SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Le variazioni di bilancio degli  enti locali nell’ordinamento contabile armonizzato

Le variazioni di bilancio degli enti locali nell’ordinamento contabile armonizzato

Autori Marcello Quecchia
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 300
Pubblicazione Luglio 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891618856 / 9788891618856
Collana Progetto ente locale

GUIDA OPERATIVA

- Caratteristiche di ciascun tipo di variazione

- Organi competenti

- Termini di adozione

- Ruolo dei revisori dei conti

- Variazioni al fondo pluriennale vincolato

Con schemi e modelli personalizzabili

Prezzo Online:

48,00 €

Aggiornamenti e Contenuti Digitali

Ristampa aggiornata al D.L. 24 giugno 2016, n. 113 conv. con modificazioni dalla Legge 7 agosto 2016, n. 160

 

Le norme vigenti e i principi contabili aggiornati hanno modificato le caratteristiche delle variazioni, gli organi competenti ad adottarle, i termini temporali entro i quali vanno approvate, il ruolo dei revisori dei conti, le trasmissioni dei modelli approvati al tesoriere e alla banca dati delle amministrazioni pubbliche (BDAP).

Al fine di applicare correttamente e compiutamente la normativa aggiornata, il volume approfondisce tutti gli aspetti delle variazioni al bilancio, sia agli stanziamenti di competenza che alle dotazioni di cassa, e al piano esecutivo di gestione (PEG) e aiuta a comprendere il tipo di variazione da adottare, anche in esercizio provvisorio, dell'organo competente, del termine di adozione e dell'eventuale necessità di ottenere il parere dell'organo di revisione. 

Schemi di provvedimento da utilizzare per predisporre gli atti negli uffici comunali (gli schemi di delibera e di determina, liberamente modificabili, sono inseriti nel Cd-Rom allegato) completano il volume che 
indica inoltre, anche con esempi illustrativi, le variazioni necessarie nel fondo pluriennale vincolato (FPV) in caso di modifica del cronoprogramma di un'opera pubblica (schema di determinazione del responsabile economico-finanziario di variazione del bilancio a seguito della modifica dell'FPV).

L'opera riporta anche una tabella riassuntiva di tutte le tipologie di variazioni di bilancio.

Marcello Quecchia Laureato in Economia e commercio all’Università degli studi di Brescia, è responsabile di area economico-finanziaria e di area tributi in enti locali, anche in gestioni associate. marcello.quecchia@gmail.com

1. Introduzione e normativa
2. L'autorizzatorietà degli stanziamenti del bilancio (di competenza e di cassa) nel nuovo ordinamento contabile
3. Nuova classificazione del bilancio armonizzato
4. Elasticità del bilancio (stanziamenti di competenza) a seguito dei nuovi schemi contabili e della differente unità di voto per l'approvazione consiliare
Schema di deliberazione di consiglio comunale per la variazione di bilancio ai sensi dell'art. 42, comma 2, lettera b) e art. 175, comma 2, del TUEL
Schema 001
Schema di deliberazione di giunta comunale per la variazione del piano esecutivo di gestione a seguito di variazione di bilancio, approvata con deliberazione consiliare ai sensi dell'art. 42, comma 2, lettera b) e art. 175, comma 2, del TUEL
Schema 002
5. Variazioni di bilancio (stanziamenti di competenza) di competenza della giunta comunale
Schema di deliberazione di giunta comunale per la variazione di bilancio per il riaccertamento ordinario dei residui ai sensi dell'art. 228, comma 3, del TUEL, dell'art. 3, comma 4, del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e del paragrafo 9.1 del principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria (allegato n. 4/2 al d.lgs. n. 118/2011), nonché dell’art. 175, comma 5-bis, lettera e), del TUEL
Schema 003
Schema di deliberazione di consiglio comunale per la presa d'atto della comunicazione della variazione di bilancio per il riaccertamento ordinario dei residui approvata dalla giunta comunale
Schema 004
Schema di deliberazione di giunta comunale per l'adeguamento dei residui, delle previsioni di cassa e del fondo pluriennale vincolato inseriti nel bilancio di previsione finanziario alle risultanze del rendiconto, ai sensi dell'art. 227, comma 6-quater, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267
Schema 005
Schema di deliberazione di consiglio comunale per la presa d'atto della comunicazione della variazione di bilancio per l'adeguamento dei residui approvata dalla giunta comunale
Schema 006
Schema di deliberazione di giunta comunale per l'approvazione in via d'urgenza di una variazione di bilancio, ai sensi dell'art. 175, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, da far ratificare al consiglio comunale entro 60 giorni
Schema 007
Schema di deliberazione di giunta comunale per la variazione del piano esecutivo di gestione a seguito dell'approvazione in via d'urgenza di una variazione di bilancio, ai sensi dell'art. 175, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, da parte della giunta comunale
Schema 008
Schema di deliberazione di consiglio comunale per la ratifica l'approvazione in via d'urgenza di una variazione di bilancio, ai sensi dell'art. 175, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, da parte della giunta comunale
Schema 009
6. Variazioni di bilancio (stanziamenti di competenza) di competenza dei funzionari responsabili
Schema di determinazione per la variazione compensativa del piano esecutivo di gestione ai sensi dell'art. 175, comma 5-quater, lettera a), del TUEL
Schema 010
7. Variazioni del fondo pluriennale vincolato (FPV): competenza della giunta comunale o competenza del responsabile economico-finanziario?
7.1. Un esempio di variazione del bilancio in seguito a modifica del cronoprogramma nella realizzazione di un'opera pubblica
Schema di determinazione per la variazione di bilancio riguardante il fondo pluriennale vincolato e gli stanziamenti correlati a seguito della modifica del cronoprogramma della realizzazione della biblioteca comunale come da esempio sopra esaminato (realizzazione dell'opera più lenta di quanto previsto inizialmente
Schema 011
Schema di deliberazione di presa d'atto da parte della giunta comunale della variazione di bilancio, disposta con determinazione del responsabile economico finanziario, riguardante il fondo pluriennale vincolato e gli stanziamenti correlati a seguito della modifica del cronoprogramma della realizzazione della biblioteca comunale come da esempio sopra esaminato (realizzazione dell'opera più lenta di quanto previsto inizialmente)
Schema 012
8. Applicazione dell'avanzo di amministrazione
8.1. Come è composto il risultato contabile di amministrazione?
8.2. Fondi vincolati del risultato contabile di amministrazione
8.3. Fondi accantonati del risultato contabile di amministrazione
8.4. Fondi destinati agli investimenti
8.5. Possibilità di trovarsi in disavanzo di amministrazione anche se la somma algebrica tra fondo cassa, residui attivi e residui passivi è positiva!
8.6. Rapporto tra il risultato contabile di amministrazione e il fondo pluriennale vincolato (FPV)
8.7. Applicazione dell'avanzo di amministrazione presunto
8.8. Applicazione dell'avanzo di amministrazione accertato
8.9. Verifica e adeguamento degli accantonamenti al fondo crediti dubbia esigibilità (FCDE)
8.10. Utilizzo della quota accantonata del fondo crediti dubbia esigibilità (FCDE)
8.11. Casi di divieto all'applicazione dell'avanzo di amministrazione
9. Prelievi dal fondo di riserva (stanziamenti di competenza)
Schema di deliberazione di giunta comunale di prelievo dal fondo di riserva (stanziamenti di competenza)
Schema 013
Schema di deliberazione di consiglio comunale della presa d’atto della comunicazione di prelievo dal fondo di riserva effettuato dalla giunta comunale
Schema 014
10. Prelievi dai fondi spese potenziali (stanziamenti di competenza)
Schema di deliberazione di giunta comunale di prelievo dai fondi spesa potenziali
Schema 015
11. Tabella riassuntiva delle variazioni di bilancio (stanziamenti di competenza)
12. Annotazioni sull'obbligatorietà dei pareri dell'organo di revisione
12.1. È necessario il parere dell'organo di revisione sulle variazioni di bilancio approvate in via d'urgenza dalla Giunta comunale ai sensi dell'art. 175, comma 4, del TUEL?
13. Assestamento generale di bilancio (stanziamenti di competenza)
Schema di deliberazione di consiglio comunale di assestamento generale di bilancio 
Schema 016
14. Divieti
15. Rettifiche al prospetto del nuovo pareggio di bilancio previsto dall'art. 1, comma 712, della legge n. 208/2015
15.1. Enti locali soggetti al nuovo SPB
15.2. Obiettivo da raggiungere per il concorso agli obiettivi di finanza pubblica
15.3. Fondo crediti di dubbia esigibilità (FCDE), fondo spese potenziali e nuovo saldo per il pareggio di bilancio (SPB)
15.4. Verifica rispetto del nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.5. Fondo pluriennale vincolato e nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.6. Avanzo di amministrazione e nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.7. Riassunto finale per il calcolo del nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.8. Spazi finanziari disponibili a seguito dell'esclusione di specifiche partite dal calcolo del nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.9. Sanzioni per il mancato rispetto del nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.10. Comportamenti elusivi per il raggiungimento del nuovo saldo per il pareggio di bilancio
15.11. Accertamento preventivo della compatibilità dei programmi di spesa con le regole del nuovo saldo per il pareggio di bilancio 
16. Opportunità di variare anche gli stanziamenti degli esercizi successivi al primo esercizio del bilancio di previsione finanziario
17. Variazioni di bilancio durante l'esercizio provvisorio
18. Variazioni al piano esecutivo di gestione (PEG) (stanziamenti di competenza)
19. Variazioni di bilancio di cassa
Schema di deliberazione di giunta comunale di variazione alle dotazioni di cassa del primo esercizio del bilancio di previsione finanziario
Schema 017
20. Prelievi dal fondo di riserva di cassa
Schema di deliberazione di giunta comunale di prelievo dal fondo di riserva (stanziamenti di cassa)
Schema 018
21. Annotazioni sulle verifiche degli equilibri di bilancio
22. Trasmissione delle variazioni di bilancio (di competenza e di cassa) al tesoriere
23. Pubblicazione e trasmissione delle variazioni di bilancio
24. Piano dei conti integrato e variazioni di bilancio
APPENDICE
Allegato n. 4/2 al D.Lgs. 118/2011
Principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top