SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Le nuove regole per il PSC semplificato

Le nuove regole per il PSC semplificato

Autori Danilo G.M. De Filippo
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 152
Pubblicazione Ottobre 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891613424 / 9788891613424
Collana Ambiente Territorio Edilizia Urbanistica

Analisi e guida alla compilazione

Prezzo Online:

22,00 €

18,70 €

Il volume intende accompagnare il tecnico, redattore del PSC, nella comprensione del modello semplificato, attraverso un’attenta analisi di tutte le sezioni che lo compongono e l’indicazione di alcuni suggerimenti utili a fare in modo che il Piano di Sicurezza che verrà redatto sia il più completo possibile ed integralmente coerente con la realtà del cantiere.

Il testo è rivolto principalmente ai coordinatori per la sicurezza, ma anche a tutti i tecnici che, per ragioni professionali, operano comunque nel settore delle costruzioni ed in quello della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nella trattazione si è ritenuto utile far cenno anche al percorso giurisprudenziale che ha portato alla pubblicazione del decreto interministeriale e al ruolo svolto dalle diverse figure di cantiere che andranno poi a prendere parte al progetto del Piano di Sicurezza. Il testo è aggiornato alla recentissima legge 9 luglio 2015, n. 114 (in GU n. 176 del 31 luglio 2015) in vigore dal 15 agosto  2015.

Il Cd-Rom allegato contiene un modello semplificato di PSC, in formato Word modificabile ed editabile, corredato, a margine, dalle note e dai suggerimenti contenuti in questa guida così che il coordinatore possa consultarli anche nel corso della redazione del PSC. Sono stati inseriti anche una serie di documenti e modelli correlati all’attività del Coordinatore ed integrativi al Piano di Sicurezza e coordinamento. Tra questi, è stato inserito un foglio di calcolo, in formato Excel, che consente una rapida realizzazione di un cronoprogramma lavori con il metodo Gantt. Il modello è ampliabile in funzione delle caratteristiche del cantiere. 

Danilo G.M. De Filippo, ingegnere, è Coordinatore per la Vigilanza Ordinaria e Tecnica presso la Direzione Provinciale del Lavoro di Siena e fa parte del gruppo di formatori incaricati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in seno al progetto “Formazione e Sicurezza”.

1. Le norme per la sicurezza nei cantieri
1.1. La direttiva cantieri
1.2. Il Titolo IV del d.lgs. n. 81/2008
• Il rischio interferenziale
• Il cantiere

2. I documenti di cantiere: obblighi e responsabilità
2.1. Il committente
2.2. Il responsabile dei lavori
• Gli obblighi del committente o del responsabile dei lavori rispetto al PSC
2.3. L’impresa affidataria
• Il ruolo dell’impresa affidataria nel PSC
• Gli obblighi dell’impresa affidataria rispetto al PSC
2.4. L’impresa esecutrice
• Gli obblighi dell’impresa esecutrice rispetto al PSC
2.5. Il lavoratore autonomo
• Gli obblighi del lavoratore autonomo rispetto al PSC
2.6. L’impresa familiare

3. I Piani di Sicurezza in cantiere
3.1. Il Piano Operativo di Sicurezza (POS)
3.2. Il Piano Sostitutivo per la Sicurezza (PSS)
3.3. Il Piano di Montaggio Uso e Smontaggio dei ponteggi (Pi.M.U.S.).
• I contenuti minimi del Pi.M.U.S.
3.4. Il Piano di Sicurezza e Coordinamento
• I costi della sicurezza, il cronoprogramma, il layout di cantiere
3.5. Le origini del modello semplificato del PSC

4. Il PSC nella giurisprudenza

5. Il modello semplificato del PSC
5.1. Principi e obiettivi
5.2. La struttura del PSC semplificato
5.3. Glossario

6. Analisi e guida alla compilazione del PSC semplificato
• Sezione 1 – Copertina e frontespizio
• Sezione 2 – Identificazione e descrizione dell’opera
• Sezione 3 – Identificazione delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi
• Sezione 4 – Organigramma del cantiere
• Sezione 5 – Individuazione analisi e valutazione dei rischi relativi all’area di cantiere
• Sezione 6 – Organizzazione del cantiere
• Sezione 7 – Planimetria/e del cantiere
• Sezione 8 – Interferenze tra le lavorazioni
• Sezione 9 – Rischi in riferimento alle lavorazioni
• Sezione 10 – Procedure complementari o di dettaglio da esplicitare nel POS
• Sezione 11 – Misure di coordinamento relative all’uso comune di apprestamenti, attrezzature, infrastrutture, mezzi e servizi di protezione collettiva
• Sezione 12 – Modalità organizzative della cooperazione e del coordinamento
• Sezione 13 – Disposizioni per la consultazione degli RLS
• Sezione 14 – Organizzazione del servizio di pronto soccorso, antincendio ed evacuazione dei lavoratori
• Sezione 15 – Stima dei costi della sicurezza
• Sezione 16 – Elenco allegati obbligatori
• Sezione 17 – Quadro riepilogativo inerente gli obblighi di trasmissione

7. Le sanzioni correlate al PSC
Appendice normativa
• D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (estratto)
• D.i. 9 settembre 2014


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top