I Centri autorizzati alla fecondazione eterologa e gli aspetti finanziari 
3.2. La donazione dei gameti 
3.3. Le coppie richiedenti la fecondazione eterologa 
3.4. La raccolta dei dati, la tracciabilità dei gameti donati e la gestione degli eventi avversi 
4. I divieti imposti dalla legge 
4.1. Il divieto di maternità surrogata 
4.2. Omosessualità e divieto di fecondazione eterologa 
4.3. Il divieto alla genitorialità del singolo 
4.4. Il divieto di fecondazione post-mortem 
4.5. Il caso italiano dello scambio di embrioni 
4.6. Limiti all’azione di disconoscimento di paternità 
Capitolo IX – La responsabilità in ambito procreativo 
1. Premessa 
2. Jus generandi e profili di responsabilità: a) dell’operatore sanitario; b) dei generanti. Cenni 
3. Fattori di novità: avanzamento della scienza medica, interruzione della gravidanza, fecondazione assistita 
4. Responsabilità dell’operatore sanitario per inesatto svolgimento della prestazione: la c.d. malpractice medica 
4.1. L’ampliamento in ‘verticale’ ed ‘orizzontale’ delle ipotesi di responsabilità medica 
4.2. Le ipotesi di responsabilità per intervento mal riuscito di interruzione della gravidanza; di sterilizzazione; per mancanza o carenza di una corretta informazione della gestante c.d. errore diagnostico 
4.3. Le conseguenze giuridicamente rilevanti nelle varie ipotesi di danno 
4.4. Il ‘bene leso’ da risarcire e i soggetti legittimati ad agire
5. Riflessioni conclusive 
Capitolo X – Oncologia ginecologica e malpractice
Sommario 
1. Introduzione 
2. Il contenzioso giudiziario in ostetricia e la ginecologia 
3. Il ruolo della consulenza tecnica medico-legale e ginecologica 
3.1. Linee Guida Internazionali di metodologia accertativa e criteriologia valutativa 
3.2. Collaborazione tra medico-legale e specialista in oncologia ginecologica nella consulenza tecnica 
4. Conclusioni 
Capitolo XI – La responsabilità d’équipe tra posizione di garanzia condivisa e principio di affidamento 
1. L’équipe sanitaria 
2. La posizione di garanzi 
3. Il principio di affidamento 
4. Il capo dell’équipe 
5. L’individuazione della responsabilità 
Capitolo XII – La valutazione del danno
1. Premessa 
2. Il danno in ginecologia 
3. Danno da nascita indesiderata 
4. Danno al momento del parto


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top