SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Manuale del perito e del consulente tecnico

Manuale del perito e del consulente tecnico

Autori Gennaro Brescia
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 820
Pubblicazione Giugno 2015 (VII Edizione)
ISBN / EAN 8891611383 / 9788891611383
Collana Professionisti & Imprese

- Aspetti della procedura
- Pratica professionale
- Liquidazione dei compensi
- Formulario personalizzabile
- SPECIALE: Processo Civile Telematico

Prezzo Online:

89,00 €

Spedizione Gratuita

Quest’apprezzatissima Opera - ampliata e rivista con un nuovo capitolo e applicativo sul processo civile telematico - si configura come una Guida indispensabile allo svolgimento dell’incarico di perito e consulente tecnico in ambito civile e penale: procedimento d’iscrizione all’Albo, nomina, adempimenti e operazioni di consulenza tecnica, verbale e relazione, responsabilità e sanzioni.

Corredato da cd-rom contenente il Software Logos Box CTU nella sua versione "base" per la creazione e deposito della busta telematica, un formulario per la personalizzazione e stampa, la normativa e giurisprudenza di settore e uno specifico programma per il calcolo della parcella, il volume analizza gli aspetti giuridici, sostanziali e rituali, d'interesse pratico dei CTU e dei periti e illustra la concreta attuazione di una consulenza tecnica in sede civile, di una perizia in sede penale, di una consulenza tecnica per il pubblico ministero.

Ricca di riferimenti giurisprudenziali, facile da consultare grazie al supporto degli indici sistematico e analitico, il Manuale dedica parte del testo al tema della liquidazione dei compensi e degli adempimenti del CTU relativamente alla privacy ed esamina inoltre due fattispecie particolari di consulenza tecnica (processo tributario e navigazione marittima).

Parte I - La consulenza nel processo civile
1 La consulenza tecnica nel c.p.c.
1.1 Albo dei consulenti tecnici
1.2 Novità in tema di consulenza tecnica d’ufficio introdotte dalla legge n. 69
del 18 giugno 2009
1.3 Procedimento di iscrizione
1.4 Natura della consulenza tecnica d’ufficio
1.5 Ammissione della consulenza tecnica
1.5.1 Modalità
1.5.2 Affidamento dell’incarico
1.6 Nomina del consulente tecnico
1.7 Formulazione dei quesiti
1.8 Consulenza tecnica e ambiti territoriali
1.9 La figura del consulente tecnico di parte
1.10 Comunicazione dell’ordinanza di nomina
1.11 Astensione e ricusazione del consulente
1.11.1 Astensione
1.11.2 Ricusazione
1.12 Il giuramento del consulente tecnico
1.13 Adempimenti e operazioni di consulenza tecnica
1.13.1 Attività del consulente tecnico
1.13.2 Comunicazione alle parti dell’inizio delle operazioni di consulenza tecnica
1.13.3 Successive comunicazioni. Prosecuzione delle operazioni e rinvii
1.13.4 Comunicazioni e operazioni nel caso di accertamenti di natura contabile
1.13.5 Utilizzo di collaboratori e autorizzazioni
1.13.6 Chiarimenti e informazioni richiesti alle parti e/o raccolti da terzi
1.13.7 Acquisizione di documentazione da parte del c.t.u.
1.14 Aspetti di “procedimentalizzazione” del contraddittorio tecnico dinnanzi al c.t.u.
1.15 Verbale delle operazioni compiute e relazione di consulenza tecnica
1.16 Elementi della relazione
1.17 Termine per il deposito della relazione
1.18 Esame contabile
1.19 Cause di nullità della relazione di c.t.u.
1.20 Risoluzione delle questioni e intervento del giudice
1.21 Valutazione della consulenza tecnica da parte del giudice
1.21.1 La consulenza tecnica quale fonte di prova
1.21.2 Richiesta di chiarimenti, rinnovazione della c.t.u. e sostituzione del consulente
1.22 Responsabilità del consulente tecnico e relative sanzioni
1.22.1 La responsabilità del c.t.u.
1.22.2 Le varie ipotesi di responsabilità
1.23 La consulenza tecnica di parte
1.23.1 Termine per la nomina, onorari ed effi cacia probatoria della c.t. di parte
1.23.2 Responsabilità del consulente di parte e consulenze stragiudiziali
1.24 La consulenza tecnica preventiva ex art. 696 bis c.p.c.
1.24.1 Analisi comparata del testo normativo di cui agli artt. 696 e 696 bis c.p.c.
1.24.2 La nomina del consulente tecnico e la formulazione dei quesiti
1.24.3 Il giuramento e lo svolgimento della consulenza tecnica
1.24.4 La relazione di consulenza tecnica e il termine per il deposito
1.24.5 La funzione conciliativa della consulenza tecnica redatta ex art. 696 bis c.p.c.
1.25 La consulenza tecnica nel giudizio in appello
1.26 Aspetti deontologici delle funzioni di consulente tecnico e di perito
1.27 Attuazione pratica di una consulenza tecnica in sede civile
1.27.1 Formulazione dei quesiti e affidamento dell’incarico
1.27.2 Inizio operazioni di consulenza tecnica
1.27.3 Verbale delle operazioni
1.27.4 Operazioni di consulenza tecnica
1.27.5 La relazione di consulenza tecnica
1.27.6 La richiesta di liquidazione dei compensi
Parte II - La consulenza e la perizia nel processo penale
1 La perizia e la consulenza tecnica nel c.p.p.
1.1 Rilievi e accertamenti tecnico-scientifici
1.2 Perizia e consulenza tecnica in sede penale
1.2.1 Il principio di facoltatività della prova peritale ex art. 220 c.p.p.
1.2.2 La determinazione dell’oggetto della indagine peritale
1.2.3 Normativa di riferimento
1.2.4 Singole fattispecie
1.3 Albo dei periti
1.4 Nomina del perito
1.5 Operazioni peritali e relazione di perizia
1.5.1 Operazioni preliminari alla perizia
1.5.2 Adempimenti del perito e relazione di perizia
1.6 Poteri e facoltà del perito
1.6.1 Potere di consultare atti, documenti e cose
1.6.2 Potere di richiesta di notizie
1.6.3 Potere di presenziare all’esame e all’assunzione delle prove
1.7 Audizione del perito nel dibattimento
1.8 La valutazione dei risultati della perizia
1.9 Responsabilità del perito e relative sanzioni
1.9.1 Responsabilità disciplinare
1.9.2 Responsabilità civile
1.9.3 Responsabilità penale
1.9.4 Obbligo di assumere l’incarico
1.9.5 Falsa perizia
1.9.6 Frode processuale
1.9.7 Sanzioni per corruzione in atti giudiziari
1.9.8 Omessa o ritardata denuncia di reato
1.9.9 Responsabilità penale del consulente tecnico nel processo penale
1.10 La perizia nella prassi
1.10.1 La perizia nell’incidente probatorio
1.10.2 La perizia nel dibattimento
1.11 Incarichi collegiali e ausiliari del perito
1.12 La consulenza tecnica in sede penale
1.13 Il consulente tecnico: attività e natura
1.14 Il ruolo del consulente tecnico nel processo penale
1.15 I poteri dei consulenti tecnici di parte nominati dal Pubblico Ministero e/o eventualmente dalla difesa
1.16 Incompatibilità all’assunzione del ruolo di consulente tecnico
1.17 Individuazione del consulente e l’oggetto dell’accertamento
1.18 Il consulente tecnico e la ricerca della prova
1.19 Analisi delle singole fattispecie
1.20 Il consulente tecnico del P.M. nell’indagine preliminare
1.20.1 Consulenti tecnici del Pubblico Ministero (art. 359 c.p.p.)
1.20.2 Accertamenti tecnici non ripetibili (art. 360 c.p.p.)
1.20.2.1 I soggetti da “avvisare”
1.20.2.2 Le modalità dell’avviso
1.20.2.3 L’utilizzabilità dei risultati dell’accertamento
1.20.2.4 L’avviso ex art. 415 c.p.p. e le consulenze successive all’esercizio dell’azione penale
1.20.3 Consulenza tecnica nel caso di incidente probatorio (art. 392 c.p.p.)
1.21 La consulenza tecnica nell’udienza preliminare
1.22 La consulenza tecnica extraperitale
1.22.1 Il consulente tecnico, ex art. 233 c.p.p., in dibattimento
1.23 La consulenza tecnica endoperitale
1.24 La valutazione della consulenza
1.25 Modalità di esame del perito e dei consulenti ed acquisizione delle relazioni scritte
1.26 I doveri del consulente tecnico di parte nel corso del dibattimento
1.27 Aspetti procedurali sulla utilizzabilità dibattimentale dei risultati degli accertamenti tecnico-scientifici
1.28 Attuazione pratica di una perizia in sede penale
1.28.1 Formulazione dei quesiti e inizio delle operazioni peritali
1.28.2 Verbale delle operazioni
1.28.3 Operazioni peritali
1.29 Attuazione pratica di una consulenza tecnica ex art. 359 c.p.p.
1.29.1 Conferimento dell’incarico e formulazione dei quesiti
1.29.2 Operazioni di consulenza tecnica (ex art. 359 c.p.p.)
Parte III - La liquidazione dei compensi in campo civile e penale
1 Normativa di riferimento
1.1 Le tariffe ministeriali e la valutazione della loro adeguatezza
1.2 Il d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 e il d.m. 30 maggio 2002
1.3 La disciplina stabilita dalla legge 8 luglio 1980, n. 319 e dal d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle spese di giustizia)
2 Il compenso del consulente tecnico d’ufficio
2.1 Gli ausiliari del magistrato nel processo penale e nel Testo unico delle spese di giustizia
2.2 L’individuazione della voce della tabella di riferimento
2.3 L’individuazione del valore di riferimento
2.4 L’aumento degli onorari ai sensi dell’art. 52, comma 1, del d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 (ex art. 5, legge 8 luglio 1980, n. 319)
2.5 L’aumento degli onorari per dichiarata urgenza e per prestazioni di breve durata
2.6 La proroga del termine di deposito e le sanzioni in caso di ritardo
2.7 L’incarico collegiale
2.8 La liquidazione delle indennità e delle spese di viaggio
2.9 La liquidazione del rimborso delle spese
2.10 L’ausilio di coadiutori e altri prestatori d’opera
2.11 La parte onerata al pagamento del compenso all’ausiliario
3 Fattispecie particolari
3.1 Premessa
3.2 La perizia e la consulenza tecnica in materia amministrativa, contabile e fiscale (art. 2, d.m. 30 maggio 2002)
3.3 La perizia e la consulenza tecnica in materia di valutazione (art. 3, d.m. 30 maggio 2002)
3.4 La perizia e la consulenza tecnica in materia di bilancio (art. 4, d.m. 30 maggio 2002)
3.5 La perizia e la consulenza tecnica in materia di inventari, rendiconti e situazioni contabili (art. 5, d.m. 30 maggio 2002)
3.6 La perizia e la consulenza tecnica in materia di rapporto di lavoro (art. 10, d.m. 30 maggio 2002)
3.7 La perizia e la consulenza tecnica in materia edilizia (art. 11, d.m. 30 maggio 2002)
3.8 La perizia e la consulenza tecnica in materia di rispondenza a prescrizioni di progetto, contratti, capitolati e norme (art. 12, d.m. 30 maggio 2002)
3.9 La perizia e la consulenza tecnica in materia di estimo (art. 13, d.m. 30 maggio 2002)
3.10 La perizia e la consulenza tecnica in materia medico-legale (artt. 20 e 21, d.m. 30 maggio 2002)
3.11 La perizia e la consulenza tecnica in materia psichiatrica (art. 24, d.m. 30 maggio 2002)
4 Il decreto di liquidazione del magistrato
4.1 La domanda di liquidazione
4.2 Il decreto di liquidazione del magistrato
4.3 Il titolo di pagamento e i successivi adempimenti
4.4 Responsabilità delle parti per il pagamento delle spese e del compenso al consulente tecnico d’ufficio
4.5 L’opposizione al decreto di liquidazione del magistrato
Parte IV - Il processo civile telematico e la consulenza tecnica d’ufficio
1 Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio
1.1 Premessa
1.2 Le fasi della consulenza tecnica di ufficio nel processo telematico
1.3 Il conferimento dell’incarico e le operazioni peritali
1.4 Il deposito telematico dell’elaborato peritale
1.5 Formato messaggi di posta elettronica certificata e flusso di deposito
Parte V - Adempimenti del c.t.u. e ulteriori campi di applicazione
1 Obblighi in materia di privacy per consulenti tecnici e periti
1.1 Premessa
1.2 Il rispetto dei principi di protezione dei dati personali
1.3 Comunicazione dei dati
1.4 Conservazione e cancellazione dei dati
1.5 Misure di sicurezza
1.6 Obblighi per consulenti tecnici di parte nei procedimenti giudiziari
2 La consulenza tecnica nel processo tributario
2.1 La consulenza tecnica e la sua ammissibilità nel processo tributario
2.2 La fi gura del consulente tecnico e le funzioni attribuite nel processo tributario
3 La consulenza tecnica nella navigazione marittima
3.1 La consulenza tecnica nelle cause marittime
3.2 Il sinistro marittimo
3.3 Albo dei consulenti tecnici nelle cause marittime
3.4 Nomina del consulente tecnico nelle cause marittime
3.5 Adempimenti e funzioni del consulente tecnico nelle cause marittime
3.6 Arbitrato dei consulenti tecnici
3.7 Intervento dei consulenti di parte
3.8 Il compenso del consulente tecnico
Formulario
1 Documentazione occorrente per l’iscrizione all’Albo dei consulenti tecnici del giudice
2 Documentazione occorrente per l’iscrizione all’Albo dei periti
3 Domanda per l’iscrizione all’Albo dei c.t.u.
4 Domanda per l’iscrizione all’Albo dei periti
5 Istanza di astensione dall’incarico di c.t.u.
6 Istanza di ricusazione del consulente tecnico
7 Atto di nomina c.t.p.
8 Dichiarazione di nomina c.t.p.
9 Comunicazione di inizio operazioni di consulenza tecnica
10 Verbale di inizio delle operazioni di consulenza tecnica
11 Istanza di proroga per il deposito della relazione
12 Verbale di conciliazione
13 Relazione di consulenza tecnica nel caso di avvenuta conciliazione delle parti
14 Richiesta di liquidazione dei compensi
15 Ricorso in opposizione alla liquidazione degli onorari di c.t.u.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top