SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Le nuove frontiere dell’affidamento condiviso

Le nuove frontiere dell’affidamento condiviso

Autori Giovanni Battista Camerini
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 178
Pubblicazione Giugno 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891628213 / 9788891628213
Collana Sociale & Sanità
Indicazioni e strumenti operativi per consulenti, avvocati e tribunali

Prezzo Online:

20,00 €

17,00 €

Questo libro si pone l’obiettivo di affrontare il tema dell’affidamento dei figli, nell’ambito dei contenziosi civili di separazione dei genitori, attraverso una prospettiva teorica e pratica che mette in primo piano il diritto dei figli a mantenere un effettivo rapporto equilibrato e continuativo con entrambi i genitori e con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale. Attualmente in Italia l’affidamento condiviso appare di fatto eccessivamente sbilanciato a favore del genitore “collocatario” il quale diventerà gradualmente quello privilegiato e di riferimento agli occhi del figlio a discapito dell’altro genitore, confinato ai margini di una relazione disfunzionale triadica. Il leit motiv degli Autori del libro è l’attuazione di un affidamento partecipato che riconosca “pari opportunità” per il figlio e per i genitori (affidamento materialmente condiviso), a partire dalle valutazioni svolte in sede di consulenza tecnica d’ufficio (CTU). Vengono inoltre presentati i piani genitoriali che consentono la realizzazione di queste soluzioni ed illustrati gli ambiti ed i limi- ti applicativi della cosiddetta “coordinazione genitoriale”, chia- rendo come tutti gli interventi con finalità di mediazione non possano prescindere dal consenso informato dei destinatari.

Giovanni Battista Camerini, neuropsichiatra infantile e psichiatra, docente di Psichiatria Forense dell’infanzia e dell’adolescenza nei master presso le Università di Padova, “Sapienza” (Roma) e Pontificia Salesiana (Mestre).

1. Affidamento condiviso tra scienza e diritto 
1.1. Introduzione 
1.2. Le ripercussioni sulla salute della separazione dei genitori e delle altre childhood adversity 
1.3. Conseguenze biologiche della separazione dei genitori, della perdita genitoriale e delle altre childhood adversity: le nuove frontiere della conoscenza 
1.4. Effetti sociali della parental loss e delle childhood adversity 
1.5. L'affidamento materialmente condiviso previene la perdita genitoriale e le altre childhood adversity? E come? 
1.5.1. Perdita genitoriale 
1.5.2. Conflitto 
1.5.3. Benessere generale 
1.5.4. Nota conclusiva 
1.6. Dalla parental responsability alla joint custody: fondamenti dell'affidamento dei figli nei Paesi occidentali 
1.6.1. L'evoluzione in Europa 
1.7. Il divorzio con figli minori è un problema giuridico, politico, o finalmente di salute pubblica? 
1.8. Conclusioni 
2. L'ambito psicoforense: prospettive, criteri e finalità della valutazione 
2.1. Premessa 
2.2. Nuovi orizzonti dopo la separazione 
2.2.1. Padre e madre: ruoli da ricomporre 
2.2.2. La genitorialità alla luce del rapporto padre-madre 
2.3. Gli interventi extragiudiziali
2.4. Gli interventi endo-procedimentali
2.4.1. La CTU 
2.4.2. I tempi di frequentazione 
2.4.2.1. Prima area - L'età del figlio 
2.4.2.2. Seconda area - L'abitazione di ciascun genitore: adeguatezza e distanza 
2.4.2.3. Terza area - Eventuali turni lavorativi dei genitori 
2.4.2.4. Quarta area - Altri supporti/risorse familiari, extra-familiari e frequentazione di agenzie scolastiche, educative e sportive 
2.5. Ambiti e finalità della consulenza tecnica 
2.5.1. Compiti e responsabilità del CTU 
2.5.2. Il quesito 
2.6. Conclusioni
3. Affidamento condiviso o diviso?
3.1. Premessa 
3.2. Genitore collocatario vs genitorialità condivisa 
3.3. Da che età il bambino può pernottare con il padre? 
3.4. Conseguenze dei tempi di frequentazione sbilanciati: l'alienazione parentale
3.5. Conclusioni
4. Nuove prospettive d'intervento nei contenziosi giudiziari per i figli minori: un approccio critico
4.1. La genitorialità condivisa 
4.2. Strumenti per affrontare controversie e conflitti nel processo separativo
4.3. La regolamentazione della coordinazione genitoriale negli USA 
- La volontarietà e il consenso dei genitori 
- Autorità del Coordinatore genitoriale e revisione giudiziaria 
4.4. Esperienze di mediazione istituzionale e criticità 
4.4.1. La sperimentazione del Tribunale di Civitavecchia 
4.4.2. Criticità, questioni aperte e spunti di riflessione 
4.5. Prescrizione dei "percorsi" e giurisprudenza CEDU 
4.6. Considerazioni e conclusioni 
Piano genitoriale di base 
Piano genitoriale lunga distanza 
Piano genitoriale sicurezza 
Piano genitoriale altamente strutturato
Documento della Società di Psicologia Giuridica, 16 maggio 2018 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top