SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

La notificazione dei verbali di violazione del Codice della strada tramite posta elettronica certificata

La notificazione dei verbali di violazione del Codice della strada tramite posta elettronica certificata

Autori Massimo Ancillotti, Giuseppe Carmagnini
Editore Maggioli Editore
Pagine 56
Pubblicazione Aprile 2018 ( Edizione)
ISBN / EAN / 9788891628763

La guida operativa per gestire la notifica dei verbali di violazione del Codice della strada tramite Posta Elettronica Certificata

Prezzo Online:

14,90 €

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Online:
14,90 €

Disponibilità: Disponibile

Uno strumento operativo indispensabile per affrontare e risolvere le problematiche aperte dall'entrata in vigore del DM 18 dicembre 2017 e per comprendere il nuovo quadro normativo di riferimento alla luce delle novità introdotte.

Massimo Ancillotti
Vice Comandante Generale della Polizia Locale di Roma Capitale.
Giuseppe Carmagnini
Responsabile Ufficio Contenzioso e Supporto Giuridico della Polizia Municipale di Prato.

1. Dalla fine di Poste s.p.a. quale gestore del servizio universale all’avvio della notificazione dei verbali di accertamento di violazioni al codice della strada, tramite posta elettronica certificata
1.1. Premessa 
1.2. Lo scenario normativo di riferimento 
1.3. Articolo 1, commi 57 e 58 della legge 4 agosto 2017, n. 124 – Legge annuale per il mercato e la concorrenza: modifica articoli 4 e 5 d.lgs. 22 luglio 1999, n. 261. La fine del monopolio di Poste s.p.a. 
1.4. La modifica alla legge 20 novembre 1982, n. 890 recante la disciplina della notificazione di atti a mezzo posta
2. Il decreto Ministero dell’interno 18 dicembre 2017. Disciplina delle procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni al codice della strada, tramite posta elettronica certificata 
2.1. Premessa
2.2. Il quadro normativo di riferimento 
2.3. I termini temporali di entrata in vigore dell’obbligo di notificazione prioritaria tramite posta elettronica certificata 
2.4. Ambito di applicazione del d.m. 18 dicembre 2017 
2.5. Atti interessati dalla notificazione al domicilio digitale 
2.5.1. Il preavviso ed i verbali meccanizzati  
2.5.2. La notificazione tramite posta elettronica certificata di atti destinati al contribuente (cartelle di pagamento e ingiunzioni fiscali) 
2.6. I destinatari della notificazione tramite posta elettronica certificata 
2.6.1. L’elezione del domicilio digitale speciale 
2.6.2. Soggetti obbligati a dotarsi di domicilio digitale 
2.7. La titolarità del potere di notificazione tramite posta elettronica certificata 
2.8. Le spese di notifica e di procedimento 
2.9. La responsabilità contabile 
3. La procedura di notificazione tramite posta elettronica certificata 
3.1. Definizioni 
3.2. Indici nazionali dei domicili digitali oggetto di necessaria e preventiva consultazione  
3.3. Analisi dei nuovi flussi di lavoro. Processo di formazione dei verbali di violazione del codice della strada da notificare tramite posta elettronica certificata 
3.3.1. Avvio del procedimento. Tipologia di modelli e verbali di accertamento e contestazione della violazione utilizzati dagli organi di polizia stradale e formazione del documento informatico da notificare
3.3.2. Le copie dei verbali e l’attestazione di conformità all’originale 
3.3.3. Lo sviluppo successivo della procedura 
4. Il meccanismo di notificazione tramite posta elettronica certificata 
4.1. Premessa 
4.2. La relazione di notificazione 
4.3. Gli allegati 
4.4. Il momento di perfezionamento della notifica tramite PEC 
4.5. Conseguenze in caso di notificazione tramite PEC eseguite in modo difforme da come prescritto  
4.6. Notifica non andata a buon fine


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top