SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Le vendite competitive nel fallimento

Le vendite competitive nel fallimento

Programma di liquidazione e vendita telematica

Autori Tommaso Nigro
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 21x29,7
Pagine 108
Pubblicazione Aprile 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891628725 / 9788891628725
Collana Legale - Soluzioni di diritto

• La liquidazione del patrimonio fallimentare
• La redazione del programma di liquidazione
• L’individuazione della procedura di vendita dei beni immobili
• La vendita da svolgersi dinanzi al Giudice delegato
• La vendita da svolgersi dinanzi al Curatore
• Come gestire la fase della vendita e come determinare l’aggiudicazione
• Come gestire la fase successiva alla vendita
• I poteri che residuano in capo al Curatore e al Giudice delegato per sospendere la vendita
• La liberazione dell’immobile attratto alla procedura
• Il portale delle vendite telematiche e l’applicazione alle vendite in sede concorsuale
• L’attuazione della vendita telematica

Prezzo Online:

18,00 €

Come si attua la liquidazione del patrimonio fallimentare? Come si redige il programma di liquidazione ex art. 104-ter l. fall.? Qual è l’iter da seguire per l’individuazione della procedura di vendita dei beni immobili? E’ necessario l’intervento nella procedura esecutiva? Come si procede nell’ipotesi di inesistenza di una procedura esecutiva o qualora si decida di non intervenire? Come si gestisce la fase della vendita e come si determina l’aggiudicazione? Quali sono le novità dell’introduzione del portale delle vendite telematiche e come si applica alle vendite in sede concorsuale?

A queste domande risponde il volume fornendo soluzioni a quanti professionalmente interessati alle vendite competitive nel fallimento, prima e dopo la riforma, al programma di liquidazione e alle vendite telematiche. 

Gli undici quesiti proposti nel testo corrispondono a problematiche e criticità concrete, cui l’Autore garantisce una soluzione attraverso itinerari giurisprudenziali, normativi, prassi, consigli operativi e formule.

Tommaso Nigro Dottore Commercialista ed Esperto Contabile in Salerno e Milano, Revisore Legale, Curatore e Consulente Tecnico del Tribunale, specializzato in materia fallimentare e di crisi di impresa, opera nel settore dal 1993 e vanta esperienze maturate in procedure concorsuali di rilevante complessità e dimensione. È stato docente nel “Master di specializzazione IPSOA” sul tema “Attesta- zione nel concordato preventivo e nella procedura di sovraindebitamento” e nei “Corsi di Alta formazione S.A.F. Campania” in materia di “Gestore delle crisi da sovraindebitamento” e di “Procedure competitive di vendita”. Relatore in numerosi convegni in tema di fallimento, concordato preventivo e procedure esecutive immobiliari, è Autore di pubblicazioni nel settore del diritto e delle procedure di composizione della crisi.

Soluzioni di Diritto è una collana che offre soluzioni operative per la pratica professionale o letture chiare di problematiche di attualità. Uno strumento di lavoro e di approfondimento spendibile quotidianamente. L’esposizione è lontana dalla banale ricostruzione manualistica degli istituti ovvero dalla sterile enunciazione di massime giurisprudenziali. Si giunge a dare esaustive soluzioni ai quesiti che gli operatori del diritto incontrano nella pratica attraverso l’analisi delle norme, itinerari dottrinali e giurisprudenziali e consigli operativi sul piano processuale.

Direzione scientifica della collana di Nicola Graziano
Magistrato dal 1999. Dal 2011 svolge le funzioni di giudice delegato ai fallimenti presso la sezione fallimentare del Tribunale di Napoli. Dal 2013 ricopre anche il ruolo di Giudice presso la Commissione Tributaria Provinciale di Napoli. È autore di numerose pubblicazioni nei diversi settori del Diritto. Collabora con diverse riviste giuridiche a diffusione nazionale.

 

Quesito 1. Come si attua la liquidazione del patrimonio fallimentare e quali sono gli elementi essenziali da considerare
1.1 Il sistema organico delle vendite
1.2. Le modalità delle vendite, un sistema incentrato sull’art. 107 l. fall.
1.3. La progettualità della liquidazione e la regola dell’art. 105 l. fall. 

Quesito 2. Quali sono le caratteristiche principali e come si redige il programma di liquidazione ex art. 104-ter l. fall.?
2.1. Un contenuto obbligatorio minimo ed uno solo eventuale
2.2. Entro quali termini va redatto il programma di liquidazione?
2.3. È possibile anticipare le vendite prima della redazione del programma o anche non includere alcuni beni?
2.4. Si può redigere un programma di liquidazione parziale? 
2.5. Qual è, allora, la vera natura del supplemento al programma?
2.6. Qual è l’organo deputato ad approvare il programma di liquidazione e cosa accade in caso di conflitti tra Comitato e Curatore?
2.7. Gli atti in esecuzione del programma vanno ulteriormente autorizzati?
2.8. Il programma di liquidazione può essere secretato?
2.9. È sempre necessario redigere il programma di liquidazione?
2.10. La soluzione al quesito – un esempio di redazione di programma di liquidazione
• Formula 1 – Redazione del programma di liquidazione

Quesito 3. Qual è l’iter da seguire per l’individuazione della procedura di vendita dei beni immobili? Una prima valutazione: è necessario l’intervento nella procedura esecutiva?
3.1. Le vendite immobiliari, le prime analisi e l’orientamento delle scelte del Curatore: l’intervento nella procedura esecutiva
3.2. Che cosa accade se pendono procedure esecutive promosse da un creditore fondiario?
3.3. Esiste un onere di insinuazione al passivo e cosa accade se il creditore omette il deposito della domanda?

Quesito 4. Come si procede nell’ipotesi di inesistenza di una procedura esecutiva o qualora si decida di non intervenire?
Una prima soluzione, la vendita da svolgersi dinanzi al Giudice delegato ai sensi del secondo comma dell’art. 107 l. fall. 
4.1. Il ritorno ad una procedura formalizzata ed uno sguardo alle regole del codice di procedura civile
4.2. Come si interpreta la clausola di compatibilità? 
4.3. Quali sono, allora, le clausole di contrasto tra l’esecuzione forzata e la liquidazione fallimentare?
4.3.1. L’istituto dell’assegnazione e la regola dell’accertamento dei crediti e del riparto
4.3.2. La regola della stabilità della vendita senza incanto ed i regimi di sospensione ex artt. 107 comma 4 e 108 l. fall. 
4.3.3. L’individuazione del termine minimo di pubblicità legale
4.3.4. La delega di funzioni al Professionista Delegato 
4.4. La soluzione al quesito – un esempio di redazione di ordinanza non telematica di vendita dinanzi al G.D. 

Quesito 5. Una seconda soluzione, la vendita da svolgersi dinanzi al Curatore, quali le caratteristiche?
5.1. Una completa analisi degli elementi necessari
• Formula 2 – Vendita dinanzi al Giudice Delegato in modalità non telematica 
5.1.1. Il concetto di competitività 
5.1.2. La relazione di stima dei beni
5.1.3. L’adeguata pubblicità 
5.1.4. La scelta del contraente in base al maggior realizzo
5.2. La soluzione al quesito – un esempio di redazione di vendita non telematica dinanzi al Curatore /Commissario Liquidatore 
• Formula 3 – Vendita dinanzi al Curatore in modalità non telematica con offerta preventiva cauzionata
• Formula 4 – Verbale di aggiudicazione

Quesito 6. Come si gestisce la fase della vendita e come si determina l’aggiudicazione? 
6.1. Il delicato iter della vendita e l’aggiudicazione
6.1.1. Il sistema tipico della vendita in sede esecutiva integralmente adottabile (salvo le limitazioni della clausola di compatibilità) alle vendite disposte ai sensi dell’art. 107, comma 2 l. fall.
6.1.2. Il sistema delle vendite dinanzi al Curatore senza applicazione della riduzione e/o con l’introduzione di regole atipiche competitive
• Formula 5 – Vendita dinanzi al Curatore in modalità non telematica con schema a più fasi e offerta preventiva cauzionata

Quesito 7. Come si gestisce la fase successiva alla vendita?
7.1. In primo luogo, il deposito della documentazione
• Fomula 6 – Istanza ex art. 107, comma 5 l. fall.
7.2. Come si conclude il procedimento di vendita, con decreto di trasferimento o con atto notarile?
• Formula 7 – Decreto di trasferimento
• Formula 8 – Istanza per cancellazione formalità dopo atto notarile

Quesito 8. Quali sono i poteri che residuano in capo al Curatore ed al Giudice Delegato per sospendere la vendita?
8.1. L’esistenza di due distinti poteri in capo a diversi organi
8.1.1. Il potere di sospensione del Curatore
8.1.2. Il potere di sospensione del Giudice Delegato
• Formula 9 – Parere su istanza di sospensione

Quesito 9. Come si attua la liberazione dell’immobile attratto alla procedura? 
9.1. La compatibilità dell’art. 560 c.p.c. con l’art. 47 l. fall

Quesito 10. Quali sono le novità dell’introduzione del portale delle vendite telematiche e come si applica alle vendite in sede concorsuale?
10.1. Il sistema della pubblicità nel regime dell’esecuzione individuale
10.2. Ma quanta parte del sistema è compatibile con le vendite concorsuali?

Quesito 11. Come si attua la vendita telematica, a quali condizioni e da quando è obbligatoria?
11.1. Il sistema codificato delle vendite telematiche 
11.2. È possibile derogare al sistema delle vendite telematiche e quale è la metodologia migliore da applicare? 
11.3. Ma le vendite telematiche saranno obbligatorie anche per le procedure concorsuali?
11.4. La formulazione degli avvisi di vendita in modalità telematica 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top