SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Manuale critico di sanità pubblica

Manuale critico di sanità pubblica

Autori Francesco Calamo-Specchia
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 900
Pubblicazione Ottobre 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891613080 / 9788891613080
Collana Sociale & Sanità
*

Prezzo Online:

75,00 €

63,75 €

Spedizione Gratuita

Qual è il contesto complessivo in cui si inquadrano i problemi della Sa- nità pubblica? Quali sono questi problemi, e a quali situazioni ritrovabili in quel contesto è possibile collegarli? Come si può agire per risolverli? Quali azioni generali e più specificamente sanitarie o mediche è possi- bile mettere in campo? Quali professionisti possono essere impegnati in questo sforzo? Con quali strategie è opportuno che si agisca? Su quali risorse si può contare? Quali expertise coinvolgere? Quali specifici inter- venti mettere in campo? E come valutarsi?

A queste domande, nel Manuale critico di sanità pubblica rispondo- no un gran numero di specialisti diversi – medici e non medici, sanitari e non sanitari, accademici e operatori del territorio, di diverse Regioni, età ed esperienze – fornendo lo stimolo e gli strumenti per applicare uno sguardo non preconcettualmente negativo, ma di certo profon- damente analitico alla Sanità pubblica italiana; e operando un allarga- mento di visione, dall’illustrazione pura e semplice dei fenomeni, alla ricerca del loro  senso.
Il Manuale più che come una summa delle conoscenze si pone dunque come proposta di una loro contestualizzazione generale, e individua- zione di nodi critici di riflessione da segnalare non solo agli operatori che li affrontano nella pratica professionale quotidiana, ma anche agli studenti che a quella pratica vanno preparandosi.
Ma il Manuale è critico anche perché è scritto nella piena consapevo- lezza che ci si trovi ad un punto critico per la Sanità pubblica e il diritto alla salute in Italia; e nella convinzione condivisa (che nel testo trova pe- raltro fondamenti oggettivi e conferme documentate) che un intervento efficace, efficiente ed equo in sanità, o è pubblico, o semplicemente non è; e propone un forte rilancio della cultura e della pratica della Sanità pubblica italiana intorno a un mandato organizzativo, istituzionale, poli- tico chiaro e senza eccezioni: produrre salute prima di tutto.

 All’indirizzo http://elearning.maggioli.it è disponibile un test di autovalutazione dell’apprendimento. Se il test risulta superato (con una percentuale di risposte corrette pari o superiore all’80%) sarà possibile scaricare e stampare un attestato. Per accedere al test, occorre collegarsi al sito utilizzando Username e Password presenti sul retro del cartoncino allegato a questo volume.

Capitolo 0. Più che una introduzione
Parte I CONTESTO E SCENARI
1. Igea e Panacea  
2. Salute, malattia, biomedicina 
3. La manipolazione della nosografia 
4. Utile o giusto: salute/prezzo e salute/valore 
5. La dimensione sociale del rischio. Attori e scenari di un conflitto  
6. I modelli di prevenzione 
7. I nuovi scenari mondiali della malattia
8. I nuovi scenari italiani della malattia 
Parte II SITUAZIONI E GRUPPI A RISCHIO
Sezione 1 – Clima culturale e sistema di valori
1. La cultura moderna fa male alla salute? Una nuova sfida per la Sanità pubblica  
2. Individualismo e consumismo 
3. La violenza interpersonale individuale e collettiva 
4. Differenze di genere 
5. Sessualità 
6. Rappresentazioni sociali del corpo ed età anziana
7. Fragilità e vulnerabilità sociale
8. Alimenti e stili alimentari: consumo, scarto, spreco, sostenibilità 
9. Mezzi di informazione di massa
Sezione 2 – Assetti produttivi e modelli di sviluppo
1. Disuguaglianze socio-economiche e salute 
2. Globalizzazione dei mercati e salute
3. Economia, finanza e diseguaglianze
4. Precarietà e insicurezza del posto di lavoro
5. Interrelazioni, ritmi e organizzazione del lavoro
6. Infortuni sul lavoro
7. Malattie professionali 
8. Pendolarismo
9. Mobbing 
Sezione 3 – Assetti politici, istituzionali e organizzativi
1. Sistemi sanitari e disuguaglianze in salute
2. Le cure primarie (PHC)
3. La sanità in Italia dall'Unità al Servizio sanitario nazionale
4. Dalla legge n. 833/1978 ai giorni nostri: un passo avanti e tre indietro?
5. Ospedale e rischio clinico 
6. Lo spazio ospedaliero tra nonluogo e malessere psicologico ambientale
7. La scuola come ambiente a rischio per la salute
8. Sistema carcerario come patologia
Sezione 4 – Modificazioni prodotte dall'intervento umano negli assetti naturali e ambientali
1. Cambiamenti socio-demograci e migrazioni: una società in trasformazione
2. Malattie infettive emergenti e riemergenti 
3. Ambiente e salute
4. Energia, clima e cambiamento climatico
5. Urbanistica e territorio
6. Edilizia abitativa 
7. Calamità naturali, guerre e violenza strutturale
Parte III DIRETTRICI DELL'IMPEGNO PER LA SANITÀ PUBBLICA E PER LA PREVENZIONE
Sezione 1 – Azione istituzionale e politica
1. L'Organizzazione mondiale della sanità 
2. Altre istituzioni internazionali e attori transnazionali
3. Unione europea
4. Il Ministero della salute
5. Salute in tutte le politiche
6. Integrazione tra sanitario e sociale
7. Azione legislativa
Sezione 2 – Azione culturale e formativa
1. Comunicazione profonda in sanità
2. Formazione scolastica alla salute e formazione dei formatori 
3. Formazione iniziale in medicina e nelle professioni sanitarie 
4. Spersonalizzazione e ripersonalizzazione nella prospettiva delle "medical humanities" 
5. La cultura del limite nell'agire medico: quando meno è meglio 
6. Scegliere saggiamente (choosing wisely) 
7. Nuovi saperi in Sanità e Medicina transculturale
Sezione 3 – Azione istituzionale ed organizzativa del SSN
1. Le Agenzie regionali sanitarie 
2. Le ASL
3. Il Dipartimento di prevenzione
4. Il distretto e il territorio
5. L'ospedale
6. Il Laboratorio per la Sanità pubblica
Sezione 4 – Azione professionale nel SSN
1. Veterinari per la Sanità pubblica e la prevenzione 
2. Farmacisti per la Sanità pubblica e la prevenzione
3. Chimici per la Sanità pubblica e la prevenzione
4. Fisici per la Sanità pubblica e la prevenzione 
5. Geologi per la Sanità pubblica e la prevenzione
6. Ingegneri, ingegneri clinici, ingegneri gestionali per la Sanità pubblica e la prevenzione
7. Psicologi per la Sanità pubblica e la prevenzione 
8. Sociologi per la Sanità pubblica e la prevenzione» 486
9. Assistenti sociali per la Sanità pubblica e la prevenzione
10. Infermieri per la Sanità pubblica e la prevenzione
11. Assistenti sanitari e tecnici della prevenzione per la Sanità pubblica e la prevenzione
12. Antropologi medici e geografi medici: le figure mancanti 
13. Volontariato: prevenzione, nuova frontiera
Parte IV METODOLOGIE E FASI DI INTERVENTO
Sezione 1 – Analisi nelle necessità di intervento
Sezione 1.1 - Epidemiologia descrittiva dei bisogni
1. Epidemiologia descrittiva dei bisogni: riferimenti nazionali istituzionali e scientifici  
2. Gli osservatori epidemiologici  
3. Le Agenzie regionali per la protezione ambientale (ARPA) 
4. Epidemiologia psichiatrica: l'analisi dei bisogni di salute mentale 
5. Uno sguardo d'insieme: l'analisi dei bisogni di salute (HNA) 
Sezione 1.2 - Identificazione dei fattori di rischio e di protezione
1. Identificazione dei fattori di rischio e di protezione: gli studi di epidemiologia analitica 
2. Gli studi qualitativi  
3. Valutazione del rischio  
Sezione 2 – Censimento delle risorse e delle possibilità di intervento
1. Epidemiologia dei servizi sanitari: riferimenti nazionali istituzionali e scientifici  
2. La valutazione delle tecnologie sanitarie (HTA)  
Sezione 3 – Strategie di intervento
1. Prevenzione primaria 
2. Educazione critica alla salute
3. Promozione della salute e modelli di cambiamento  
4. Vigilanza e controllo  
5. Prevenzione secondaria  
6. Prevenzione terziaria 
7. Genetica, epigenetica e ruolo dell'ambiente 
8. Le comunità di pratica 
Sezione 4 – Il giudizio e la valutazione degli interventi
1. Sanità pubblica e prevenzione: dalla valutazione, al giudizio, alla necessità 
2. Efficacia (giudizio professionale, EBM e EBP) 
3. Efficienza (valutazione aziendale) 
4. Eticità (giudizio morale) 
5. Qualità (giudizio organizzativo) 
6. Il monitoraggio e i sistemi di sorveglianza degli interventi in Sanità pubblica e nella prevenzione 
Parte V STRUMENTI E TECNICHE DI INTERVENTO
1. Dipartimenti di prevenzione: realtà e prospettive  
2. Tecniche di gestione nel Dipartimento di prevenzione  
3. Gli interventi di preparazione e risposta alle emergenze 
4. Gli interventi di comunicazione del rischio 
5. Gli interventi di prevenzione ambientale 
6. Gli interventi di vaccinazione  
7. Gli altri interventi di prevenzione delle malattie infettive 
8. Gli interventi di prevenzione cardiovascolare  
9. Gli screening oncologici  
10. Screening oncologici: qualità, formazione, comunicazione  
11. Gli interventi di prevenzione degli incidenti stradali  
12. Gli interventi di prevenzione degli incidenti domestici  
13. Gli interventi di prevenzione degli infortuni sul lavoro  
14. Gli interventi di prevenzione delle malattie professionali  
15. Gli interventi di prevenzione delle patologie legate a stress e organizzazione sul luogo di lavoro  
16. Gli interventi di prevenzione del mobbing  
17. Gli interventi di tutela della sicurezza alimentare: linee guida europee  
18. Gli interventi di tutela della sicurezza alimentare e dell'igiene della nutrizione nei Dipartimenti di prevenzione 
19. Gli interventi di promozione della nutrizione corretta 
20. Gli interventi di tutela dell'acqua potabile  
21. Gli interventi di tutela delle acque di balneazione 
22. Gli interventi di tutela della salute mentale 
23. Gli interventi di prevenzione delle dipendenze patologiche  
24. La psicoterapia come intervento di prevenzione  
25. Gli interventi di prevenzione della disabilità  
26. Gli interventi di contrasto delle disuguaglianze di salute 
27. Gli interventi di tutela della salute dei reclusi  
28. Gli interventi di tutela di viaggi, aeroporti, porti 
29. Gli interventi di farmacovigilanza  
30. Gli interventi di Medicina legale 
31. Gli interventi di prevenzione del rischio chimico, fisico e biologico in ospedale 
Postfazione: più che una conclusione 
Glossario dei termini inglesi 
Repertorio delle sigle


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top